Montecuccoli

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Messanensis, Alessio Bruno Bedini, GENS VALERIA

Messaggioda San Marco » giovedì 4 ottobre 2007, 23:51

Giustamente Fra' ha detto:

< Di solito, tutte le corone principesche hanno un tocco rosso, rossiccio o porpora >

perchè ad esempio nell' Araldica Napoleonica i Principi Italiani del sangue usano < una corona.......cingente la base di un tocco di velluto color azzurro sormontato da una croce d'oro trifogliata>.



Immagine

Mi scuso per la pessima qualità dell'immagine inserita come esempio.
Avatar utente
San Marco
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: venerdì 10 novembre 2006, 19:40

Messaggioda Tilius » venerdì 5 ottobre 2007, 10:00

dpascale ha scritto:Mi sembra di capire che i Montecuccoli del generale Raimondo appartenessero a un'altra linea, oggi estinta, o mi sbaglio?


Esatto. Il ramo di Raimondo era quello primogenito (quello dei Montecuccoli rimasti a Montecuccoli, per intenderci...), poi estintosi a fine '600.
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12601
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Messaggioda dpascale » venerdì 5 ottobre 2007, 10:13

Grazie della precisazione :D

Su internet ho anche scoperto che nel castello di Montecuccolo si può ancora vedere la camera dove nacque Raimondo ... chissà se Reginella ne è al corrente :wink:
Fra l'altro in quella camera è presente uno stemma dei Montecuccoli sul camino - quante cime avranno i monti?

Immagine

http://www.icastelli.it/regioni/emilia-romagna/modena/motecuccolo.htm
http://www.comune.pavullo-nel-frignano.mo.it/pgcantem/arte_cult/cast-montec.htm

Daniele
dpascale
 
Messaggi: 1162
Iscritto il: sabato 2 giugno 2007, 18:42

Montecuccoli

Messaggioda curiosa » venerdì 5 ottobre 2007, 10:42

A fra' Eusanio: per quanto riguarda i rami di quercia forse i siti "consultati" non sono attendibili...in effetti manca una fonte seria che provi senza ombra di dubbio la natura della verzura.
Continuerò a cercare.

A Ferrante:
Grazie per la spiegazione! Sei stato gentile e molto chiaro :P
..."dica di più chi vane frasi ha da spendere,
io non vanterò ciò che non intendo vendere" (W.S.)
curiosa
 
Messaggi: 521
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2007, 16:44
Località: Roma

Re: Montecuccoli

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 8 ottobre 2007, 14:33

curiosa ha scritto:...in effetti manca una fonte seria che provi senza ombra di dubbio la natura della verzura.
Continuerò a cercare.

Ottimo 8) proposito.

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Montecuccoli

Messaggioda curiosa » lunedì 8 ottobre 2007, 15:29

Caro fra' Eusanio,
non molto tempo fa ho visitato un bel paesino della Sabina in compagnia di un amico che di araldica se ne intende parecchio. Ad un certo punto lui ha indicato uno stemma e ha detto: Sai cosa sono quei rametti che spuntano dal monte all'italiana?
Io ho risposto: No! Come potrei mai indovinare???
E lui allora: Guardati intorno, guarda la vegetazione, che cosa vedi?
C'erano alberi di olivo a perdita d'occhio... :wink:

Ora mi chiedo: visto che tutto intorno al castello dei Montecuccoli (e non solo) è pieno di querceti...non potrebbe valere semplicemente lo stesso discorso? :D :D :D
..."dica di più chi vane frasi ha da spendere,
io non vanterò ciò che non intendo vendere" (W.S.)
curiosa
 
Messaggi: 521
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2007, 16:44
Località: Roma

Messaggioda San Marco » lunedì 8 ottobre 2007, 16:07

Nello stemmario dell' Ordine Costantiniano di San Giorgio è presente anche quello del Conte Luigi Montecuccoli degli Erri di Polignago.

Arma: Inquartato d'oro nel 1° e nel 4° all'aquila bicipite al volo spiegato di nero, sormontata da una corona imperiale; nel 2° e 3° alla medesima aquila, sostenuta da un monte di tre cime all'italiana di verde, uscente dalla punta.
Scudo sannitico, timbrato da un elmo d'argento, graticolato e guarnito d'oro, in maestà, ornato da piume di struzzo d'oro e di nero, ricadenti all'infuori, cimato dall' aquila bicipite dello scudo; l'elmo infilzato sulla corona patriziale antica.


Note storiche.

Antica famiglia feudale del Frignano, ascritta al patriziato modenese, insignita del titolo di Conte del S.R.I. dall' Imperatore Carlo V. (Bologna 24 febbraio 1530); il ramo del Montecuccoli discendente da Baldassarre di Guglielmo a cui apparteneva il Conte Luigi (Pisa 21-10-1800--Vienna 24-9-1852), terzogenito del Marchese Massimilano e della Marchesa Amadea Malaspina, traeva il predicato di Polignano dal feudo eretto in Marchesato dal Duca di Modena Francesco I (2 febbraio 1634: titolo riservato alla linea maschile primogenita), nel 1799 fu aggiunto per eredità il cognome della famiglia degli Erri, Lo stemma inquartato dei Montecuccoli presenta nel 2° e nel 3° punto l'arma conferita dall' Imperatore Carlo IV (1368), che univa l'aquila imperiale all' antica arma parlante del casato ( in origine un momte di dieci cime ); l'accrescimento del 1° e 4° punto ricorda la concessione imperiale del 1530.
Avatar utente
San Marco
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: venerdì 10 novembre 2006, 19:40

Messaggioda curiosa » lunedì 8 ottobre 2007, 17:08

Grazie a San Marco sappiamo che in origine l'arma dei Montecuccoli aveva una monte di dieci cime! Niente verzura, però... :evil:

Prendendo spunto dal 2° e 3° quarto dello stemma, dove sono presenti l'aquila e il monte: si dice che la figura X è sostenuta da un qualcosa Y anche se X non poggia materialmente su Y?
..."dica di più chi vane frasi ha da spendere,
io non vanterò ciò che non intendo vendere" (W.S.)
curiosa
 
Messaggi: 521
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2007, 16:44
Località: Roma

Re: Montecuccoli

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 8 ottobre 2007, 17:25

curiosa ha scritto:E lui allora: Guardati intorno, guarda la vegetazione, che cosa vedi?
C'erano alberi di olivo a perdita d'occhio... :wink:
Ora mi chiedo: visto che tutto intorno al castello dei Montecuccoli (e non solo) è pieno di querceti...non potrebbe valere semplicemente lo stesso discorso? :D :D :D

In teoria, sì. 8)

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda San Marco » lunedì 8 ottobre 2007, 21:13

Gentile curiosa nel caso non appoggiasse si usa il vocabolo sormontato sempre che X sia a breve distanza.
Avatar utente
San Marco
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: venerdì 10 novembre 2006, 19:40

Messaggioda curiosa » martedì 9 ottobre 2007, 10:19

Caro San Marco,
dipende quindi da quale figura scelgo di blasonare come principale? Pensiamo ai quarti dello stemma Montecuccoli con monte e aquila,

posso dire: nel 2° e nel 3° all'aquila bicipite al volo spiegato di nero sostenuta da un monte di ....etc....

oppure: nel 2° e nel 3° al monte di tre cime all'italiana di verde sormontato da un'aqulia bicipite...etc...

Nel caso dell'inquartato Montecuccoli la prima versione è quella giusta, descrivo prima l'aquila e poi il monte, giusto?
..."dica di più chi vane frasi ha da spendere,
io non vanterò ciò che non intendo vendere" (W.S.)
curiosa
 
Messaggi: 521
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2007, 16:44
Località: Roma

Messaggioda San Marco » martedì 9 ottobre 2007, 13:52

Immagine


Gentile curiosa nella blasonatura se vi sono più figure si indicheranno in ordine di importanza privilegiando quella centrale o la più grande o la più alta.
Il vocabolo sormontato non può essere usato in questo caso dato che l'aquila tocca il monte all'italiana e non è a breve distanza.

Lo stemma è quello del Conte Luigi Montecuccoli degli Erri di Polinago.
Avatar utente
San Marco
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: venerdì 10 novembre 2006, 19:40

Montecuccoli

Messaggioda curiosa » martedì 9 ottobre 2007, 14:04

Tutto molto chiaro!
Grazie San Marco!
..."dica di più chi vane frasi ha da spendere,
io non vanterò ciò che non intendo vendere" (W.S.)
curiosa
 
Messaggi: 521
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2007, 16:44
Località: Roma

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » martedì 9 ottobre 2007, 15:04

Immagine
...e non dimentichiamo di blasonare sempre quel che vediamo, tenendo conto delle differenze fra i singoli manufatti (come i due esempi qui visibili ben evidenziano)...
San Marco ha scritto:Immagine
Gentile curiosa nella blasonatura se vi sono più figure si indicheranno in ordine di importanza privilegiando quella centrale o la più grande o la più alta.

Giusto.

Ma allora la domanda diventa: in base a cosa si stila l'ordine di importanza fra le figure?

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda San Marco » martedì 9 ottobre 2007, 15:40

Nel caso specifico dove ci troviamo di fronte ad una aquilla imperiale che fa da supporto ad una nobiltà data da Carlo IV non ci sono problemi, se si dovesse tener conto di " precedenza nobiliare ", cosa a me sconosciuta. La regola che seguo nella blasonatura comunque è quella che se nel campo ci sono più figure di natura diversa, poste l'una sull'altra, si debba descrivere per prima quella superiore.
Avatar utente
San Marco
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: venerdì 10 novembre 2006, 19:40

PrecedenteProssimo

Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti