BENEFICENZA E CONVEGNO CULTURALE dello SMOC DEL.TOSCANA

Comunicati e notizie ufficiali di ordini non nazionali.
Official announcement and news by non-national chivalric orders.

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

BENEFICENZA E CONVEGNO CULTURALE dello SMOC DEL.TOSCANA

Messaggioda de alessandro » domenica 4 dicembre 2011, 20:08

Segnaliamo che la Delegazione Toscana dello SMOC ha provveduto e provvederà come consuetudine annuale a elargire beneficenza ad Enti Religiosi e Chiese.Venerdì i cavalieri del Coordinamento di Firenze hanno consegnato con un furgone generi alimentari a lunga conservazione alla Casa di Riposo per Anziani delle Piccole Sorelle dei Poveri (quintali di pasta,scatolame pomodori-legumi-carne,olio,zucchero,sale etc), le quali poi hanno ricevuto anche una significativa offerta per il completamento degli arredi della Casa, in funzione da ottobre dopo ristrutturazione. Le stesse sorelle hanno partecipato al convegno su LA CAVALLERIA CRISTIANA NELLA DIFESA DELLA SANTA CROCE SOTTO LE INSEGNE DI S.GIORGIO, portando i ringraziamenti ed i saluti a SAR la principessa D.Ines di Borbone Due Sicilie, figlia del nostro Gran Maestro SAR l'Infante D.Carlos di Borbone Due Sicilie, cugino diretto di SAR re Juan Carlos Borbone Spagna.Il convegno si è svolto nella splendida cornice della Sala Luca Giordano di Palazzo Medici Riccardi, già dimora di Lorenzo De'Medici ed attuale sede della Provincia di Firenze, con la partecipazione di quasi 150 persone intervenute da tutta la Toscana.Il vertice della Delegazione, con SE il marchese D.Domenico Serlupi Crescenzi Ottoboni (Supervisore e membro della Real Deputazione) e con SE il marchese D.Pietro Mazzarosa Prini Aulla(Vice Delegato) ed il Delegato,ha accolto i diversi conferenzieri e SAR al tavolo delle relazioni.Numerosi i cavalieri e simpatizzanti presenti, tra cui la Contessa Romana Pichi, il marchese Bartolini Salimbeni,il marchese Ridolfi i nobili Adilardi,Fineschi Sergardi,Westinghouse, accompagnati da rispettivi consorti.Hanno seguito l'evento culturale, organizzato con video-proiezioni,il capo di gabinetto della Provincia di Firenze, dr.Boni,autorità Comunali e della Questura fiorentina,una rappresentanza del S.Sepolcro di Lucca,altra di residenti Giorgiani con l'Archimandrita Nicola Papadopulos della Comunità Greco-Ortodossa locale,talune associazioni culturali toscane.E' stata allestita anche una esposizione di oggetti e documenti antichi su S.Giorgio, l'Ordine Costantiniano, collezioni di taluni confratelli, molto apprezzate da SAR.Nel corso delle sette relazioni che hanno analizzato il culto di S.Giorgio nella sua passio storica, nell'Araldica,negli Ordini e nella toponomastica, si è confermato l'estrema necessità di confermare la veridicità degli Ordini Cavallereschi a servizio della Santa Croce, ove è sempre più richiesta una seria partecipazione ad operare iniziative concrete e di sostegno a terzi bisognosi.Il distinguo tra Cavalleria e/o Associazionismo si è reso necessario, i cavalieri devono essere cooptati in tale organizzazione e suo servizio per la rispettiva dignità e non per tessera o sconti comitive. Molto apprezzato l'intervento di Mons.Drigani sull'argomento. Nel corso del convegno è stato presentato un progetto di collaborazione con un Comitato di privati che sta costruendo scuole per un paese in Togo (C.Scuola Linderberg) onde programmare dei concerti di beneficenza a Firenze ed in Toscana,ben evidenziato dalla stampa locale.Foto e dettagli a breve sul sito http://www.smocsgtoscana.altervista.org
ettore d'Alessandro di Pescolanciano
de alessandro
 
Messaggi: 29
Iscritto il: giovedì 22 giugno 2006, 13:25
Località: FIRENZE

Torna a Comunicati di Ordini non nazionali



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron