Pagina 1 di 1

La medaglia "invisibile"

MessaggioInviato: venerdì 21 giugno 2013, 12:01
da Guido5
Cari amici,
mi è capitata fra le mani la foto di un prozio (1893-1954), della quale mostro un particolare a http://www.webalice.it/buldrini/Iagi/Corpi-d.jpg, e vorrei identificare la medaglia quasi invisibile. Le prime due sono ben note e le ultime due sono – grazie a Mario Volpe! - la Croce di Guerra francese 14-18 con palma sul nastro e una variante dell'interalleata francese (molto simile a quella USA).
Per identificare quella centrale bastano la posizione, l'attacco del nastro e il nastro stesso e quella specie di aquila o di colomba che sembra di vedere?

Grazie e ciao a tutti!
Guido5

Re: La medaglia "invisibile"

MessaggioInviato: venerdì 21 giugno 2013, 12:13
da nicolad72
Dovrebbe anche avere la commemorativa per l'unità d'italia... non mi sembra esser quella "invisibile" sia perché il profilo sembra guardare a sinistra e nella commemorativa dell'unità guarda a destra, sia perché mi sembra di intravvedere sul palo centrale dei bordi più scuri...
La medaglia per i volontari ha il nastro viola...

Ci vorrebbe Lord Acton...

Re: La medaglia "invisibile"

MessaggioInviato: venerdì 21 giugno 2013, 14:38
da Mario Volpe
nicolad72 ha scritto:Ci vorrebbe Lord Acton...


E' proprio quello che avevo detto anch'io.
La sua posizione lascerebbe intendere che possa essere italiana (quindi posta prima di quelle estere), e l'attacco del nastrino con quell'anellino allungato che collega il vertice ripiegato del nastro con l'anellino di sospensione della medaglia potrebbe indicare trattarsi di qualche medaglia non ufficiale, come quelle delle varie Armate italiane della Grande Guerra o quelle reggimentali...

Immagine

Re: La medaglia "invisibile"

MessaggioInviato: venerdì 21 giugno 2013, 14:50
da nicolad72
L'unico nastrino compatibile (3a Armata) ha l'insegna a forma di croce....
Immagine

Re: La medaglia "invisibile"

MessaggioInviato: venerdì 21 giugno 2013, 15:30
da Lord Acton
Eccomi qua... nonostante i molteplici impegni di cotanta giornata... son qui a fugare i vostri dubbi...

Quella che definite una colomba non è una colomba ma il punto di incontro della cresta dell'elmo della Britannia con il berretto frigio di Marianna... sulla "Medaglia dell'Armata degli Altipiani".

Sono con lo smartphone e mi è difficile inserire una foto, prego Nicola di cercarne una immaginr su Internet e di inserirla.

Lord Acton

Re: La medaglia "invisibile"

MessaggioInviato: venerdì 21 giugno 2013, 16:05
da Mario Volpe
Eccone un esemplare. Il nastro però mi sembra poco compatibile...

Immagine

Re: La medaglia "invisibile"

MessaggioInviato: sabato 22 giugno 2013, 10:37
da Lord Acton
Montato al contrario...

Lord Acton

Re: La medaglia "invisibile"

MessaggioInviato: domenica 23 giugno 2013, 1:12
da Guido5
... il nastro sembra proprio quello; rimane solo una differenza - che ritengo possa essere derivare da una diversa coniazione: il mio prozio viveva a Istanbul - nell'occhiello della medaglia (a U rovesciata nell'immagine di Mario, più arrotondato nell'originale) e non mi sembra che il tratto verticale che si intravede dietro la spada possa essere la prima cifra di 1918 (ma potrebbe trattarsi di un semplice riflesso).

Immagine

Comunque, con questa "interalleata" anglo-franco-italiana dovremmo esserci: grazie di cuore!

Ciao a tutti!
Guido5

Re: La medaglia "invisibile"

MessaggioInviato: domenica 23 giugno 2013, 17:54
da Tilius
Io non sono mica tanto convinto... [hmm.gif]

Re: La medaglia "invisibile"

MessaggioInviato: domenica 23 giugno 2013, 18:21
da nicolad72
condivido... sia il lastrico che la medaglia mi lasciano un tantino perplesso....

Re: La medaglia "invisibile"

MessaggioInviato: martedì 25 giugno 2013, 8:15
da Lord Acton
Però è strano... con quel tipo di attacco, a me, sembra l'unica compatibile, avevo pensato alla medaglia della Terza Armata (as usual... sono con lo smartphone e chiedo a Nicola di trovarne una immagine) ma questa ha una evidente corona sul bordo, che qui non riscontro.

Potrebbe essere qualcos'altro... ma ci devo guardare un pochino e in questo periodo non ho molto tempo.

Lord Acton