Famiglia Salvini

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Messanensis, Alessio Bruno Bedini, GENS VALERIA

Messaggioda Grimaldi » martedì 22 marzo 2005, 13:53

Francesco Pompili ha scritto:Cara Daniela,
sono sicuro che l'unica via per accertare l'origine di Tomaso Salvini sia compilarne l'albero genealogico. .... (omissis)


Era questo infatti anche il mio modesto consiglio alla signora Daniela :)

Saluti a tutti.


Giovanni
Grimaldi
 

Messaggioda Danira » mercoledì 23 marzo 2005, 9:43

Gentilissimo Sig. Pompili,
finalmente qualcuno che ha avuto una parentela con Salvini !!!!
per prima cosa desidero ringraziarLa per le informazioni comunicate, sono dello stesso parere per quanto riguarda l'accertamento dell'origine di Tomaso Salvini, ovvero della composizione dell'albero genealogico. ma la momento mi trovo arenata con le ricerche a Empoli. Riguardo alla sua discendenza dai Salvini di Cisterna posso comunicare che un ascendente di Tomaso Salvini, Girolamo Gaspare Salvini nato a Empoli (Fi) si sposò a Pontremoli il 30.04.1763 con Elisabetta Cella.
Ebbero diversi figli alcuni morti in tenera età: Anna Maria Luisa (1763) Cosimo Antonio Baldassarre (1765) Maria Francesca Nicoletta (1767)
* Giuseppe Antonio Nicolò Luigi (1768) Gioachino Baldassarre (1770) Vincenzo Gaspare Maria Giuseppe (1772) Maria Maddalena (1775) Angelo Luigi (1777) Anna Maria (1779) Gaetano Antonio (1782) Maria Caterina (1785) Giuseppe (1788).

Giuseppe Antonio Nicolò Luigi si sposò il 04.06.1798 con Anna Maria Pezzetti in Pontremoli ed ebbero: Cosma Damiano Antonio (1799)
*Ippolito Antonio Luigi (1801) Cosma Gemignano Antonio (1803) Marco Antonio (1806) Andrea Antonio (1807) Vincenzo (1809) Barbara (1811) Girolamo Antonio Luigi (1813) Maria Elisabetta (1816).

Ippolito Antonio Luigi si sposò e si trasferì a La Spezia ebbe diversi figli
tra cui il padre di Tomaso Salvini, il mio bisnonno.

Vorrei fare qualche osservazione: come vede il nome Antonio si ripete con una certa costanza ed anche il nome Pietro è un nome ripetuto più volte (anche un fratello di mio nonno si chiamava "Pietro Giuseppe Ippolito"). Sarebbe interessante conoscere la paternità di D.Pietro Antonio padre della sua antenata Clementina Salvini e se D.Pietro Antonio aveva dei fratelli e delle sorelle. Lei è al corrente di qualche elemento ???

Ringraziandola anticipatamente per un Suo riscontro, porgo cordiali saluti.

Danira
Daniela Rossi
Danira
 
Messaggi: 22
Iscritto il: domenica 27 febbraio 2005, 17:05
Località: Genova

Salvini di Cisterna

Messaggioda FP » mercoledì 23 marzo 2005, 14:02

Gentile Daniela,

il suo entusiasmo mi colpisce! Anche se la somiglianza dei nomi è evidente, credo che questo significhi poco o nulla. Tuttavia le fornisco tutte le informazioni che ho sui Salvini di Cisterna perchè anch'io sono molto interessato alle loro vicende.
Intanto parto con il matrimonio della mia settima ava Clementina Salvini fu Pietro Antonio e Maria Favale, con Francesco Gabrielli fu Pietro Antonio e Camilla Franciosi, avvenuto in Cisterna il 7 settembre 1782 (prima mi ero sbagliato). Pietro Antonio Salvini è nato a Cisterna verso il 1745, figlio di Clemente. Il nome Clemente venne rimesso a Clemente Salvini, sposato con Francesca Samariello di Teano, fratello di Clementina Salvini (nome ripreso sempre dal nonno), mia settima ava.
Detto Clemente si risposò con Maria Vecchioli, che divenne la di lui vedova tra il 1816 e il 1859 (anni in cui veniva pubblicato il Catasto Gregoriano di Cisterna e la Vecchioli veniva indicata come vedova).
Altri Salvini nominati sul catasto, sono forse due cugini che hanno due proprietà confinanti e sono:
Luigi Salvini fu Giovanni Battista
Giuseppe Salvini fu Francesco
Un altro Salvini è Antonio Salvini fu Francesco, forse fratello di Giuseppe, proprietrio di una casa in Via dell'anello a Cisterna; un altro è Arcangelo Salvini, proprietario di un'altra casa.
Infine, vi è l'amministratore di un legato detto "legato Ferrari", Bernardino Salvini.
Le mie informazioni terminano qui. Purtroppo non ho notizie circa l'estrazione sociale esatta di tutti questi Salvini; una collega di mia madre, un insegnante anch'essa di cognome Salvini, le ha riferito che i Salvini hanno origine nobile ma non sa quale ramo, ne tantomeno quando e come furono nobili.
Rimango in attesa di un suo responso.
Cari saluti,
Francesco
~ Tua vivimus luce ~
FP
 
Messaggi: 1516
Iscritto il: giovedì 20 marzo 2003, 15:39

Messaggioda Danira » giovedì 24 marzo 2005, 20:50

Gentile Sig. Francesco,
apparentemente come dice Lei non vi è nessun nesso con i suoi antenati di Cisterna e i miei Liguri-Toscani.
Si potrebbe fare della fanta-genealogia ovvero:
Clemente Salvini padre di Pietro Antonio potrebbe essere stato un fratello cugino ?? del padre di Gerolamo Gaspare Salvini che si fosse spostato dalla Toscana al Lazio. Mi rendo conto che è una possibilità quasi impossibile, ma teniamo conto che tornando ai primordi probabilmente queste famiglie avevano una radice comune. In ogni modo io sono del parere che ogni informazione è utile e rappresenta un passo avanti in questa faticosa salita che è la ricerca di un albero genealogico.
Lei mi dice che una collega di Sua madre insegnante di cognome Salvini dice che questa famiglia ha un'origine nobile: sarebbe interessante sapere questa Signora di quale regione è originaria e il nome dei suoi antenati. Anni orsono avevo contattato per iscritto lo Studio di araldica Camajani che mi aveva risposto che esistevano abbondanti notizie sulla famiglia Salvini sia nella zona della lunigiana che in altre parti d'Italia.
Lei si chiederà come mai non sia proseguito questo mio tentativo, all'epoca per una monografia con meno di 100 pagine mi veniva richiesta una cifra abbastanza sostanziosa che al momento non potevo sborsare.
Cordialità
Danira.
Daniela Rossi
Danira
 
Messaggi: 22
Iscritto il: domenica 27 febbraio 2005, 17:05
Località: Genova

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » giovedì 24 marzo 2005, 20:58

Danira ha scritto:...(omissis)...all'epoca per una monografia con meno di 100 pagine mi veniva richiesta una cifra abbastanza sostanziosa che al momento non potevo sborsare.
Cordialità
Danira.


:? Scusa, cara Danira, puoi dirci chi doveva fornirti codesta monografia?

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Danira » giovedì 24 marzo 2005, 21:01

Risposta a Fra'Eusanio
La monografia doveva essere fornita dallo Studio Araldico, consulenza Legale Nobiliare che ha sede nella mia città.
Grazie
Saluti cordiali
Danira
Daniela Rossi
Danira
 
Messaggi: 22
Iscritto il: domenica 27 febbraio 2005, 17:05
Località: Genova

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » giovedì 24 marzo 2005, 21:03

:P Grazie. Lo :roll: sospettavo...

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda MMT » venerdì 25 marzo 2005, 0:59

Immagino anche la esosa cifra...
...chissà poi se le notizie riguardassero o meno la famiglia che Le interessa! :roll:


Saluti,
Michele Tuccimei di Sezze
MMT
 
Messaggi: 4654
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda Grimaldi » venerdì 25 marzo 2005, 11:33

"...chissà poi se le notizie riguardassero o meno la famiglia che Le interessa!"

Appunto, Michele!
Tanti istituti (come i "pergamenari" :D ) le notizie storiche le forniscono.... il "gioco" sta che non specificano che quella sia la nostra famiglia (perchè in generale non forniscono uno studio genealogico).
Altri, invece, aggiungono anche una (salatissima) ricerca genealogica.... ma chissà fatta come....

Vorrei poi soffermarmi un attimo sulle parole della signora Danira:

"Si potrebbe fare della fanta-genealogia ovvero:
Clemente Salvini padre di Pietro Antonio potrebbe essere stato un fratello cugino ?? del padre di Gerolamo Gaspare Salvini che si fosse spostato dalla Toscana al Lazio. Mi rendo conto che è una possibilità quasi impossibile, ma teniamo conto che tornando ai primordi probabilmente queste famiglie avevano una radice comune."

Comprendo le sue ragioni, gentile signora, ma io sarei ancora più cauto di lei e credo che le due famiglie probabilmente non abbiano nessuna radice comune.
Il cognome Salvini può essere derivato probabilmente da un patronimico (il nome Salvo, Salvino, esteso ai discesi) e tante famiglie possono aver avuto questa ragione come origine cognomastica.
Veda il celebre sito http://gens.labo.net/ per la diffusione di questo cognome che è molto diffuso in Lazio, Toscana e Lombardia.
In sostanza, comunque, non abbiamo nessun elemento (l'omonimia non è probante e nemmeno vale per le ipotesi) per collegare o ipotizzare un collegamento fra le due famiglie citate.
Ma sarebbe davvero interessante che voi due studiosi riusciste a riallacciare fra loro due rami di una stessa famiglia!
Chissà.... Non si può mai dire.
Buon lavoro ad entrambi, dunque.
Resto in attesa di vedere come procederanno i vostri studi.
Cordiali saluti.
Grimaldi
 

Messaggioda FP » sabato 26 marzo 2005, 11:57

Cara Daniela,
è difficile, ma si può tentare una ricerca in questo senso; riallacciare due

famiglie apparentemente slegate è praticamente impossibile (sempre che

non si voglia fare della contorta fantagenealogia... :? ). Ma...chissà! Se

dovessi incappare in qualcosa di curioso, la avvertirò senz'altro...

Intanto ringraziamo Giovanni per l'incoraggiamento...E non si fidi delle

pergamene, le ricerche, benchè talvolta siano difficoltose, bisogna farsele

da soli! :wink:

Quando mia madre tornerà a scuola, addirittura il 6 di Aprile causa

elezioni :1: , chiederà all'amica e collega Salvini delucidazioni riguardo

questa storia della nobiltà. Ad ogni modo, la Salvini è originaria di

Cisterna... :cry:


A presto!
~ Tua vivimus luce ~
FP
 
Messaggi: 1516
Iscritto il: giovedì 20 marzo 2003, 15:39

Messaggioda Grimaldi » martedì 29 marzo 2005, 13:21

Caro Francesco,
concordo con te. Ma resto dell'avviso che mi piacerebbe davvero vedere che una ricerca genealogica riuscisse ad allacciare due famiglie così distanti per luoghi ed avvenimenti. Sarebbe uno studio davvero affascinante!
Mah!.... Non si sa mai!
Ad ogni modo: a presto.


Giovanni
Grimaldi
 

Famiglia Salvini

Messaggioda Danira » giovedì 31 marzo 2005, 9:21

gentile Sig. Pompili,
non sono sicura se in futuro si riuscirà ad riallacciare la genealogia delle famiglie Salvini di Cisterna e Ligure Toscana, se avremo dei nuovi elementi potremo comunicarceli, se per caso qualche Salvini ligure-toscano leggesse questo forum potrebbe aumentare il contributo di notizie.
Attendo le delucidazioni sull'amica e collega di Sua madre. :roll:
Grazie ancora e a presto.
Danira
Daniela Rossi
Danira
 
Messaggi: 22
Iscritto il: domenica 27 febbraio 2005, 17:05
Località: Genova

Messaggioda Danira » giovedì 31 marzo 2005, 9:40

gentile Sig. Grimaldi,
grazie per i consigli sui cossidetti "pergamenari", ma come vede anche per la spesa salatissima, non sono stata mai una loro "cliente" e anche se con risultati "molto modesti" da profana ho fatto tutto da sola.
Per quando riguarda il cognome Salvini, è vero è diffuso nel nord italia in svariate regione come da http://gens.labo.net: nel dizionario dei cognomi dice che Salvi da cui deriverebbe Salvini, è diffuso in tutte le regioni italiane con una distribuzione eterogenea per le varianti, deriverebbe dai nomi propri ancora abbastanza diffusi per lo meno nella forma maschile, Salvo e Salvio, adattamento dei latini Salvus e Salvius. Le due versioni dell'identico significato avevano la funzione di auspicare per coloro ai quali erano attribuiti la salvezza eterna, da ottenere con una piena adezione alla religione cristiana, che aveva portato il messaggio di una vita futura nel regno dei cieli, attraverso la morte e la resurrezione di Cristo. Questa trasformazione del nome a cognome era sicuramente completata del XVI secolo. Si specifica che al Centro-Nord e soprattutto in Toscana, esso può derivare in alcuni casi dall'abbreviazione affettuosa del nome Diotisalvi di evidente significato.
La diffusione geografica dice: Salvio e Salvia sono propri del meridione, Salvini e Salvucci toscani, Salvioli emiliano.
Per il momento attendo eventuali allacci con il ramo di Cisterna, anche se comprendo che le possibilità sono quasi inestistenti, e procedo con le mie ricerche ad Empoli. Speriamo bene!!
Grazie in ogni caso per i suoi consigli.
Cordiali saluti :lol:
Danira
Daniela Rossi
Danira
 
Messaggi: 22
Iscritto il: domenica 27 febbraio 2005, 17:05
Località: Genova

Messaggioda Grimaldi » giovedì 31 marzo 2005, 10:47

Cara sign.a daniela,
concordo con le sue posizioni.
Avrei qualche riserva sul cognome "Diotisalvi".
Questo cognome (come Esposito, da "esposto" nel napoletano e in Campania maggiormente, "Proietti", da proiettato", "buttato", a Roma, "Diotaiuti" a Palermo e così via) mi risulta riferito al cognome beneaugurale che si dava ai trovatelli in alcune zone d'Italia.
Oggi risulta però poco diffuso.
I trovatelli avevano infatti, in generale, un cognome che ne indicava l'origine di abbandonati (Esposito, Proietto) oppure un cognome beneaugurale (Diotaiuti, Diotisalvi, ecc.).
Ma non per questo tutti tali cognomi hanno tale origine.
Esistono anche tante famiglie ebraiche che prendevano il cognome cristiano (anche di nobili casati) dal loro padrino di battesimo.
Insomma i casi sono tanti...
Ci tenga informati però sulla sua ricerca.

Saluti


Giovanni
Grimaldi
 

Famiglia Salvini

Messaggioda Danira » mercoledì 8 giugno 2005, 21:10

Volevo chiedere ai partecipanti del forum e al moderatore un parere su una situazione accaduta.
Come spiegato precedentemente proseguo le ricerche ad Empoli, città dove nuovi elementi mi avevano condotto. Vista la lontananza da Genova ho chiesto a una persona conosciuta residente nella sopracitata città di compiere qualche ricerca per mio conto.
Mi ha riferito che accedere all'archivio della Chiesa di S.Andrea è praticamente impossibile, il monsignore ottuagenario è occupatissimo con una grande parrocchia, a volte non risponde al telefono, altre volte risponde la perpetua, è quasi impossibile pianificare un appuntamento visti i continui impegni, inoltre l'archivio storico ('800 e secoli precedenti) non è ordinato e mi hanno detto che per la consultazione è necessaria una autorizzazione dei Beni Culturali di Firenze.
Chiedo a Voi che siete esperti in materia di ricerca genealogica, come è possibile che un archivio, anche senza un aperto divieto praticamente è inagibile da noi poveri mortali, è giusto che questo patrimonio sia quasi "possesso" del Monsignore, che vista anche l'età avanzata non può
fornire nessun tipo di servizio. Non sarebbe il caso di utilizzare persone volontarie di provata serietà per l'accesso al sopracitato archivio.
Ringrazio anticipatamente per i Vostri consigli.
Danira
Daniela Rossi
Danira
 
Messaggi: 22
Iscritto il: domenica 27 febbraio 2005, 17:05
Località: Genova

PrecedenteProssimo

Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 27 ospiti