Come fare una truffa perfetta...

Per approfondire la conoscenza delle decorazioni, della loro conservazione e compravendita.
Deepening knowledge about decorations, their preservation and buy and sell.

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Tilius » mercoledì 9 aprile 2014, 11:40

Sagittario ha scritto:viscido truffaldino che ho ben capito trattarsi dell'utente LOGG****

Temo che di viscidi (e vieppiù, adesso ho scoperto, inpuniti e inpunibili) il mare di ebbau© abbondi: il mio sedicente casertano era un mik****.
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12356
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Tilius » mercoledì 9 aprile 2014, 11:42

T.G.Cravarezza ha scritto:quindi secondo i principi di Alessio, dovrei essere snobbato come venditore, eppure sono più che serio [thumbup.gif]

Non si é mai il miglior giudice di sé stessi... [dev.gif] [angel] :D
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12356
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Tilius » mercoledì 9 aprile 2014, 11:55

Elmar Lang ha scritto:...aspettare quel che offrono le case d'asta (quelle vere...

Sarà che penso male per deformazione professionale (avendo a che fare con utenti informatici, che sono peggio dei criminali incalliti...), ma mi consenti d'essere tranchant?
Se si volesse (e sono certo che nessuno degli onestissimi tenutari di casa d'asta italici vuole, no no no, queste cose in quei rispettabilissimi ambienti non succedono mai), sarebbe invero molto più facile & rapido della pur semplice truffa sopradescritta, il piazzare qualcuno che rilancia in sala o ancor meglio con la comodità delle offerte online (così il malcapitato non può accorgersi di essere una vittima nemmeno essendo presente in sala: occhio non vede e cuore non duole! Win + win!) onde far lievitare il prezzo, sarebbe cosa appunto facilissima ed a costo zero (mentre architettare la truffa su ebbau© qualche euro - anche se non più di una quindicina - li costa).
Io, ultimamente, mi aggiudico oggetti (pochi, ergo forse la statistica non é significativa, e, come detto prima, queste cose non accadono mai) ad aste vere che puntualmente vanno all'esatto massimale che ho offerto online (l'impressione, certo sbagliata, é quasi quella che il secondo miglior offerente miracolosamente intuisca esattamente quanto avevo offerto io online, e mi faccia un dispetto offrendo giusto poco di meno... [cheers.gif] )

Una, recentissima, riguardante un raro elmetto austriaco, è stata fortunatamente smascherata proprio un paio di giorni fa (venditore tedesco o sedicente tale): l'acquirente stava per sborsare alcune migliaia di Euro per un'elmetto di cui il "venditore" aveva solo le foto a quanto pare copiaincollate da una vecchia discussione su un forum di collezionisti.

Temo sia una casistica (inserzione clonata e/o con foto prese dalla rete) tipica.
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12356
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Tilius » mercoledì 9 aprile 2014, 11:58

AGGIORNAMENTO: pensavo che le inserzioni del truffatore non fossero più visibili perché ebbau© aveva rimosso l'utente truffaldino.
Come mi sbagliavo!
ebbau© ha rimosso espressamente e deliberatamente anche le singole inserzioni truffaldine, una per una (tant'é che altre inserzioni, più vecchie, senza rimostranze negative, sono ancora lì belle visibili e recuperabili).

Questa meravigliosa congiuntura dove ebbau© contribuisce attivamente a rimuovere le tracce del nostro ineffabile mik**** ha del meraviglioso! [thumb_yello.gif] Sono dei grandi!!!
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12356
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Elmar Lang » mercoledì 9 aprile 2014, 17:07

Il pensiero/sospetto del Collega Tilius sul modo tenuto da certe case d'asta vere e sulle birichinerie di certi loro tenutari (termine questo divertentissimo e che ben s'attaglia!) nell'aggiudicare e soprattutto nel trattare le offerte scritte (rialzandole fino al limite lasciato dall'offerente) è cosa che io per primo trovo -eufemisticamente- riprovevole. Cosa ancor più miserabile, perché di quei rialzi artefatti, la casa d'aste ne guadagnerebbe solo la percentuale corrispondente ai diritti d'asta di acquirente e venditore. Pochi Euro, in cambio d'una gran brutta figura.

Unicamente, e senza voler trovare scusante alcuna, quel trucchetto compiuto da infedeli tenutari, va' solo a colpire un "limite massimo d'offerta", che in fondo è quanto un ipotetico acquirente sarebbe sempre disposto ad offrire, pur di aggiudicarsi un oggetto. Oggetto che poi, una volta pagato, verrà sicuramente (oddìo, spero!) inviato all'acquirente. Insomma, nessuno lascerebbe 10.000,- Euro d'offerta scritta, pur d'aggiudicarsi un oggetto che parte da 30,- e che a idea dell'offerente ne vale 80,-

In questo, andare di persona ad un'asta o parteciparvi al telefono o su piattaforma "live", aiuta molto a limitare certe furberie.

Nel caso di ciò che vediamo accadere su eBay, invece, il rischio è di offrire dei bei soldini, pagarli e giammai ricevere ciò che si spera d'avere acquistato, con in più lo smacco di sapere che i malintenzionati avranno eccellenti chances di farla franca e ripetere più e più volte le loro disgustose azioni.

A presto,

E.L.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3058
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Precedente

Torna a Faleristica



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti