Pagina 2 di 2

Re: Croce OSSML

MessaggioInviato: lunedì 12 febbraio 2018, 19:12
da Elmar Lang
Salve,

interessante marca di fabbricante che, da quel che vedo in foto, non sembra un punzone, ma in rilievo.

Lo ho già vista in qualche caso, senza mai triuscire ad identificarla, purtroppo, se non attribuirla -in ambito temporale- all'ultimo quarto del XIX Sec.

Re: Croce OSSML

MessaggioInviato: martedì 13 febbraio 2018, 14:48
da Montenotte
Elmar Lang ha scritto:Salve,

interessante marca di fabbricante che, da quel che vedo in foto, non sembra un punzone, ma in rilievo.



E' esatto, da qui il dubbio espresso dal mio punto interrogativo. Oltre Cravanzola, Pernetti e Musy vi erano all'epoca altri orefici che producessero in proprio decorazioni?

Re: Croce OSSML

MessaggioInviato: martedì 13 febbraio 2018, 15:57
da Elmar Lang
Sicuramente si.
Caravan Zola, ad esempio, era solo rivenditore e gran parte delle decorazioni italiane vendute da loro era prodotta da Granero, Torino

Re: Croce OSSML

MessaggioInviato: martedì 13 febbraio 2018, 16:02
da Tilius
Elmar Lang ha scritto:Caravan Zola

[hmm.gif] [hmm.gif] [hmm.gif]
Imparentato col grande scrittore francese, presumo...
:D

Re: Croce OSSML

MessaggioInviato: martedì 13 febbraio 2018, 16:21
da Elmar Lang
I correttori automatici degli "smart"-phones sono programmati per creare piccole opere di scrittura futurista o aleatoria...

Io, nel mio intimo, volevo scrivere Caravan ola..

Re: Croce OSSML

MessaggioInviato: martedì 13 febbraio 2018, 16:22
da Elmar Lang
"Cravanzola"... Donnerwetter!

Re: Croce OSSML

MessaggioInviato: mercoledì 14 febbraio 2018, 8:47
da nicolad72
Elmar Lang ha scritto:Caravan Zola

Immagine

Re: Croce OSSML

MessaggioInviato: mercoledì 14 febbraio 2018, 9:03
da Elmar Lang
Ho assoldato un paio di ladri di bestiame kirghisi, per far passare un brutto quarto d'ora ai creatori del correttore automatico ed anzi, poiché il mio è un telefono cinese, ho ispirato la loro creatività, dandogli da leggere il bel libro di Mo Yan: "Il supplizio del legno di sandalo" (Einaudi)...

Gli autori del correttore, grazie alla creatività dei miei due amici kirghisi, impareranno a vivere "more cadaverum"...