Fleres

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Alessio Bruno Bedini, Messanensis, GENS VALERIA

Fleres

Messaggioda gutron72 » domenica 7 gennaio 2007, 16:52

Qualcuno ha notizie della famiglia Fleres, originaria della Spagna e trapiantata a Savoca (ME)?
Grazie
gutron72
 
Messaggi: 265
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2006, 19:25

Messaggioda Davide Shamà » domenica 7 gennaio 2007, 18:14

niente di niente, purtroppo ! :oops:
Davide Shamà
 

Messaggioda gutron72 » lunedì 8 gennaio 2007, 20:27

Peccato. Famiglia di notabili, forse nobili, oggi quasi estinta e che tanti sindaci e magistrati ha dato ai paesi della riviera ionica messinese. Niente davvero nessuno?
gutron72
 
Messaggi: 265
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2006, 19:25

Messaggioda Davide Shamà » martedì 9 gennaio 2007, 0:07

gutron72 ha scritto:Peccato. Famiglia di notabili, forse nobili, oggi quasi estinta e che tanti sindaci e magistrati ha dato ai paesi della riviera ionica messinese. Niente davvero nessuno?


ho controllato il volume del Galluppi (Stato presente della nobiltà messinese, 1881) e non dice niente di niente!
Davide Shamà
 

Messaggioda San Marco » mercoledì 18 aprile 2007, 0:48

Fleres o Flores ? perchè se Flores ho trovato lo stemma con una breve annotazione.
Avatar utente
San Marco
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: venerdì 10 novembre 2006, 19:40

Messaggioda gutron72 » mercoledì 18 aprile 2007, 13:01

Fleres, decisamente Fleres.
I discendenti si danno considerano aristocratici, ma forse, mi viena da pensare, è nobiltà di toga o semplice ricchezza sedimentata in tre secoli.
In ogni caso gran cognome in zona.
Gutron
gutron72
 
Messaggi: 265
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2006, 19:25

Messaggioda San Marco » sabato 21 aprile 2007, 14:42

Fleres.
....Bartolommeo Fleres,Francesco Milauese, e Perotto Valseca Giudici, Vincenzo Rusignano Giuduce delle Appellazioni, cioè di revisione delle sentenze de i suddetti Giudici Capitaniali, e Pretoriani. < 1581-1582 >
....Troiano d' Affitto Cap. C.S. fog 50, Ottavio Cuffari, Troilo e Bartolommeo Fleres Giud. < 1594-1595 >
....Giovanni Agliata Barone di Solanto Capit. C. 4, f 15. Barolommeo Fleres, Garsia Mastrilli, ed Antonio Napoli Giudici. < 1605-1606 >
....Emmanuello del Carriglio Maestro di Campo Cap. G, 15. f 1. Bartolommeo Fleres, Pietro Giattino, e Niccolò Lavaggi Giud. Lionardo Miraglia Giud. delle Appell. < 1616-1617 >

Tali notizie sono presenti nell' opera Della Sicilia Nobile di Di Francesco M. Emanuele E Gaetani, nella Parte Terza nella quale si ha La Cronologia Senatoria, cioè come scritto " Il catalogo di tutti i Patrizi, che i Supremi Magistrati han tenuto nelle cinque rispettive Città Principali del Regno, cioè Palermo la Capitale, Messina, Catania, Siracusa, e Trapani Da i Tempi De I Primi Re Aragonesi sino all' anno corrente 1758 ".
Da questi documenti si evince che è solo Nobiltà di toga...naturalmente in attesa che qualche altra fonte porti delle novità
Avatar utente
San Marco
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: venerdì 10 novembre 2006, 19:40

Messaggioda San Marco » sabato 28 aprile 2007, 22:33

Arma della famiglia Fleres di Palermo come riportato dall' A.M. Scorza nella sua opera enciclopedica:" D' azzurro alla croce d' argento caricata sul braccio del capo da una pianta di verde."
Avatar utente
San Marco
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: venerdì 10 novembre 2006, 19:40

Messaggioda Elassar » lunedì 30 aprile 2007, 18:18

Concordo con quanto già detto da altri: dovrebbe trattarsi di una nobiltà di toga.
Il Mango riferisce:
Notiamo un Bartolomeo giudice pretoriano di Palermo negli anni 1581-82, 1594-95, 1616-17-18; un Filippo giudice pretoriano di Palermo nel 1734-35 e del tribunale del concistoro nell’anno 1744-45.

Arma: di . . . . , alla croce, con . . . . nelle braccia e una pianta di . . . . sopra . . . ..

Elassar
Non nobis, Domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam
Avatar utente
Elassar
 
Messaggi: 534
Iscritto il: domenica 16 marzo 2003, 10:46
Località: Catania

Messaggioda gutron72 » venerdì 31 agosto 2007, 11:09

Recentemento ho avuto modo di parlare col discendente di una Fleres, questi sostiene che la famiglia aveva avuto in concessione territori alla Marina di Savoca, oggi comune Santa Teresa di Riva (ME), con titolo comitale. L' affermazione mi pare dubbia, forse si trattava solo di proprietà terriere con diritti feudali. Inoltre sembrerebbe che il titolo di Marchese di San Biagio, oggi di casa Mauro, fosse in origine dei Fleres. Ma ovviamente non ho potuto avere nessuna conferma di queste affermazioni.
Probabilmente avete ragione voi, si tratta di un'illustre famiglia di proprietari e notabili e la loro nobiltà è solo di toga.
In ogni caso sapreste dirmi che titolo compete a questa nobiltà? Nobile o Patrizio col diritto al "don" o cosa?
Grazie
Luigi
gutron72
 
Messaggi: 265
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2006, 19:25

Messaggioda Elassar » venerdì 31 agosto 2007, 16:17

gutron72 ha scritto:In ogni caso sapreste dirmi che titolo compete a questa nobiltà? Nobile o Patrizio col diritto al "don" o cosa?
Grazie
Luigi


Lo escluderei: i titoli di Nobile o di Patrizio di solito riguardano determinati soggetti investiti di nobilità cittadina (nelle città in cui può avvenire, tipo p. es. Vicenza o Venezia). L'uso del "don", largamente utilizzato in Sicilia, ha una sua particolare regolamentazione (tra l'altro, l'ordinamento nobiliare del Regno d'Italia ne limitava fortemente l'uso e l'attribuzione).

Ovviamente, quanto detto va considerato in chiave storica: nel vigente sistema, con il mancato riconoscimento dei titoli, ognuno può dirsi nobile, principe, re ed imperatore :wink: .

Elassar
Non nobis, Domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam
Avatar utente
Elassar
 
Messaggi: 534
Iscritto il: domenica 16 marzo 2003, 10:46
Località: Catania

Messaggioda gutron72 » venerdì 31 agosto 2007, 17:43

Grazie Elassar.
Ma pongo un quesito: escluso il caso dei Fleres, il "Nobilario della Citta di Messina" del Galluppi riporta un gran numero di famiglie che come unito titolo vantano quello di "Nobile Messinese" non essendo famiglie con titoli di origine feudale ma soltanto ammessi alla nobiltà cittadina. E' esattamente a questo caso che mi riferivo: come si regola, soprattutto dopo l'unità d'Italia la nobiltà civica delle nostre città Siciliane?
gutron72
 
Messaggi: 265
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2006, 19:25

Messaggioda Elassar » sabato 1 settembre 2007, 0:08

gutron72 ha scritto:come si regola, soprattutto dopo l'unità d'Italia la nobiltà civica delle nostre città Siciliane?


Il Regno d'Italia aveva riconosciuto la rilevanza della nobiltà civica, prevedendola nell'Ordinamento nobiliare italiano. Non avrebbe del resto potuto fare diversamente: a parte il caso dei patriziati civici, molte celebri famiglie nobiliari italiane sono state ascritte alla nobiltà civica.
Ovviamente, tale Ordinamento nobiliare, nell'intento di uniformare la disciplina nobiliare (così diversa di regione in regione), non si preoccupò minimamente di distinguere tra le varie forme di nobiltà civica, come del resto fatto anche con riguardo ad altre questioni nobiliari.
Elassar
Non nobis, Domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam
Avatar utente
Elassar
 
Messaggi: 534
Iscritto il: domenica 16 marzo 2003, 10:46
Località: Catania

Messaggioda gutron72 » domenica 2 settembre 2007, 9:02

Grazie molte per il chiarimento :D
gutron72
 
Messaggi: 265
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2006, 19:25

Re: Fleres

Messaggioda Stella » domenica 13 settembre 2015, 21:08

A chi chiede notizie dei Fleres di Savoca io sono in grado di fornire notizie essendo una discendente . Fatemi sapere se siete ancora interessati
Stella
 
Messaggi: 2
Iscritto il: domenica 13 settembre 2015, 15:03

Prossimo

Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 5 ospiti