Martucci - Martuzzi

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Alessio Bruno Bedini, Messanensis, GENS VALERIA

Martucci - Martuzzi

Messaggioda Martuzzi » venerdì 15 maggio 2009, 11:33

Nella mia ricerca dei Martuzzi ho riscontrato negli atti di nascita/matrimonio/
morte del 1600/1700 che il cognome veniva “latinizzato” in MARTUTIS e/o
MARTUCCYS e da qui ho visto spesso trasformarlo in Martucci
.
Questa pagina degli ESTIMI 1677 di Bagnacavallo
http://img228.imageshack.us/img228/8009/martuzzimartucci.pdf
("postata" in imageshack) è alquanto rappresentativa
e mi ha fatto sorgere un dubbio, non è che i Martuzzi in fondo derivano dai Martucci ?
I Martuzzi vengono iscritti nella nobiltà nel 1407
(Nobili per conferma di Ludovico il Moro e Conti dal 1856 per concessione da parte di Papa PIO IX)
Nell’Enciclopedia Araldica vengono menzionati come comandanti di truppe e nel secolo
XV “Aurelius Martutius Cotiniolae” è menzionato come capitano dello Sforza.
VEDASI http://www.iagiforum.info/viewtopic.php?f=3&t=8829

I Martucci (9 figli) nel 1342 abbandonano Firenze, poiché imparentati con Gualtieri di Brienne, Duca di Atene, avventuriero francese protetto da Roberto D'Angiò il quale aveva dovuto abbandonare precipitosamente la sua personale signoria a causa di una sommossa guidata dal "popolo grasso" ...
e si distribuiscono in varie regioni
VEDASI http://www.museodellaguerraperlapace.it/?arg=martucci
e si dedicano tutti all’arte delle armi,
strana coincidenza davvero !

===============================
Premetto che sono in contatto con il Dott. Gildo Martucci di Canosa Sannita proprietario del palazzo/museo Martucci
sopra descritto che mi dice che in effetti ha un "buco" fino alla fine del Medioevo...e che il suo "casato" è di origine da quello di Rossano Calabro...
questa... parte delle mie riflessioni a lui inviate:
SO' CHE LA MIA E' UN'IPOTESI AZZARDATA, MA AVENDO VISTO
1)Indicato sicuramente erroneamente l'avvocato Luigi Martuzzi nel GoogleBook "L'Archivio storico dell'ex Comune di Collescipoli e i fondi aggregati, 1429-1927" (pag.27): "...nella seduta consigliare del 9 novembre e di fatto l'appodiazione ebbe inizio il 24 novembre '65. Per tentare la revoca di questo provvedimento, si ricorse alla nomina di un procuratore, l'avvocato Luigi Martuzzi, che inviò al Governo pontificio una copia del breve con cui Pio IV, nel 1561,aveva conferito a Collescipoli, a titolo oneroso, la facoltà e il privilegio di eleggere il proprio governatore, simbolo di autonomia per il paese. In seguito al ricorso, del gennaio 1818 fino al 1860, Collescipoli fu appodiata a Terni: "a cui resta unita questa terra". Dal 4 gennaio 1818 iniziò a presiedere il consiglio comunale Candido Paolucci, governatore distrettuale di Terni."
2)Le frequenti trascrizioni dei Martuzzi in Martuccys-Martucci nei fogli battesimali e in altri atti (vedasi estimi del 1677 da me inviato)
3)La strana somiglianza del ns. stemma inquartato con lo stemma decorato del titolo di marchese di Scarfizzi (Arma inquartata: 1 e 4 d'oro al castagno al naturale su una pianura di verde sinistrata da una martora al naturale, 2 e 3 d'azzurro al leone d'oro alla banda di rosso caricata da sette stelle d'argento) ... in pratica cambia il colore della "banda", il N° di stelle e la martora...
4)Aver letto nella pagina web "museodellaguerraperlapace" che nove figli della sua "famiglia" si distribuirono nel 1342 in varie regioni italiane ed erano tutti dediti alle "armi"
....
Io ho rintracciato queste 2 famiglie Martucci qui nel "web" ....che di seguito cito
Famiglia Martucci (1)
Di origine greca stabilitasi in Conversano ed in Altamura ed iscritta nel suo primo ordine civico, diede vari personaggi di toga e di dignità ecclesiastica, ricevuta nell'Ordine di Malta, ed in quello Costantiniano in persona di DOMENICO nel 1830; PIETRO cavaliere di "croce di giustizia" dell'Ordine Costantiniano nel 1840; dichiarata ammissibile nel Corpo delle Regie Guardie del Corpo dalla Commissione per i Titoli di Nobiltà il 1 marzo 1850 in persona di LUCA, proveniente dalla "Compagnia delle Regie Guardie del Corpo", che in qualità di 1° tenente dello "Stato Maggiore" dell'Esercito del Regno delle Due Sicilie, in forza nella "2^ Brigata Ruffano", ha partecipato alla campagna del 1860/61 per la difesa del Regno delle Due Sicilie.
Famiglia Martucci (2)
Decorata del titolo di marchese di Scarfizzi per successione della famiglia Malena: Maria Malena sposò FRANCESCO dal quale nacque FABIO che con R. D. del 15 settembre 1845 gli venne riconosciuto il titolo di marchese di Scarfizzi. Appartengono a questa famiglia: GIOVANNI capitano del "1° Reggimento Dragoni", VINCENZO 2° tenente del "Reggimento Carabinieri a piedi" i quali hanno partecipato alla difesa del Regno delle Due Sicilie nella campagna del 1860/61. ARTURO, marchese con D. P. del 1 novembre 1927, capitano di cavalleria, cavaliere dell'Ordine della Corona d?Italia, medaglia commemorativa guerra 1915/18.

...la discussione è aperta ;)
Dei Martucci postate tutto quanto è a Vs. conoscenza...grazie
B.Martuzzi
Ultima modifica di Martuzzi il domenica 31 maggio 2009, 21:45, modificato 18 volte in totale.
MEMORIA genealogica dei MARTUZZI (Monografia in OPAC Forlì)
Ultimo aggiornamento del pdf online di 50 pag.:

http://xoomer.virgilio.it/sir_io/Martuzzi/MARTUZZI.htm
Avatar utente
Martuzzi
 
Messaggi: 101
Iscritto il: mercoledì 19 novembre 2008, 23:33
Località: Romagna

Re: Martucci - Martuzzi

Messaggioda Antonio De Battisti » venerdì 15 maggio 2009, 22:06

Gentile Martuzzi,
la fonte è l' Enciclopedia storico-nobiliare di Vittorio Spreti.

Martucci 1
Arma : Di azzurro terrazzato di verde col leone al naturale coronato d'oro.
Dimora : Napoli ed Altamura.

Immagine

Famiglia ritenuta di origine greca stabilitasi in Conversano ed in seguito ad Altamura ove, fece sempre parte di quel primo ordine civico.

Chiara per dignità civili ed ecclesiastiche, fu ricevuta nell' Ordine di Malta ed in quello Costantiniano in persona di DOMENICO Martucci (1782-1849), padre di PIETRO (1811-1842) insignito della croce di giustizia dello stesso Ordine Costantiniano.

Questa famiglia fu dichiarata ammissibile nelle RR. Guardie del Corpo con avviso della Commissione dei Titoli di nobiltà del 1°marzo 1850.

E' iscritta nell' El. Uff. Nob. Ital. del 1922 col titolo di nobile (mf) per tutti i discendenti del suddetto Domenico.

+ PIETRO, di Domenico Martucci spos. Maddalena CALDERONI
Figli :
1) MARIA

2) GIOVANNA

3) ELISABETTA in VITI

4) DOMENICO (* 1855)
spos. 1880 nob. Francesca POMARICI SANTOMASI , da cui :
a) Maddalena (* 1882)
b) Pietro (* 1885)

5) MICHELANGELO (* 1857)
spos. nob. Giuseppina de GEMMIS , da cui :
a) Maddalena (* 1880)

6) GIUSEPPE

7) PETRONILLA



Martucci 2
Arma : Inquartato al 1°ed al 4°di oro al castagno al naturale su una pianura di verde, sinistrato da una martora, al naturale, rampante al tronco ; al 2°ed al 3°di azzurro al leone d'oro, alla banda di rosso caricata di sette stelle di sei raggi d'argento attraversante.
Dimora : Rossano e Napoli

Immagine

Decorata per successione MALENA del titolo di marchese di Scarfizzi.
Detto titolo fu concesso originariamente il 31 maggio 1788, a NILO Malena, presidente del Supremo Magistrato del Commercio.

A Nilo, successe il fratello VINCENZO, morto il 16 febbraio 1799, ed a Vincenzo, il figlio FRANCESCO

Morto questi senza prole, assieme ad altri tre fratelli, il titolo passò alla primogenita di detto Vincenzo, MARIA, sposata a Francesco MARTUCCI, dai quali nacque FABIO, cui, con R.D. 15 settembre 1845, venne riconosciuto il titolo anzidetto.

A Fabio, successe il primogenito FRANCESCO SAVERIO ed a questi, GIUSEPPE, padre dell'attuale rappresentante della famiglia.

La famiglia è iscritta nel Libro d' Oro della Nob. Ital. e nell' El. Uff. Nob. Ital. col titolo di marchese di Scarfizzi, in persona di
ARTURO , di Giuseppe, di Vincenzo, (* NA 05-V-1880)
capit. di compl. di cavall., cav. della Corona d' Italia,
spos. a Napoli 14-XI-1910 Maria Luisa ROSSI ROMANO (* NA 07-XII-1888)
riconosciuto nel detto titolo di marchese di Scarfizzi con D.P. 1 novembre 1927

Figli :
1) VIRGINIA (* Rossano, 16-VII-1911)
2) GIUSEPPE (* Napoli, 13-VIII-1912)
3) NICOLETTA (* Rossano, 16-VI- 1914)
4) MARIA CLOTILDE (* NA, 03-VI- 1915)
5) ANTONIA (* Napoli, 13-VI- 1916)
6) GIUSEPPINA (* Napoli, 19-III- 1921)

Madre :
Nicoletta AMARELLI (* Rossano, 04-VII-1859)
spos. ivi 6 aprile 1878 a Giuseppe MARTUCCI (* Rossano, 09-V-1860/NA, 18-V-1915), marchese di Scarfizzi

Fratelli :
1) VIRGINIA (* NA, 31-I-1879/25-III-1880)
2) VINCENZO (* Rossano, 03-III-1883)
3) FABIO (* Napoli, 13-V-1896), ten. di compl. di cavall., decorato croce di guerra, della medaglia commemorat. della guerra italo-austr., di quella interalleata,
spos. a Firenze 12-V-1920 Anna Maria CORRADI (* FI, 28-III-1898), da cui :

a) LORENZO (* FI, 12-X-1921)
b) JACOBELLA (* FI, 28-II-1927)


Cordialmente
ADBdT
Antonio De Battisti
 
Messaggi: 1223
Iscritto il: martedì 6 gennaio 2009, 18:28

Re: Martucci - Martuzzi

Messaggioda Martuzzi » sabato 23 maggio 2009, 18:52

Sia i MARTUCCI che i MARTUZZI erano dediti alle "armi" e hanno il suffisso MART
[knight.gif]
MART . abbreviazione latina di Martius ... http://it.wikipedia.org/wiki/Abbreviazione_epigrafica
Martius=Marzo ... http://it.wiktionary.org/wiki/Martius
Il nome deriva dal dio romano Marte, dio della guerra ... http://it.wikipedia.org/wiki/Marzo
(poichè era nel mese di marzo che in genere iniziavano le guerre)
inolte in Catalano Marte si scrive e si pronuncia esattamente MART ...e penso che l'origine sia Catalana in quanto Atene era a quel tempo "STATO CROCIATO" retto dalla COMPAGNIA CATALANA D'ORIENTE.

Immagine
I Martucci di Scarfizzi hanno la MARTora (animale predatore) nello stemma

...stranamente simile allo stemma primario, inquartato dei Martuzzi di Cotignola*
(si differenzia per il castagno al posto del cotogno, la MARTora e il colore della fascia di stelle)


B.Martuzzi

P.S. Il leone degli Sforza e di Cotignola*:
ImmagineImmagine
http://www.comune.cotignola.ra.it/la_citta/cenni_storici/ ... & ... http://www.incastro.marche.it/incastro/famiglie/sforza.STM
Ultima modifica di Martuzzi il martedì 16 marzo 2010, 22:27, modificato 7 volte in totale.
MEMORIA genealogica dei MARTUZZI (Monografia in OPAC Forlì)
Ultimo aggiornamento del pdf online di 50 pag.:

http://xoomer.virgilio.it/sir_io/Martuzzi/MARTUZZI.htm
Avatar utente
Martuzzi
 
Messaggi: 101
Iscritto il: mercoledì 19 novembre 2008, 23:33
Località: Romagna

Re: Martucci - Martuzzi

Messaggioda Martuzzi » domenica 24 maggio 2009, 11:11

Dizionario storico-blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane ...‎
di Giovanni Battista di Crollalanza - 1965
Pagina 95
Un ramo di questa casa fu trapiantato in Napoli da un Martuzzi che vi segui lo
Sforza- ... si spense nella casa Castelli verso il 1743 e .quello ducale di ...


IDEM nell' Annuario della nobiltà italiana‎
di Giovanni Battista di Crollalanza, Goffredo di Crollalanza, Aldo di Crollalanza - 1878
Pagina 282


Questo ramo mi sfugge ....a Napoli sapevo solo dei Martucci ...ma qui parla proprio che seguì lo "Sforza"
...quindi sicuramene un Martuzzi!
...strano che questo "ramo" non venga citato nè nell'Enciclopedia dello Spreti nè nel libro d'oro della nobiltà italiana !

qualcuno potrebbe mandarmi se si puo' il contento della pagian 95 in questione ?
o dirmi gentilmente il contenuto della stessa ?

Grazie
B.Martuzzi
MEMORIA genealogica dei MARTUZZI (Monografia in OPAC Forlì)
Ultimo aggiornamento del pdf online di 50 pag.:

http://xoomer.virgilio.it/sir_io/Martuzzi/MARTUZZI.htm
Avatar utente
Martuzzi
 
Messaggi: 101
Iscritto il: mercoledì 19 novembre 2008, 23:33
Località: Romagna

Re: Martucci - Martuzzi

Messaggioda Antonio De Battisti » domenica 24 maggio 2009, 12:52

Dal Dizionario storico-blasonico di G. B. di Crollalanza.

Martuzzi di Bagnacavallo

Originaria di Cotignola, trapiantata in Bagnacavallo nel 1687.
Lodovico Sforza, detto il Moro, decorò i Martuzzi del titolo di nobili, e più tardi, nel 1835, furono aggegati alla nobiltà di Ascoli-Piceno.

Pio IX, con breve del 29 Sett. 1856, conferì a GAETANO il titolo di conte, trasmissibile in linea primogeniale maschile in infinito.

Un ramo di questa casa fu trapiantato in Napoli da un Martuzzi che vi seguì lo Sforza nelle sue imprese, e si estinse verso la metà del XVIII secolo.

Arma : D'azzurro, al pino al naturale, sinistrato da una capra saliente d'argento, e addestrato da un cavallo fermo e sellato dello stesso ; a piè di esso un cavaliere caduto di carnagione, vestito di rosso ; il tutto movente da una terrazza di verde su cui striscia un ramarro al naturale ; il tronco del pino attraversato da un cartello d'argento portante il motto FIDELITAS di nero ; in capo tre stelle d'argento.

Cordialmente
ADBdT
Antonio De Battisti
 
Messaggi: 1223
Iscritto il: martedì 6 gennaio 2009, 18:28

Re: Martucci - Martuzzi

Messaggioda Martuzzi » domenica 24 maggio 2009, 16:23

Antonio De Battisti ha scritto:Dal Dizionario storico-blasonico di G. B. di Crollalanza.
Un ramo di questa casa fu trapiantato in Napoli da un Martuzzi che vi seguì lo Sforza nelle sue imprese, e si estinse verso la metà del XVIII secolo.


La ringrazio sig. De Battisti della pronta risposta
speravo ci fosse qualche informazione in più

mi rincresce averla incomodata per niente

saluti
B.Martuzzi
MEMORIA genealogica dei MARTUZZI (Monografia in OPAC Forlì)
Ultimo aggiornamento del pdf online di 50 pag.:

http://xoomer.virgilio.it/sir_io/Martuzzi/MARTUZZI.htm
Avatar utente
Martuzzi
 
Messaggi: 101
Iscritto il: mercoledì 19 novembre 2008, 23:33
Località: Romagna

Re: Martucci - Martuzzi

Messaggioda ninof » domenica 31 maggio 2009, 20:03

salve a tutti,

esistono dei Martucci a Mesagne, in provincia di Brindisi, famiglia antica e nobile. Un ramo divenne Martucci-Clavica, da cui discendo per una mia bisnonna.
Ora non ho sottomano lo stemma, se serve lo recupero.
FORTUNAM SUAM QUISQUE PARAT
ninof
 
Messaggi: 50
Iscritto il: giovedì 4 dicembre 2008, 23:21

Re: Martucci - Martuzzi

Messaggioda da Fiore » mercoledì 3 giugno 2009, 15:41

Se interessa, eccovi lo stemma dei Martucci situato sul portale del bellissimo palazzo in Rossano.
Lo stemma appartiene alla ristrutturazione liberty del prospetto.

Immagine
Carmina litterae non dant panem...
...sed...
Deus nobis haec otia fecit (Verg. Buc. I)
da Fiore
 
Messaggi: 609
Iscritto il: martedì 16 maggio 2006, 1:38
Località: Gioiosa Jonica (RC)

Re: Martucci - Martuzzi

Messaggioda Martuzzi » lunedì 15 giugno 2009, 13:40

ninof ha scritto:salve a tutti,

esistono dei Martucci a Mesagne, in provincia di Brindisi, famiglia antica e nobile. Un ramo divenne Martucci-Clavica, da cui discendo per una mia bisnonna.
Ora non ho sottomano lo stemma, se serve lo recupero.


Il Dott. Martucci di Canosa Sannita con cui sono in contatto così mi scrive
"Sono rimasto
sorpreso dal messaggio di "Ninof" e spero presto le invierà lo stemma dei
Martucci di Mesagne. L'aspetto araldico ci può essere di grande aiuto nel
collegare le nostre comuni origini"

gradito "ninof" se riesci a recuperare e postare lo stemma
grazie
MEMORIA genealogica dei MARTUZZI (Monografia in OPAC Forlì)
Ultimo aggiornamento del pdf online di 50 pag.:

http://xoomer.virgilio.it/sir_io/Martuzzi/MARTUZZI.htm
Avatar utente
Martuzzi
 
Messaggi: 101
Iscritto il: mercoledì 19 novembre 2008, 23:33
Località: Romagna

Re: Martucci - Martuzzi

Messaggioda Martuzzi » sabato 26 settembre 2009, 20:21

Ringrazio tutti coloro che mi hanno aiutato (e molti di questo forum) nella ricerca della mia “famiglia”,
son partito 3 anni fa che non sapevo d’avere uno zio e mi son ritrovato ad essere un discendente diretto di una nobile famiglia, confermata da Ludovico Sforza detto il Moro.
Queste le 30 pagine più rappresentative in formato PDF ver.7 altamente compresso (circa 4 megabites ma sufficientemente leggibile) : http://xoomer.virgilio.it/sir_io/Martuzzi/MARTUZZI.htm

Saluti
B.Martuzzi
Ultima modifica di Martuzzi il domenica 4 aprile 2010, 17:14, modificato 6 volte in totale.
MEMORIA genealogica dei MARTUZZI (Monografia in OPAC Forlì)
Ultimo aggiornamento del pdf online di 50 pag.:

http://xoomer.virgilio.it/sir_io/Martuzzi/MARTUZZI.htm
Avatar utente
Martuzzi
 
Messaggi: 101
Iscritto il: mercoledì 19 novembre 2008, 23:33
Località: Romagna

Re: Martucci - Martuzzi

Messaggioda Martuzzi » sabato 2 gennaio 2010, 20:44

Martuzzi ha scritto:Dizionario storico-blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane ...‎
di Giovanni Battista di Crollalanza - 1965
Pagina 95
Un ramo di questa casa fu trapiantato in Napoli da un Martuzzi che vi segui lo
Sforza- ... si spense nella casa Castelli verso il 1743 e .quello ducale di ...


IDEM nell' Annuario della nobiltà italiana‎
di Giovanni Battista di Crollalanza, Goffredo di Crollalanza, Aldo di Crollalanza - 1878
Pagina 282


Questo ramo mi sfugge ....a Napoli sapevo solo dei Martucci ...ma qui parla proprio che seguì lo "Sforza"
...quindi sicuramene un Martuzzi!
...strano che questo "ramo" non venga citato nè nell'Enciclopedia dello Spreti nè nel libro d'oro della nobiltà italiana !


TROVATO IL SEGUENTE SCRITTO
DI GAETANO MARTUZZI
DATATO 1865 !


Nell'occasione di aver scoperto
che in Napoli esisteva una Famiglia
Nobile Martuzzi oriunda di Cotignola,
ed estinta da mezzo secolo in qua
-
Dè Conti Martuzzi - da etade remota - in Napoli nota - la stirpe già fu'.
Colà trapiantato - da prode guerriero - il germe primiero - s'accrebbe e fiorì.
La schiera gloriosa - d'Attendolo Sforza - quel prode rafforza - col braccio e il valor.
La terra medesma - lor diede alla luce - il grande suo Duca - Martuzzi seguì.
colà Cotignola - mostrasti che madre - ben fosti di squadra - d'invitti guerrier.
Partenope bella - sorrise ai campioni - colmolli di doni - mercè di valor.
Un altro Martuzzi - salito a gran voga - vestiva la toga - d'Astrea che amò.
In preside eletto - quel saggio Giacinto, - che ognor fu distinto, - per senno e virtù.
La fama lo canta - sublime d'ingegno - lo celebra degno - dal Foro splendor.
Estinta la Casa - restò bella fama - e fervida brama - in lor che redar. (QUI NON SON CERTO)
Esempio di gloria - di belle virtudi - cresciuta nei ludi - di senno e valor.

Bagnacavallo 16 aprile 1865

P.S.
BUON 2010 A TUTTI VOI DEL FORUM
:)
Ultima modifica di Martuzzi il domenica 4 aprile 2010, 17:06, modificato 4 volte in totale.
MEMORIA genealogica dei MARTUZZI (Monografia in OPAC Forlì)
Ultimo aggiornamento del pdf online di 50 pag.:

http://xoomer.virgilio.it/sir_io/Martuzzi/MARTUZZI.htm
Avatar utente
Martuzzi
 
Messaggi: 101
Iscritto il: mercoledì 19 novembre 2008, 23:33
Località: Romagna

Re: Martucci - Martuzzi

Messaggioda Martuzzi » martedì 16 marzo 2010, 21:54

Altra curiosita' ....D'azzurro al leone d'oro....
certo...il leone in araldica è diffusisiimo ...però guardando http://it.wikipedia.org/wiki/Armoriale_del_leone
ci sono varie forme e colori per cui e' almeno curioso che queste famiglie abbiano tutte il leone d'oro in campo azzurro...

- Casato dei Brienne (Gualtieri VI, Duca di Atene, qui in figura classica, a Firenze viene raffigurato a due code) *
- Arma dei Martucci
- Arma parlante dei Martuzzi (elementi di Cotignola)
- Leone con il ramo del melo cotogno di Cotignola

Immagine

un saluto a tutti da B.Martuzzi
e un rinraziamento a chi mi ha aiutato nella ricerca,
in particolare a Guido5, Pascale, De Battisti e Bagnoli
non l'ho ancora ultimata ...ma sono a buon punto [king.gif]

P.S.
* x Casato dei Brienne vedasi http://wikipedia.virgilio.it/wikipedia/wiki/File:Armoiries_Famille_Brienne.svg & http://www.palazzovecchio-museoragazzi.it/wp-content/uploads/image/stendardo%20Gualtieri.jpg
MEMORIA genealogica dei MARTUZZI (Monografia in OPAC Forlì)
Ultimo aggiornamento del pdf online di 50 pag.:

http://xoomer.virgilio.it/sir_io/Martuzzi/MARTUZZI.htm
Avatar utente
Martuzzi
 
Messaggi: 101
Iscritto il: mercoledì 19 novembre 2008, 23:33
Località: Romagna

Re: Martucci - Martuzzi

Messaggioda Caterini Carlo » mercoledì 30 giugno 2010, 14:22

La famiglia Malena godette nobiltà sia a Rossano che a Castrovillari; in questo luogo si imparentò con la nobile famiglia Caterini originaria di Vaglio Basilicata. Un suo appartenente il Dottor Giovanni Leonardo Caterini sposò nel 1596 ad Acerenza, la nobile Caterina Simonello da cui ebbe Maddalena, la quale sposò 11/09/1629 il Conte Donato Gattini di Matera. Lo stemma dei Caterini di Vaglio e Acerenza viene riportato nel terzo volume del Dizionario Storico-Blasonico del Crollalanza :<<Donna Cintia Caterini moglie del nobile Carlo Malena, che fu primo Eletto dei Nobili nel 1691 a Castrovillari (CS)>>


Caterini Carlo. Gens Catherina de terra Balii. Edizioni Scientifiche Calabresi. Rende 2009.
Avatar utente
Caterini Carlo
 
Messaggi: 43
Iscritto il: martedì 25 maggio 2010, 15:09

Re: Martucci - Martuzzi

Messaggioda Andreas de Florentia » giovedì 8 luglio 2010, 23:20

Martuzzi ha scritto:Nella mia ricerca dei Martuzzi ho riscontrato negli atti di nascita/matrimonio/
morte del 1600/1700 che il cognome veniva “latinizzato” in MARTUTIS e/o
MARTUCCYS e da qui ho visto spesso trasformarlo in Martucci
.
Questa pagina degli ESTIMI 1677 di Bagnacavallo
http://img228.imageshack.us/img228/8009/martuzzimartucci.pdf
("postata" in imageshack) è alquanto rappresentativa
e mi ha fatto sorgere un dubbio, non è che i Martuzzi in fondo derivano dai Martucci ?


I cognomi Martucci e Martuzzi sono equivalenti (=varianti ortografiche), come Lucci e Luzzi, come Tucci e Tuzzi, come Bellucci e Belluzzi, come Gucci e Guzzi e così via.
Andreas de Florentia
 
Messaggi: 147
Iscritto il: venerdì 28 novembre 2008, 3:21
Località: Faesulae

Re: Martucci - Martuzzi

Messaggioda Guido5 » venerdì 16 luglio 2010, 15:54

Caro Bruno,
se si parla di varianti ortografiche penso che tu possa aggiungere, in alcuni casi, anche Marcucci e Marcuzzi, ma questo non significa - basta aver presente come si sono formati i cognomi in Italia - che si tratti sempre della stessa famiglia. Questo vale molto più per i patronimici (come nel tuo caso) e per i cognomi nati da soprannomi che per quelli che hanno all'origine un toponimo.
A proposito di Marcucci, cercando altro, ho trovato un mons. Francesco Antonio Marcucci (Force, nell'Ascolano, 27 novembre 1717 – Ascoli Piceno, 12 luglio 1798), vescovo di Montalto poi vicegerente di Roma con il titolo di Patriarca di Costantinopoli, che è avviato sulla via della beatificazione e del quale riproduco lo stemma:
Immagine
Secondo quanto si legge a <http://www.monsignormarcucci.com/documents/Regolamentodivita.pdf> «viene scelto nel 1741, quando diventa sacerdote. Egli utilizza lo stemma della sua famiglia, riportato sulla metà a destra [sinistra araldica], dove sono raffigurati tre monti, simboli delle virtù della giustizia, della clemenza e dell’equità; la stadera rafforza il simbolo della giustizia. Sulla parte sinistra, introduce l’immagine dello Spirito Santo e dell’Immacolata “delizia del suo cuore e scala per salire al cielo”. Lo stemma fu mantenuto per tutta la vita. Il cappello sull’ovato [?] fu aggiunto nel 1770, quando divenne Vescovo e la croce con due aste trasversali nel 1871, quando divenne Patriarca di Costantinopoli».

Ciao a tutti!
Guido5
Guido Buldrini - Fides Salvum Fecit
Guido5
Amministratore
 
Messaggi: 5043
Iscritto il: mercoledì 4 maggio 2005, 16:16
Località: Roma

Prossimo

Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti