Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Per approfondire la conoscenza delle decorazioni, della loro conservazione e compravendita.
Deepening knowledge about decorations, their preservation and buy and sell.

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Messaggioda Morello » martedì 17 settembre 2013, 9:08

Gentili Amici,

gradirei sapere se in occasione della Terza Guerra d'Indipendenza furono conferite delle medaglie commemorative. Non so se all'epoca già esistevano le Medaglie (d'oro, d'argento e di bronzo) al Valor Militare, ma se non erro la Croce di Guerra venne istituita solo nel 1922. Esisteva un'onorificenza similare? Ho avuto un antenato che combattè la Battaglia di Lissa e, in un articolo di giornale del 1932, anno della sua morte, è riportato che era decorato al valore militare. Non so se il redattore o chi per lui abbia esagerato e non so se esistono gli elenchi in rete dei decorati di tutte le guerre. Ma forse poteveva essere una Croce di Guerra o simile?
Vi ringrazio in anticipo per ogni tipo di aiuto o consiglio per una ricerca.

Cordialmente.


Morello


__________________________
IN IVSTITIA ET PACE PROBITAS
Morello
 
Messaggi: 1064
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 8:42

Re: Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Messaggioda Tilius » martedì 17 settembre 2013, 10:27

Se era scritto che era decorato al valor militare poteva solo essere, data l'epoca, una medaglia al valor militare,
che esistono con continuità sin dal 1833.
Nel 1866 il design era lo stesso in essere fino al 1946 (Regno).

Esiste poi la medaglia d'argento commemorativa delle guerre di indipendenza (con fascette a indicare le varie campagne).
Маурицио Тигльери
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12754
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Messaggioda Morello » martedì 17 settembre 2013, 12:28

Grazie mille Tilius,

so che l'Ufficio Storico della Marina Militare ha pubblicato diversi volumi sui decorati (O.M.I., M. d'O., d'A. e di B. al V.M.). La Croce di Guerra fu istituita solo nel 1922 (ma poteva essere concessa anche a veterani - un po' pochi forse - delle Guerre d'Indipendenza? O meglio, poteva essere retroattiva?).
Proverò ad acquistare quei volumi.

Cordialmente.


Morello



__________________________
IN IVSTITIA ET PACE PROBITAS
Morello
 
Messaggi: 1064
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 8:42

Re: Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Messaggioda Tilius » martedì 17 settembre 2013, 13:57

Morello ha scritto:ma poteva essere concessa anche a veterani - un po' pochi forse - delle Guerre d'Indipendenza? O meglio, poteva essere retroattiva

non che io sappia...
Маурицио Тигльери
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12754
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Messaggioda Morello » martedì 17 settembre 2013, 14:23

Grazie mille Tilius! Sfogliando il catalogo delle opere edite dall'Ufficio Storico della Marina Militare ho notato tre pubblicazioni in vari tomi. Una riguarda i decorati di Medaglia d'Oro al V.M., ma non è specificato da quale data, un'altra, i decorati della Medaglia d'Argento al V.M. (dal 1793!) ed infine un'altra ancora per i decorati della Medaglia di Bronzo al V.M. (dal 1887). Quindi come si può notare le possibilità di ricerca sono varie.

Cordialmente


Morello



__________________________
IN IVSTITIA ET PACE PROBITAS
Morello
 
Messaggi: 1064
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 8:42

Re: Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Messaggioda infidel85 » mercoledì 18 settembre 2013, 20:53

nel 1866 poteva essere solo d'oro e d'argento, quelle d'oro sono riportate sul sito del quirinale, quelle d'argento no! Quindi puoi cercare tra quelle d'argento!
PER LE VOSTRE VACANZE VENITE IN CALABRIA WWW.RUGAGRANDE.IT
infidel85
 
Messaggi: 52
Iscritto il: domenica 2 maggio 2010, 12:00
Località: tra ROCCELLA JONICA e COSENZA

Re: Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Messaggioda Morello » giovedì 19 settembre 2013, 8:37

Grazie a tutti! Sono riuscito a scovare (grazie a due amici) gli elenchi dei decorati delle Medaglie d'Argento e di Bronzo (istituita nel 1887, vi confluirono anche i decorati della Menzione al merito). Purtroppo i due nominativi non vi sono. Credo quindi che si tratti proprio della Medaglia d'argento commemorativa delle Guerre d'Indipendenza. Solo che non sono a conoscenza se esistono elenchi o meno e a chi rivolgermi (Ufficio Storico della Marina Militare?).

Cordialità e grazie ancora a tutti.


Morello




__________________________
IN IVSTITIA ET PACE PROBITAS
Morello
 
Messaggi: 1064
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 8:42

Re: Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Messaggioda infidel85 » giovedì 19 settembre 2013, 19:28

se era un ufficiale puoi chiedere il foglio matricolare all'archivo storico di torino, se era un sottuficiale o soldato al centro documentale di appartenenza, in base al luogo di nascita. Sul FM ci sono le concessioni di eventuali medaglie!
PER LE VOSTRE VACANZE VENITE IN CALABRIA WWW.RUGAGRANDE.IT
infidel85
 
Messaggi: 52
Iscritto il: domenica 2 maggio 2010, 12:00
Località: tra ROCCELLA JONICA e COSENZA

Re: Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Messaggioda nicolad72 » giovedì 19 settembre 2013, 20:02

Puoi provare a chiedere informazioni all'istituto del nastro azzurro.
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10889
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Re: Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Messaggioda Morello » venerdì 20 settembre 2013, 9:13

Vi ringrazio molto per i consigli. Stando ad un articolo di giornale degli anni 30 del secolo scorso il mio antenato collaterale (primo cugino di mio bisnonno) era "nostromo" che come mi è stato spiegato era un incarico conferito generalmente al più anziano dei nocchieri. Ma il mio antenato all'epoca aveva 25 anni, anche se, probabilmente proveniva dalla Real Marina delle Due Sicilie. Anni addietro scrissi all'Ufficio Storico della Marina Militare, anche pen un altro mio bisnonno che combattè nella battaglia di Lissa. Mi fu risposto però che conservavano fogli matricolari solo dai nati nel 1857. L'archivio di Stato di Chieti non conserva nulla. Potrei provare a cercare nell'Archivio di Stato di Ancona, visto che dopo l'Unità d'Italia il Distretto della Marina Militare per la regione Abruzzo aveva sede ad Ancona. Mentre la ricerca presso l'Istituto Nastro Azzurro potrebbe essere un itinerario interessante. Ho scritto una mail all'Ufficio Storico della Marina per sapere se hanno documentazione sugli equipaggi italiani durante la battaglia di Lissa. Attendo risposta (spero), prima di fare un viaggio a Roma per la consultazione.

Grazie e cordialità.


Morello


__________________________
IN IVSTITIA ET PACE PROBITAS
Morello
 
Messaggi: 1064
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 8:42

Re: Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Messaggioda Mario Volpe » giovedì 10 ottobre 2013, 8:31

Sull'argomento vedere anche qui:

viewtopic.php?f=21&t=12604
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3645
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Re: Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Messaggioda Morello » giovedì 10 ottobre 2013, 8:45

Grazie mille per la preziosa segnalazione! Da quanto leggo però, credo sia difficile reperire un elenco di decorati. Ho provato a scrivere all'Istituto del Nastro Azzurro. Attendo risposta (spero).
Cordialmente.


Morello



__________________________
IN IVSTITIA ET PACE PROBITAS
Morello
 
Messaggi: 1064
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 8:42

Re: Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Messaggioda Lord Acton » giovedì 10 ottobre 2013, 8:49

Morello ha scritto:Stando ad un articolo di giornale degli anni 30 del secolo scorso il mio antenato collaterale (primo cugino di mio bisnonno) era "nostromo" che come mi è stato spiegato era un incarico conferito generalmente al più anziano dei nocchieri. Ma il mio antenato all'epoca aveva 25 anni...

Ecco... infatti mi stavo domandando da tempo come sapesse che l'antenato fosse nostromo... i giornalisti sono stati sempre portati ad enfatizzare le notizie che avevano, per cui, tranne che per cronache dirette d'epoca, io tendo a prendere ciò che scrivono col beneficio della prova documentale.

Probabilmente l'antenato ha combattuto a Lissa, fintanto che non trova il foglio matricolare, che si è gia mosso bene, a mio pare, per ottenere, non potrà sapere con che grado, ma ritengo improbabile che a 25 anni fosse già nostromo di una nave di grande tonnellaggio, e poi, successivamente, sia diventato nostromo, e qui solo il suddetto foglio matricolare le potrà dire di quale nave.

Non escludo che il suo antenato non sia mai stato effettivamente nostromo ma che il giornalista abbia usato questo termine per qualificarlo come anziano ed esperto sottufficiale di marina di grado elevato o, addirittura, apicale.

Lord Acton
Amiamo il servizio straordinario... le imprese giudicate assurde o impossibili (A. Dumas)
Lord Acton
 
Messaggi: 2890
Iscritto il: giovedì 10 aprile 2003, 13:42
Località: Napoli

Re: Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Messaggioda Morello » giovedì 10 ottobre 2013, 11:08

Caro Lord Acton, credo che Lei abbia colto nel segno!
In effetti il foglio matricolare è un po' difficile da trovare, in quanto l'Ufficio Storico del Ministero della Difesa mi ha risposto che conservano da documentazione dalla Leva classe 1857, purtroppo il mio antenato era nato nel 1841. Inoltre in quanto appartenente alla Regia Marina Militare e abruzzese, dopo l'Unità d'Italia faceva riferimento al Distretto della Marina Militare di Ancona che, se non erro, ha versato la documentazione nell'Archivio di Stato di Ancona. Ho scritto una mail alla direttrice ma non ho ricevuto risposta. Proverò con una richiesta "cartacea". I miei due antenati certamente furono militari della Regia Marina, mio bisnonno Laccetti percepiva due pensioni, una di navigazione e l'altra di guerra, e due articoli di giornale riguardano il cugino di mio bisnonno, Salvatore Serafini, solo che nel primo articolo, lui vivente, viene qualificato marinaio, nell'altro articolo dei suoi funerali, nostromo. Si tenga conto che un suo nipote, all'epoca (1930-1932) era un "gerarchetto" locale. Quindi l'articolista avrà forse esagerato, magari era secondo nocchiere o marinaio di 1^ classe... In ogni caso, in precedenza c'era stata una lettera con un assegno da parte del Gabinetto del Capo del Governo, e dopo la sua morte il telegramma inviato dal Ministro della Marina e la commemorazione del presidente della locale Associazione Combattentistica. Non credo quindi che si tratti di due impostori. Sull'incarico di "nostromo", francamente qualche sospetto mi era venuto, ma come mi è stato fatto notare, l'ossatura degli equipaggi della Regia Marina Italiana all'indomani dell'Unità proveniva dai ranghi della Real Marina delle Due Sicilie, quindi l'incarico, anche se difficilmente, "poteva" essere conferito an un venticinquenne che, forse andato volontario all'età di 16 anni, aveva circa 10 anni di esperienza. Forse, dirò una baggianata, non era l'unico "nostromo" della nave e neppure il più anziano, magari c'era una suddivisione al loro interno, erano dislocati in diversi punti, c'era una suddivisione di competenze. Vado alla ricerca dell'elenco degli equipaggi italiani durante quella battaglia, ma non so a chi rivolgermi. Forse neppure erano imbarcati sulla "Re d'Italia" e il Serafini era "nostromo" in una imbarcazione più piccola. Cmq sono certo che i miei due antenati, magari da semplici marinai, parteciparono alla Battaglia di Lissa, forse non imbarcati sulla "Re d'Italia".
Cordialmente e grazie in anticipo per i consigli di ricerca che potrete darmi.

Morello


__________________________
IN IVSTITIA ET PACE PROBITAS
Morello
 
Messaggi: 1064
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 8:42

Re: Onorificence e medaglie Terza Guerra Indipendenza (1866)

Messaggioda Morello » giovedì 10 ottobre 2013, 14:34

Sono riuscito a reperire i due articoli da me citati, ovviamente vanno inquadrati in quel preciso periodo storico.

CRONACA DI ORTONA A MARE
IL DUCE PER UN REDUCE DI LISSA
Fra gli ultimi superstiti della memorabile battaglia di Lissa del 20 luglio 1866 è il nostro vecchio concittadino Serafini Salvatore fu Giuseppe, nato il 4 gennaio 1840 (1841 n.d.r.), veterano delle patrie battaglie, decorato al valore per aver preso parte alla giornata memoranda quale marinaio della Regia Nave "Re d'Italia". Il Serafini ormai novantenne, aveva raggiunta la pensione di guerra di lire 60 mensili che naturalmente non dava da vivere, tanto che assillato dal bisogno ha rivolto a mezzo del segretario politico, una supplica al Duce perchè venisse in suo aiuto in questi ultimi giorni della sua esistenza. Dopo assunte le necessarie informazioni sul valoroso veterano, il Duce gli ha spedito direttamente un vaglia di lire 180, promettendo di non dimenticarlo con una lettera del suo capo Gabinetto.
LA NUOVA FIACCOLA, Ortona a Mare, 20 ottobre 1930.

CRONACA DI ORTONA A MARE
LA MORTE DI UN VETERANO
Serenamente nell'età di 94 anni (91 n.d.r.) si è spenta la cara esistenza di Salvatore Serafini, veterano delle guerre per la indipendenza d'Italia. Nel 1866, quale nostromo sulla nave "Re d'Italia" partecipò alla battaglia di Lissa. In occasione della sua morte il Ministro della Marina ha inviato al nipote cav. Adolfo Mosca il seguente telegramma: "A nome della Marina esprimo vive condoglianze per la scomparsa del veterano Serafini Salvatore combattente Lissa. Siriami". Ai funerali, che si sono svolti in forma modesta, hanno preso parte tutti i marinai di Ortona e numerosi amici ed ha ricordato la bella figura di combattente dell'estinto il presidente dell'Associazione combattenti avv. cav. Alfredo Sanvitale. Alla famiglia le nostre condoglianze.
LA NUOVA FIACCOLA, Ortona a Mare, 20 aprile 1932.

Cordialmente.


Morello




__________________________
IN IVSTITIA ET PACE PROBITAS
Morello
 
Messaggi: 1064
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 8:42

Prossimo

Torna a Faleristica



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti