Pagina 5 di 5

MessaggioInviato: sabato 17 febbraio 2007, 3:20
da MMT
D'Anna ha scritto:Presso il Servizio Araldico (lunedì - venerdì ore 9-13) è possibile:

consultare i seguenti fondi: Presidenza del consiglio dei ministri, Consulta araldica e Ufficio araldico; Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti con relativi allegati;
richiedere fotoriproduzione e autentica dei documenti dei fondi sopra detti;
accedere ad una banca dati, anche con immagini, che raccoglie informazioni desunte dai seguenti archivi: Presidenza del consiglio dei ministri, Ufficio araldico; Libro araldico degli enti morali; Fascicoli araldici dei comuni; Fascicoli araldici delle province; Fascicoli araldici dei reggimenti e di enti diversi; Registri di trascrizione di decreti araldici reali e presidenziali.
[...]

(http://www.archivi.beniculturali.it/ACS/araldica.html).


Credo che questo servizio sia riferito all'araldica repubblicana, relativa a stemmi di comini e simili.

L'archivio della Cessata Consulta Araldica del Regno d'Italia è conservato all'eur, nel Piazzale degli Archivi 27. Consiglio di ritelefonare chiedendo se nelle carte della consulta araldica, che conserva i processi di rocnoscimento/concessione/rinnovazione di un titolo nobiliare, con gli annessi atti, ci sono le carte sui D'Anna. Che dovrebbero essereci se la famiglia compare negli elenchi del '22.
Consiglio di fare domande precise, per non irritare gli addetti. :wink:

Cordialità,
Michele Tuccimei

MessaggioInviato: venerdì 20 aprile 2007, 15:59
da D'Anna
Signori,
scusate la mia lunga assenza dal forum, ma la vita universitaria ha un prezzo...

Cmq, sono finalmente riuscito ad Anare all'Archivio di Stato di Roma e sono riuscito a trovare diverse informazioni molto interessanti...

Infatti nell'Enciclopedia Aralidco-Nobiliare Italiana
Tomo I A-BA
a pagina 393 si legge che i D'Anna di Sicilia (che portano effettivamente lo stemma raffigurato sull'Anello di mio nonno) sono un ramo della famiglia d'Anna di Napoli.

Sono scritte effettivamente una con la "d" minuscola e l'altra con la "D" maiuscola per riconoscere i due rami.

Sfortunatamente non erano presenti ulteriori riferimenti alla famiglia, e non sono riuscito ad andare oltre l'anno 1813 (nel quale è stato intestato il Feudo di Canneto)...quindi sono ancora un pò...sconnesso...con il presente...

MessaggioInviato: venerdì 20 aprile 2007, 16:53
da Alessio Bruno Bedini
D'Anna ha scritto:[..]

Infatti nell'Enciclopedia Aralidco-Nobiliare Italiana
Tomo I A-BA
a pagina 393 si legge che i D'Anna di Sicilia (che portano effettivamente lo stemma raffigurato sull'Anello di mio nonno) sono un ramo della famiglia d'Anna di Napoli.

[..]


Queste publicazioni ottocentesche non riportavano le loro fonti dunque vanno prese molto "con le molle"... :roll: dato che le loro affermazioni non possono essere verificate :lol:

Si può partire da queste considerazione per avviare una vera ricerca genealogica .. ma basarsi su questi testi per una seria ricerca genealogica equivale a basarsi sulle leggende poichè non si riesce a capire cosa è vero da cosa non lo è.. :roll:

Re: Famiglia D'Anna

MessaggioInviato: lunedì 26 settembre 2016, 23:11
da Daniela Redi Pessin
Ciao, Mi chiamo Daniela e sto cercando informazioni sulla famiglia D'Anna a Leonforte. Il nome di mia bisnonna era Antonia D'Anna e suo padre era Giuseppe D'Anna sposato con Carmela Allata. Vivevano a Leonforte e Antonia sposarono Salvador Salamone e lasciato in Argentina. Sai dove sono riuscito a trovare informazioni sulla famiglia a Leonforte?
Grazie mille,
Daniela.

Re: Famiglia D'Anna

MessaggioInviato: mercoledì 25 marzo 2020, 18:07
da Daniela Redi Pessin
qualcuno ha alcune informazioni su uno di questi nomi:
Giuseppe D'Anna (1859-1913)
Marianno D'Anna
(1805-1883)
Carmela Allata (1879-
Antonia Muratore