da Pilli a Pillitteri?

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Messanensis, Alessio Bruno Bedini, GENS VALERIA

da Pilli a Pillitteri?

Messaggioda alfabravo » giovedì 21 novembre 2019, 19:45

Pilli: storica famiglia di Firenze citata da Dante nel Paradiso: diede alla Repubblica due gonfalonieri e sette priori. Il ramo guelfo rimase in patria (discendenti estinti nel 1709); quello ghibellino andò in esilio a ?

Pillitteri: dovrebbe derivare da un soprannome legato al mestiere di chi produce o vende pelli o pellicce di animali; è specifico del palermitano ed aree limitrofe.

Sul sito di un istituto araldico che prendo con le molle è scritto alla voce Pillitteri: «Al dir di autorevoli araldisti si tratta di un ramo dei Pilli di Toscana che, perseguitato per questioni tra guelfi e ghibellini, modificò il proprio cognome per sfuggire dai persecutori. La questione merita sicuramente un approfondimento che eseguiremo quanto prima».

Mentre aspettiamo che l'approfondimento venga eseguito, vorrei sapere quali siano gli autorevoli araldisti e se avete notizie di questi Pillitteri siciliani.

Grazie per le risposte

alfabravo
alfabravo
 
Messaggi: 916
Iscritto il: venerdì 18 marzo 2005, 21:11

Re: da Pilli a Pillitteri?

Messaggioda pierluigic » venerdì 22 novembre 2019, 3:40

Il problema all’atto pratico non esiste
Se e’ un problema di rintracciare la propria genealogia
Il metodo e’ sempre il medesimo
Aggrapparsi ai documenti ecclesiastici fino a mezzo cinquecento
Documenti fiscali e notarili sempre piu’ giu’ fino all’origine del cognome

Non e’ detto che tutti i Pillitteri abbiano lo stesso antenato



Se e’ una semplice curiosita’

Ecco qualcosa ( appena appena perche’ i Pigli hanno una storia abbastanza importante all’origine del Comune fiorentino )

Ovviamente e' una bugia il Ghigo Pigli nominato cavaliere da Carlo Magno
La famiglia e' comunque antica e potente gia' prima del 1200
i Pigli o Pilli e' famiglia consolare ( vedi Enrico Faini Firenze nell'eta' romanica )

Il libro del chiodo e' un antico registro fiorentino in cui sono segnati ghibellini e bianchi condannati durante le lotte di parte
Nel 1268 sono condannati alcuni Pigli (anche Pilli ) ghibellini
Cresci domini Folchecti
Loctus domini Folchecti
Folchettus

mi sembra molto improbabile pero' che un ghibellino nel 1268 trovasse rifugio in Sicilia sotto Carlo d'Angio (re di Sicilia 1266 - 1282 ) determinante nella sconfitta dei ghibellini

molto piu' probabile che la eventuale presenza di Pigli in Sicilia sia legata a traffici commerciali
Una eventuale presenza mercantile e’ piu’ logica ( ovviamente da provare )
La vittoria di Carlo d'Angio agevolo’ i guelfi Fiorentini in Sicilia e nel Regno

Non ricordo ( devo cercare ) quando compare il cognome per la prima volta ma credo la famiglia sia gia' cognominata nella prima parte del secolo xiii ( in questa ricerca il periodo di cognomizzazione e' un dettaglio da non trascurare )

Puo’ il cognome Pilli o Pigli trasformarsi in Pillitteri ? non lo so ( i fiorentini commerciavano le cose piu’ disparate ) e penso che nessuno senza una ricerca dedicata possa dirlo
In teoria puo’ ( ma non e’ detto sia andata cosi )
Ricordiamoci che Il cognome ce lo danno gli altri non ce lo scegliamo noi
Quando una persona si sposta in un luoghi diversi dai suoi specie se molto distanti quelli del luogo familiarizzano il suo cognome in qualcosa di piu’ vicino a loro
Ad esempio John Hawkwood, (1320-1394 ) fu italianizzato dai Fiorentini in Giovanni Acuto,
La trasformazione del mestiere in cognome poi e’ comune
Ci potrebbe stare quindi ma non e’ detto che sia cosi, Ci vuole una ricerca mirata
Una ricerca che pero’ mi pare molto molto costosa
che comunque avrebbe senso far partire dai giorni nostri per tornare a quei tempi ( e non il contrario ) e questo per le varie famiglie Pillitteri di cui non si possa ipotizzare a priori una parentela comune



Bisognerebbe sapere l’Istituto araldico da quali studi e di quali studiosi trae questa informazione molto ( troppo ) generica
Visto che per loro e’ un modo di procurarsi lavoro e per noi un modo di procurarci delle spese direi di andarci molto molto cauti

Credo lei possa sempre chiedere informazioni cercando di capire l’origine dell’affermazione ,senza impegnarsi

Insomma io a loro non farei fare niente
La ricerca genealogica me la farei da solo e dove non arrivo chiederei la collaborazione di un qualche economico e capace ricercatore locale

Tenendo gli occhi aperti a volte che non ci sia gia’ qualche studio serio ( universitario ) in circolazione che parla della cosa (spunto all'affermazione )



Sul sito di un istituto araldico che prendo con le molle è scritto alla voce Pillitteri: «Al dir di autorevoli araldisti si tratta di un ramo dei Pilli di Toscana che, perseguitato per questioni tra guelfi e ghibellini, modificò il proprio cognome per sfuggire dai persecutori. La questione merita sicuramente un approfondimento che eseguiremo quanto prima».


Comunque cosi formulata e’ sicuramente poco credibile
Piu’ vera e’ che i Pigli in Sicilia per commercio abbiano visto mutarsi il cognome dalla popolazione locale in funzione di cio’ che vendevano e alcuni di loro rimanendo in uno stesso luogo in Sicilia abbiano continuato ad essere identificati cosi
pierluigic
 
Messaggi: 922
Iscritto il: lunedì 5 settembre 2005, 22:40
Località: la spezia pierluigi18faber@libero.it

Re: da Pilli a Pillitteri?

Messaggioda pierluigic » venerdì 22 novembre 2019, 12:53

ovviamente nel caso particolare e' suggestiva l'ipotesi Pilli Pilli --tteri ma e' con ampissima probabilita' solo suggestiva

Pillitteri: dovrebbe derivare da un soprannome legato al mestiere di chi produce o vende pelli o pellicce di animali; è specifico del palermitano ed aree limitrofe.


il cognome ovviamente trae origine con piu' facilita' dal lavoro svolto dal capostipite e ribadisco non e' detto che sia uno solo cosi
non e' detto questo/questi siano tutti forestieri
non e' detto questo/questi siano tutti autoctoni
pierluigic
 
Messaggi: 922
Iscritto il: lunedì 5 settembre 2005, 22:40
Località: la spezia pierluigi18faber@libero.it

Re: da Pilli a Pillitteri?

Messaggioda Giovin Signore » martedì 26 novembre 2019, 23:55

mia madre è una pilli della famiglia che risiedeva in versilia e precedentemente a casole d'elsa, siamo riusciti a rinvenire documenti parrocchiali che attestano che gli Erri (famiglia fiorentina che era consorteria dei pilli) andavano fino là per fare da testimoni ai matrimoni di questo ramo. Chiaramente in famiglia si è sempre saputo di discendere dallo storico casato fiorentino. Detto ciò ritengo quindi che i rami politici avversi si spostassero per la toscana e dubito fortemente che andassero fino in Sicilia e si prendessero poi la briga di cambiarsi anche il cognome (pilli e pigli sono la stessa cosa in quanto nei documenti antichi due ll venivano scritte come una g seguita da una l) i Pilli erano detti de Pillis e poi Pilli o appunto Pigli. Sposo anche io quello detto precedentemente che Pillitteri probabilmente ha la stessa origine solo etimologica (Pilus Pellis ecc) ma non genealogica salvo prove concrete documentate che dubito fortemente vi siano.
Giovin Signore
 
Messaggi: 18
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 23:21

Re: da Pilli a Pillitteri?

Messaggioda pierluigic » mercoledì 27 novembre 2019, 22:01

Non per rompere le scatole ma sempre con l'intento di evitare malintesi in chi legge

e si prendessero poi la briga di cambiarsi anche il cognome


e' giusto sempre sottolineare
il cognome normalmente difficilmente ce lo diamo da soli , ( quindi neanche ce lo cambiamo ) sono gli altri della comunita' in cui viviamo che c'identificano
Quindi uno che vende pellicce e' facile venga identificato per il mestiere : i figli di quello che vende-vendeva le pellicce : Pillitteri
Detto ciò ritengo quindi che i rami politici avversi si spostassero per la toscana e dubito fortemente che andassero fino in Sicilia


in realta' ghibellini e bianchi persa la partita e disperando di poterla ribaltare si sparsero anche in nazioni straniere o lontano dalla Toscana( Dante Alighieri e' un esempio )

il fatto e' pero' che difficilmente un ghibellino ( ma poteva anche accadere con la protezione di Carlo d'Angio' : mi sembra il caso dei Frescobaldi ) si sarebbe portato in un paese che favoriva i guelfi e dove era facile che qualcuno ti facesse la pelle per vendetta politica

I Pigli , mi pare fossero per la maggior parte guelfi , quindi ci sta si spostassero in Sicilia per commerciare
Di qui a dire che ci siano andati e' tutta un'altra musica
Di qui a dire che nel caso, alcuni di loro finissero per esser chiamati Pillitteri ( per via del mestiere) e' tutta un'altra musica



Mia esperienza personale : io ho trovato in Sicilia ( grazie alla grande cortesia palermitana e a Stefano Mari )

( intanto che ci sono ricordo che anch'io sto cercando in Sicilia e spero sempre in nuove notizie )

Mastro Nicolao Carnisicca e Iacobo Carnisicca imborditore a mezzo cinquecento ( che sospetto Carnesecchi fiorentini )

Un Pompeo Carnesecchi a Palermo dottore in utroque nel 1592

Carnesecchi fiorentini come i grandi mercanti Antonio ( 1570--1648 ) e suo fratello Giovanni notaio (1573--1640) (poi fra Giovanni da Firenze )( Mango li chiama CARNISECCHI )


Sempre a Palermo un notaio importante Simone Carnesecchi che roga per ambienti vicino alla corte intorno al 1626

In un libro di aritmetica del 1670 Onofrio Pugliesi Sbernia usa un fantomatico Ortenzio Carnesecchi come prestatore o forse usuraio

A Caltanissetta ad inizi 800 l'ing Giuseppe Carnesecchi che poi si trasferira' a Napoli

Quindi alcuni Carnesecchi si erano impiantati in Sicilia probabilmente conservando il cognome ( un cognome che colpisce e' piu' difficile venga cambiato ) pur talvolta indigenizzato ( Carnisicca )

I contatti tra i mercanti fiorentini e la Sicilia furono continui credo gia' dal duecento
E' possibile che tanti siano rimasti e che taluni si siano visti mutare il cognome ma per affermare cio' bisogna provarlo con un solo mezzo : la ricerca genealogica
pierluigic
 
Messaggi: 922
Iscritto il: lunedì 5 settembre 2005, 22:40
Località: la spezia pierluigi18faber@libero.it


Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti