Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Per approfondire la conoscenza delle decorazioni, della loro conservazione e compravendita.
Deepening knowledge about decorations, their preservation and buy and sell.

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Messaggioda AndreaSperelli » lunedì 26 ottobre 2009, 1:10

Sto muovendo i primi passi nel mondo della faleristica, pertanto mi reputo del tutto inespero in materia. Questa mattina, passando per un mercatino, ho notato alcune onoreficenze da cavaliere dell'ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro. Ho chieso il prezzo e mi hanno detto che il modello non in oro è venduto per 130 euro, era anche presente una scatola con due medaglie, una a grandezza naturale e l'altra nettamente più piccola, oltra ad una sorta di nastrino che mi hanno detto che andava messo all'occhiello per 250 euro circa.

Questi prezzi sono coerenti con le effettive quotazioni di mercato ? è possibile si tratti di un falso o in questo ambito la falsificazion non è diffusa ?

Grazie,
A.S.
Avatar utente
AndreaSperelli
 
Messaggi: 866
Iscritto il: sabato 13 gennaio 2007, 1:33

Re: Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Messaggioda Tilius » lunedì 26 ottobre 2009, 2:05

Caro Andrea,
si dice onorificenze, non onoreficenze.
Stiamo parlando di insegne di ordini cavallereschi, ovvero croci (da cavaliere, ufficiale etc etc etc) di ordini cavallereschi. Ergo é scorretto usare il termine medaglie.
Il prezzo dipende molto dall'epoca e dalla qualità e dallo stato di conservazione.
Ipotizzando una qualità media del medio regno di VEIII (che é mediamente quello che si incontra più spesso) in stato perfetto, i prezzi indicati sono un filino cari.
Ridotti del 30% sarebbero più onesti.
La medaglia più piccola si chiama miniatura o mignon.
Il nastrino da occhiello si chiama rosetta (in tempi più recenti ha assunto la forma di una piccola coccarda).
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12596
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Messaggioda cassinelli » lunedì 26 ottobre 2009, 8:38

Da quando la rosetta ha assunto la forma attuale? Vi sono immagini che raffigurano la forma precedente? Grazie.
Alessio Cassinelli Lavezzo
Avatar utente
cassinelli
 
Messaggi: 1894
Iscritto il: martedì 26 dicembre 2006, 21:40
Località: Milano

Re: Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Messaggioda AndreaSperelli » martedì 27 ottobre 2009, 0:38

Tilius ha scritto:Caro Andrea,
si dice onorificenze, non onoreficenze.
Stiamo parlando di insegne di ordini cavallereschi, ovvero croci (da cavaliere, ufficiale etc etc etc) di ordini cavallereschi. Ergo é scorretto usare il termine medaglie.
Il prezzo dipende molto dall'epoca e dalla qualità e dallo stato di conservazione.
Ipotizzando una qualità media del medio regno di VEIII (che é mediamente quello che si incontra più spesso) in stato perfetto, i prezzi indicati sono un filino cari.
Ridotti del 30% sarebbero più onesti.
La medaglia più piccola si chiama miniatura o mignon.
Il nastrino da occhiello si chiama rosetta (in tempi più recenti ha assunto la forma di una piccola coccarda).


Le dovute precisazioni fanno sempre bene ad un neofita, inoltre, la ringrazio per il consiglio sui prezzi relativi alle croci dell'ordine qui citato. Provando a formulare una domanda con i giusti termini, come ho già detto mi e' stato offerto un cofanetto contenente un insegna dell' ordine regolare, una in miniatura (usata forse per le cateninte da frac ?) e una rosetta ad un prezzo di 250 euro. Un cofanetto di questo tipo e' raro da trovare ? in caso affermativo potrei decidere di cogliere l'attimo, in caso contrario penso mi accontenterò di una singola insegna (provando a ridure il prezzo del 30%).

Lei cosa consiglia per un primo acquisto del genere ?

I prezzi delle insegne di altri ordini (del medesimo periodo) sono paragonabili ?

Grazie,
A.S.
Avatar utente
AndreaSperelli
 
Messaggi: 866
Iscritto il: sabato 13 gennaio 2007, 1:33

Re: Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Messaggioda Tilius » martedì 27 ottobre 2009, 12:07

AndreaSperelli ha scritto:...miniatura (usata forse per le cateninte da frac ?)

Togliendo il nastrino (lo aveva il nastrino sottile, sì? perché se ne era priva l'insieme non può dirsi completo...) può anche essere usata così, certamente. Anche se questo tipo di montatura é decisamente passato di moda. Oggidì é quasi sempre nella sua forma "standard" col nastrino che trova parimenti collocazione sul frac.
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12596
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Messaggioda Tilius » martedì 27 ottobre 2009, 12:08

AndreaSperelli ha scritto:Un cofanetto di questo tipo e' raro da trovare ?

Non é comune, ma siamo comunque lontanissimi dal concetto di rarità collezionistica. Di insegne SSML se ne trovano a bizzeffe. Con scatola, meno. Con scatola complete, ancor meno. Ma definirlo "raro", proprio no.
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12596
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Messaggioda Tilius » martedì 27 ottobre 2009, 12:10

AndreaSperelli ha scritto:Lei cosa consiglia per un primo acquisto del genere ?

Anche il set completo a 250 é caro. 160/180 sarebbe decisamente più ragionevole.
Tenga conto che, a mo' di aneddoto, per mercatini, un astuccio completo VEIII (vieppiù da ufficiale, ergo con corona dorata sopra alla croce) lo ho trovato a 80 non più tardi di un anno fa. Il venditore non era molto conscio di cosa stava vendendo. É anche vero che, avendo già gran copia di Santi Maurizio & Lazzaro di ogni grado, ho proceduto all'acquisto mosso solo dal prezzo particolarmente conveniente.
In ogni caso, per i neofiti come per gli esperti, un astuccio completo ha comunque più fascino e significato di un insegna sfusa. Ma dipende anche dalla qualità. Una insegna volante di bella fattura é certo da preferire a un set completo di qualità mediocre. E qui non serve nemmeno più di tanto avere esperienza specifica nel settore. Basta un minimo di occhio "antiquariale" nel saper distinguer qualcosa che é fatto meglio di qualcos'altro. E avendo la possibilità di confrontare fisicamente i due oggetti, é davvero solo questione di buon senso.
In ogni caso, se piace, non sono certo quei 10 o 20 o 50 euro in più o in meno che ci mandano in rovina. ;)

PS: ma fare una foto col cellulare, no?
Visivamente si possono dare giudizi.
Enunciando norme generali senza toccare/vedere, si finisce sempre per parlare di aria fritta.
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12596
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Messaggioda Tilius » martedì 27 ottobre 2009, 12:11

AndreaSperelli ha scritto:I prezzi delle insegne di altri ordini (del medesimo periodo) sono paragonabili ?


No. La Corona d'Italia costa decisamente meno (in proporzione, 2/3 o addirittura metà rispetto al SSML).
Altre insegne del Regno non se ne trovano (se non raramente).
Ogni tanto salta fuori qualche piccolo collare dell'Annunziata dai 1000 in su, ma sono cose di qualità abbastanza scadente e che personalmente non m'hanno mai convinto molto in quanto a originalità (magari anche tale, ma di qualità talmente corriva da poter passare per repro... e avere un originale che sembra una copia penso che davvero sia la cosa più deprimente per un collezionista -> ed é il motivo per cui ho sempre evitato come la peste di acquistare SSML fatti nel dopoguerra... ;) ).
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12596
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Messaggioda Tilius » martedì 27 ottobre 2009, 14:44

cassinelli ha scritto:Da quando la rosetta ha assunto la forma attuale? Vi sono immagini che raffigurano la forma precedente? Grazie.

Non ho trovato esempi "take away" per i SSML, ma sulla Corona d'Italia il discorso é uguale:

rosetta vecchio tipo (a fiocchetto)
Immagine

rosetta (propriamente detta) nuovo tipo (a coccardina)
Immagine

La rosetta consente di sovrapporre dei piccoli segni distintivi per differenziare il grado, cosa che col fiocchetto era chiaramente improponibile.
Il passaggio delle consegne é avvenuto molto gradatamente a partire dagli anni '10 e poi per tutto il Ventennio (con rari fiocchetti che resistevano stoici quanto antiquati ancora nei primi anni '40), anche se i fiocchetti virano nettamente verso l'estinzione già a partire dagli anni '20.
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12596
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Messaggioda cassinelli » martedì 27 ottobre 2009, 23:03

Molto interessante! Grazie per la preziosa informazione!
Alessio Cassinelli Lavezzo
Avatar utente
cassinelli
 
Messaggi: 1894
Iscritto il: martedì 26 dicembre 2006, 21:40
Località: Milano

Re: Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Messaggioda AndreaSperelli » giovedì 29 ottobre 2009, 0:19

Tilius ha scritto:
AndreaSperelli ha scritto:Lei cosa consiglia per un primo acquisto del genere ?

Anche il set completo a 250 é caro. 160/180 sarebbe decisamente più ragionevole.
Tenga conto che, a mo' di aneddoto, per mercatini, un astuccio completo VEIII (vieppiù da ufficiale, ergo con corona dorata sopra alla croce) lo ho trovato a 80 non più tardi di un anno fa. Il venditore non era molto conscio di cosa stava vendendo. É anche vero che, avendo già gran copia di Santi Maurizio & Lazzaro di ogni grado, ho proceduto all'acquisto mosso solo dal prezzo particolarmente conveniente.
In ogni caso, per i neofiti come per gli esperti, un astuccio completo ha comunque più fascino e significato di un insegna sfusa. Ma dipende anche dalla qualità. Una insegna volante di bella fattura é certo da preferire a un set completo di qualità mediocre. E qui non serve nemmeno più di tanto avere esperienza specifica nel settore. Basta un minimo di occhio "antiquariale" nel saper distinguer qualcosa che é fatto meglio di qualcos'altro. E avendo la possibilità di confrontare fisicamente i due oggetti, é davvero solo questione di buon senso.
In ogni caso, se piace, non sono certo quei 10 o 20 o 50 euro in più o in meno che ci mandano in rovina. ;)

PS: ma fare una foto col cellulare, no?
Visivamente si possono dare giudizi.
Enunciando norme generali senza toccare/vedere, si finisce sempre per parlare di aria fritta.


Purtroppo non ho avuto modo di effettuare una foto, comunque il possimo mese proverò a fare una controfferta di 150 euro per il cofanetto completo, magari dichiarando di essermi informato sugli andamenti del mercato ;) . In questo campo esistono forse listini prezzi con cui un neo collezionista può iniziare ad orientarsi ?

Grazie,
A.S.
Avatar utente
AndreaSperelli
 
Messaggi: 866
Iscritto il: sabato 13 gennaio 2007, 1:33

Re: Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Messaggioda nicolad72 » giovedì 29 ottobre 2009, 1:11

Visto che ultimamente si parla di guide per i neofiti della materia, sarebbe utile - magari con cadenza periodica - fornire le quotazioni del mercato delle onorificenze con certe caratteristiche di qualità (legata ad un certo periodo)...

già qua qualcosa si è detto... magari tenendo il post aggiornato...un utile servizio si potrebbe svolgere...
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10628
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Re: Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Messaggioda Tilius » giovedì 29 ottobre 2009, 9:47

AndreaSperelli ha scritto:In questo campo esistono forse listini prezzi con cui un neo collezionista può iniziare ad orientarsi ?

Grazie,
A.S.


Qualche esempio in tal senso (come le pubblicazioni citate qui dall'ottimo Moderatore, realizzate da un autore-commerciante croato, un filino troppo sintetiche ma ammirevolmente complete ed eleganti come impostazione iconografico-editorial-tipografica) é stato tentato, ma le valutazioni di questi cataloghi sono estremamente limitative (ad esempio, si può valutare un esemplare medio di insegna dei SSML per ciascun grado... fare una valutazione per ogni monarca, e all'interno di questi distinguere fra diversi periodi e diversi produttori, richiederebbe quasi un libro dedicato per ogni singolo ordine cavalleresco!) e soprattutto soggette a rapidissima obsolescenza in quanto il mercato evolve in fretta.
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12596
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Messaggioda Tilius » giovedì 29 ottobre 2009, 9:48

I cataloghi d'asta sono il metodo migliore (la tradizione di questi cataloghi, fino a poco tempo fa appannaggio delle case tedesche - Hermann Historica, Kuenker, Andreas Thies, Carsten Zeige - trova oggi dei validissimi contraltari anche italiani - San Giorgio, Czerny's) per aggiornarsi sui prezzi e sulle varie tipologie di insegna. Unitamente ai cataloghi é fondamentale la lista del venduto (ché i preffi effettivi di realizzo spesso variano significativamente dalle stime, e questo per svariati e a volte imperscrutabili motivi quali la tradizione della casa d'aste che preferisce tenersi bassa o di converso alta sulle valutazioni, oppure delle super/sotto valutazioni storicizzate e cronicizzate su alcune tipologie di oggetti - ho visto alcune tornate d'asta in cui le insegne del Regno d'Italia sono rimaste desolantemente quanto imbarazzantemente al palo a causa di prezzi nel complesso neanche tanto pompati, ma comunque ormai evidentemente fuori mercato).
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12596
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

Messaggioda Luigi Scafati » giovedì 25 febbraio 2010, 19:21

Qualcuno sa dirmi se il recto e il verso di un cavalierato dei SS Maurizio e Lazzaro sono identici oppure differiscono per qualche particolare?

Con viva riconoscenza!
_________

EILT DRUIN
traduzione dall'elfico arcaico:
"Nella conoscenza il potere"
Avatar utente
Luigi Scafati
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 2 ottobre 2006, 14:38
Località: MAGLIANO DEI MARSI (AQ)

Prossimo

Torna a Faleristica



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti