Come fare una truffa perfetta...

Per approfondire la conoscenza delle decorazioni, della loro conservazione e compravendita.
Deepening knowledge about decorations, their preservation and buy and sell.

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Tilius » lunedì 7 aprile 2014, 20:40

Signori,
quello che segue non é istigazione a delinquere.
Tutt'altro.
É vita vissuta (col sottoscritto fra i gonzi)!

  • aprite uno o più conti correnti online sotto falso nominativo (utilizzate documenti falsi: una scansione e po' di photoshop penso siano sufficienti, non serve procurarsi chissà che documenti perfettamente falsificati al mercato nero)
  • aprite un account ebbau© usando del pari un falso nominativo (non occorre che sia il medesimo del punto di cui sopra)
  • mettete come domicilio una città meridionale a caso (nella fattispecie era Caserta), che fa chic e non impegna (e gli insulti a sfondo razzista che immancabilmente riceverete giustificheranno in parte la truffa che vi accingete a compiere ai danni delle vostre future vittime [thumb_yello.gif] )
  • procuratevi un adeguato numero di feedback positivi (una ventina sono più che sufficienti) vendendo stupidaggini da 2-5 €uro (non occorre che siano oggetti reali) ad altri utenti che in realtà sono anch'essi dei fake: così non avrete da pagare nulla, se non le commisioni (minime, trattandosi di cifre di acquisto esigue) a ebbau©
  • a questo punto tutto é pronto per il grande coup de théâtre: ponete in vendita, rigorosamente tutti assieme (stessa scadenza, intendo), una serie di oggetti a prezzi stracciati o comunque invitanti (elettronica di alto livello é la categoria più gettonata, ma anche la faleristica ha i suoi aficionados), con pagamento rigorosamente solo tramite bonifico bancario
  • attendere che i gonzi offrano, facciano lievitare il prezzo, si aggiudichino e quindi paghino
  • mandate agli acquirenti messaggi gentili era ssicuranti (contenenti l'IBAN per il pagamento, che con diversi conti é sempre meglio differenziare, poi vedremo perché) fino a quando non avranno pagato...
  • ...dopodiché non fatevi più sentire: sparite, non rispondete ad alcun messaggio. Questo vi farà guadagnare alcuni giorni preziosissimi
  • nel frattempo, prelevate tramite bancomat (onde non lasciare tracce di transazioni bancarie che possano ricondurre a conti reali) i soldi che gli ignari acquirenti vi staranno mandando tramite bonifico (più conti, stante il limite giornaliero di prelievo bancomat, facilitano un più rapido svuotamento degli stessi)
  • accortisi della fregatura (merce pagata, mai arrivata, venditoreche non risponde più ai messaggi), gli acquirenti vi tempesteranno di feedback negativi, insultandovi e maledicendovi
  • ebbau© non solo si rifiuterà di inviare i vostri estremi anagrafici e di contatto ai truffati che nel frattempo li staranno richiedendo a gran voce, trincerandosi dietro a messaggi del tipo:
    Gentile Gonzo Incautoacquirente,
    ho ricevuto la tua segnalazione segnalazione relativa all'oggetto nr. ************.
    Mi dispiace che tu non abbia ancora ricevuto l'oggetto e capisco quanto una situazione del genere possa essere fastidiosa.
    Ti confermo che abbiamo già provveduto a prendere dei provvedimenti nei confronti del venditore.
    Ti informo però che per motivi di sicurezza purtroppo non ti possiamo fornire i dati del venditore.
    Ti consiglio quindi di controllare nella tua casella di posta elettronica tutti i messaggi relativi a questa inserzione, in quanto potresti avere già ricevuto email o il numero di telefono del venditore. Mettiti in contatto con lui e comunicargli l'accaduto.
    Se desideri denunciare il venditore, basta fornire alla polizia l'ID utente del venditore (<a title="Status: SUSPENDED Click to open new window for Registration details" href="https://billing.corp.ebbau©.com/members/userinfo.php?usertype=id&id=VostroIDUtenteDaTruffatori"; target="user">VostroIDUtenteDaTruffatori).
    ti confermo che ebbau© collabora con le forze dell'ordine e, se al tuo caso viene assegnato un agente di polizia, puoi chiedergli di contattarci dalla pagina:
    http://pages.ebbau©.it/help/account/law-enforcement.html
    Per i tuoi prossimi acquisti, ti consiglio vivamente di pagare tramite PagaPal e scegliere delle inserzioni in cui viene offerto PagaPal.
    Resto a tua completa disposizione per ulteriori informazioni.
    Cordiali saluti,
    Pinca Palla
    ebbau© Asisstenza clienti

    ma, tramite i provvedimenti presi (la vostra sospensione come utenti ebbau© >>> VostroIDUtenteDaTruffatori Non è più un utente registrato ;) ), paradossalmente contribuiranno a coprire ulteriormente le vostre tracce!
  • i truffati si vedranno così infatti sparire le inserzioni incriminate, sostituite da sibilline indicazioni sul genere
    Questa inserzione è stata rimossa da ebbau©. Sei hai già pagato l'oggetto, ti consigliamo di attendere 10 giorni dalla data di consegna prevista. Se non hai pagato, non sei più tenuto a pagare l'oggetto. Se hai un problema con l'acquisto, puoi risolverlo inoltrando un reclamo tramite il nostro Spazio soluzioni.
  • i truffati acquirenti che avranno la protervia di rivolgersi alle Forze dell'Ordine (Carabinieri, in questo caso) si vedranno rispondere che putroppo non é possibile fare nulla, trattandosi di utenze (ebbau© quanto bancarie) fittizie. Insomma, i gonzi che se la sono pigliata in scarsella dovranno accontentarsi di sporgere una denuncia pro forma, con 0% di possibilità di avere un qualche riscontro (meglio così: ve lo immaginate dovere andare a testimoniare dagli estremi & innevati lembi d'Italia infino a Caserta per un valore di poche decine di €uro?). Oltre che insultarvi con epiteti razzisti nella sezione feedback di ebbau© (ma solo quelli veloci, ché quelli più lenti, dopo la vostra sospensione da parte di ebbau©, non avranno nemmeno la soddisfazione di potervi insultare :P )
  • In conclusione:
    • ebbau© é monda da ogni colpa
    • voi siete non rintracciabili e con un congruo gruzzoletto guadagnato con poche mezz'ore di lavoro
    • i vostri acquirenti sono dei laidi razzisti che meritano ciò che gli é capitato, oltre che dei gonzi creduloni: voglio dire... andare a comprare da uno di Caserta***!!! Praticamente se la sono cercata :D

Et voilà! Non sembra anche a voi cosa sì meravigliosamente semplice et perfetta?! [jump.gif]

*** i veri abitanti di Caserta sono certo che hanno l'intelligenza per capire che qui si celia, e in ogni caso mi scuso per averli chiamati in causa (epperò il simpaticone che ha fatto tutto questo scherzetto su ebbau© si é effettivamente detto, probabilmente mentendo, come su tutto il resto, di Caserta ;) ).
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12343
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » lunedì 7 aprile 2014, 21:04

1) Io pago sempre e solo con Paypal.
2) Guardo i feed prima di comprare :
2a) se un tizio non ha mai venduto oggetti di quel genere non compro
2b) se un tizio ha meno di 500 feed non compro
2c) se un tizio ha meno del 99% positivo non compro
3) se venditore professionale guardo chi è con google
4) chiedo e faccio domande prima di comprare un oggetto costoso

Morale: sempre trovato benissimo!
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6549
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Tilius » lunedì 7 aprile 2014, 21:11

Certo!
Ma tieni conto che:
1) non tutti offrono Paypal (in Germania ad esempio, é molto poco usato... sarà che Caserta non é in Germania? [dev.gif] E neanche Bolzano o Trieste o Torino, se é per quello... :roll: )
2) anch'io
2a) oddio, tipicamente questo tiene lontani gli acquirenti prudenti e c'é maggiore chance che ci scappi un buon affare
2b) 500 sono un po' tantini, e poi non credere che sia una garanzia: giusto un mese fa un franzoso (ma é arrivato il rimbroso da PayPal) ha cercato di buggerarmi manomettendo una insegna (ha rimosso la corona d'alloro fra croce e nastro: ma ti rendi conto?) ed era un venditore con paypal, specializzato, con 10476 e passa feedback positivi (dicasi diecimilaquattrocentosettantasei) , professionale, da cui avevo già acquistato svariate altre volte... evidentemente gli serviva un pezzo di ricambio e non si é fatto problemi a recuperarlo dalla mia croce... vabò.
2c) qui debbo contraddirti: vanno valutati i negativi. Solo quelli per mancato invio sono gravissimi, senza appello; gli altri vanno inquadrati nel contesto (ovvero: possono essere una fisima dell'acquirente, e spesso lo sono)
3) vedi sopra: professionale, già conosciuto, e comunque, nonostante questo, si é rivelato onoratissima prole di peripatetica parigina.
4) definisci costoso. Se l'inserzione é fatta decentemente chiara, non ho particolari necessità di delucidazioni. E poi ti assicuro che il Casertano, fino a prima del bonifico, era ciarliero & cortese: anche troppo parlava, lo schifoso.
E riconducendo al caso mio personale, se avessi seguito anche solo 3 degli (ottimi!) principi da te sopra enunciati, mi sarei auto-castrato su tutti gli affari migliori che ho fatto su ebbau.
Comunque, stai certo che in futuro la mia pulsione sarà molto temperata dalla prudenza (tutti i 7 sacri principi che menzioni e anche qualcuno in più [thumb_yello.gif]... anzi, per dirla tutta, su ebbau in futuro mi ci vedranno sporadicamente [yes.gif] : questi contrattempi son fastidi di valore esiguo, ma che ti fanno girare le scatole a 1OOO [bangin.gif] )
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12343
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Delehaye » lunedì 7 aprile 2014, 21:31

per pura curiosità... ma che volevi accattarti?
"Venne anche preso lo stendardo da battaglia (guðfani), che chiamavano "Corvo"."
Avatar utente
Delehaye
 
Messaggi: 2334
Iscritto il: martedì 28 febbraio 2012, 1:42
Località: Napoli

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Tilius » lunedì 7 aprile 2014, 21:36

Ma il catino di plastica appartenuto a Giulio Cesare, ovviamente!
C'ha fatto il pediluvio giusto durante l'atto di sottomisione di Vercingetorige.
É dalla forma tondeggiante di questo catino che sono derivate le phalerae, da cui tutta la Faleristica moderna.
Lo sanno tutti, ci sono le prove.
:D
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12343
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda contegufo » martedì 8 aprile 2014, 7:31

Salve

Truffato su eBay quattro anni orsono per €600 sporsi denuncia alla polizia postale che individuò il soggetto ormeggiato in quel di GIARRE CT.
Quel tizio il cui lessico si distingueva fra centomila persone continuò con inserzioni truffaldine proponendo la solita roba (era un appassionato di Apple) e sicuramente altri caddero nella rete.
Feci una ricarica PostePay quando ancora non sapevo che era un metodo da abiurare in toto salvo che non si conoscesse veramente bene chi ci stava dietro.
E' stato l'unico errore che ho compiuto frutto di eccessiva sicurezza nonostante avessi dei dubbi e di cui umilmente ho chiesto perdono alla mia morale. Ben mi sta' !

Quando sarà istruito il processo nella trinacria proporrò un baratto: 100 cannoli e 10 cassate in cambio del maltolto!
All'oggi però tutto tace........

Saluti amari da addolcire.
Ultima modifica di contegufo il mercoledì 9 aprile 2014, 20:49, modificato 2 volte in totale.
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2414
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Mario Volpe » martedì 8 aprile 2014, 11:33

Ahimè caro Tilius, capitò anche a me una "sola" qualche anno fa ed anch'io all'epoca la segnalai nel Forum ( viewtopic.php?f=2&t=11961 ).
Mi consola il fatto che da quando sono all'estero (ormai tre anni) non compro più nulla sul notosito...
Anche le opportunità più ampie e funzionali offerteci dai moderni mezzi di scambio commerciale, come appunto le aste online, vengono purtroppo puntualmente rovinate dalla disonestà e dalla totale mancanza di morale di una minoranza di ladri...[nonono.gif]
Saluti solidali.
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3535
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Pantheon » martedì 8 aprile 2014, 17:57

All'inferno, se proprio ci debbo andare, solo da morto, senza dunque anticipare luoghi e tempi.... [angel]
A buon intenditor....
Saluti.
Pantheon
 
Messaggi: 3277
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2010, 13:29

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda T.G.Cravarezza » martedì 8 aprile 2014, 18:47

Personalmente ho acquistato e venduto un po' di tutto sul noto sito e mi sono sempre trovato bene, tranne una volta che, però, non mi causò strascichi poiché il denaro mi fu restituito solo con un po' di ritardo.
Ritengo che come ci siano negozianti "reali" truffatori, così ce ne saranno di virtuali. La disonestà è delle persone, non del mezzo.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6403
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Montenotte » martedì 8 aprile 2014, 19:46

Credo che il punto da stigmatizzare sia piuttosto la completa assenza di garanzie offerte dalla piattaforma in questi casi. Non credo che nel 2014 sia poi così difficile operare dei controlli leggermente più approfonditi all’atto dell’iscrizione e poter perseguire, in seguito, l’utente truffaldino. Certo è che un sito che guadagna soldi a palate con decine di milioni di utenti se ne strafrega e ragiona col senno che per uno perso tanto se ne trovano dieci. Quindi tali elementi saranno sempre in agguato sicuri di farla franca.
Pourvu que ça dure, diceva Madame Mère.
When you have eliminated the impossible, whatever remains, however improbable, must be the truth.
Avatar utente
Montenotte
 
Messaggi: 783
Iscritto il: sabato 19 settembre 2009, 21:41
Località: Dipartimento del Tanaro

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Elmar Lang » martedì 8 aprile 2014, 22:00

Mi dispiace leggere tutto ciò...

ma il "Catino di Cesare"!... Dai... è come cadere nel tranello della "Pantofola di Nerone"!...

Comunque, fa veramente rabbia!

E.L.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3047
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Sagittario » martedì 8 aprile 2014, 22:03

Montenotte ha scritto:Credo che il punto da stigmatizzare sia piuttosto la completa assenza di garanzie offerte dalla piattaforma in questi casi. Non credo che nel 2014 sia poi così difficile operare dei controlli leggermente più approfonditi all’atto dell’iscrizione e poter perseguire, in seguito, l’utente truffaldino. Certo è che un sito che guadagna soldi a palate con decine di milioni di utenti se ne strafrega e ragiona col senno che per uno perso tanto se ne trovano dieci. Quindi tali elementi saranno sempre in agguato sicuri di farla franca.
Pourvu que ça dure, diceva Madame Mère.


Concordo in toto con quanto sopra ha saggiamente esposto l'amico Montenotte. Il problema vero è che il notosito se ne frega perlappunto dei suoi clienti e non vigila affatto, spingendo tutti a fare acquisti col "metodo sicuro" in quanto ci guadagna ovviamente un'ulteriore provvigione.

Ma venendo al caso specifico, cari signori, anch'io mi sono riconosciuto in uno di quei gonzi beffati recentissimamente dal viscido truffaldino che ho ben capito trattarsi dell'utente LOGG****, giusto carissimo Tilius ? Dopo tanti anni di soddisfacenti acquisti on-line si abbassa un pò la guardia e zzacchete! arriva la sola!
Comunque, anche se non ho indovinato, si tratta di una truffa analoga e mi piace informarvi che è stato ben individuato il soggetto, che in effetti si tratta di quattro accoliti già noti ed in passato arrestati per fatti simili e, ahimè, subito dopo scarcerati! Quindi hanno montato nuovi profili ed hanno riattaccato con nuove truffe... proprio grazie all'esperienza maturata in SEI ANNI DI TRUFFE sul noto sito!

consiglio prima di pagare con bonifico:
esiste un sito certificato http://it.ibancalculator.com/iban_validieren.html che vi consente di verificare dal codice IBAN l'esatto conto bancario dove finiranno i vostri soldi. A questo punto:
a) se si tratta di una semplice carta con IBAN, spegnete il pc ed andate a vedere un film in tv;
b) se si tratta di un conto on-line, staccate direttamente l'alimentazione al pc, così magari si rompe e non vi viene la tentazione di dare una sbirciatina;
c) se si tratta di un conto presso una vera agenzia, provate a telefonare e chiedere informazioni su chi utilizza il conto, magari trovate l'unico impiegato di banca italiano che non si cela dietro la riservatezza dei dati bancari.

morale:
da oggi faccio acquisti solo attraverso la ghigliottina di pay**** ed evitando il noto sito, rintracciando il fornitore tramite google ed utilizzando più proficuamente lo stesso tempo che ho impegnato per farmi solare sul notosito.
Anche da parte mia "saluti amarissimi da addolcire" [nonono.gif]
Socio Ordinario A.I.O.C.
Avatar utente
Sagittario
 
Messaggi: 472
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2010, 15:19

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda T.G.Cravarezza » martedì 8 aprile 2014, 23:30

Tutto giusto dal punto di vista del truffato, bisogna però anche comprendere che la grande comodità del noto sito è proprio che ci si possa iscrivere in un nanosecondo e incominciare a comprare e vendere. Se il sito dovesse fare controlli incrociati seri (non è sufficiente domandare fotocopia della carta d'identità, perché troppo facile da duplicare) ci si impiegherebbe troppo tempo per "praticare" e calerebbe il numero di utenti che non vendono prodotti a 3 zeri, ma oggetti minori e che non vogliono perdere troppo tempo e di conseguenza calerebe anche il giro d'affari del sito.
Io stesso ho venduto un po' di oggetti, ma non ho un grande volume di vendite, quindi secondo i principi di Alessio, dovrei essere snobbato come venditore, eppure sono più che serio [thumbup.gif]
Insomma, è tutto un equilibrio, bisogna anche avere fortuna.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6403
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Elmar Lang » mercoledì 9 aprile 2014, 9:33

La mia è ovviamente deformazione mentale, e sicuramente mi sono lasciato e mi lascerò scappare ottimi affari, ma preferisco armarmi di un po' di pazienza, aspettare quel che offrono le case d'asta (quelle vere: eBay non tiene aste, ma vendite al rialzo direttamente organizzate dal proprietario degli oggetti): vedere quel che è proposto in catalogo e, se possibile, recarmi di persona ad esaminare i pezzi di mio interesse o in caso di dubbi, chiedere al resident expert un dettagliato condition report. Poi, magari partecipare di persona all'asta, o farmi chiamare al telefono restando io comodamente in poltrona oppure -se disponibile- utilizzare una delle abbastanza comode piattaforme di offerta "live".

Così, quando pagassi un'eventuale fattura (che è un documento vincolante tanto per l'acquirente che per l'intermediario-venditore), lo farei sull'IBAN di un soggetto conosciuto (la casa d'aste) e se l'oggetto non corrispondesse a descrizione, vedrei rapidamente riaccreditati i soldini spesi.

Il giorno -forse nemmeno lontano- in cui decidessi di disfarmi della mia collezioncina di onorificenze austriache, con i feedbacks eBay che ho (1 in vendita e mi pare 16 in acquisto), benché tutti positivi, non venderei nemmeno una Bronzene Tapferkeitsmedaille (Karl I) ossidata e senza nastro.

Ma è anche vero che io sono un tipo all'antica, quasi come quel ministro di Vittorio Emanuele I che al suo ritorno sul trono, porgendogli un "Palmaverde" ante-Napoleone gli disse più o meno: "...Vostra Maestà non cangi nulla! Le novità son sempre seguite da grandi sventure!...".

Però, quando vado di persona ad un'asta, chiacchierando, sento di tanti che sul notoantrovirtuale si sono presi delle scottate in certi casi assai dolorose.

Una, recentissima, riguardante un raro elmetto austriaco, è stata fortunatamente smascherata proprio un paio di giorni fa (venditore tedesco o sedicente tale): l'acquirente stava per sborsare alcune migliaia di Euro per un'elmetto di cui il "venditore" aveva solo le foto a quanto pare copiaincollate da una vecchia discussione su un forum di collezionisti.

Ad essere obbiettivi, grazie ad eBay ed a fortunate circostanze accessorie, acquistai un discreto gruppino di decorazioni, recandomi però di persona a discutere con il proprietario... ma questa è un'altra storia.

E.L.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3047
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Come fare una truffa perfetta...

Messaggioda Tilius » mercoledì 9 aprile 2014, 11:38

Elmar Lang ha scritto:ma il "Catino di Cesare"!... Dai...

Il catino di plastica di Giulio Cesare. Non facciamo del qualunquismo di bassa lega! :D
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12343
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Prossimo

Torna a Faleristica



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti