Pagina 1 di 1

Famiglia Lanciotti

MessaggioInviato: lunedì 10 maggio 2010, 23:16
da Lanciotti Gabriele
Un saluto a tutti gli utenti del forum.
Cerco informazioni sulla famiglia Lanciotti.
Da alcune ricerche da me effettuate ho trovato che la baronessa Lucia Filomusi Lanciotti di Tocco Casauria (PE), probabilmente figlia del barone Giuseppe Filomusi Lanciotti andò in sposa al barone Cedino Bonanni d'Ocre il 6 luglio 1881 nel Duomo di Milano.
Con Lucia si estinse il ramo dei baroni Filomusi Lanciotti.
Quasi sicuramente ciò sarà avvenuto anche per i Lanciotti nel momento dell'unione con i baroni Filomusi, all'incirca prima del 1840.
Lo stemma del barone Giuseppe Filomusi Lanciotti ci conferma tale unione.
Esso con la corona di barone presenta a destra un cavallo alato rampante dei Filomusi che guarda a sinistra un leone rampante dei Lanciotti con in mano una lancia.
Quindi, se qualcuno mi può aiutare a scoprire la provenienza dei Lanciotti, se anche loro erano di Tocco Casauria (PE) o di qualche paese vicino o fuori provincia, regione e comunque qualsiasi altra notizia su di loro.

Vi ringrazio anticipatamente.

Ciao

Gabriele

Re: Famiglia Lanciotti

MessaggioInviato: martedì 22 gennaio 2013, 17:47
da FP
Gentile Signore,

i Lanciotti sono presenti nell'Onciario di Tocco da Casauria e altri si possono trovare a Città S.Angelo (Pescara).
Quello che so io dei baroni Filomusi di Tocco, invece, è che divennero Filomusi Guelfi per il matrimonio tra il barone Michele Filomusi e la nobile Eufrosina Scamolla Guelfi, la cui arma inquartava gli stemmi Scarnati (1° quarto), Tofani (2° quarto), Guelfi (3° quarto) e Scamolla (4° quarto). Dagli Scarnati, che possedevano l'attuale palazzo Filomusi Guelfi, discendo anche io.

Un saluto.

Francesco

Re: Famiglia Lanciotti

MessaggioInviato: giovedì 20 dicembre 2018, 17:28
da bonannidocre
Salve, posseggo due dipinti del '600 con lo stemma presumo dei Lanciotti raffiguranti un prelato che, da quanto afferma mia madre ottantacinquenne (una Bonanni d'Ocre), era cardinale in quanto ricorda che così veniva chiamata la stanza che ospitava i dipinti.
I Lanciotti sono imparentati con i Bonanni d'Ocre attraverso il matrimonio Filomusi Lanciotti - Bonanni d'Ocre come riferito nel primo post.
Nei Lanciotti ci fu un cardinale?

Re: Famiglia Lanciotti

MessaggioInviato: domenica 23 dicembre 2018, 19:13
da FP
bonannidocre ha scritto:Salve, posseggo due dipinti del '600 con lo stemma presumo dei Lanciotti raffiguranti un prelato che, da quanto afferma mia madre ottantacinquenne (una Bonanni d'Ocre), era cardinale in quanto ricorda che così veniva chiamata la stanza che ospitava i dipinti.
I Lanciotti sono imparentati con i Bonanni d'Ocre attraverso il matrimonio Filomusi Lanciotti - Bonanni d'Ocre come riferito nel primo post.
Nei Lanciotti ci fu un cardinale?


Potrebbe postare le immagini? Così possiamo capirne di più. Comunque non trovo alcun cardinale Lanciotti.

Re: Famiglia Lanciotti

MessaggioInviato: domenica 13 gennaio 2019, 17:52
da bonannidocre
FP ha scritto:
bonannidocre ha scritto:Salve, posseggo due dipinti del '600 con lo stemma presumo dei Lanciotti raffiguranti un prelato che, da quanto afferma mia madre ottantacinquenne (una Bonanni d'Ocre), era cardinale in quanto ricorda che così veniva chiamata la stanza che ospitava i dipinti.
I Lanciotti sono imparentati con i Bonanni d'Ocre attraverso il matrimonio Filomusi Lanciotti - Bonanni d'Ocre come riferito nel primo post.
Nei Lanciotti ci fu un cardinale?


Potrebbe postare le immagini? Così possiamo capirne di più. Comunque non trovo alcun cardinale Lanciotti.


Nel palazzo a Tocco da Casauria, inizialmente di proprietà della baronessa Lucia Filomusi Lanciotti che nel 1881 sposò Cesidio (Cedino) originando i Bonanni di questo comune abruzzese, era presente il seguente dipinto del Seicento che raffigura un cardinale; non si riesce a capire chi sia.
Il dipinto (foto 1) presenta in alto a sinistra uno stemma (foto 2) che però potrebbe trarre in inganno perché a volte questi sono del committente e non del soggetto raffigurato.
In Rete è anche stato trovato un anello chevalier (foto 3) con gli stemmi del gatto (Bonanni), del leone (quello del dipinto) e di spighe di grano che qui viene messo a confronto con il blasone dei Filomusi Lanciotti (foto 4).
Il leone è presente nei tre stemmi.
SE LE IMMAGINI NON SI VEDONO COPIARE E INCOLLARE L'URL SULLA BARRA DELL'INDIRIZZO DEL BROWSER
FOTO 1
http://www.andreapacchiarotti.it/archivio/genealogia/a.jpg

FOTO 2
http://www.andreapacchiarotti.it/archivio/genealogia/b.jpg

FOTO 3
http://www.andreapacchiarotti.it/archivio/genealogia/c.jpg

FOTO 4
http://www.andreapacchiarotti.it/archivio/genealogia/d.jpg

Re: Famiglia Lanciotti

MessaggioInviato: mercoledì 16 gennaio 2019, 18:36
da FP
bonannidocre ha scritto:Il dipinto (foto 1) presenta in alto a sinistra uno stemma (foto 2) che però potrebbe trarre in inganno perché a volte questi sono del committente e non del soggetto raffigurato.


Lo stemma è certamente pertinente al prelato raffigurato, ma il cappello non è da cardinale (in quel caso dovrebbe avere 15 nappe), bensì da Vescovo, il cui cappello all'epoca era raffigurato proprio paonazzo con 6 nappe.

Colgo l'occasione per chiederLe se ha fatto ricerche sulle famiglie di Tocco, dato che discendo dagli Scarnati, dai Paparella e dai Marinucci di quella terra e sarei curioso di sapere se ne ha notizie.

Re: Famiglia Lanciotti

MessaggioInviato: giovedì 17 gennaio 2019, 20:45
da bonannidocre
FP ha scritto:
bonannidocre ha scritto:Il dipinto (foto 1) presenta in alto a sinistra uno stemma (foto 2) che però potrebbe trarre in inganno perché a volte questi sono del committente e non del soggetto raffigurato.


Lo stemma è certamente pertinente al prelato raffigurato, ma il cappello non è da cardinale (in quel caso dovrebbe avere 15 nappe), bensì da Vescovo, il cui cappello all'epoca era raffigurato proprio paonazzo con 6 nappe.

Colgo l'occasione per chiederLe se ha fatto ricerche sulle famiglie di Tocco, dato che discendo dagli Scarnati, dai Paparella e dai Marinucci di quella terra e sarei curioso di sapere se ne ha notizie.


Che sia un vescovo mi permetterà di fare ulteriori ricerche.
Riguardo Tocco da Casauria al momento mi risultano come consorti dei Bonanni le seguenti persone:
• Lucia Filomusi Lanciotti
• Loreto Santucci
• Nicola Cammarota
• Filomena Muti
• Bianca Coletta
• Giuliano Pacchiarotti
Se non ricordo male i Paparella mia madre li conosce, presto mi informerò ed in caso posterò quanto apprenderò.

Re: Famiglia Lanciotti

MessaggioInviato: venerdì 18 gennaio 2019, 0:46
da FP
Se non ricordo male Diana Scarnati di Tocco sposò Francesco Lanciotti, pure di Tocco.

Re: Famiglia Lanciotti

MessaggioInviato: venerdì 18 gennaio 2019, 18:52
da bonannidocre
FP ha scritto:Se non ricordo male Diana Scarnati di Tocco sposò Francesco Lanciotti, pure di Tocco.


L'unica famiglia che mia madre conosce è Paparella.
La sorella (Dora Coletta) della mia nonna materna (Bianca Coletta, moglie di mio nonno Luigi Bonanni d'Ocre) sposò Rinaldi Paparella generando Mario e Giuseppe Paparella.

Re: Famiglia Lanciotti

MessaggioInviato: sabato 19 gennaio 2019, 11:40
da FP
bonannidocre ha scritto:
FP ha scritto:Se non ricordo male Diana Scarnati di Tocco sposò Francesco Lanciotti, pure di Tocco.


L'unica famiglia che mia madre conosce è Paparella.
La sorella (Dora Coletta) della mia nonna materna (Bianca Coletta, moglie di mio nonno Luigi Bonanni d'Ocre) sposò Rinaldi Paparella generando Mario e Giuseppe Paparella.


Grazie, ma purtroppo il mio antenato Antonio Pipparella seu Pepparella seu Paparella di Tocco è vissuto nel Seicento e quindi è proprio l'origine dei Paparella più antichi che mi interessava.

Re: Famiglia Lanciotti

MessaggioInviato: sabato 19 gennaio 2019, 13:03
da FP
Ah poi penso che lo conosca, ma glielo cito lo stesso, ho trovato il notaio Carlo Lanciotti (1644-1674) di Tocco.

Re: Famiglia Lanciotti

MessaggioInviato: sabato 19 gennaio 2019, 14:49
da bonannidocre
FP ha scritto:
bonannidocre ha scritto:
FP ha scritto:Se non ricordo male Diana Scarnati di Tocco sposò Francesco Lanciotti, pure di Tocco.


L'unica famiglia che mia madre conosce è Paparella.
La sorella (Dora Coletta) della mia nonna materna (Bianca Coletta, moglie di mio nonno Luigi Bonanni d'Ocre) sposò Rinaldi Paparella generando Mario e Giuseppe Paparella.


Grazie, ma purtroppo il mio antenato Antonio Pipparella seu Pepparella seu Paparella di Tocco è vissuto nel Seicento e quindi è proprio l'origine dei Paparella più antichi che mi interessava.


In ogni caso i Paparella a cui mi riferivo sono/erano di Napoli, chissà se sono i discendenti dei suoi del Seicento.