Pagina 1 di 2

Grifoni

MessaggioInviato: mercoledì 21 giugno 2006, 16:40
da Gian
Qualcuno potrebbe darmi notizie circa la famiglia Grifoni?
se possibile anche immagini dello stemma.
grazie fin d'ora
Gian

MessaggioInviato: giovedì 22 giugno 2006, 15:58
da MMT
Leggo dall'Elenco Storico della Nobiltà Italiana che nel 1960 della famiglia Grifoni era solo vivente Emma di Michele di Carlo, nobile dei marchesi, patrizia fiorentina.
Nessuna menzione dello stemma.


Saluti,
Michele Tuccimei.

MessaggioInviato: giovedì 22 giugno 2006, 18:50
da Gian
pur ringraziandola moltissimo per il suo interessamento debbo dissentire: nel 1960 era ancora in vita anche il marchese Oscar Grifoni...
cordialmente
Gian

MessaggioInviato: giovedì 22 giugno 2006, 19:20
da pierfe
Gian ha scritto:pur ringraziandola moltissimo per il suo interessamento debbo dissentire: nel 1960 era ancora in vita anche il marchese Oscar Grifoni...
cordialmente
Gian


Oscar di..., di..., di...???
Grazie per l'informazione
Pier Felice degli Uberti

MessaggioInviato: giovedì 22 giugno 2006, 20:25
da Davide Shamà
Michele Tuccimei di Sezze ha scritto:Leggo dall'Elenco Storico della Nobiltà Italiana che nel 1960 della famiglia Grifoni era solo vivente Emma di Michele di Carlo, nobile dei marchesi, patrizia fiorentina.
Nessuna menzione dello stemma.


Saluti,
Michele Tuccimei.


in effetti anche io ho trovato solo notizie sui Grifoni fiorentini. Dal solito Crollalanza volume 1,pagina 504

Originaria di San Miniato. Michele di Michele Grifoni, Segretario della Repubblica Fiorentina nel 1474. Vittorio Emanele II Re d'Italia con decreto del 28-3-1866 riconobbe Michele Grifoni del fu Carlo il diritto al titolo di marchese trasmissibile ai discendenti maschi con ordine di primogenitura, titolo che da più generazioni fu portato dai suoi antenati senza che se ne possa esibire alcun atto di regolare concessione. Arma: d'oro, al grifo di .....

Dato quanto scrive l'autore, ne deduco che il titolo marchionale è valido solo per i discendenti di Michele.

Sembrerebbe estinta. Mai apparsa nel Libro d'oro, c'è solo un accenno ai titoli "al maschile" :D

MessaggioInviato: giovedì 22 giugno 2006, 20:26
da Davide Shamà
Davide Shamà ha scritto:
Michele Tuccimei di Sezze ha scritto:Leggo dall'Elenco Storico della Nobiltà Italiana che nel 1960 della famiglia Grifoni era solo vivente Emma di Michele di Carlo, nobile dei marchesi, patrizia fiorentina.
Nessuna menzione dello stemma.


Saluti,
Michele Tuccimei.


in effetti anche io ho trovato solo notizie sui Grifoni fiorentini. Dal solito Crollalanza volume 1,pagina 504

Originaria di San Miniato. Michele di Michele Grifoni, Segretario della Repubblica Fiorentina nel 1474. Vittorio Emanele II Re d'Italia con decreto del 28-3-1866 riconobbe Michele Grifoni del fu Carlo il diritto al titolo di marchese trasmissibile ai discendenti maschi con ordine di primogenitura, titolo che da più generazioni fu portato dai suoi antenati senza che se ne possa esibire alcun atto di regolare concessione. Arma: d'oro, al grifo di .....

Dato quanto scrive l'autore, ne deduco che il titolo marchionale è valido solo per i discendenti di Michele.

Sembrerebbe estinta. Mai apparsa nel Libro d'oro, c'è solo un accenno al titolo "al maschile" :D


mi correggo. Esistevano anche dei Grifoni nobili di Sanminiato, ma non ho reperito alcuna informazione specifica.

MessaggioInviato: giovedì 22 giugno 2006, 21:37
da Gian
di chi fosse figlio non lo so...da quel poco che so il titolo marchionale derivava dagli Angiò...la famiglia comunque era fiorentina e, pare molto antica
cordialmente
Gian

MessaggioInviato: giovedì 22 giugno 2006, 21:40
da Gian
dimenticavo...il marchese Oscar era primogenito e credo ultimo della sua famiglia non avendo avuto nè fratelli nè figli...
lo stemma che conosco è: di nero al grifo d'oro con il capo d'angiò...
Gian

MessaggioInviato: giovedì 22 giugno 2006, 22:54
da Zaccheo
Gentile Gian,
studiando la biografia e l'araldica dei Vescovi di Trivento (piccola diocesi a cavallo tra le attuali regioni di Molise ed Abruzzo), ho avuto modo di imbattermi nella nobile e zelante figura di Matteo Grifoni presule di quella Chiesa dal 1555 al 1567.
Nativo di Poppi (nei documenti d'archivio è menzionato spesso come Matteo de Grifoni da Poppi) divenne monaco benedettino nel vicino monastero di Vallombrosa di cui fu eletto abate prima di essere nominato vescovo di Muro (oggi Muro Lucano) e poi di Trivento. Il suo stemma era di certo d'oro al grifone rampante nero attraversato da una banda di rosso.

Dei Grifoni, oltre al già menzionato Giovanni Battista di Crollalanza, ci parla Teodoro Amayden nel suo libro (non so quanto attendibile :roll:) "Storia delle Famiglie Romane" di cui riporto il testo e le note aggiunte da Carlo Augusto Bertini dell'allora Collegio Araldico:

GRIFFONI - Giovanni Villani nella sua storia, dice che la famiglia dei Griffoni è fiorentina, e che nell’anno 1270 un M. Biondo Griffone da Fighine ribelle di Fiorenza (1) fu fatto prigione, non approvando il governo, e per ordine del re Carlo, che attendeva occupare la Repubblica fiorentina, gli fu tagliata la testa. Secondo de Griffoni fu ucciso in guerra.
Nell’anno 1446 Valerio dei Griffoni del Rione Trevi, fu uno dei gentiluomini romani onorato da papa Eugenio di abito di nobiltà.
Nell’anno 1452 compra una vigna Venerabilis Vir Baptista de Griffonibus, il qual Battista fu Canonico e Vicario di Santa Maria Maggiore, fondò una Cappella in San Nicola de Arcioni, dove volle essere seppellito come appare dal suo testamento dell’anno 1461.
Nel 1483 si legge nel Catasto del Salvatore Dom. Paulus de Griffonibus Legum Doctor (2). Nel 1541 parentato tra Domenica de Ecclesia e Prospero Griffoni. Ed in appresso parentarono colli Guicciardini, colli Romulacci, con i Landi, con Sinibaldi, con Colajanni e colli Fabij. Matteo Griffoni fu Vescovo di Trivento (3), e fece la casa, che oggi possiedono i Griffoni appresso il Collegio Romano di fianco, è disegno di Michelangelo e per il sito, che tiene degno il Maestro. Il nome di detto Vescovo sta sopra le porte e morì nel 1563 come appare nel suo testamento, nel quale si fa chiamare fiorentino, benché avesse posto Casa in Roma :wink:. Hanno una fondazione di una Commenda di Santo Stefano, onde il Capo di Casa sempre ne porta l’abito.
L’arme è un grifo rampante nero in campo d’oro colla sbarra decussa rossa.
Ugo Griffone, Gran Croce di Malta, fu Ambasciatore per la sua religione a papa Urbano VIII, da dove andò ambasciatore in Spagna, dove morì (4).

1) I Griffoni o Grifoni, erano antichissimi cittadini bolognesi e conti di Montechiaro. Si diramarono a San Miniato; quindi a Firenze dove nel 1474, Michele Grifoni fu segretario della Repubblica. Due rami di questa famiglia abitarono in Roma. Quello di origine fiorentina che portava d’oro al grifone di nero attraversato da una banda di rosso, era già estinto ai tempi della Bolla Benedettina. Altri Grifoni, nobili bolognesi, e già ascritti alla nobiltà romana, ottennero la reintegra della medesima con Senatus Consulto del 13 dicembre 1748. Il loro stemma era di nero al grifone d’oro con la banda di rosso attraversante; capo d’Angiò. Sono oggi completamente estinti.
2) Negli spogli del cav. Iacovacci figura nel 1467 Dominus Philippus Petri Iacobi de Griffonibus et Griffonettus eius filius regionis Trivij e nel 1483 Philippus filius Dom. Griffoneti de Griffonibus. Nel 1555 Nob. Dom. Alexander de Griffonibus e nel 1559 Domina Thomasina relicta qm. Simonis de Griffonibus.
3) Questo Matteo Grifoni è detto nel suo testamento del 1563 nobile fiorentino e riteniamo che appartenesse ai Grifoni rimasti a Firenze e così quel Carlo che nel 1577 figurò fra i cavalieri dell’insigne ordine di Santo Stefano.
4) Nel repertorio Iacovacci cit., troviamo anche i seguenti nomi: 1566 Magn. Domina Tibaldescha relicta qm. Dom. Prosperi de Griffonibus e Mag. Dom. Tullius de Griffonibus. Nel 1581 Prosper, Hieronymus, Clelia et Faustina filii Magn. Tullii de Griffonibus (rog. Curzio Saccoccio not. 21 ottobre 1581).


Segnalo, inoltre, che su un armoriale di famiglie casentinesi (non ne conosco il periodo) redatto da P. Giovanni Gualberto Goretti Miniati si riporta lo stemma di una famiglia Grifoni (tra i quali membri si cita il vescovo di Muro e Trivento Matteo), con un'arma differente dalle precedenti: di rosso al grifone rampante d'oro.

Lo stemma che sormonta un marcapiano del rinascimentale Palazzo Grifoni di Firenze è: d'oro al grifone rampante nero accompagnato in capo da un lambello rosso a tre pendenti intervallati da tre palle, la prima e la terza rosse, la seconda al centro d'azzurro gigliata d'argento (scusate :lol: se quest'ultima blasonatura è un poco farraginosa).
Buon lavoro :wink:!

Ferrante

MessaggioInviato: venerdì 23 giugno 2006, 11:35
da Gian
ringrazio moltissimo per le informazioni ottenute
Gian

Re: Grifoni

MessaggioInviato: mercoledì 3 febbraio 2010, 18:08
da Frisby
Buon giorno
sono molto interessato alla famiglia Grifoni
ho studiato i Grifoni di Firenze per la mia tesi di dottorato sul palazzo realizzato da Bartolomeo Ammannati tra via dei Servi e la piazza della SS. Annunziata.
Adesso vivo a Parigi dove svolgo ricerca sui Gondi di Francia. Mi piacerebbe consultare il manoscritto di D. Jacovacci sulle famiglie romane, steso a metà del XVII secolo e conservato alla Biblioteca Apostolica Vaticana... così da capire di più sul palazzo dei Grifoni a Roma, in via del Corso e il ruolo che ha avuto Michelangelo nella sua progettazione.
Sarei grato si sapere ultueriori informazioni sull'argomento.

cordialmente

Marco Calafati

Re: Grifoni

MessaggioInviato: mercoledì 3 febbraio 2010, 22:27
da Marcello_DAleo
Per i Grifoni di Firenze, consiglio di consultare:

I libri d'oro della nobiltà fiorentina e fiesolana / Bruno Casini ; presentazione di Franco Cardini - Firenze : Arnaud, 1993

Le famiglie di Firenze / testi e ricerche araldiche di Roberto Ciabani ; con la collaborazione di Beatrix Elliker - Firenze : Bonechi, 1992

In quest'ultima opera è riportata la descrizione dello stemma: D'oro al grifone di nero superato dal rastrello di rosso a quattro pendenti, frammezzato con tre palle la cui centrale è d'azzurro ai gigli di Francia, le laterali di rosso

Re: Grifoni

MessaggioInviato: mercoledì 3 febbraio 2010, 23:51
da cercatrova
ti consiglio di cosultare anche l'archivio storico del comune di san miniato (pisa)

Re: Grifoni

MessaggioInviato: giovedì 4 febbraio 2010, 2:26
da Guido5
Caro Marco/Frisby,
anzitutto un cordialissimo benvenuto sul nostro (adesso anche tuo) "forum". Mi permetto il "tu", che gradirei reciproco, perché siamo tutti qui per imparare qualcosa, in un certo senso dunque compagni di scuola...Ti informo intanto che la Biblioteca apostolica vaticana riaprirà solo il 20 settembre 2010, a conclusione dei lavori di ristrutturazioneancora in corso e non credo che il manoscritto si possa trovare in copia altrove. Per quanto riguarda l’accesso alla BAV puoi vedere http://www.vaticanlibrary.va/. In bocca al lupo e ciao!
Guido5

Re: Grifoni

MessaggioInviato: giovedì 4 febbraio 2010, 15:51
da Frisby
Grazie molte per la risposta tempestiva
a presto

Marco