Ricerco notizie su Giovanni Bonanno, principe di Petrulla

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Alessio Bruno Bedini, Messanensis, GENS VALERIA

Ricerco notizie su Giovanni Bonanno, principe di Petrulla

Messaggioda ocre » mercoledì 16 maggio 2007, 20:13

Ricerco notizie su Giovanni Bonanno, principe di Petrulla, duca di Castellane e di Angiò e ministro plenipotenziario di Napoli in Vienna.
Il link è su http://www.bonannidocre.com/bonannogiovanni.html

:shock:

Potete aiutarmi??

Grazie in anticipo!!
NEQUE SOL PER DIEM NEQUE LUNA PER NOCTEM
Andrea Pacchiarotti
andrea@pacchiarotti.biz
http://www.pacchiarotti.biz
Avatar utente
ocre
 
Messaggi: 6
Iscritto il: mercoledì 20 dicembre 2006, 16:40
Località: Roma, Italia

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » mercoledì 16 maggio 2007, 21:36

Sposto il quesito da Piazza principale alla più adeguata sezione Storia di famiglia.

Bene :D valete
fraeusanio@live.it
---
Detestabile è la falsa umiltà (Sant'Agostino, Esposizione sul Salmo 118, 2)
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12914
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Re: Ricerco notizie su Giovanni Bonanno, principe di Petrull

Messaggioda L.de Bellis » giovedì 17 maggio 2007, 4:04

ocre ha scritto:Ricerco notizie su Giovanni Bonanno, principe di Petrulla, duca di Castellane e di Angiò e ministro plenipotenziario di Napoli in Vienna.
Il link è su http://www.bonannidocre.com/bonannogiovanni.html

:shock:

Potete aiutarmi??

Grazie in anticipo!!


Gent.mo Sig.Ocre,

breve nota:

la famiglia storicamente fu nobile in Barletta 1282 e Duchi di CASTELLANA nel 1722, con l'arma descritta.

Lorenzo de Bellis
Avatar utente
L.de Bellis
 
Messaggi: 835
Iscritto il: lunedì 15 agosto 2005, 17:07

Messaggioda Maria Luisa Alasia » venerdì 18 maggio 2007, 0:33

Gentilissimo,
un po' di storia conteporanea o' quasi potra' leggere qui.
http://books.google.com/books?q=Petrull ... 0&as_brr=1
Maria Luisa
Alasia Maria Luisa alasia44@yahoo.com 3 Edson Lane Old Brookville,N.Y. 11545 516-759-4392
Maria Luisa Alasia
 
Messaggi: 1306
Iscritto il: venerdì 31 gennaio 2003, 0:15
Località: New York Stati Uniti

Messaggioda Ritter » sabato 29 settembre 2007, 16:49

Egr. Sig. Ocre,

non so se il mio intervento potrà aiutare o confondere, ma io provo lo stesso.

In rete è scritto:
“Il 2 febbraio 1843 fu Giovanni Bonanno, principe di Petrulla, duca di Castellana e di Angiò e ministro plenipotenziario di Napoli in Vienna, a scrivere a Cesidio Bonanni d’Ocre per donargli un blasone effigiato su un suggello allo scopo di riaffermare l'uniformità dei Bonanni di Sicilia e di L'Aquila…”

Petrulla
Nel territorio di Palermo: originariamente si chiamava Solanto. Eretta in principato da Re Filippo IV, nel 1686 passò dalla famiglia Bologna alla famiglia Gioeni
Da Villabianca: “Giovanni Gioeni e Valguarnera principe di Solanto, oggi commutato tal titolo in quello di Petrulla, come appare per sua investitura registrata a 9 ottobre 1737

Castellana
Da Villabianca: “Agesilao Bonanno e Crisafi… fu il primo duca di questo stato, che a lui pervenne dalla concessione del Serenissimo Re Carlo II, spedita nel dì 24 febbraio 1684, esecutoriata a 24 aprile di detto anno”. All’epoca in cui Villabianca scriveva il suo trattato era duca Agesilao Bonanno e Joppolo

Angiò
Terra posta in Val di Mazara, originariamente si chiamava Cicaldi, poi Monteallegro: Fu comperata da casa Montaperto nel 1619 dal principe Lorenzo Gioeni di Castiglione.
Da Villabianca: “La sorella di costui chiamata Diana l’ottenne in dote, e tale quale tramandollo a Giovanni Gioeni cavaliere di San Giacomo ed ex Pretore di Palermo, che sovra il riferito Stato e terra di Monteallegro ottenne il primo il titolo di duca nel 1633, e fu il primo altresì che con la dinominazione di duca d’Angiò fece appellarsi in memoria dell’angioina origine di sua prosapia, soppressovi l’antico nome e i titoli dello stato, ch’eran di Cicaldi e di Monteallegro. La continuazione dei duchi d’Angiò resta premessa nei principi di Solanto Petrulla”.

Nel XVIII secolo, Giovanni Gioeni e Valguarnera, principe di Petrulla e duca d’Angiò sposò Maria Anna Bonanno e Massa, figlia di Agesilao Bonanno e Joppolo che gli portò in dote il principato di San’Antonino e i ducati di Castellana e di San Biagio
Il 30 aprile 1810 Agesilao Gioeni e Bonanno ottenne investitura dei titoli (mi limito a quelli in questione) di principe di Petrulla, duca d’Angiò e di Castellana. La linea segue con
Giovanni Gioeni e Cavaniglia principe di Petrulla, gentiluomo di camera di re Ferdinando II, cavaliere dell’Ordine di San Gennaro ed ambasciatore del regno delle Due Sicilie presso la corte di Vienna.

Conclusioni.

Credo che l’ambasciatore in questione non sia Giovanni Bonanno ma Giovanni Gioeni, discendente per via femminile da Agesilao Bonanno duca di Castellana.
I Bonanno abruzzesi traggono origine da Tullio (credo figlio di Bartolomeo, primo Maestro Razionale in casa Bonanno) che nella guerra tra aragonesi e angioini si era schierato con questi ultimi trasferendosi dalla Sicilia sul continente agli inizi del XV secolo
Legami tra le famiglie Bonanno e Gioeni: nel XVI secolo Giovanni Battista Bonanno e Platamone, in seconde nozze, sposò Giovanna Gioeni e da loro nacquero Giuseppe, Lucio e Orazio, i capostipiti dei principi di Linguaglossa e, come detto sopra, due secoli avvenne il matrimonio di Maria Anna Bonanno e Massa con Giovanni Gioeni e Valguarnera, antenati di Giovanni Gioeni e Cavaniglia
Aver donato lo stemma di casa Bonanno al barone Cesidio fu un gesto di grande cortesia, ma forse per sottolineare l’innesto di un ramo dei Bonanno nel tronco dei Giorni.
Ecco Signor Ocre, i dati a mia disposizione mi suggeriscono questa tesi. Per favore, mi faccia sapere qualcosa.

Distinti saluti da Ritter
Ritter
 
Messaggi: 878
Iscritto il: venerdì 18 marzo 2005, 21:11

Re: Ricerco notizie su Giovanni Bonanno, principe di Petrull

Messaggioda BonannoLinguaglossa » giovedì 8 agosto 2013, 18:00

Ricerco notizie su Giovanni Bonanno, principe di Petrulla, duca di Castellane e di Angiò e ministro plenipotenziario di Napoli in Vienna.
Il link è su http://www.bonannidocre.com/bonannogiovanni.html
NEQUE SOL PER DIEM NEQUE LUNA PER NOCTEM
Andrea Pacchiarotti
andrea@pacchiarotti.biz
http://www.pacchiarotti.biz
Gentile Sig. Andrea Pacchiarotti vedo con dispiacere che Lei insiste a cercare un legame tra la Famiglia Bonanno di Linguaglossa e Cattolica ed i Bonanni d'Ocri.
Lei insiste ad affermare che questo Giovanni Bonanno, Principe di Petrulla (Sarà vera questa investitura e da chi?) abbia inviato una lettera in cui menzionava che lui Bonanno ed i Bonanni di Ocri erano parenti. Non so se esiste una simile lettera ma é ininfluente, perché le Investiture erano e sono solo e sempre per Grazia Sovrana o per successione dinastica. Non é certo un fantomatico Principe e Ministro Plenipotenziario della Corte di Napoli che può riconoscere una parentela che non c'é.

Ho passato due mesi Marzo Aprile 2013 presso l'Archivio Araldico Nobiliare di Roma.
Nell'Archivio non compare nessun Bonanno Principe di Petrulla etc. Almeno nella Genealogia di Casa Bonanno Ramo siracusano. E nemmeno d nel Libro della Consulta Araldica del Regno del 1935.
Infatti:
I due Rami di Casa Bonanno (Linguaglossa e Cattolica) provenienti da Caltagirone 1090 - battaglia di Cerami - e 1140 presa del Castello di Judica (Vedere la mia ricerca su giuseppebonannodilinguaglossa.info) (Può sentire anche la Professoressa Francesca Gallo dell'Università di Pisa che ha fatto lunghe ricerche nel nostro Archivio privato depositato presso l'Archivio di Stato, provengono da uno stesso albero genealogico come Bonanno Giovanni Battista Bonanno Barone di Canicattì e Ravanusa, in Siracusa a fine 1400 primi del 1500.
1605 Horazio Bonanno primo Principe di Linguaglossa, Duca di Floridia, Barone del Belvedere etc.
Ecco la specifica: Ricerca in fieri della Famiglia Bonanno nei due Rami di un unico Albero Genealogico di Casa Bonanno



Stemma per i due rami di Casa Bonanno
Motto: "Neque sol per diem neque luna per noctem"


Ricerca in fieri della Famiglia Bonanno nei due Rami di un unico Albero Genealogico di Casa Bonanno.
1504 Cesare Bonanno comprò il feudo di Friddani *
Francesco Calogero Bonanno primo Barone di Canicatti e Ravanusa
1539 Filippo Bonanno Figlio di Francesco Barone di Canicatti e Ravanusa , per la prima volta
eletto Giurato della Città di Siracusa
Giovanbattista Bonanno +1597 a Siracusa di cui fu più volte senatore a partire dagli
anni 1570, nel 1558 comprò da Minniti I mulini di Aretusa.
in prime nozze aveva sposato Isabella La Rocca figlia del Signore di Militello
Figli del primo letto:
a) Filippo sp. Antonia Romano Colonna (portò in dote la Baronia di Montalbano (centro agricolo nella Val di Demone) che pasò in Casa Bonanno. Alla morte del Padre ebbe I Feudi di Montalbano, Canicattì e Ravanusa di cui Filippo ebbe il diritto di edificarla e popolarla), ebbe il potere giurisdizionale su feudo di Canicatti dal vicere Maqueda.
b) Pietro m. Maria Romano Colonna ebbe I feudi di Casalgerardo e Longarini
c) Sorelle Eleoniora e Maria.

in seconde nozze aveva sposato Giovanna Gioeni , vedova del Barone Romano
Colonna Barone di Montalbano
a) Horatio nel 1607 comprò il feudo di Linguaglossa diventandone il primo
Principe.

A partire del 1925 la successione dei titoli é ammessa solo per via maschile per legge confermata nel 1935 e nel 1943. Su decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri é quindi abolita la successione Femminile nel territorio della Monarchia Italiana; per accordo tra le Case Regnanti Europee non possono essere riconosciuti titoli per territorio che dalla Monarchia competente.
Mi meraviglia che Lei utilizzi il motto di Casa Bonanno che é "Neque Sol per Diem Neque Luna per Noctem". Le ricordo che Lei si chiama Pacchiarotti e non Bonanno.
Inoltre: La Consulta Araldica del Regno d’Italia ha emesso vari provvedimenti per la successione dei titoli che dovrebbero essere acquisiti per agnazione dei rami secondogeniti:

L'attuale legislazione tutt'ora vigente in materia di successione dei titoli nobiliari con Decreto Reale del 7 giugno 1943 n.651 art. 45 dispone: (ordinamento della Stato nobiliare Italiano) che non potevano più essere oggetto di successione per via femminile, ma dovevano " passare all'agnazione maschile della famiglia alla quale appartenevano nel giorno della promulgazione delle leggi abolitive della feudalità (avvenute in Sicilia con lo Statuto Costituzionale del 25 marzo 1812)" - anno della morte del Giuseppe Bonanno e Branciforte, sp. Moncada, Principe di Cattolica e Roccafiorita - , cioé - se esistente- a maschio direttamente discendente da altra linea maschile ultrogenita rispetto alla linea primogenita .. la suddetta legislazione all'art. 45 conferma gli artt. 59 e 60 del R.D. del 21 gennaio 1929 n.61 (Approvazione dell'Ordinamento dello Stato nobiliare italiano), che a sua volta riprende l'art. 5 del R.D. 16 agosto 1926, n.1489, (Statuto delle concessioni ai titoli e agli attributi nobiliari). Tale Decreto sostituiva espressamente con le proprie, abrogandone la proattività, le"antiche disposizioni che con norme diverse, nelle singole regioni d'Italia, regolano tuttora l'ordine delle successioni riguardo ai titoli nobiliari concessi dai sovrani degli antichi stati prima dell'unificazione politica" Anche le norme sulla successione femminile nei feudi siciliani dovevano quindi intendersi non più operanti dopo il predetto decreto n.1489. Il decreto del 1929 all'art. 2, introduceva, infatti il principio generale inderogabile della successione esclusivamente maschile in tutti i titoli nobiliari per ordine di primogenitura, senza limitazione e con preferenza alla linea del grado. Estinte le linee maschili, il titolo torna previe Patenti di Regio assenso , all'agnazione maschile superstite della Famiglia alla quale appartenevano nel giorno della promulgazione delle leggi abolitive della feudalità.

Pertanto l'invito a non utilizzare un "motto" che non le compete e che Lei potrà facilmente constatare dall'Almanacco di Gotha, da quello del Sovrano Militare Ordine di Malta e dal Libro d'Oro della Nobiltà Italiana spetta solo al mio Casato.

Cordialità
Principe Don Giuseppe Bonanno di Linguaglossa e Cattolica (Per estinzione di questo Ramo e ritorno dei Titoli al Ramo principale Siracusano dei Bonanno), Barone del Maeggio e della Delia
Cavaliere di Onore e Devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta, Grande Ufficiale dello stesso pro Merito Melitense, Ambasciatore di Rango dello SMOM presso le Agenzie delle Nazioni Unite Roma, Cavaliere del Reale ed Illustre Ordine di San Gennaro, Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio
BonannoLinguaglossa
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lunedì 4 gennaio 2010, 11:20
Località: Roma e Perugia

Re:

Messaggioda bonannidocre » giovedì 11 settembre 2014, 14:35

Ritter ha scritto:I Bonanno abruzzesi traggono origine da Tullio (credo figlio di Bartolomeo, primo Maestro Razionale in casa Bonanno) che nella guerra tra aragonesi e angioini si era schierato con questi ultimi trasferendosi dalla Sicilia sul continente agli inizi del XV secolo
Legami tra le famiglie Bonanno e Gioeni: nel XVI secolo Giovanni Battista Bonanno e Platamone, in seconde nozze, sposò Giovanna Gioeni e da loro nacquero Giuseppe, Lucio e Orazio, i capostipiti dei principi di Linguaglossa e, come detto sopra, due secoli avvenne il matrimonio di Maria Anna Bonanno e Massa con Giovanni Gioeni e Valguarnera, antenati di Giovanni Gioeni e Cavaniglia
Aver donato lo stemma di casa Bonanno al barone Cesidio fu un gesto di grande cortesia, ma forse per sottolineare l’innesto di un ramo dei Bonanno nel tronco dei Giorni.



Ha per caso dei riferimenti a sostegno della teoria che il barone Cesidio discenda da tale Tullio?
Qualsiasi notizia attendibile è gradita.
Le invio il link della ricerca sulla pagina Bonanni d'Ocre - Genealogia che finora mi ha condotto al XVI secolo:
viewtopic.php?f=3&t=19186

Grazie
Io 1967 < Lucia 1934 < Luigi 1895 < Cesidio 1858 < Michele 1827 < Cesidio 1793 < Giovanni 1743/53 < Francesco 1717 < Giovanni 1670ca < Berardino 1640ca < Andrea 1610ca < Gaspare 1580ca < ? < Gaspare XV < Tullio XV
Avatar utente
bonannidocre
 
Messaggi: 49
Iscritto il: domenica 7 settembre 2014, 23:40
Località: Roma

Re: Ricerco notizie su Giovanni Bonanno, principe di Petrull

Messaggioda bonannidocre » domenica 12 febbraio 2017, 17:02

Probabilmente il Giovanni Bonanno, principe di Petrulla, duca di Castellane e di Angiò e ministro plenipotenziario di Napoli in Vienna citato, è Giovanni Gioeni e Cavaniglia (morto nel 1864, dunque torna anche la data del 2 febbraio 1843 citata nel commentario per il prete napoletano Giulio Gagliardi “Della vita e degli scritti di Cesidio Bonanni barone di Ocre” - 1877 in cui si legge che tal Giovanni scriveva a Cesidio Bonanni d'Ocre donandogli un blasone effigiato su un suggello per riaffermare l'uniformità dei blasoni dei Bonanni di Sicilia e di L'Aquila) principe di Petrulla, già ambasciatore delle Due Sicilie a Vienna.
Fonti:
1 - Bollettino dei Musei Comunali N.S. XXIX/2015. Gangemi Editore spa - 260 pagine. Pagina 134.
2 - Diario di guerra José Borges Adda Editore snc, 2003 - 196 pagine "Giovanni Gioeni e Cavaniglia, principe di Petrulla, inviato straordinario e ministro plenipotenziario di Francesco II a Vienna"
I Gioeni sono imparentati con i Bonanno già dal XVI secolo quando Giovanni Battista Bonanno e Platamone sposa in seconde nozze Giovanna Gioeni (da cui nacquero Giuseppe, Lucio e Orazio, capostipiti dei principi di Linguaglossa).
Successvamente nel XVIII secolo Giovanni Gioeni e Valguarnera, principe di Petrulla e duca d’Angiò sposa Maria Anna Bonanno e Massa, figlia di Agesilao Bonanno e Joppolo, che, tra gli altri, porta in dote il ducato di Castellana.
Il 30 aprile 1810 Agesilao Gioeni e Bonanno è, tra gli altri, investito dei titoli di principe di Petrulla, duca d’Angiò e di Castellana. La linea segue con il citato Giovanni Gioeni e Cavaniglia.
Io 1967 < Lucia 1934 < Luigi 1895 < Cesidio 1858 < Michele 1827 < Cesidio 1793 < Giovanni 1743/53 < Francesco 1717 < Giovanni 1670ca < Berardino 1640ca < Andrea 1610ca < Gaspare 1580ca < ? < Gaspare XV < Tullio XV
Avatar utente
bonannidocre
 
Messaggi: 49
Iscritto il: domenica 7 settembre 2014, 23:40
Località: Roma


Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 4 ospiti