Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Per approfondire la conoscenza delle decorazioni, della loro conservazione e compravendita.
Deepening knowledge about decorations, their preservation and buy and sell.

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Messaggioda soragni ugo » mercoledì 11 agosto 2010, 0:55

Nel 1979 in Vietnam il governo stabilisce la legalità dell'espatrio sino ad allora clandestino di oppositori del regime. Si verificherà un esodo di massa via mare pel popolo delle barche (boat people) di grandi proporzioni ed andamento drammatico per la presenza di pirati e per naufragi.
La cosa indurrà molte nazioni a portare soccorso. Anche l'Italia vi partecipò. La nostra Marina Militare invia nei mari Sudvietnamiti l'VIII gruppo navale formato dalle navi "Andrea Doria" "Stromboli" e "Vittorio Veneto" ch3e opereranno nei mesi di luglio e agosto 1979 portando in salvo centinaia di persone.
Questa missione poteva benissimo essere ricordata da medaglia commemorativa come più tardi verrà fatto per la "Libertà di Navigazione", oppure creare una barretta per quella più tardi istituita "Pro Humanitate", ma sarà la Marina stessa a ricordare l'avvenimento creando una medaglia di grosso modulo (mm. 50) in bronzo (ottone) del peso di gr. 61. E' siglata FIORE in rilievo e sotto FIORE una firma illegibile. Non conoscevo l'esistenza di tale medaglia e quando si dice fortuna.......l'ho trovata ad un mercatino nascosta nel ciarpame e l'ho pagata 3 euro
saluti a tutti Ugo
soragni ugo
 
Messaggi: 195
Iscritto il: martedì 27 luglio 2010, 21:59

Re: Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Messaggioda Mario Volpe » mercoledì 11 agosto 2010, 8:43

Ecco le immagini della medaglia in questione inviatemi dal nostro Soragni:

Immagine

Immagine
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3172
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Re: Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Messaggioda Tilius » mercoledì 11 agosto 2010, 9:14

...la quale rientra nella medaglistica e non nella faleristica... :D
Maurizio Tiglieri

Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9626
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Messaggioda soragni ugo » mercoledì 11 agosto 2010, 10:32

non è la prima volta che la Marina Militare crea medaglie di questo modulo e non portative. Ma fatemi capire: la faleristica si interessa solamente di decorazioni con nastro? Poichè il termine faleristica è di recente costituzione per l'individuazione di un tipo di collezione, mi piacerebbe sapere i "confini" nel quale opera tale termine
soragni ugo
 
Messaggi: 195
Iscritto il: martedì 27 luglio 2010, 21:59

Re: Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Messaggioda Mario Volpe » mercoledì 11 agosto 2010, 10:39

soragni ugo ha scritto:Ma fatemi capire: la faleristica si interessa solamente di decorazioni con nastro? Poichè il termine faleristica è di recente costituzione per l'individuazione di un tipo di collezione, mi piacerebbe sapere i "confini" nel quale opera tale termine


Direi proprio di no, anche le medaglie commemorative non portative possono formare oggetto di studio e collezionismo faleristico. Del resto si è spesso parlato qui anche di distintivi ed altri articoli (ad esempio i diplomi) comunque collezionabili ;) .
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3172
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Re: Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Messaggioda Tilius » mercoledì 11 agosto 2010, 10:44

soragni ugo ha scritto:Ma fatemi capire: la faleristica si interessa solamente di decorazioni con nastro? Poichè il termine faleristica è di recente costituzione per l'individuazione di un tipo di collezione, mi piacerebbe sapere i "confini" nel quale opera tale termine


Direi proprio di sì, solo le medaglie portative possono formare oggetto di studio e collezionismo faleristico. Del resto si è spesso parlato qui anche di distintivi ed altri articoli (ad esempio i diplomi) comunque portativi o strettamente connessi con cose portative. ;)
Maurizio Tiglieri

Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9626
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Messaggioda Tilius » mercoledì 11 agosto 2010, 10:48

...e lo dico contro il mio interesse (ché ho un paio di centinaia di kg di medaglie celebrative/commemorative, ma non portative... [angel] ).
Giusto per far capire che il mio non é un partito preso. :D
Maurizio Tiglieri

Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9626
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Messaggioda Mario Volpe » mercoledì 11 agosto 2010, 12:05

Credo comunque che il senso della richiesta del nostro Soragni, fosse riferita alla possibilità di parlare nel Forum anche di cose diverse dalle specifiche "madaglie appese ad un nastro". E qui sarei propenso, come del resto già avviene, a non circoscrivere le nostre discussioni solo ad una specifica categoria di "collezionabili".
Quanto al senso stretto del termine "faleristica", non sono sicuro che essa non possa includere le medaglie celebrative/commemorative non portative (non dimentichiamo che le prime medaglie non erano provviste di nastri e che per poterle indossare spesso bisognava bucarsele da se per poter aggiungere un anellino). Mi vengono poi in mente le collezioni di tipo storico-tematiche, come ad esempio la raccolta di cimeli della Campagna d'Africa o magari della Crociera Atlantica, che può comprendere medaglie, distintivi, documenti, fotografie e oggettistica varia che abbia una specifica attinenza con l'argomento.
Del resto le stesse "falere" non erano forse delle borchie metalliche da applicare sulla corazza ?
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3172
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Re: Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Messaggioda Tilius » mercoledì 11 agosto 2010, 12:22

Mario Volpe ha scritto:Del resto le stesse "falere" non erano forse delle borchie metalliche da applicare sulla corazza ?


Faccio mia l'argomentazione. Da portare sulla corazza. Ergo...

I cimeli assortiti ricadono nell'omnicomprensivo memorabilia.
Maurizio Tiglieri

Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9626
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Messaggioda Mario Volpe » mercoledì 11 agosto 2010, 13:01

Quindi allora non ci parlerai mai dei 200 kg. di roba non portativa che hai raccolto... peccato [confused.gif] :D
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3172
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Re: Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Messaggioda soragni ugo » mercoledì 11 agosto 2010, 16:49

E' un peccato davvero perchè molte di quelle medaglie potrebbero essere di supporto a una collezione faleristica, mi spiego : negli ultimi anni ho presentato al pubblico quattro mostre di medaglie. La prima è stata un vero fallimento perchè non ha riscosso l'interesse del pubblico. Avevo presentato le medaglie con le loro didascalie e basta , cosicchè la gente dava uno sguardo e tirava dritto. Dalla seconda in poi ho arricchito la collezione anche con altri elementi di contorno esempio: per la medaglia per le madri di famiglie numerose vi ho messo accanto il relativo brevetto la tessera dell'associazione il distintivo ed il libretto di famiglia. Per la medaglia della guerra italo turca alla medaglia ho aggiunto fotocopia di brevetto e due cartoline dell'epoca. E così via. Vi assicuro che è stato un vero successo.
soragni ugo
 
Messaggi: 195
Iscritto il: martedì 27 luglio 2010, 21:59

Re: Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Messaggioda Tilius » giovedì 12 agosto 2010, 10:22

Ah.
Quindi, se ho ben capito, affermare che una patata é una mela é cosa lecita quando fa vendere di più la patata.
I understand.

PS: prego sin d'ora di perdonarmi la celia innocente... :D
Ultima modifica di Tilius il giovedì 12 agosto 2010, 18:34, modificato 1 volta in totale.
Maurizio Tiglieri

Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9626
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Messaggioda soragni ugo » giovedì 12 agosto 2010, 11:54

Se una cosa piace la si tiene con una certa soddisfazione e se poi le cose sono più di una, dello stesso genere, ecco che subentra il desiderio di collezionarle.
E' un po' il caso della decorazione che per il suo aspetto ricco di colori nei nastri, di forme e metalli diversi. di immagini più o meno allusive, si presenta in modo affascinante e ti attira nel desiderio di conoscere di più.
E pian piano ti accorgi che tutte le medaglie che ti passano per le mani sono spicchi di storia. Ognuna si colloca in un ben preciso momento e ti racconta gli avvenimenti e ti dice che è stata meritata da qualcuno. Qualcuno che a suo tempo l'ha guardata come la guardi tu ora, ma con in più l'orgoglio di esserne insignito. Qualcuno che chissà in quante cerimonie, l'avrà portata con ostentazione sul petto. Qualcuno che per effetto naturale delle cose ad un certo punto sparirà lasciandi che la medaglia abbandonata al suo destino giunga sino a te.
Il desiderio di conoscere di più ti porta a fare ricerche che inevitabilmente ti porteranno a contatto con altri oggetti che faranno aumentare le tue conoscenze. In questo caso non faccio passare una patata per mela, ma una patata contornata da tante patatine.
soragni ugo
 
Messaggi: 195
Iscritto il: martedì 27 luglio 2010, 21:59

Re: Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Messaggioda Tilius » giovedì 12 agosto 2010, 12:16

Tutto bello, tutto affascinante, tutto evocativo.
Ma vorrei che si tornasse alla mia, molto semplice, considerazione di partenza, e cioé la medaglistica é una cosa, la faleristica un'altra (e quest'ultima si sovrappone molto parzialmente alla medaglistica per la parte inerente alle medaglie portative... ma quando la medaglia non é portativa, essa rientra in quella parte della medaglistica che non si interseca con la faleristica... tutt'al più): nulla vieta di affiancarle.

La mia voleva solo essere una puntualizzaione per così dire "tecnica".
Non porre veti o altro (ché certamente non ne ho i titoli, "morali" ancora prima che di competenze: in gioventù ho persino fatto le sorprese degli ovetti di cioccolato :D ... )
Ultima modifica di Tilius il giovedì 12 agosto 2010, 18:38, modificato 1 volta in totale.
Maurizio Tiglieri

Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9626
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Missione Soccorso Profughi Vietnamiti

Messaggioda Tilius » giovedì 12 agosto 2010, 12:22

soragni ugo ha scritto:Se una cosa piace la si tiene con una certa soddisfazione e se poi le cose sono più di una, dello stesso genere, ecco che subentra il desiderio di collezionarle.
E' un po' il caso della decorazione che per il suo aspetto ricco di colori nei nastri, di forme e metalli diversi. di immagini più o meno allusive, si presenta in modo affascinante e ti attira nel desiderio di conoscere di più.
E pian piano ti accorgi che tutte le medaglie che ti passano per le mani sono spicchi di storia. Ognuna si colloca in un ben preciso momento e ti racconta gli avvenimenti e ti dice che è stata meritata da qualcuno. Qualcuno che a suo tempo l'ha guardata come la guardi tu ora, ma con in più l'orgoglio di esserne insignito. Qualcuno che chissà in quante cerimonie, l'avrà portata con ostentazione sul petto. Qualcuno che per effetto naturale delle cose ad un certo punto sparirà lasciandi che la medaglia abbandonata al suo destino giunga sino a te.
Il desiderio di conoscere di più ti porta a fare ricerche che inevitabilmente ti porteranno a contatto con altri oggetti che faranno aumentare le tue conoscenze. In questo caso non faccio passare una patata per mela, ma una patata contornata da tante patatine.


Indubbiamente il valore storico di un oggetto é la cosa più importante che spinge a farne collezione. [thumb_yello.gif]
Ultima modifica di Tilius il giovedì 12 agosto 2010, 18:39, modificato 1 volta in totale.
Maurizio Tiglieri

Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9626
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Prossimo

Torna a Faleristica



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti