La famiglia più antica al mondo

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Alessio Bruno Bedini, Messanensis, GENS VALERIA

Re: La famiglia più antica al mondo

Messaggioda leone passante » mercoledì 25 luglio 2012, 16:55

E che dire della famiglia della Gherardesca, la quale, al netto delle leggende, è storicamente documentata già nel X secolo?
leone passante
 
Messaggi: 296
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 1:19

Re: La famiglia più antica al mondo

Messaggioda Furio » giovedì 26 luglio 2012, 13:40

Questa é una discussione molto.... soggettiva , segnalo comunque il libro <Lefamiglie più antiche del mondo> di Randek, leggendo ci si puo' rendere conto della relatività dei criteri e delle scelte...
Furio
 
Messaggi: 199
Iscritto il: venerdì 13 giugno 2008, 14:52

Re: La famiglia più antica al mondo

Messaggioda leone passante » sabato 28 luglio 2012, 1:15

l'unico criterio è quello della discendenza ininterrotta nella linea maschile legittima e naturale che si perpetui ad oggi
per intenderci: la discendenza di Azzo II d'Este e Cunegonda di Altdorf (della casa di Welf) si perpetua ad oggi negli Hannover-Brunswik-Luneburg ma in linea femminile quindi non rileva ai nostri fini
leone passante
 
Messaggi: 296
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2012, 1:19

Re: La famiglia più antica al mondo

Messaggioda Gens Galeria » lunedì 13 agosto 2012, 10:13

Buongiorno, allora io, pur non appartenendo ad una famiglia nobile, grazie alle ricerche di un certo Bernucci a fine '700, sono risalito ad un antenato nato presumibilmente agli inizi del 1200. L'ultimo atto notarile trovato dal Bernucci è del 1293 e riguarda il matrimonio del mio "diciannovesimosavolo" Nuto figlio di Alberto fu Benvenuto. Dunque presumendo che Nuto avesse 25 anni e considerando 30 anni lo spazio temporale tra ogni generazione, il Benvenuto dovrebbe essere nato nel 1208, 10 anni +/- .
Personalmente ho fatto meglio anche del Bernucci perché ho scovato nel codice Pellavicino, un atto del 20 febbraio 1279 in cui è citato proprio Alberto del fu Benvenuto de Castrum Sarzanae. Ma la ricerca non è ancora finita, perché nel codice Pellavicino ci sono diversi elenchi di nomi non ancora pubblicati, per cui non ho ancora perso la speranza di trovare almeno il padre del già citato Benvenuto! Fatemi in bocca al lupo!!
Gens Galeria
 
Messaggi: 62
Iscritto il: martedì 20 marzo 2012, 10:32

Re: RE: le famiglie più antiche del mondo

Messaggioda fbedini » venerdì 11 maggio 2018, 18:49

Alessio Bruno Bedini ha scritto:
fbedini ha scritto:Salve a tutti,
mio cugino, Alexander Bedini Guthrie, attuale chief clan dei Guthrie di Scozia, ha ascendenze documentate fino a Guglielmo Hauteville (aka William the Conqueror, sec XI).
Un saluto a tutti.


Avevo visto il sito http://www.clanguthrie.org/gofguth.html ed effettivamente è una bellissima ascendenza più che documentata :wink:

Anche in Italia ci sono famiglie che possono arrivare all'undicesimo secolo (non moltissime a dire il vero). Il problema è risalire oltre l'anno 1000.

A parte i Della Gherardesca non conosco nessuna famiglia poi che arrivi al IX secolo :wink:


Alessio, Sono rientrato in questo forum per caso e dietro segnalamento di un mio cugino. Anch'io ero curioso di sapere fino a quando si riuscisse a rintracciare le radici di una famiglia "odierna".
Credo comunque che sia difficile rintracciare le grandi famiglie europee a tempi prima del Mille. Le grandi famiglie dell'aristocrazia Romana vennero spazzate via con le invasioni barbariche che rimescolarono tutta l'Europa.
I Capetingi credo sia una delle pochissime famiglie che hanno ascendenze documentate (dubbiose) a prima di Eudo (sec IX) (nonno o bisnonno di Ugo Capeto).
In Spagna so che il primo re delle asturie (Pelagio?) pare fosse nipote di una famiglia nobile gota (qui parliamo di VIII secolo).
Francesco Bedini Jacobini
fbedini
 
Messaggi: 4
Iscritto il: mercoledì 30 gennaio 2008, 8:09
Località: Roma, Italia - Chicago, USA

Re: La famiglia più antica al mondo

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » venerdì 11 maggio 2018, 21:10

Eh si, pochissime sono le famiglie che hanno ascendenze documentate.
Per le famiglie "normali" ossia non regnanti, una problematica è che, a parte la scarsità dei documenti, i cognomi spesso non erano stabili.
La nostra famiglia ad esempio almeno per tutto il Cinquecento fu appellata come "Guidi" o "di Guido", poi nel Seicento come "Guidini" e solo nel Settecento come "Bedini".
Risalendo più indietro poi magari il cognome cambiava ad ogni generazione e.. diventa difficilissimo fare ricerche!
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6509
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: La famiglia più antica al mondo

Messaggioda Carlosesto » domenica 13 maggio 2018, 10:42

Non dimentichiamoci i Savoia [king.gif]
Carlosesto
 
Messaggi: 30
Iscritto il: mercoledì 27 agosto 2014, 18:05

Re: La famiglia più antica al mondo

Messaggioda Nicolella De Vicaris » martedì 15 maggio 2018, 10:45

Gentili signori,

giracchiando su questa parte del forum, in cui si parla di famiglie di antichissima nobiltà, mi sento felicemente chiamato in causa e vi scrivo sotto con gioia il mio contributo. Vi posso tranquillamente attestare (documenti storici alla mano come copie di pergamene, libri antichi originali, sarcofagi tutt'ora esistenti ecc.) che noi De Vicaris discendiamo in linea diretta, patrilineare ed ininterrotta dal normanno Roberto De Vicaris imperiale giustiziere di Federico Barbarossa a Venosa nel 1197. Il nipote (figlio ex filii) Giorgio De Vicaris (+ 1296) è sepolto in un sarcofago romano di spolio nell'atrio del Duomo di Salerno. Nel 1362 Jacobus De Vicaris riceve il feudo di Monteforte Cilento ed altri feudi dalla regina Giovanna I d'Angiò. Nel 1456 Francesco De Vicaris, fedelissimo del re Alfonso V d'Aragona, viene per ciò nominato cavaliere dell'Ordine della Giara. A metà del XVI secolo un De Rossi, zio materno del poeta Torquato Tasso (nato a Sorrento), imparentandosi con i De Vicaris, dà origine ai signori del castello di Quaglietta, nel Cilento. Nel 1754 Aniello De Vicaris è marchese di Santa Lucia del Cilento. Nel 1920 Carlo De Vicaris, di detti marchesi di Santa Lucia, rappresenta la famiglia nel Libro d'Oro della Nobiltà Italiana, risiedente in Napoli. Nel 1941 a Napoli (quartiere Vomero) durante i bombardamenti nasce mio padre, Antonio Rosario Nicolella De Vicaris, e dopo tante vicissitudini nel 1981 nasco io in Svizzera (causa emigrazione), ovvero N.H. don Damiano Alessio Nicolella De Vicaris de Venusio Carone Martucci (ulteriori cognomi da accertare), dei marchesi di Santa Lucia, patrizio napoletano. Chapeau!
Al termine di questa lunghissima storia di 821 anni (oggi, nel 2018), finalmente ho capito perchè da piccolo ero biondo con gli occhi azzurri :D . Vi voglio bene.
Però (e sicuramente gli altri amici del forum avranno vissuto la stessa esperienza) sai che pesantezza, già da bambino, abitare in una casa dove si parlano 6-7 lingue diverse, non puoi giocare nel salotto con la palla se no fai cadere lo stemma appeso al muro, e aprire il libro di storia alle elementari e vedere che parlano dei tuoi parenti...

Cordialità a tutti.
Nicolella De Vicaris
 
Messaggi: 93
Iscritto il: martedì 10 aprile 2018, 19:38

Re: La famiglia più antica al mondo

Messaggioda Giovanni Maione » mercoledì 16 maggio 2018, 15:46

Anche se non è la più antica, la genealogia di Mosè Maimonide (il rabbino Moshe ben Maimon) è documentata dettagliatamente a partire dall'XI secolo (capostipite: il rabbino Ovadyah I HaDayan).
Qualcuno l'ha pazientemente caricata in Geni.com: https://www.geni.com/family-tree/html5#76580159.
Il capostipite poi (e questo, non è però documentato puntualmente) viene indicato come discendente di Shimon ben Yehuda Nassi I, con un salto di circa 30 generazioni.
Giovanni Maione
 
Messaggi: 30
Iscritto il: mercoledì 7 febbraio 2018, 18:11

Precedente

Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti