Convenzione Corpo Militare EI-ACISMOM (14-02-2014)

Divise, medaglieri personali, nastrini, autorizzazioni.
Uniforms, personal decorations, ribbons use and authorization.

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Re: Convenzione Corpo Militare EI-ACISMOM (14-02-2014)

Messaggioda Romegas » sabato 13 settembre 2014, 21:45

Giusta considerazione di Tomaso [thumb_yello.gif]
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4538
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Convenzione Corpo Militare EI-ACISMOM (14-02-2014)

Messaggioda gnr56 » lunedì 15 settembre 2014, 17:24

Delehaye ha scritto:c'è da dire però che l'articolo 1763 del DECRETO LEGISLATIVO 15 marzo 2010, n. 66 "Codice dell'ordinamento militare" recita:

Art. 1763 "Servizi in tempo di pace"
1. Per il funzionamento dei suoi servizi in tempo di pace l'associazione suddetta ha facoltà di arruolare personale volontario scelto tra i cittadini aventi anche obblighi militari.
2. In caso di chiamate alle armi indette dall'autorità militare, gli aventi obblighi militari di cui al presente articolo devono sempre rispondere alla chiamata dell'autorità stessa.


quindi sembrerebbe che il doppio piede in staffa potrebbe anche esserci, ma a chiamate "sovrapposte" valga quella della Riserva.
Ma come ci si comporta se il tizio è in mizzione CM-EI-ACISMOM e ha una chiamata dalla Riserva? pianta in asso l'Acismom e parte con la Riserva? [hmm.gif]


Nulla vieterebbe che il richiamo da CM-EI-ACISMOM si trasformi in richiamo EI o sia distaccato per le esigenze di FF.AA. ai compiti ad esso assegnati.

Ma stiamo proprio spaccando il capello in quattro con un caso che non ha possibilità di accadere per la natura stessa dei richiami che avvengono sempre i maniera concordata tra i soggetti interessati.

Perchè scrivere "tenere i piedi in due staffe"? Questa espressione , normalmente, ha un valore negativo mentre il dare la disponibilità per un duplice impiego, peraltro previsto dalla norma richiamata, ha un alto contenuto positivo. [thumb_yello.gif]
gnr56
 
Messaggi: 1240
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: Convenzione Corpo Militare EI-ACISMOM (14-02-2014)

Messaggioda Delehaye » lunedì 15 settembre 2014, 17:50

se io ho una torta da offrire... vado ad una festa [cheers.gif] e la porto intera... se devo andare a due feste non potrò che portane metà all'una e metà all'altra!

suvvia... siamo così sicuri che ci si iscrive ai corpi ausiliari per puro spirito di servizio? [angel] [dev.gif]
ci sarebbero di cosa da raccontare! [zip.gif]

e comunque sì! quella frase la intendo con accezione assolutamente negativissima! [dev.gif]

qui in italia poco pochissimo funziona... è sempre una visione abborracciata, salviamo il salvabile, una mano lava l'altra, italiani brava gente ed armamentario solito!

se (come DEVE essere!!!) una riserva funziona bene, come se (come DEVE essere!!!) i corpi ausiliari funzionano bene... ci sarebbero impieghi giornalieri! aggiornamenti, esercitazioni in bianco, operatività in e fuori area... emergenze ed ordinario! evito di parlare della rappresentanza...
il fatti che non è così purtroppo NON giustifica (per far qualcosa!...) lo stare in 2 staffe!

provocatoriamente... ma se NON ci fosse l'incompatibilità tra cm-cri e cm-ei-acismon... quanti avrebbero tre piedi in una staffa??? [zip.gif] :x
"Venne anche preso lo stendardo da battaglia (guðfani), che chiamavano "Corvo"."
Avatar utente
Delehaye
 
Messaggi: 2334
Iscritto il: martedì 28 febbraio 2012, 1:42
Località: Napoli

Re: Convenzione Corpo Militare EI-ACISMOM (14-02-2014)

Messaggioda gnr56 » lunedì 15 settembre 2014, 19:19

Se vado a due feste distinte, porto due distinte torte. [king.gif]

Il vostro Corpo ha numeri abbastanza piccoli, su scala nazionale inferiore al migliaio dal milite (come li chiamate i militari semplici?) al Comandante del Corpo.

Ma noi (CM CRI) , teoricamente, abbiamo circa 18.000 arruolati che una indagine dell'allora Sovraintendente Gen. (CC) Russo indicava come "pronti all'operatività" in circa 5.000 come potremmo essere impiegati giornalmente? Quante risorse richiederebbe?

Ecco che quindi i numeri di impiego sono relativamente bassi e per delimitate occasioni: nelle situazioni operativi , inevitabilmente, vengono impiegati prima coloro che sono in servizio continuativo (circa 1.200 persone) e poi il volontario ad alto contenuto professionale (medici e infermieri, tecnici sanitari),

Rimane l'addestramento , ma anche qui i numeri sono molto piccoli rispetto alla massa degli arruolati basta consultare l'apposita pagina sul sito nazionale (http://www.cri.it/flex/cm/pages/ServeBL ... gina/23137).

Rimane la rappresentanza ma anche lì i numeri sono modesti.

Per cui, ripeto, chi vuole essere presente per spirito di servizio e in una dimensione militare, che è anche questo servizio, perchè non può essere arruolato in due realtà diverse ma complementari?

Essere arruolati in due Corpi ausiliari? No questo no, sarebbe eccessivo, però....però non comprendo perchè se uno si vuole prosciogliere da un Corpo per confluire nell'altro non possa avere riconosciuta la sua carriera e grado pregresso. [hmm.gif]
gnr56
 
Messaggi: 1240
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Precedente

Torna a Uniformologia



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti