Proprietà fondiaria della piccola nobiltà

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Messanensis, Alessio Bruno Bedini, GENS VALERIA

Proprietà fondiaria della piccola nobiltà

Messaggioda Sannita1998 » lunedì 30 dicembre 2019, 0:04

Salve a tutti
Leggendo un libro di Bandino Giacomo Zenobi, ed avendo fatto ricerche io stesso, ho riscontrato una certa mediocrità di possedimenti terrieri in molta parte della piccola nobiltà delle Marche.Egli afferma che nel Settecento 1 nobile su 4 possiede meno di 10 ettari di terra nelle cosidette ''Grandi Terre'', e nelle ''Piccole terre'' addirittura 1 nobile su 2, ed io stesso ho riscontrato che molti altri ne possiedono quasi sempre meno di 20 (soprattutto nell'ultima parte del Secolo) una situazione completamente diversa dai latifondisti nobili del resto d'Italia.Mi chiedo dunque, in quale modo essi potevano mantenere uno stile di vita adatto al loro rango con tali proprietà?Era possibile sostenersi?
Sannita1998
 
Messaggi: 36
Iscritto il: domenica 13 maggio 2018, 18:10

Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti