La famiglia del economista Lodovico Bianchini

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Alessio Bruno Bedini, Messanensis, GENS VALERIA

La famiglia del economista Lodovico Bianchini

Messaggioda Astrid » martedì 3 gennaio 2017, 8:32

Buongiorno a tutti

Scusate il mio italiano, io sono francese e non parlo la vostra lingua in modo corretto.
Cerco di conoscere le origini della famiglia di Lodovico Banchini, nato a Napoli 11 agosto 1803, e mi piacerebbe avere informazioni sui suoi genitori: Domenico e Margherita.
So che era il marito di Giulia Cerrino di Konik e avevano due figli, Edoardo e Gustavo ma sembra che ci fosse un terzo figlio.
Mi chiedo se questo terzo figlio non farebbe Domenico Bianchini (1835-1919), che fu ministro plenipotenziario degli Affari Esteri.

Sono anche alla ricerca di informazioni sul padre di Giulia, il generale Andrea Cerrino.

Grazie a tutti coloro che mi può aiutare.

Astrid.
Astrid
 
Messaggi: 5
Iscritto il: lunedì 21 novembre 2016, 3:32

Re: La famiglia del economista Lodovico Bianchini

Messaggioda GENS VALERIA » mercoledì 4 gennaio 2017, 10:03

http://www.antenati.san.beniculturali.i ... e-le-fonti punta su Napoli !
http://antenati.san.beniculturali.it/?q ... Id=1128797
I fondi, che coprono il periodo dal 1809 al 1944, sono consultabili tramite inventari a disposizione degli utenti presso le sale studio. Presso l'archivio di Stato di Napoli è attivo un servizio di assistenza per la ricerca sugli antenati che collabora anche per corrispondenza.
[clover.gif]
Benvenuta Astrid
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 4912
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: La famiglia del economista Lodovico Bianchini

Messaggioda Astrid » giovedì 5 gennaio 2017, 17:16

Salve Gens Valeria,

Le ringrazio molto per la risposta.

Sono andato al sito e ho trovato un certificato di nascita, che di Eugnenia Balsamo, moglie di Gustavo Bianchini, figlio di Lodovico.

Non ho ancora trovato quello di Gustavo, non so che quartiere vicino a Napoli è nato e come io non parlo italiano devo tradurre con google lo ché ho trovato. E 'lunga, ma io finire bene pa arrivare.

Grazie mille per l'aiuto.

Astrid
Astrid
 
Messaggi: 5
Iscritto il: lunedì 21 novembre 2016, 3:32

Re: La famiglia del economista Lodovico Bianchini

Messaggioda Andreas de Florentia » venerdì 6 gennaio 2017, 4:19

Astrid ha scritto:Buongiorno a tutti

Scusate il mio italiano, io sono francese e non parlo la vostra lingua in modo corretto.
Cerco di conoscere le origini della famiglia di Lodovico Banchini, nato a Napoli 11 agosto 1803, e mi piacerebbe avere informazioni sui suoi genitori: Domenico e Margherita.


Gentile Astrid, secondo la Treccani il cognome di Margherita è Sciullo. Sciullo sembra essere un cognome originalmente dell'Abruzzo, mentre il cognome Bianchini è decisamente più diffuso nell'Italia settentrionale (Lombardia, Emilia-Romagna) e in quella centrale (Toscana, Lazio) che a Napoli.

BIANCHINI, Lodovico. - Nacque a Napoli l'11 agosto 1803, da Domenico e da Margherita Sciullo; già a soli quindici anni, mentre faceva ampie letture soprattutto di economia e di storia, seguiva con profitto i corsi di giurisprudenza, sicché a diciotto anni esercitava la professione forense. La passione e le conoscenze acquisite nel campo degli studi economici, e i suoi interessi per la trattatistica politica, ebbero occasione di esprimersi nell'opuscolo Principî sul credito pubblico pubblicato a Napoli nel 1827, ma scritto tra il 1823 e il 1824, quando in Napoli - dopo la crisi finanziaria provocata dalla rivoluzione del 1820-21 - si discuteva del migliore assetto da dare al debito pubblico e al sistema finanziario.


http://www.treccani.it/enciclopedia/lod ... Biografico)/

Le segnalo una biografia di Lodovico Bianchini, scritta nel 1840.

https://books.google.it/books?id=hSgYAAAAYAAJ
Andreas de Florentia
 
Messaggi: 135
Iscritto il: venerdì 28 novembre 2008, 3:21
Località: Faesulae

Re: La famiglia del economista Lodovico Bianchini

Messaggioda CerCa » lunedì 9 gennaio 2017, 18:10

Gentille Mme Astrid,
suite à ce texte vous troverez des informations sur le Général Giovanni Andrea Cerrina ( et non Cerrino). Je posséde beacoup de documentation sur le Général Giovanni Andrea Cerrina, si vous voulez me contacter sur mon couriel privée, je pourrai vous donner autres informations.

Il Brigadiere Generale Don Giovanni Andrea Cerrina, Ufficiale in servizio sino al 1800 nell'Armata Sarda e, da quella data sino al congedo, nell'Esercito di S.M. il Re delle Due Sicilie era nato a Murazzano il 23 luglio 1771.
Carlo, figlio di primo letto, risulta essere stato arruolato in Francia nel 2° Reggimento Guardie d'Onore dal 1813 al 1814, unitamente allo zio Stefano.
Il Generale CERRINA, successivamente, contrasse seconde nozze il 17.4.1819 con Emilia Konig, nata a Palermo il 4.6.1799, (il cui padrino di battesimo fu il duca Orazio Nelson e madrina la Lady Hamilton - da qui il nome - come emerge dalla fede di battesimo) da cui ebbe 5 figli : Nunzia Giuseppina; Errico; Carlo Felice; Giulia Carlotta; Caterina Matilde.
• Giulia Carlotta Cerrina, nata a Palermo il 15.12.1825, sposò, come si rileva anche dalla Rivista Araldica del 1972, (articolo a firma Ildebrando Coccia Urbani alle pagg. 38-40) l'economista e politico Ludovico Bianchini.
• Caterina Matilde Cerrina, sposò il Marchese Giacomo del Carretto di Novello, come si rileva dalla scheda personale Sen. Ferdinando del Carretto di Novello (figlio dei predetti) reperibile sul sito del Senato della Repubblica,
• D. Errico Cerrina, nato a Napoli il 24.9.1821, frequentò la Nunziatella dal 1.2.1829 al 1.3.1839,ove fu compagno di Carlo Pisacane, Enrico Cosenz, Enrico Pianell, Achille Ayala, fu ferito il 17.1.1848 nei moti di Palermo, nei quali combatté contro i ribelli come 1° tenente del Genio, ed ivi morì a seguito delle ferite ricevute. Come si legge nella lettera del 8.3.1852 al Ministro della Guerra, il comandante descrive il Cerrina dicendo "che pria di essere ferito ebbi motivo di ammirare l'intrepidezza, il coraggio, sangue freddo e sapere di cui faceva bella mostra, per lo che era tenuto in sommo pregio da' superiori e dalla truppa".....
• D. Carlo Felice Cerrina , nato il 1.10. 1829,fu allievo della Nunziatella dal 1.6.1839 al 30.9.1848, ove fu compagno dei fratelli Nunziante, di Messanelli, Ferdinando, Carrascosa Antonio, Winspeare Davide, ed anch'egli ufficiale del Real Corpo del Genio.
Il Brigadiere Generale Giovanni Andrea Cerrina, per quanto riguarda la carriera militare, fu nominato: Insegno (corrisponde al grado di alfiere) nel 1792, Tenente nel 1794 nel Reggimento Provinciale Mondovì, Capitano nel·1799 dei Cacciatori. I dati più importanti sono le campagne di guerra svolte dal Cerrina Giovanni Andrea come ufficiale nell'Armata Sarda: Millesimo (1793), Pedaggera (1793) Campagna delle Alpi (1795), Ceva nei 1799 (ove battè i francesi e ne accettò la resa firmando in nome del Re di Sardegna), e Marengo (1800).
Nel 1800 l'Ufficiale venne applicato, per la Battaglia di Marengo, presso lo Stato Maggiore dell'Armata Austriaca ove poi si allontanò dallo Stato Sabaudo e passò, con Regio Permesso, al servizio del Regno di Napoli, probabilmente seguendo S.M. Carlo Emanuele IV che nel novembre del 1800 portò la Corte Piemontese in esilio a Roma e Napoli. Passato al servizio dell'esercito delle LL.MM. i Borbone delle Due Sicilie partecipò alle campagne di Abruzzi (1805), Calabrie (1806), Procida e Ischia (1809), ed in quella dalla Sicilia al Regno di Napoli (1815).
Tra gli incarichi di comando principali si rileva che fu, il 24.5.1813, come Maggiore, prescelto da S.M. come comandante del Battaglione Calabro; il 1.5.1815, come Maggiore, Comandante del 2° Battaglione Cacciatori della Guardia Reale; il 25.4.1821 Comandante del 2° Battaglione leggero con squadroni a cavallo, 1'8.4.1826, comandante del forte di Castellammare di Palermo e, nel maggio dello stesso anno nominato da S.M. come giudice della Commissione Suprema pei reati di Stato residente in Palermo, infine nel 1833, col grado di Colonnello risulta essere Comandante del 2° Reggimento Guardia Granatieri di S.M.
Il Cerrina Giovanni Andrea risulta essere stato decorato di S. Maurizio e S. Lazzaro con decreto del 30 ottobre 1814, della medaglia di Bronzo per la Sicilia con decreto dell'9.8.1816, del Giglio di Francia per azioni al valore agli ordini del Gen. Vilot nel 1792-93 con decreto del 20.2.1817, dell'Ordine militare di Savoia, ammesso alla terza classe, con decreto del 24.1.1820, e fu nominato Cavaliere di Diritto dell'Ordine di San Giorgio con decreto del 7.8.1819.
Del Re custodi e della Legge, schiavi sol del dover, usi obbedir tacendo e tacendo morir
Avatar utente
CerCa
 
Messaggi: 6
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 18:45


Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: DISTEFANO Catanensis e 7 ospiti