Pagina 1 di 1

Nazicollezionismo

MessaggioInviato: lunedì 12 febbraio 2018, 13:06
da Tilius
http://www.repubblica.it/cronaca/2018/0 ... 1-S1.8-L#1

Ma al mercato dell'antiquariato di Macerata, si vendono ancora le svastiche
-
Questa mattina al mercato dell antiquariato nel cuore del centro storico di Macerata, ecco che cosa vendevano: una svastica delle SS. Non è certo la prima volta che militaria del genere vengono esposte in cerca di collezionisti disposti a comprarle. Ma certo vedere l'insegna nazista collocata con onore sotto le volte di Macerata all'indomani della manifestazione contro il neofascismo e il razzismo rende bene l’idea di a che punto è arrivata una parte della società italiana
11 febbraio 2018


Quindi, a insindacabile giudizio del giornalista, i collezionisti di cimeli storici apparterrebbero a una frangia estrema della società italiana. [hmm.gif]
Personalmente non colleziono parafernalia nazista (ma non per l'ovvia avversione ideologica: semplicemente perché il 99% di quello che c'é in giro é farlocco, e il 100% é carissimo, ampiamente overrated), ma devo comunque osservare come l'affermare che, a volte, il giornalismo italiano pecchi di superficialità e qualunquismo, sia usare un delicatissimo eufemismo...
Il prossimo step quale sarà? Mettere fuori legge - con apposito decreto d'urgenza stilato ad hoc - tutti i mercatini delle pulci e d'antiquariato d'Italia, in quanto notorio covo di bande neonaziste? :roll:

Re: Nazicollezionismo

MessaggioInviato: lunedì 12 febbraio 2018, 13:39
da nicolad72
L'antifascismo militante si nutre i odio.
Questi personaggi hanno bisogno mantenere in vita il fascismo solo per giustificare la loro stessa esistenza.
In fin dei conti sono dei poveracci.
Un vecchio partigiano (MOVM) qualche tempo fa (troppi anni direi più di venti-venticinque) mi disse riferendosi a questi soggetti: "Antifascisti in servizio permanente effettivo! Ricordati che quando si fanno tante parole è perché non si ha il coraggio di passare all'azione." e non è che fosse esattamente un complimento. Si sentiva offeso da queste persone che parlavano per lui senza aver mai rischiato la propria vita o quella dei propri cari la difesa di un ideale - la libertà - che a suo giudizio, quelli volevano solo limitare.

Re: Nazicollezionismo

MessaggioInviato: martedì 13 febbraio 2018, 1:02
da Elmar Lang
Tanti anni fa, ebbi l'onore di conoscere un ufficiale degli alpini, il gen. Ermenegildo Moro.

Questi, si guadagnò una Medaglia d'argento al V. M. in Russia (la motivazione sarebbe degna d'una MOVM) e, quale partigiano nella zona del M. te Grappa, una Medaglia di Bronzo.
Il suo giudizio sull'"antifascismo militante" era durissimo...