L'antroponimia aristocratica nel Regnum Siciliae

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Messanensis, Alessio Bruno Bedini, GENS VALERIA

L'antroponimia aristocratica nel Regnum Siciliae

Messaggioda pierluigic » lunedì 8 febbraio 2021, 17:50

vi propongo la lettura di questo interessantissimo saggio di Errico Cuozzo

https://www.persee.fr/doc/mefr_1123-9883_1994_num_106_2_3394


inviterei i forumisti a parlare un poco di antroponimia
di dare contributi e pareri
mi sembra un argomento molto qualificante per un forum come questo

Ho cominciato a poco a poco ad occuparmi di antroponomia italiana
Sono scivolato su questo terreno notando la mancanza di coerenza tra cio' che scriveva nel milletrecento Giovanni Villani ( il maggior cronista fiorentino ) e i documenti ante 1200
Villani infatti nominava gia' nel 1050 famiglie che compariranno con quel cognome solo all'alba del 1200

Prestando attenzione avevo quasi ovunque la percezione che si spostasse indietro arbitrariamente le lancette del tempo della cognomizzazione in Italia

Mi e' parso che lo studio dell'antroponimia potesse esere di molto aiuto alla macrostoria e alla microstoria familiare

Raccogliendo informazioni su internet tutti citano i Romani nella genesi dei cognomi italiani
Dimenticano la caduta demografica italiana che ha anticipato e seguito la caduta dell'impero Romano e l'enorme influenza della lunga occupazione longobarda sulla vita delle persone con l'assimilazione di molti usi longobardi .Per cui la cesura con l'uso della costruzione antroponomica latina e' invece assai netto
Il cognome manca in Italia per un lunghissimo periodo. Al posto del cognome esiste solo il patronimico in forme varie
X figlio di Y nipote di Z.........................................................parentela
X faber , X beccarius , X medicus , X iudex ,.........................mestiere
X da Campi , X da Panzano....................................................provenienza

Mi fermo

La scarsa attenzione data un tempo alla antroponomia e alla storia familiare faceva che si prestasse scarsa importanza alle innumerevoli falsificazioni fatte in cattiva o buona fede
Falsificazioni che coinvolgono genealogia ed araldica ( la gamma e' vastissima si va dagli stemmi di fantasia alle leggende familiari , ai legami genealogici fabbricati con documenti falsi , a diplomi falsi , alla ripetizione pedissequa )
Faceva si che gli storici continuassero a ripetere anche cose affermate dagli eruditi cinque-sei-settecenteschi
Oggi si comincia a capire che non ci puo' essere studio della macrostoria senza studio della microstoria e che non ci puo' essere studio antroponimico senza lo studio delle genealogie familiari

Nel fiorentino gli studi del dr Enrico Faini e della dottoressa Maria Elena Cortese partono proprio dalla ricostruzione genealogica ed hanno rivoltato come un calzino molte convinzioni rendendo obsoleti molti studi del passato
pierluigic
 
Messaggi: 1088
Iscritto il: lunedì 5 settembre 2005, 22:40
Località: la spezia pierluigi18faber@libero.it

Re: L'antroponimia aristocratica nel Regnum Siciliae

Messaggioda pierluigic » lunedì 8 febbraio 2021, 17:55

come detto gradirei contributi dalle varie parti d'Italia
pierluigic
 
Messaggi: 1088
Iscritto il: lunedì 5 settembre 2005, 22:40
Località: la spezia pierluigi18faber@libero.it

Re: L'antroponimia aristocratica nel Regnum Siciliae

Messaggioda Salvennor » lunedì 8 febbraio 2021, 22:55

Per quanto riguarda la mia regione (Sardegna) i documenti più antichi in cui sono documentati antroponimi risalgono alla fine del XI secolo. Si tratta essenzialmente di documenti relativi ad atti di donazione nei confronti di ordini monastici, con relativi censimenti di beni, terre e uomini (servi e ancelle), e ovviamente i nominativi dei donatori e dei testimoni.
In tali documenti si nota la scarsa presenza di "patronimici", e quando presenti sono relativi a personaggi residenti a Pisa, come da immagine allegata, fonte
https://books.google.it/books?id=T-oRAA ... ru&f=false

da documento relativo all'anno 1131, che avevo analizzato poiché riporta anche le più antiche testimonianze del mio cognome. In pratica molte persone sono individuate con il nome e con una sorta di "cognome", derivato da toponimi, qualità, nomi di animali, nomi di piante etc..., ma raramente legati al concetto di patronimico. E infatti nei periodi successivi sono documentati pochissimi cognomi (ormai stabilizzati) derivati da patronimico, tranne una certa percentuale di documentata origine esterna (appunto Toscana, Ligure, Iberica etc...).
Ovviamente è impossibile collegare i cognomi attestati successivamente, diciamo da inizi '400, a quelli documentati nel periodo precedente al 1200, pur essendo parte di essi uguali o al limite con varianti. Però nei citati documenti relativi al periodo 1080-1200 a volte è possibile individuare "micro-genealogie" relative a gruppi parentali in due o tre generazioni, oltre ad omonimi "isolati" vissuti in anni diversi. Però il genero di un mio antico omonimo (anno 1140) si chiamava Costantino Guerra, e forse il temine Guerra era relativo al nome personale del padre (Guerra era anche nome personale).

Altro documento, successivo, un Codice risalente al tardo medioevo
https://www.google.com/url?sa=t&source= ... c5r_k579Tb

Anche in questo si nota la scarsa presenza di patronimici e/o cognomi legati all'uso di patronimici. Da notare la presenza del cognome Doria (forse ramo illegittimo). È presente anche il mio cognome, questa volta in versione borghese, non più proprio di persone al servizio dei monasteri.
Allegati
IMG_20210208_213236.png
Estratto "Breve Comune di Pisa"
Avatar utente
Salvennor
 
Messaggi: 1064
Iscritto il: giovedì 1 gennaio 2009, 17:19
Località: CAGLIARI

Re: L'antroponimia aristocratica nel Regnum Siciliae

Messaggioda pierluigic » lunedì 8 febbraio 2021, 23:23

Grazie il suo intervento e' perfettamente in linea con cio' che intendevo
Tra tutti possiamo mettere insieme qualcosa di unico

Riguardo a Pisa aggiungo i dati desunti dal saggio di Enrica Salvatori 4300 Pisani giurano la pace.............................
[url]
https://eudocs.lib.byu.edu/index.php/43 ... Poggibonsi[/url]

e per Firenze :

Documenti dell'antica costituzione del comune di Firenze a cura di Pietro Santini

https://books.google.it/books?id=vdc4AQAAMAAJ&pg=PR18&dq=documenti+antica+costituzione+firenze&hl=fr&sa=X&ved=2ahUKEwimod_WkNbuAhV5wAIHHYx8DeAQ6AEwAXoECAkQAg#v=onepage&q=documenti%20antica%20costituzione%20firenze&f=false

esistono documenti piu' antichi conservati dalle varie chiese e conventi ma gia' questi sono significativi di quando nasce il cognome a Pisa e a Firenze

.
pierluigic
 
Messaggi: 1088
Iscritto il: lunedì 5 settembre 2005, 22:40
Località: la spezia pierluigi18faber@libero.it

Re: L'antroponimia aristocratica nel Regnum Siciliae

Messaggioda pierluigic » lunedì 8 febbraio 2021, 23:38

.
io ho scritto questo e' ancora una specie di bozza , manchevole di molte considerazioni e non privo di errori

http://www.carnesecchi.eu/revisione1_cognomi_patronimici_fiorentini.pdf

pero' con alcuni principi generali


E' da notare che negli studi di antroponimia non esiste ancora un dizionario specifico , per cui nei saggi talvolta uno con un termine intende qualcosa che non intende l'altro

.
pierluigic
 
Messaggi: 1088
Iscritto il: lunedì 5 settembre 2005, 22:40
Località: la spezia pierluigi18faber@libero.it

Re: L'antroponimia aristocratica nel Regnum Siciliae

Messaggioda pierluigic » martedì 9 febbraio 2021, 2:06

mi rendo conto di aver gia' affrontato questo argomento

http://www.iagiforum.info/viewtopic.php?f=6&t=22766&start=15

ma ora vorrei affrontarlo con maggior ampiezza , col vostro aiuto

anche perche' mi sembra esistano ancora molte divergenze tra gli studiosi stessi

( per esempio non viene tenuto in nessun conto da molti il ruolo della ricostruzione genealogica e di come sia facile scambiare un patronimico per una forma cognominale )
pierluigic
 
Messaggi: 1088
Iscritto il: lunedì 5 settembre 2005, 22:40
Località: la spezia pierluigi18faber@libero.it

Re: L'antroponimia aristocratica nel Regnum Siciliae

Messaggioda cleobulo » venerdì 12 febbraio 2021, 1:26

salve, interessantissimo argomento. Mi chiedo se esista qualcosa per le Marche. Grazie
Avatar utente
cleobulo
 
Messaggi: 291
Iscritto il: sabato 13 settembre 2008, 16:54




Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Riccardo S e 11 ospiti