ASS. ARMA divise e decorazioni

Divise, medaglieri personali, nastrini, autorizzazioni.
Uniforms, personal decorations, ribbons use and authorization.

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda fabione 66 » giovedì 6 febbraio 2014, 18:55

T.G.Cravarezza ha scritto:Ma cosa stai scrivendo?


T.G.Cravarezza ha scritto:In aggiunta ad essa e per sostenerne le eventuali carenze in casi straordinari, esistono anche i Corpi militari ausiliari (appunto di "aiuto").


non ho nulla da aggiungere dal Tuo scritto [glasses3.gif]
Fabio
ci sono molte medaglie testimoni dell'incapacità degli stati a governare ...poche della capacità a fraternizzare... quali emularne le gesta ?
fabione 66
 
Messaggi: 1974
Iscritto il: venerdì 29 ottobre 2010, 10:53

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda gnr56 » giovedì 6 febbraio 2014, 20:26

Non so se sia una svista del 24 Ore, mi chiedo come possano essere così tanti

"..... come i 674 mila euro assegnati per l'ultimo trimestre dell'anno alle associazioni combattentistiche composte da ex militari."

fonte: http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... d=AbZornlI
gnr56
 
Messaggi: 1234
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda T.G.Cravarezza » giovedì 6 febbraio 2014, 21:03

Considerando che le Associazioni d'Arma e Combattentistiche sono una cinquantina circa, verrebbero più o meno 12 mila euro ad associazione: non mi pare una cifra così esorbitante.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6312
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda Delehaye » giovedì 6 febbraio 2014, 23:48

solo delle precisazioni... il mio 1/2 cent!

1) il fatto che chi è/sarebbe "attaccato" all'uniforme sia o un imboscato in corpi ausiliari o chi non era oerativo...
beh io ho servito la Patria da Ufficiale in ente operativo (molto!) non ausiliario, sono attaccato (ovviamente non in maniera morbosa!) alla mia Uniforme che aggiorno alle nuove disposizioni. la mia uniforme non porta nessun nastrino (decorazione e/o incarico) alla mia "epoca" ste cose (nastrificazione compulsiva) non c'erano ed io non sono insignito di nessuna medaglia e non appartengo a nessun ordine. oltre ai gradi sulle spalline, alle mostrine al bavero ho sul lato destro della pattina del taschino sinistro il distintivo della mia brigata d'appartenenza storica (secondo le vigenti disposizioni!) e al centro del taschino sinistro, sulla piega a soffietto, 2 distintivi, uno sopra l'altro: quello della Riserva Selezionata (a cui adesso appartengo) e quello da Congedato (UNUCI) poichè lo sono. unico "vezzo" (fuori ordinanza! lo ammetto!) è che sul berretto e sul basco il fregio di specialità riporta ancora la pulce col numerale del mio "storico" reparto d'appartenenza (in realtà avrei dovuto avere le pulci piene, senza nessun numerale!)
Quando richiamato in servizio nella Riserva Selezionata, rimuovo il distintivo da Congedato (UNUCI), sostituendolo (se è il caso!) col distintivo del reparto in cui sono inquadrato, rimuovendolo a fire richiamo.

2) sono per il porto dell'uniforme da parte dei congedati così come riporta e prevede la legislazione/normativa. ovvio non c'è nessun obbligo all'utilizzo: è un onore! e come tale DEVE essere visto e sentito da chi indossa l'uniforme. rendere omaggio alla propria Patria e non a se stessi! quindi sobrietà nel pedissequo rispetto della normativa in vigore.

3) avrei da chiedere un qualcosa su un dubbio che mi si è palesato leggendo queste oltre 20 pagine...
la normativa prevede per i congedati un distintivo che li identifichi in maniera inequivocabile. la normativa prevede 2 tipi di distintivi: quello da "drop" e quello da "soprabito"... non fa alcun cenno ad un distintivo da "scbt"... domanda provocatoria... non è che leggendo in combinato disposto (come dovrebbe farsi) la normativa, si voleva precludere al congedato l'utilizzo della scbt?

eppure:
"I militari delle categorie in congedo non in attività di servizio possono indossare l’uniforme, corredata obbligatoriamente del distintivo di appartenenza alla propria categoria,per partecipare a manifestazioni di carattere militare di particolare rilevanza nazionale e internazionale, nonché a :
- visite a Reparti militari in occasione di esercitazioni in territorio nazionale e all’estero;
- gare sportive e incontri tra delegazioni multinazionali in territorio nazionale e all’estero;
- esercitazioni di protezione civile organizzate da Enti/Comandi militari e/o Pubbliche Amministrazioni;
- raduni nazionali o internazionali delle Associazioni d’Arma o Combattentistiche munite di riconoscimento.
...
Allo scopo di consentire una agevole individuazione del personale in congedo è istituito apposito distintivo di appartenenza alla propria categoria, comprensivo dell’acronimo dell’Associazione (Figura 249, pag. 200). L’uso di tale distintivo costituisce obbligo"

[hmm.gif]
"Venne anche preso lo stendardo da battaglia (guðfani), che chiamavano "Corvo"."
Avatar utente
Delehaye
 
Messaggi: 2334
Iscritto il: martedì 28 febbraio 2012, 1:42
Località: Napoli

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda T.G.Cravarezza » venerdì 7 febbraio 2014, 0:12

Delehaye ha scritto:3) avrei da chiedere un qualcosa su un dubbio che mi si è palesato leggendo queste oltre 20 pagine...
la normativa prevede per i congedati un distintivo che li identifichi in maniera inequivocabile. la normativa prevede 2 tipi di distintivi: quello da "drop" e quello da "soprabito"... non fa alcun cenno ad un distintivo da "scbt"... domanda provocatoria... non è che leggendo in combinato disposto (come dovrebbe farsi) la normativa, si voleva precludere al congedato l'utilizzo della scbt?

eppure:
"I militari delle categorie in congedo non in attività di servizio possono indossare l’uniforme, corredata obbligatoriamente del distintivo di appartenenza alla propria categoria,per partecipare a manifestazioni di carattere militare di particolare rilevanza nazionale e internazionale, nonché a :
- visite a Reparti militari in occasione di esercitazioni in territorio nazionale e all’estero;
- gare sportive e incontri tra delegazioni multinazionali in territorio nazionale e all’estero;
- esercitazioni di protezione civile organizzate da Enti/Comandi militari e/o Pubbliche Amministrazioni;
- raduni nazionali o internazionali delle Associazioni d’Arma o Combattentistiche munite di riconoscimento.
...
Allo scopo di consentire una agevole individuazione del personale in congedo è istituito apposito distintivo di appartenenza alla propria categoria, comprensivo dell’acronimo dell’Associazione (Figura 249, pag. 200). L’uso di tale distintivo costituisce obbligo"

[hmm.gif]


Effettivamente lo avevo notato anche io questo particolare, ma è anche vero sulla scbt si indossa il distintivo di appartenenza che, per i congedati, non è altro che il distintivo della categoria in congedo, in forma metallica per l'ordinaria e in plastica per il soprabito (e quindi per la scbt). Penso sia una semplice dimenticanza, anche perché non si potrebbe partecipare a gare, esercitazioni et cetera in ordinaria [sweatdrop.gif]
Comunque anche lo scudetto per il soprabito non mi è mai capitato di vederlo indossato, pur essendo previsto.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6312
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda Pantheon » venerdì 7 febbraio 2014, 11:49

nicolad72 ha scritto:Che novità... i nostri padri si sono spesi i nostri risparmi... mi par ovvio che oggi si arranchi su tutto e si tagli il tagliabile. Paghiamo la spensieratezza degli anni 70 e 80.


Sì, il cosiddetto "incubo del contabile" per cui si ricerca unicamente il profitto istantaneo ma a scapito della collettività.
Spesso in questo ma anche in altri ambiti prevale il peso di pochi, che poi sono i "soliti ig-noti".
Mi fermo qui per non alimentare ulteriori polemiche.
Non dobbiamo tuttavia dimenticare, al di là di alcuni aspetti della discussione, a mio giudizio marginali per non dire concettualmente nocivi, che le associazioni d'arma costituiscono un patrimonio della nazione e della cultura militare.

Saluti.
Pantheon
 
Messaggi: 3277
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2010, 13:29

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda Luca Chirizzi » lunedì 10 febbraio 2014, 14:34

Visto che ci stiamo perdendo dietro il conto economico e il bilancio consuntivo, materia che trovo noiosa anzichè no non per via di quello che tratta ma per i motivi per la quale la stiamo trattando (ovvero arrampicarsi su di uno specchio già infranto almeno 6 pagine di forum fa), chiedo formalmente l'utilità di aggiungere l'accezione "corpo militare" alle parole Croce Rossa.

Personalmente penso che un soccorritore abbia dei problemi ben più gravi che la foggia dell'uniforme indossata, sempre se ci ricordiamo che quello dovrebbe essere un corpo di soccorso sanitario che può tranquillamente fare a meno della sovrastruttura della rappresentanza.

A meno che non siamo disposti ad ammettere una volta e per sempre che ci piace tanto la sensazione che la divisa ti fa provare quando la indossi in mezzo alla gente,per l'ennesima volta vi sottoporrò il dubbio di natura amletica che mi permetto di interpretare liberamente: "Essere o apparire militare, questo è il problema" [euro.gif]
Immagine
Avatar utente
Luca Chirizzi
 
Messaggi: 90
Iscritto il: mercoledì 2 ottobre 2013, 19:38
Località: Venezia

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda Fabione 966 » lunedì 10 febbraio 2014, 14:55

Luca Chirizzi ha scritto:Visto che ci stiamo perdendo dietro il conto economico e il bilancio consuntivo, materia che trovo noiosa anzichè no non per via di quello che tratta ma per i motivi per la quale la stiamo trattando (ovvero arrampicarsi su di uno specchio già infranto almeno 6 pagine di forum fa), chiedo formalmente l'utilità di aggiungere l'accezione "corpo militare" alle parole Croce Rossa.

Personalmente penso che un soccorritore abbia dei problemi ben più gravi che la foggia dell'uniforme indossata, sempre se ci ricordiamo che quello dovrebbe essere un corpo di soccorso sanitario che può tranquillamente fare a meno della sovrastruttura della rappresentanza.

A meno che non siamo disposti ad ammettere una volta e per sempre che ci piace tanto la sensazione che la divisa ti fa provare quando la indossi in mezzo alla gente,per l'ennesima volta vi sottoporrò il dubbio di natura amletica che mi permetto di interpretare liberamente: "Essere o apparire militare, questo è il problema" [euro.gif]


La sensazione ? vede Sig. Chirizzi come esposi in altro 3D posso assicurarle che in caso di necessità è proprio la divisa di militare foggia le persone si affidano .........altro che sensazione.....
------
accezione ? distinguo sarebbe maggiormente gradito considerato la storia e le tradizioni rappresentate........
....
sovrastruttura della rappresentanza ????????? [yikes.gif] [hmm.gif]
Sia Sprone Non Meta !
Fabione 966
 
Messaggi: 5
Iscritto il: mercoledì 17 luglio 2013, 15:23

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda Elmar Lang » lunedì 10 febbraio 2014, 15:19

Cito: "in caso di necessità è proprio la divisa di militare foggia le persone si affidano".

Senz'offesa, ci mancherebbe. Ma io in questo periodare non ci capisco nulla.

Scusatemi.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2939
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda Fabione 966 » lunedì 10 febbraio 2014, 15:24

Elmar Lang ha scritto:in caso di necessità è proprio la divisa di militare foggia le persone si affidano".


sono in treno ....
"in caso di necessità è proprio alla divisa di foggia militare che le persone si affidano"
si riconoscono si sentono più tranquille trovano la presenza dello stato ,fiducia e protezione.
...
Sia Sprone Non Meta !
Fabione 966
 
Messaggi: 5
Iscritto il: mercoledì 17 luglio 2013, 15:23

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda Luca Chirizzi » lunedì 10 febbraio 2014, 16:34

Fabione 966 ha scritto:
Elmar Lang ha scritto:in caso di necessità è proprio la divisa di militare foggia le persone si affidano".


sono in treno ....
"in caso di necessità è proprio alla divisa di foggia militare che le persone si affidano"
si riconoscono si sentono più tranquille trovano la presenza dello stato ,fiducia e protezione.
...


Ma vedi è qui l'equivoco, il congedato, il corpo militare croce rossa ecc. NON DEVONO trasmettere un bel niente perchè NON FANNO PARTE delle forze armate dello stato, semplicemente sfruttano una regola sbagliata per indossare la divisa senza averne una vera necessità di servizio, alle volte portandola pure in modo improprio senza subire un controllo o una sanzione disciplinare in caso di abuso
Immagine
Avatar utente
Luca Chirizzi
 
Messaggi: 90
Iscritto il: mercoledì 2 ottobre 2013, 19:38
Località: Venezia

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda Pantheon » lunedì 10 febbraio 2014, 17:15

Mi permetto di ricordare, ad onor di verità, che non solo le FFAA portano la divisa: Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria, Corpo Forestale dello Stato, Polizie locali... :roll:
Suvvia cerchiamo di non esagerare nel tenere ad ogni costo la propria posizione a riguardo.
Saluti.
Pantheon
 
Messaggi: 3277
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2010, 13:29

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda fabione 66 » lunedì 10 febbraio 2014, 17:25

Pantheon ha scritto:Mi permetto di ricordare, ad onor di verità, che non solo le FFAA portano la divisa: Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria, Corpo Forestale dello Stato, Polizie locali...

Certo Pantheon e cmq. non sostengo nessuna posizione visto che non mi riguarda.... più....
le persone in stato di necessità appena vedono una divisa di foggia militare si affidano in quanto rilevano istintivamente un punto di riferimento,inoltre le istituzioni stesse trovano maggior confidenza e sicurezza nel delegare compiti alle persone in divisa di foggia militare o dei Corpi dello Stato......mi spiace per le "divise civili" ma è così...sarà quel recondito senso istintivo primordiale ? o forse perchè gli appartenenti alla fine della fiera si sono dimostrati degni e competenti ?
Fabio
ci sono molte medaglie testimoni dell'incapacità degli stati a governare ...poche della capacità a fraternizzare... quali emularne le gesta ?
fabione 66
 
Messaggi: 1974
Iscritto il: venerdì 29 ottobre 2010, 10:53

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda nicolad72 » lunedì 10 febbraio 2014, 17:33

... questa discussione mi sta annoiando...

faccio una proposta: o scriviamo cose nuove oppure asteniamoci dal ribadire pedantemente le proprie posizioni.
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10182
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda Pantheon » lunedì 10 febbraio 2014, 17:43

fabione 66 ha scritto:....mi spiace per le "divise civili" ma è così...sarà quel recondito senso istintivo primordiale ? o forse perchè gli appartenenti alla fine della fiera si sono dimostrati degni e competenti ?


Ed è per questo che in Italia vi è la PROTEZIONE CIVILE... :roll:
Pantheon
 
Messaggi: 3277
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2010, 13:29

PrecedenteProssimo

Torna a Uniformologia



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite