Domanda su matrimoni tra ceti diversi

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Messanensis, Alessio Bruno Bedini, GENS VALERIA

Domanda su matrimoni tra ceti diversi

Messaggioda Beppe Inci » martedì 26 gennaio 2021, 14:01

Buongiorno. Mi presento. Mi chiamo Beppe Incisa e vivo a Milano. Ho una passione smodata per la storia e la genealogia.

Durante la ricerca genealogica sulla famiglia di mia nonna paterna ho trovato un atto di matrimonio molto strano.

Siamo in Sicilia, inizi del 1800.

Un giovane, di 17 anni, definito "don" e come il padre alla voce professione "proprietario" (così i suoi antenati almeno fino alla metà del 1700, periodo a cui sono oggi arrivato), sposa una giovane donna di 16 anni i cui genitori sono "incogniti"; insomma, una trovatella.

Ovviamente, al battesimo del primo figlio (la cui nascita è avvenuta più di 9 mesi dopo il matrimonio) è già definita "donna".

Pongo a voi, quindi, la seguente domanda:

Come può essere stato possibile un matrimonio di tal genere a quell'epoca?

Io una risposta me la sarei data (intuito) ma prima di rivelarvela vorrei conoscere il vostro competente pensiero.

Grazie. Beppe
Beppe Inci
 
Messaggi: 12
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2021, 11:35

Re: Domanda su matrimoni tra ceti diversi

Messaggioda GENS VALERIA » martedì 26 gennaio 2021, 15:46

Amor trionfò

La moglie di un don diventa donna dopo il matrimonio.
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 5294
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: Domanda su matrimoni tra ceti diversi

Messaggioda Salvennor » martedì 26 gennaio 2021, 21:33

Per quanto riguarda il termine "incogniti" riferito ai genitori della sposa, in base alla mia esperienza (e all'esperienza di conoscenti) posso affermare che non sempre ciò significa "figlia di genitori ignoti". Infatti anche una mia antenata nell'atto di matrimonio figura come "figlia di genitori ignoti", mentre in realtà non solo i genitori erano perfettamente conosciuti, ma la sposa era anche figlia legittima. Mi riferisco alla fine ottocento. Tanto che già prima di rintracciare tale atto di matrimonio avevo ricostruito parzialmente la sua genealogia, in base ad altri dati noti e altri atti, compresi atti di nascita e morte (nell'atto di nascita in una nota a margine è trascritto il matrimonio). Negli anni successivi al matrimonio la mia antenata decide di nominare i suoi genitori in vari atti. Secondo me la mancata citazione dei genitori nell'atto di matrimonio era legata a conflitti con essi.
Ma tali situazioni non erano rare. Per non parlare della nascita di figli prima del matrimonio, fenomeno in aumento nella seconda metà ottocento, almeno nella mia regione. Ho anche trovato un personaggio appartenente a importante casata aristocratica che si unì con la figlia di un ufficiale di cavalleria piemontese, e da lei ebbe almeno due figli prima del matrimonio avvenuto ben sette anni dopo (e tale donna nell'atto di nascita del secondo figlio ha preteso l'inclusione di una dichiarazione con cui cita il suo nome e cognome e altro atto depositato dal notaio, al fine di tutelare i figli).
Relativamente alla questione "ceti differenti", non era così raro, almeno nella mia zona dopo il 1825.
Avatar utente
Salvennor
 
Messaggi: 1065
Iscritto il: giovedì 1 gennaio 2009, 17:19
Località: CAGLIARI

Re: Domanda su matrimoni tra ceti diversi

Messaggioda Beppe Inci » mercoledì 27 gennaio 2021, 13:30

Rispondo a Gens Valeria: Ovviamente, dopo aver sposato il "don" è chiamata "donna"

Rispondo a Salvenor: Nell'atto di nascita è definita figlia di "parenti incogniti" e così nell'atto di matrimonio

A tutti: Com'è possibile in Sicilia, prima decade del 1800, un matrimonio tra classi così differenti???

Beppe
Beppe Inci
 
Messaggi: 12
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2021, 11:35

Re: Domanda su matrimoni tra ceti diversi

Messaggioda VictorIII » mercoledì 27 gennaio 2021, 20:40

Allora,
come ha già accennato il nostro gentile moderatore, mentre un evento raro, a volte l'amore ha trionfato e il ricco don ha insistito per sposare il suo bellissimo amore (a volte una contadina) in contrasto con un'alleanza matrimoniale prestabilita suggerita da suo padre. poi anche da non trascurare è l'importante indicazione di salvennor - suggerisce anche che non conosciamo con certezza la sua classe solo perché i suoi genitori non erano conosciuti alla nascita (anche se è probabile che fosse povera, facciamo solo la scientifica punto che non era certo così, tutto deve essere esaminato) o nel matrimonio. poi faccio un'ultima osservazione e un suggerimento: studia i post sul forum sul proprietario in Sicilia in quel tempo e luogo. attenzione a non dare per scontato che ciò significhi che discendono necessariamente da grandi ricchezze - infatti a volte il proprietario in Sicilia di quest'epoca possiede una piccola bottega di artigianato o meno. in quel caso ovviamente vediamo che le classi non sono in tutti i casi così diverse tra un piccolo proprietario e una sconosciuta. e poi, naturalmente, per un'ulteriore considerazione, lo scenario inverso di una donna più ricca che sposa un uomo povero era tuttavia molto meno presente. Spero di aver aiutato
VictorIII
 
Messaggi: 443
Iscritto il: lunedì 18 maggio 2009, 17:35

Re: Domanda su matrimoni tra ceti diversi

Messaggioda Beppe Inci » giovedì 28 gennaio 2021, 14:10

Grazie Victor.
In questo caso altri documenti mi hanno fatto capire che lo sposo appartenesse da diverse generazioni alla ricca borghesia territoriale (gli antenati sempre chiamati don o dominus, civile proprietario, possidente, ecc.) mentre la sposa mi sembra di comprendere fosse figlia "del peccato" tra un conte sposato e una giovanissima baronessa che si trovava già o fu, dopo la gravidanza, rinchiusa in Monastero, fu fatta Suora e morì a circa 40 anni.

Tutto questo, per la vostra esperienza, potrebbe la corretta lettura della questione?

Beppe
Beppe Inci
 
Messaggi: 12
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2021, 11:35


Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti