Pagina 1 di 1

Famiglia Valente

MessaggioInviato: martedì 7 febbraio 2006, 14:37
da Grimaldi
Gentili signori del forum avete per caso notizie di una famiglia notabile di cognome Valente, residente in Napoli ma discesa da un ramo di Belvedere Marittimo (CS)?
Tale famiglia ebbe un personaggio che fu cavaliere aurato e Conte palatino e che sposò Lucrezia de Vicariis, Baronessa di Monteforte vedova di Don Ignazio De Miro 2° Duca di Collecorvino.
La famiglia ebbe anche matrimoni interessanti come Augusto che sposò Donna Angelica Petra di Caccuri.
Ogni notizia è ben gradita.

Grazie

G.

de Valente

MessaggioInviato: martedì 7 febbraio 2006, 18:26
da L.de Bellis
Preg.mo sig. Grimaldi ,

le invio alcune note in merito ai de Valente, nobili di Spinazzola ,Bitonto e Mola, e a i de Vicariis,patrizi di Bari, diramati in Rutigliano, originari di Venosa.
Arma :di...al sinistrocherio di carnagione vestito al naturale,stringente un labaro d'argento,ondeggiante in palo e caricato della divisa: donum est considere in domino Cristo ruinae.

Arma. d'azzurro alla banda d'argento caricata di tre scettri( o mazze ferrate) di nero.

Certo del Vostro gradimento porgo distinti saluti.

Lorenzo Longo de Bellis

MessaggioInviato: mercoledì 8 febbraio 2006, 17:57
da Grimaldi
Caro signor De Bellis
mi perdoni ma mi era sfuggito il suo intervento!
Grazie davvero per le sue informazioni.

Ha per caso notizia di eventuali legami con i Valente che ho citato io?

Grazie in ogni caso.

G.

MessaggioInviato: venerdì 10 febbraio 2006, 13:33
da Grimaldi
Cari signori
vedo che mancano ancora notizie sui Valente.... eh!
Non sempre ci sono le notizie che cerchiamo...

Ad ogni modo gli attuali discendenti hanno un buon archivio di famiglia (che comprende anche le liti con i Duchi De Miro loro parenti).
Magari spulciando salta fuori qualche elemento?

Mi interessava però sapere se ai signori studiosi del forum risultava o meno questo 2° matrimonio di Lucrezia de Vicariis con il Valente.

Grazie in ogni caso.

G.

MessaggioInviato: venerdì 3 marzo 2006, 21:49
da Davide Shamà
credo che andava specificato anche che questa famiglia è una di quelle senza riconoscimento e indicata nella sezione II del Libro d'Oro. Almeno così mi pare dalle fonti consultate.

MessaggioInviato: giovedì 3 gennaio 2008, 18:17
da Grimaldi
Gentili signori

scusate se riprendo questo topic.

Sto ancora rintracciando notizie su questa famiglia.

Qualcuno possiede altre notizie in merito?

Anche nell'ottica di una loro filiazione con i Valente di Celico
(che sto studiando).

E' confermato che questa famiglia è una di quelle senza riconoscimento e indicata nella sezione II del Libro d'Oro?

Grazie in ogni caso.

Re: Famiglia Valente.

MessaggioInviato: venerdì 3 aprile 2009, 20:22
da Antonio De Battisti
Gentile Grimaldi,
la fonte è la sezione II del Libro d' Oro, vol.XXIV, 1995-1999.
Valente
Arma : d' azzurro al leone d' oro rampante affrontato da stella d' oro ad otto punte.

[fa[/URL=http://img9.imageshack.us/my.php?image=valentestemma.jpg]Immagine[/URL]

Antica fam. con dimora in Celico e poi anche in Spezzano Grande, con un ramo passato in Napoli alla fine del '600, presente in Calabria dai primi del XV sec.
Fu delle 23 famiglie alle quali Filippo IV di Spagna, nel 1687, riconosceva la legittimità dei possessi silani. Ebbe cappelle di juspatronato con diritto a sepoltura gentilizia sin dal 1500.
I suoi componenti venivano distinti a cominciare dallo stesso XVI sec. quali Magnifico, e Magnifico don, e poi nei Catasti Onciari segnati come nobili.
Ognuno dei rami era garantito fino all' eversione da majorascato.
Contrasse alleanze coi ROSSI patrizi di Cosenza, GIURANNA dei baroni di Lutrò, CORRADO, GUERRA
bar. di Gisolia, LUPINACCI bar. di Torano, PARISE bar. di Macchia, VIA.
Ebbe vari Vicari Gener. e Capitolari di Diocesi calabresi, Canonici e Parroci, dal XVI al XVIII sec.
Di essi Giuseppe (1712-1784) fu efficace epigrammista.
Molti furono nel XVI e XVII sec. i Dottori in ambo le leggi.

Cordialmente
ADBdT

Re: Famiglia Valente

MessaggioInviato: lunedì 21 maggio 2018, 19:32
da Nicolella De Vicaris
Gentile Grimaldi,

Gradirei maggiori notizie su detta baronessa Lucrezia De Vicariis mia antenata. In cambio vi forniro notizie sui Valente di Martina Franca. A presto!
Damiano Alessio Nicolella De Vicaris de Venusio