Distintivi Battaglione Alpini Aosta

Per approfondire la conoscenza delle decorazioni, della loro conservazione e compravendita.
Deepening knowledge about decorations, their preservation and buy and sell.

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Distintivi Battaglione Alpini Aosta

Messaggioda T.G.Cravarezza » lunedì 4 agosto 2014, 20:26

Gentili Signori,
sto cercando i distintivi del Battaglione Alpini Piemonte costituitosi a ottobre del 1943 e scioltosi a inizio 1946 (divenendo poi il battaglione Aosta nel 4° rgt Alpini). Non necessito dei distintivi metallici concreti, mi sono sufficienti anche immagini dei distintivi, riproduzioni...
Ringrazio coloro che potranno aiutarmi nella ricerca.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6093
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Distintivi Battaglione Alpini Aosta

Messaggioda Delehaye » martedì 5 agosto 2014, 23:25

Immagine Immagine Immagine Immagine
fonte: http://www.noialpini.it/rovelli-felice.htm (da leggere!)
fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Battaglio ... iemonte%22

Immagine
Sullo sfondo il profilo del Monte Marrone, in primo piano la penna alpina con la nappina rossa.
fonte: http://www.dalvolturnoacassino.it/asp/i ... sp?nat=ita

Gli alpini del CIL vestivano l’uniforme battle-dress inglese con distintivi di grado simili a quelli del R.E. che venivano portati dagli ufficiali sulle spalline anzichè sulle manopole della giubba. Mostrine con stellette nel colore dell’unità di appartenenza e sul braccio sinistro una striscia di celluloide o metallo verniciato riproducente la bandiera nazionale con il simbolo (in nero) del gruppo su campo bianco. Nel nostro caso un guerriero medievale con spada sguainata.
fonte: http://www.vecio.it/cms/index.php/organ ... e-italiano


A Bari, all’atto dell’armisitizio, si trovavano presso il locale Comando Tappa 287 tra ufficiali, sottufficiali ed alpini, in attesa d’imbarco per raggiungere la divisione Taurinense in Montenegro. A questi si aggiunsero circa centocinquanta alpini del battaglione Fenestrelle in ripiegamento dalle Bocche di Cattaro. Si accamparono a Nardò (Lecce), ove giunsero altri alpini dalla Balcania con i quali si formò il 28 Ottobre 1943 un reparto esplorante alpino che il 4 Dicembre diviene battaglione alpini Taurinense su tre compagnie ed una batteria con pezzi da 75/13. Il 1 Gennaio1944 ,con l'inserimento del Btg Monte Nero del 176° Rgt,assume la denominazione di battaglione Piemonte (nappina rossa) al comando del Maggiore Alberto Briatore . Il 19 Marzo 1944 entra nel 1° Raggruppamento Motorizzato (poi Corpo Italiano di Liberazione), il 25 Giugno con il battaglione Piemonte ed il battaglione Monte Granero in arrivo dalla Sardegna,si costituisce per la Prima Brigata del CIL il 3° Reggimento Alpini. Sarà sciolto il 30 Settembre per formare il Reggimento di Fanteria speciale al comando del Colonnello Galliano Scarpa (su 2 btg alpini (Piemonte e L’Aquila) e uno di bersaglieri (Goito)) del Gruppo di Combattimento Legnano.
Aliquote di alpini costituivano inoltre reparti di salmerie e di servizi.
Il 31 Marzo 1944 il battaglione Piemonte, con un’ardita scalata notturna occupa di sorpresa Monte Marrone (mt 1805) ritenuto imprendibile dai tedeschi, e nei giorni seguenti difende la posizione dal contrattacco nemico. Di fatto questa azione con le successive occupazioni di Monte Mare e Monte Cavallo,forzò la linea Gustav sulla direttrice operativa della valle del Liri. Il 20 Luglio liberò Jesi. Il 19 Aprile 1945 conquistò quota 363 posizione chiave sul contrafforte tra la Val Zena e la Val Idice. Il 21 entra in Bologna, prosegue quindi coi reparti del Gruppo Legnano l’occupazione di grandi città del Nord sino alla fine delle ostilità.
fonte: http://www.vecio.it/cms/index.php/organ ... e-italiano
Ultima modifica di Delehaye il mercoledì 6 agosto 2014, 15:28, modificato 2 volte in totale.
"Venne anche preso lo stendardo da battaglia (guðfani), che chiamavano "Corvo"."
Avatar utente
Delehaye
 
Messaggi: 2334
Iscritto il: martedì 28 febbraio 2012, 1:42
Località: Napoli

Re: Distintivi Battaglione Alpini Aosta

Messaggioda Tilius » mercoledì 6 agosto 2014, 14:36

Immagine

L'Albertone leghista nel '43... really? [hmm.gif]
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11699
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Distintivi Battaglione Alpini Aosta

Messaggioda Delehaye » mercoledì 6 agosto 2014, 14:53

in questa foto del 12 aprile 1945 il gen. Clark e il gen. Utili in rassegna al Gruppo di Combattimento "Legnano":
notare l'omerale sinistro di Utili
Immagine

Un distintivo in celluloide d'epoca:
Immagine

Divisa del Gruppo di combattimento "Legnano" esposta presso la Sezione di Roma Capitale dell'ANCFARGL:
Immagine
"Venne anche preso lo stendardo da battaglia (guðfani), che chiamavano "Corvo"."
Avatar utente
Delehaye
 
Messaggi: 2334
Iscritto il: martedì 28 febbraio 2012, 1:42
Località: Napoli

Re: Distintivi Battaglione Alpini Aosta

Messaggioda Tilius » mercoledì 6 agosto 2014, 18:51

Apperò! Impressionante (anzi: inquietante) ucronia! Un OOPArt in piena regola...
Sapevo che la statua legnanese datava 1900, ma non credvo fosse stata già presa a modello "grafico" in tempi non sospetti (o forse bisognerebbe dire tremendamente sospetti...)
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11699
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Distintivi Battaglione Alpini Aosta

Messaggioda T.G.Cravarezza » mercoledì 6 agosto 2014, 19:29

Grazie mille per le interessanti informazioni e immagini.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6093
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino


Torna a Faleristica



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 4 ospiti