Ordine Militare di Maria Teresa

Per approfondire la conoscenza delle decorazioni, della loro conservazione e compravendita.
Deepening knowledge about decorations, their preservation and buy and sell.

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Ordine Militare di Maria Teresa

Messaggioda nicolad72 » sabato 12 maggio 2007, 19:48

Questo ordine militare fu fondato dall'Imperatrice Maria Teresa il 12 dicembre 1758, in memoria della battaglia vinta contro i Prussiani il 18 giugno 1757, come speciale ricompensa per importanti atti di coraggio e splendide azioni di valore compiuti da ufficiali meritevoli, senza distinzione di nascita e religione.

La decorazione consiste in una croce d'oro patente, smaltata di bianco, caricata da uno scudetto circolare recante l'arma d'Austria e circondato dal motto FORTITUDINI; al rovescio invece esso reca una corona d'alloro colla cifra di Maria Teresa. Il nastro è bianco, con due larghe strisce rosse ai lati.

L'Ordine si divideva nei tre gradi di Gran Croce e Commendatore, cui Giuseppe II aggiunse la classe di Cavaliere. La Gran Croce si portava pendente da una fascia a tracolla accompagnata da una placca, l'insegna da Commendatore era portata al collo, mentre la Ritterkreuz era sospesa al tradizionale nastro di foggia triangolare o attaccata ad un nastro passante internamente per l'asola del secondo bottone della divisa.

L'insegna veniva ufficialmente conferita nel corso di una cerimonia che prendeva il nome di "Promozione". Queste cerimonie furono numerate progressivamente a partire dalla prima che venne celebrata il 7 marzo 1758. L'ultima fu la "Promozione" 195 e fu celebrata il 3 ottobre 1931, nel corso della quale fu conferita "pustuma" (non alla memoria) la croce di Cavaliere al Maresciallo (Feldmarschall) Svetozar Boroević von Bojna
Una curiosità.

Questa ultima concessione dell'Ordine militare di Maria Teresa, si porta dietro un andeddoto alquanto originale. Il Generale Boroević von Bojna, dopo aver vinto la battaglia di Komarów nel 1914 avanzò la propria candidatura per essere insignito della croce di Cavaliere. Successivamente, a seguito delle dure e cruente battaglie del Novembre / Dicembre 1914, pensando di aver acquisito ulteriori titoli di merito, avanzo al Consiglio dell'Ordine una successiva richiesta di conferimento. L'Imperatore Carlo d'Austria con motu proprio del 2 giugno 1917 (Promozione n. 176), conferì al Boroević la croce di commendatore dell'Ordine in ragione della condotta di questi nel corso della 10a battaglia dell'Isonzo. Le richieste di concessione della croce di cavaliere furono prese in considerazione dal Consiglio dell'Ordine solo a guerra finitia e la croce di cavaliere fu concessa al Boroević solo nel 1931. Il Maresciallo Boroević è l'unico ufficiale nella storia dell'Ordine ad essere stato insignito prima di un grado superiore e successivamente di un grado inferiore dello stesso ordine.

Allego le insegne di
Cavaliere
Immagine
Commendatore
Immagine
Gran Croce
Immagine

Saluti a tutti!
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10924
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Messaggioda nicolad72 » sabato 12 maggio 2007, 19:49

dimenticavo:
Faccio notare la diversa collocazione del motto sul verso dell'insegna di commendatore rispetto alle altre 2.

Ancora Saluti a tutti!
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10924
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Messaggioda Mario Volpe » sabato 12 maggio 2007, 20:11

Evidentemente un difetto di fabbricazione nell'esemplare illustrato, o un semplice problema di mal fissaggio del medaglione (cosa che ogni tanto capita con esemplari d'epoca, che normalmente erano fissati internamente con della cera lacca). Allego un paio di immagini di insegne da Commendatore dell'Ordine (inclusa una vista del retro della decorazione) con la scritta regolarmente verso l'alto:

Immagine Immagine

nonchè un ritratto del maresciallo Boroevic con la commenda dell'Ordine:

Immagine

Cordialmente,

Mario Volpe
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3674
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Ordine Militare di Maria Teresa

Messaggioda alfabravo » sabato 12 maggio 2007, 20:33

L'Ordine Militare di Maria Terresa, segnò una svolta nella concezione degli Ordini cavallereschi, anticipando, sia pure limitatamente all'ambito militare, le idee di Napoleone per la Legion d'Onore.
Raffaele Cuomo rende bene tutto ciò scrivendo:

"Il primo Ordine di indole limitatamente militare, in cui non fosse invocazione di santi, la cui costituzione non fosse indetta alla difesa della religione, nè venisse conceduto unicamente per nobiltà di sangue, per cospicui parentadi o per speciale favoritismo [...]
Con esso, la grande imperatrice volle creare un guiderdone che servisse di pungolo al cuor generoso dei militari, , onde con maggior entusiasmo consacrassero la vita al trionfo della sua causa ed a quello della patria comune [...]
Potrà essere ammesso nell'Ordine qualsivoglia ufficiale dell'esercito comprese le cornette ed i portabandiera senza riguardo a religione, a condizione, o ad altre circostanze.
Nessuno potrà essere ammeso nell'Ordine unicamente per la sua nobile nascita, nè per lunghi servigi resi, nè per ferite riportate in battaglia, nè per meriti antichi e molto meno per semplice favore.
Potranno essere ricevuti soltanto quelli che nell'adempiere il loro dovere si segnalarono per azioni di singolare coraggio o prudenza: non che coloro che, oltre ad essersi resi utili col consiglio nel servizio militare, contribuirono col proprio valore a mandare ad effetto l'azione consigliata."

Ritter
alfabravo
 
Messaggi: 927
Iscritto il: venerdì 18 marzo 2005, 21:11

Messaggioda nicolad72 » sabato 12 maggio 2007, 21:05

Mario Volpe ha scritto:Evidentemente un difetto di fabbricazione nell'esemplare illustrato, o un semplice problema di mal fissaggio del medaglione


... ho fatto notare la differente posizione del motto anche perchè mi sono inbattuto in questo bozzetto
Immagine
ove è riportata come nella foto e "rovesciata" rispetto alla GC e alla Croce da Cavaliere...

Saluti a tutti!
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10924
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Messaggioda Elmar Lang » sabato 12 maggio 2007, 22:39

Salve,

davvero interessante, la discussione su questo altissimo ed illustre ordine militare.

Vorrei contribuire con una piccola precisazione circa le classi in cui era suddiviso l'ordine. All'istituzione esso era composto di "Gross-Kreuze" e "Klein-Kreuze", ovvero "Gran Croci" e "Piccole Croci" (quest'ultime, identificabili con le Croci di Cavaliere). La classe dei Commendatori ("Comthur-Kreuz") fu istituita da Giuseppe II e la prima concessione avvenne il 15 Ottobre 1765 quando, in occasione della 10.a "Promotion", nove ufficiali, già decorati di Croce di Cavaliere furono elevati al rango di Commendatori. Sempre Giuseppe II istituì, parallelamente a questa nuova classe, anche la placca da petto per i decorati di Gran Croce, che da allora portarono la decorazione a tracolla, appesa ad una sciarpa (o "Gross-Band") con i colori dell'Ordine.

Per quanto riguarda la posizione del motto "FORTITVDINI", la cosa dipende dall'epoca di fabbricazione delle insegne. Fino alla fine delle guerre Napoleoniche esse presentavano l'iscrizione corrente nella metà inferiore del giro del medaglione, poi, inspiegabilmente (ma assai probabilmente per ragioni estetiche) avvenne la modifica ed il motto "girò" nella parte alta. Detta modifica, per le croci già esistenti, fu facilissima perché comportò unicamente una rotazione di 180° del medaglione anteriore.

L'uso del nastro piegato a triangolo divenne comune a partire dai primi anni del XIX Sec.; fino ad allora le croci di Cavaliere venivano appese alla bottoniera. Curiosamente, proprio durante la I Guerra Mondiale, la sola Croce di Cavaliere, a differenza degli altri cavalierati austriaci, tornò ad essere portata solo appesa alla bottoniera.

A presto,

Elmar Lang
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3379
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Messaggioda Mario Volpe » domenica 13 maggio 2007, 1:44

Interessante... grazie Elmar.

Cordialmente,

Mario Volpe
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3674
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma


Torna a Faleristica



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti