ASS. ARMA divise e decorazioni

Divise, medaglieri personali, nastrini, autorizzazioni.
Uniforms, personal decorations, ribbons use and authorization.

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda fabione 66 » lunedì 30 dicembre 2013, 12:06

Forse Vi sarà capitato di notare nei raduni nel web foto piccole incongruenze storiche nel porto delle decorazioni a volte riconducibili al periodo storico della divisa altre decisamente fuori tempo altre personali ,non consentite non autorizzate mai viste riadattamenti insomma un vero e proprio poutpourrì....

segnalo il porto sulle uniformi associative d'arma di decorazioni che mi lasciano perplesso ? antiche nuove conquistate e meritate ....

Chiedo pubblicamente dove posso recepire una norma di comportamento generale in quanto SMD 010 non mi è ben chiara sulle applicazioni ?
suggerimenti ,codici etici e di comportamento...quanto possa essere utile a capire una linea guida che all'interno delle associazioni stesse non siano interpretate o tollerate liberamente.
Saluti
Fabio
ci sono molte medaglie testimoni dell'incapacità degli stati a governare ...poche della capacità a fraternizzare... quali emularne le gesta ?
fabione 66
 
Messaggi: 1974
Iscritto il: venerdì 29 ottobre 2010, 10:53

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda T.G.Cravarezza » lunedì 30 dicembre 2013, 12:39

Allora, se stiamo discutendo di divisa associativa (solitamente giacca e cravatta con un copribavero della giacca con i colori e le mostrine del Corpo di appartenenza, cravatta sociale, spilla e copricapo militare) ogni associazione decide autonomamente come comportarsi e non ci sono direttive da SMD a riguardo.
Nel momento in cui un congedato indossa, su autorizzazione della propria associazione d'arma, l'uniforme militare, deve rispettare le direttive di SMD (quindi indossare l'uniforme attualmente in essere e seguire i regolamenti attuali) e indicare il suo essere congedato tramite l'uso dell'apposito distintivo da collocarsi sul taschino sinistro.
Immagine

Riguardo le decorazioni, se si indossa la divisa sociale (quindi in borghese solo con copricapo militare, cravatta sociale...) allora le decorazioni spesso vengono indossate in formato grande durante cerimonie militari (4 novembre, 2 giugno, raduni....), ma anche in questo caso la scelta è personale/associativa.
Se si indossa l'uniforme prevista per le categorie in congedo, allora si devono rispettare i regolamenti della propria Forza Armata e quindi se per i militari in servizio, in quella cerimonia, è previsto l'uso della GU (grande uniforme) allora indosserà le decorazioni in formato grande, altrimenti seguirà le disposizioni ricevute dall'Ente militare locale che gestisce la cerimonia.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6385
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda fabione 66 » lunedì 30 dicembre 2013, 14:47

Sig. Amministratore
copio incollo e giro per conoscenza,in caso di ulteriori chiarimenti La contatterò privatamente se di interesse pubblico....pubblicherò !
.
Grazie
Fabio
ci sono molte medaglie testimoni dell'incapacità degli stati a governare ...poche della capacità a fraternizzare... quali emularne le gesta ?
fabione 66
 
Messaggi: 1974
Iscritto il: venerdì 29 ottobre 2010, 10:53

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda gnr56 » venerdì 3 gennaio 2014, 11:47

Saluto tutti gli appartenenti al Forum con l'augurio per un prospero e sereno Anno Nuovo.

Mi permetto di integrare l'intervento di Cravarezza per osservare che la SMD -G- 010 non fa riferimento ad una vera è propria autorizzazione che l'Associazione d'Arma concede o non concede al proprio iscritto ma si riferisce ad una semplice comunicazione che l'Associazione deve compiere, all'indirizzo dell'Ente militare che sovraintende alla manifestazione militare, di partecipazione del socio qualora utilizzi l'uniforme prescritta in quella cerimonia.

Questa segnalazione può essere effettuata, invero, anche dallo stesso interessato qualora non sia socio di alcuna associazione d'arma ricorrendo la condizione di militare in congedo.
Ultima modifica di gnr56 il venerdì 3 gennaio 2014, 12:00, modificato 1 volta in totale.
gnr56
 
Messaggi: 1234
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda nicolad72 » venerdì 3 gennaio 2014, 11:50

Non mi sento di condividere questa interpretazione, invero, direi assai personale... e potenzialmente foriera di molti abusi.

qual'è la fonte che la giustifica?
Nicola Ditta
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10365
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda gnr56 » venerdì 3 gennaio 2014, 12:04

Il testo stesso della normativa:

Partecipazione a manifestazioni a carattere militare (rif. SMD-G-010/2002,Artt. 32, 35 e 36)

I militari delle categorie in congedo non in attività di servizio possono indossare l’uniforme, corredata obbligatoriamente del distintivo di appartenenza alla propria categoria,per partecipare a manifestazioni di carattere militare di particolare rilevanza nazionale e internazionale, nonché a :

- visite a Reparti militari in occasione di esercitazioni in territorio nazionale e all’estero;

- gare sportive e incontri tra delegazioni multinazionali in territorio nazionale e all’estero;

- esercitazioni di protezione civile organizzate da Enti/Comandi militari e/o Pubbliche Amministrazioni;

- raduni nazionali o internazionali delle Associazioni d’Arma o Combattentistiche munite di riconoscimento.


L’Associazione deve inviare, con congruo anticipo, direttamente al Comando/Ente militare responsabile della manifestazione, l’elenco del personale partecipante indicandone il grado.


Nel caso particolare di manifestazioni all’estero, qualora il militare in congedo sia invitato a parteciparvi e l’Autorità invitante abbia espresso il gradimento della partecipazione in uniforme, lo Stato Maggiore della Difesa interesserà per il “nulla osta” la Rappresentanza Militare Italiana nel Paese estero interessato.


Le Associazioni d’Arma o Combattentistiche riconosciute, o le loro Sezioni, possono inviare gli elenchi delle persone interessate, comprensivi del grado.

Allo scopo di consentire una agevole individuazione del personale in congedo è istituito apposito distintivo di appartenenza alla propria categoria, comprensivo dell’acronimo dell’Associazione (Figura 249, pag. 200). L’uso di tale distintivo costituisce obbligo. In caso di reiterata inottemperanza a tale

obbligo, da comunicare direttamente allo Stato Maggiore della Difesa, sarà informato l’Ufficio di Gabinetto, e verranno adottati provvedimenti intesi a non estendere ulteriormente,al personale segnalato, gli inviti a manifestazioni militari.


Qualora il personale in congedo che intende partecipare in uniforme agli eventi consentiti non sia inquadrato in alcuna Associazione, dovrà segnalare autonomamente la propria partecipazione al Comando/Ente militare responsabile della manifestazione ed indossare il prescritto distintivo, senza riportare alcuna sigla.
gnr56
 
Messaggi: 1234
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda fabione 66 » venerdì 3 gennaio 2014, 12:52

Generalmente per partecipare ad una manifestazione di carattere militare si è invitati a farlo,ammesso che questo invito sia esteso dall'organizzatore a persone singole non appartenenti a nessuna associazione d'Arma ,quindi in completa autonomia l'invitato,comunica l'adesione all'organizzazione di parteciparvi in uniforme militare corredata da mostreggiature con stellette e distintivo di appartenenza alle categorie in congedo e solo dopo aver ricevuto l'approvazione dell'organizzatore ? nel caso fosse la procedura corretta potrebbe fregiarsi di tutte le decorazioni nel formato previsto dall'occasione,applicando SMD 010 ...???
Saluti
Fabio
ci sono molte medaglie testimoni dell'incapacità degli stati a governare ...poche della capacità a fraternizzare... quali emularne le gesta ?
fabione 66
 
Messaggi: 1974
Iscritto il: venerdì 29 ottobre 2010, 10:53

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda gnr56 » venerdì 3 gennaio 2014, 13:13

L'approvazione non è necessaria e la SMD - G- 010 non la prevede, basta aver effettuato la comunicazione con congruo anticipo e comprovato recapito ovvero invio con lettera raccomanda AR (la più pratica e consigliabile delle forme) o consegna diretta previo ricevimento di ricevuta di consegna o di copia del numero di protocollo assegnato dall'Ufficio Protocollo alla corrispondenza recapitata a mano.
gnr56
 
Messaggi: 1234
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda T.G.Cravarezza » venerdì 3 gennaio 2014, 13:26

Effettivamente la nota circolare SMD è questo ciò che afferma e anche a me, come a Nicola, ha sempre creato un dubbio circa la corretta interpretazione di quanto è affermato, poiché lascia troppa libertà a chiunque abbia servito in armi il Paese, di poter indossare l'uniforme militare, per quanto con il distintivo dei congedati. Insomma, ritengo che l'opportuno filtro di associazioni d'arma o dell'ente militare preposto sarebbe e dovrebbe essere necessario, altrimenti ad un qualsiasi 4 novembre ci troviamo con duemila persone in uniforme. Per carità, nulla di male, ma ritengo che per dimostrare il proprio attaccamento alle Forze Armate ed ai valori nazionali, sia sufficiente indossare il copricapo del reparto militare in cui si è svolto il servizio, senza bisogno di indossare obbligatoriamente l'uniforme che lascerei a chi è in servizio permanente o richiamato.
Ad ogni modo bisognerebbe davvero approfondire nel dettaglio la questione e capire se ciò che si evince dalla circolare SMD sia la norma o se ci sono state aggiunte interne posteriori.

Riguardo la domanda

nel caso fosse la procedura corretta potrebbe fregiarsi di tutte le decorazioni nel formato previsto dall'occasione, applicando SMD 010 ...???


come già risposto, nel momento in cui si indossa l'uniforme militare, per quanto con distintivo dei congedati, si dovrà rispettare il regolamento sull'uso dell'uniforme previsto dalla Forza Armata e da SMD. Pertanto se a quella cerimonia è previsto l'uso della grande uniforme, anche il congedato indosserà la grande uniforme con le relative medaglie in formato grande.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6385
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda nicolad72 » venerdì 3 gennaio 2014, 14:37

Questa normativa, così come è stata concepita, istiga le persone a non iscriversi alle associazioni d'arma, o peggio a far si che le stesse celino la propria appartenenza a queste, in modo che non siano costrette a passar per quelle (perché la singola associazione potrebbe ritenere non opportuna la partecipazione in uniforme ad una certa manifestazione) per utilizzare l'uniforme secondo il proprio esclusivo discernimento e piacere.

L'autore della norma è riuscito a creare una disposizione che consente l'esatto contrario di quello che si voleva fare... roba da campionati mondiali d'anarchia!
Nicola Ditta
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10365
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda gnr56 » venerdì 3 gennaio 2014, 14:39

Partecipando e assistendo da qualche decennio a manifestazioni commemorative militari, posso con assoluta tranquillità affermare che il rischio paventato da Tommaso sia di là da venire.

A differenza di altri Paesi, l'Italia e gli italiani- complice il Ventennio - hanno una sicura e forte avversione per le uniformi di qualsiasi natura esse siano.

E' difficile trovare militari in congedo che possano esibire uniformi complete ed aggiornate se non per una personale cura e attaccamento all'uniforme e la fortuna di non essere cambiati dimensionalmente nel corso degli anni.

Solo chi, per appartenenza alla RS o a Corpi Militari ausiliari, è obbligato - causa richiami ed impieghi - a tenerle sempre in ordine -accollandosi anche oneri non indifferenti e ricerche, ormai assai difficili, di luoghi dove approvigionarsi - può realmente esibirle e le circostanze perchè ciò avvenga sono, ormai, assai limitate - salvo i raduni d'arma - sono tre gli eventi pubblici annui: le celebrazioni per il 4 novembre, del 25 aprile e del 2 giugno.

Ragionevolmente chi le indossa sa di essere obbligato al rispetto puntuale di disposizioni, norme e regolamenti sull'uso dell'uniforme e norme di tratto a volte assai diverse dai comportamenti che si possono avere da civili per cui non vedo tutto questo desiderio di voler indossare un uniforme militare.

Partecipare ad una celebrazione militare inquadrati, nel susseguirsi degli ordini di attenti e di riposo, sotto la pioggia o il caldo torrido non costituisce certo una piacevole esperienza come qualcuno potrebbe pensare e se una persona dotata di una elementare ragionevolezza vi si sottopone è, a mio modesto parere, solo per il rispetto e l'adesione ai valori che con l'uniforme esprime e che sono insiti in quella celebrazione.
Ultima modifica di gnr56 il venerdì 3 gennaio 2014, 15:02, modificato 3 volte in totale.
gnr56
 
Messaggi: 1234
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda T.G.Cravarezza » venerdì 3 gennaio 2014, 14:43

Su questo non ci sono dubbi, però rimane il fatto che la norma, così come è scritta, la trovo molto rischiosa e spero vivamente sia stata emanata una circolare correttiva a riguardo (di cui però non sono a conoscenza e su cui mi informerò).
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6385
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda fabione 66 » venerdì 3 gennaio 2014, 15:33

appositamente ho aperto questo 3D
inoltre consultando il Forum posso confermare che vengono portate decorazioni che i vertici di corpo o la FFAA stessa non ne autorizza o non ne autorizzerebbe più il porto in osservanza ai noti elenchi sempre in aggiornamento ?!?!
a questo punto chi potrebbe tracciare una linea comportamentale condivisa ? le Ass.d'Arma ?
o SMD con un regolamento più preciso e meno interpretativo ?
Fabio
ci sono molte medaglie testimoni dell'incapacità degli stati a governare ...poche della capacità a fraternizzare... quali emularne le gesta ?
fabione 66
 
Messaggi: 1974
Iscritto il: venerdì 29 ottobre 2010, 10:53

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda T.G.Cravarezza » venerdì 3 gennaio 2014, 19:26

Non serve creare un nuovo regolamento. L'unico dubbio che è da verificare (e mi riprometto di sentire l'ufficio competente di SMD per avere conferma a riguardo) è circa l'uso di uniforme per i congedati tramite semplice comunicazione all'ente territoriale senza preventive autorizzazioni e senza il passaggio tramite le associazioni d'arma.
Riguardo le decorazioni non ci sono dubbi o interpretazioni: se si indossa l'uniforme militare si dovranno rispettare i regolamenti sull'uso dell'uniforme della rispettiva Forza Armata, pertanto chi indossa sull'uniforme militare, da congedato, nastrini o decorazioni non autorizzate, contravviene al regolamento. Se invece si indossa la divisa sociale (quindi, in base alle scelte delle singole associazioni, giacca e cravatta, eventuali copribavero con i colori dell'associazione, cravatta e spilla sociale e basco militare), dovrà rispettare il cerimoniale circa l'uso delle decorazioni (il regolamento sull'uso dell'uniforme dell'Esercito, ad esempio, stabilisce che durante le cerimonie militari, i militari in congedo ed in borghese possano indossare le decorazioni di cui sono insigniti in formato grande quando per i militari è prevista la grande uniforme) e dovrà ovviamente indossare solamente le decorazioni autorizzate dalla Repubblica Italiana come previsto dalla 178/1951
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6385
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: ASS. ARMA divise e decorazioni

Messaggioda T.G.Cravarezza » sabato 4 gennaio 2014, 1:27

Mi sono riletto il regolamento dei SMD e non è riportata la frase

Qualora il personale in congedo che intende partecipare in uniforme agli eventi consentiti non sia inquadrato in alcuna Associazione, dovrà segnalare autonomamente la propria partecipazione al Comando/Ente militare responsabile della manifestazione ed indossare il prescritto distintivo, senza riportare alcuna sigla.


Di seguito gli articoli riguardanti il personale in congedo:
Art. 31
Militari delle categorie in congedo
I militari delle categorie in congedo in temporanea attività di servizio sono da considerarsi, ai fini dell'uniforme e degli obblighi che ne derivano, in servizio attivo.
I militari dette categorie in congedo che, ai sensi dei successivi articoli, sono autorizzati ad indossare l'uniforme, sono tenuti all'osservanza delle relative norme in vigore per il personale in servizio.
Ai militari in congedo non in attività di servizio delle Forze di Polizia è precluso l'uso dell'uniforme.

Art. 32
Partecipazione a manifestazioni di carattere militare
I militari delle categorie in congedo non in attivita di servizio possono indossare l'uniforme per partecipare a manifestazioni di carattere militare di particolare rilevanza nazionale ed internazionale, nonche a:
•visite a Reparti militari in occasione di esercitazioni in territorio nazionale e all'estero;
•gare sportive e incontri tra delegazioni multinazionali in territorio nazionale e all'estero;
•a gare sportive di rilievo a carattere militare e incontri tra delegazioni multinazionali in territorio nazionale ed estero;
•nelle esercitazioni di protezione civile organizzate da Enti/Comandi militari e/o Pubbliche Amministrazioni;
•in occasione di raduni nazionali o internazionali delle Associazioni d'Arma o Combattentistiche munite di riconoscimento.
L'Associazione deve inviare, con congruo anticipo, direttamente al Comando/Ente Militare responsabile della manifestazione, l'elenco del personale partecipante indicandone il grado.
Nel caso particolare di manifestazioni all'estero, qualora il militare in congedo sia invitato a parteciparvi è l'Autorità invitante abbia espresso il gradimento alla partecipazione in uniforme, lo Stato Maggiore della Difesa interesserà per il "nulla osta" la Rappresentanza Militare Italiana nel paese estero interessato.

Art. 33
Partecipazione a manifestazioni di carattere religioso
I militari delle categorie in congedo possono indossare l'uniforme nelle cerimonie di cui Allegato "A", n.20, 24 e 25. L'Associazione, ovvero l'interessato, deve inviare, in tempo utile, comunicazione relativa alla data ed al luogo dell'evento direttamente al Comando/Ente militare territorialmente competente ai fini del rilascio del "nulla osta".

Art. 34
Manifestazioni militari a bordo di unità navali
Per le manifestazioni che si svolgono a bordo di unità navali, vale quanto precedentemente previsto.

Art. 35
Richieste avanzate dalle Associazioni Combattentistiche e d'Arma
Le Associazioni combattentistiche e d'Arma riconosciute, o le loro Sezioni, possono inviare gli elenchi predetti, comprensivi di grado delle persone interessate.
Allo scopo di consentire un'agevole individuazione del personale in congedo, è istituito apposito distintivo di appartenenza alla propria categoria comprensivo dell'acronimo dell'Associazione.
L'uso di tale distintivo costituisce obbligo.
In caso di reiterata inottemperanza, da comunicare direttamente allo Stato Maggiore della Difesa, sarà informato l'Ufficio Gabinetto, e verranno adottati i provvedimenti intesi a non estendere al personale segnalato gli inviti a manifestazioni militari.

Art. 36
Ufficiali di rango elevato
Gli Ufficiali di rango elevato dovranno concordare la loro presenza in uniforme con il Comando/Ente responsabile della manifestazione, in considerazione al grado rivestito dalla massima Autorità in servizio di cui è prevista la presenza alla cerimonia.


E' sempre precisato che è l'Associazione ad inviare i nominativi di coloro che interverranno in uniforme. L'unico articolo in cui si concede la possibilità all'interessato di indicare l'uso dell'uniforme riguarda la partecipazione a cerimonie di carattere religioso (funerali e matrimoni) che solitamente coinvolgere solo l'interessato e pochi colleghi e non l'intera associazione d'arma.
Anche riguardo al distintivo per la categoria dei congedati, l'articolo precisa:

Art. 134
Distintivo per il personale appartenente alla categoria in congedo (categoria B)
Distintivo metallico smaltato, a forma di scudo sannitico che comprende: una fascia di colore dorato che circonda lo scudo riportante i colori della bandiera nazionale con in cuore la stella in argento, simbolo di appartenenza all'Istituzione militare e recante intorno due rami dorati di quercia ed ulivo, simbolo del legame indissolubile ai valori della Repubblica.
Alla base e riportato l'acronimo dell'Associazione Combattentistica o d'Arma di appartenenza. Le dimensioni sono di 32 mm. x 25 mm.
Detto distintivo, a spillo o su pendente in cuoio, e applicato sul taschino sinistro dell'uniforme o al di sopra dei nastrini in base alla normativa vigente per ogni Forza Armata.
Nel caso in cui venga indossato l'impermeabile o il cappotto, e previsto un apposito scudetto in plastica cucito all'altezza dell'omero sinistro su detti capi di corredo, avente le stesse caratteristiche del distintivo di cui sopra e delle dimensioni: altezza mm. 66, larghezza mm. 48.

Anche in questo caso è precisata la presenza dell'acronimo dell'Associazione d'Arma di appartenenza.

Ho voluto cercare anche nei regolamenti sull'uso dell'uniforme delle singole Forze Armate. Ho potuto visionare quelli dell'Esercito, Aeronautica Militare e Arma dei Carabinieri.
L'Esercito espone la materia esattamente come SMD, specificando che solo le Associazioni d'Arma possono inviare gli elenchi del personale che indosserà l'uniforme.
L'Arma dei Carabinieri preclude l'uso dell'uniforme ai congedati per ovvi motivi.
L'Aeronautica Militare, invece, precisa le medesime norme presenti nel regolamento dell'Esercito, ma aggiunge la frase incriminata:
Uso dell’Uniforme da parte del personale in congedo
I militari delle categorie in congedo non in attività di servizio possono indossare l’uniforme, corredata obbligatoriamente del distintivo di appartenenza alla propria categoria, per partecipare a manifestazioni di carattere militare di particolare rilevanza nazionale e internazionale, nonché a:
- visite a Reparti militari in occasione di esercitazioni in territorio nazionale e all’estero;
- gare sportive e incontri tra delegazioni multinazionali in territorio nazionale e all’estero;
- esercitazioni di protezione civile organizzate da Enti/Comandi militari e/o Pubbliche Amministrazioni;
- raduni nazionali o internazionali delle Associazioni d’Arma o Combattentistiche munite di riconoscimento.
L’Associazione deve inviare, con congruo anticipo, direttamente al Comando/Ente militare responsabile della manifestazione, l’elenco del personale partecipante indicandone il grado.
Nel caso particolare di manifestazioni all’estero, qualora il militare in congedo sia invitato a parteciparvi e l’Autorità invitante abbia espresso il gradimento della partecipazione in uniforme, lo Stato Maggiore della Difesa interesserà per il “nulla osta” la Rappresentanza Militare Italiana nel Paese estero interessato.
Le Associazioni d’Arma o Combattentistiche riconosciute, o le loro Sezioni, possono inviare gli elenchi delle persone interessate, comprensivi del grado.
Allo scopo di consentire una agevole individuazione del personale in congedo è istituito apposito distintivo di appartenenza alla propria categoria, comprensivo dell’acronimo dell’Associazione (Figura 249, pag. 200). L’uso di tale distintivo costituisce obbligo. In caso di reiterata inottemperanza a tale obbligo, da comunicare direttamente allo Stato Maggiore della Difesa, sarà informato l’Ufficio di Gabinetto, e verranno adottati provvedimenti intesi a non estendere ulteriormente, al personale segnalato, gli inviti a manifestazioni militari.
Qualora il personale in congedo che intende partecipare in uniforme agli eventi consentiti non sia inquadrato in alcuna Associazione, dovrà segnalare autonomamente la propria partecipazione al Comando/Ente militare responsabile della manifestazione ed indossare il prescritto distintivo, senza riportare alcuna sigla.
Gli Ufficiali Generali o Colonnelli in congedo dovranno concordare la loro presenza in uniforme con il Comando/Ente responsabile della manifestazione, in considerazione al grado rivestito dalla massima Autorità in servizio di cui è prevista la presenza alla cerimonia.


A questo punto sembrerebbe che l'Aeronautica conceda qualcosa che SMD e le altre Forze Armate (della Marina non ho il regolamento sottomano) non concedono.
Alla luce di quanto riportato, già si dovrebbe ridurre il rischio di presenza selvaggia di personale in uniforme in congedo. Già il fatto che SMD richieda un controllo da parte delle Associazioni d'Arma è sinonimo che comunque un minimo di vigilanza e anche di responsabilità ci debba essere e non è sufficiente che io mi svegli il 4 novembre, invii un fax al Comando Regione indicando che parteciperò alle cerimonie del giorno in uniforme.
Resta comunque la questione che tutto il controllo è affidato alle Associazioni d'Arma e per l'Aeronautica nemmeno quello.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6385
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Prossimo

Torna a Uniformologia



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti