Pagina 1 di 1

Revoca onorificenza O.M.R.I.?

MessaggioInviato: domenica 26 aprile 2009, 23:39
da Salvennor
Tramite le mie ricerche genealogiche ho scoperto il seguente documento http://notes.ui.lecco.it/DB/gazz2001.ns ... enDocument relativo a due nominativi, dei quali a me interessa l'ultimo, quello legato al decreto di confermento del Giugno 1988; anche lui discende da avo partito dal comune di origine del mio avo, probabilmente con remota stretta parentela. Vorrei capire con precisione cosa si intenda con "Revoca di decreto di conferimento di onorificenza O.M.R.I.". Sarebbe una sorta di espulsione dall'Ordine? Finora non avevo pensato alla possibilità che sussistano revoche di onorificenze. E quali motivazioni possono determinare tale condizione? Sono motivazioni codificate in uno statuto, suppongo. Se di espulsione si tratta, essa potrebbe essere legata a contrasti tra l'ex insignito, ormai cittadino straniero (ex ufficiale straniero O.M.R.I.), e varie autorità o organismi statali italiani?

Re: Revoca onorificenza O.M.R.I.?

MessaggioInviato: lunedì 27 aprile 2009, 0:35
da Mario Volpe
Riporto gli artt. 10, 11, 12 e 13 del D.P.R. 13 maggio 1952, n. 458 "Norme per l'attuazione della legge 3 marzo 1951, n. 178, concernente la istituzione dell'Ordine «Al merito della Repubblica italiana» e la disciplina del conferimento e dell'uso delle onorificenze".

10. Fuori dei casi previsti dagli articoli precedenti, le onorificenze possono essere revocate solo per indegnità. Il cancelliere comunica all'interessato la proposta di revoca e gli contesta i fatti su cui essa si fonda, prefiggendogli un termine, non inferiore a giorni venti, per presentare per iscritto le sue difese, da sottoporre alla valutazione del Consiglio dell'Ordine. La comunicazione è fatta a mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento nell'abituale residenza dell'interessato, o se questa non sia nota, nel luogo ove fu data partecipazione del decreto di concessione. Decorso il termine assegnato per la presentazione delle difese, il cancelliere sottopone gli atti al Consiglio dell'Ordine, per il parere prescritto dall'art. 5 della legge.

11. Nei casi previsti dagli artt. 28 e 29 del Codice penale, il cancelliere dell'Ordine dispone la annotazione sul decreto originale di concessione, degli estremi della sentenza comportante la privazione dell'onorificenza.

12. Del decreto del Presidente della Repubblica che dispone la revoca di una onorificenza è data notizia nella Gazzetta Ufficiale.

13. Il cancelliere del giudice che abbia pronunciato sentenza di condanna divenuta definitiva per delitto a carico di insigniti di onorificenze dell'Ordine, comunica alla segreteria dell'Ordine copia della sentenza.



P.S. la normativa completa può essere visionata sul sito del Quirinale all'indirizzo: http://www.quirinale.it/onorificenze/fo ... omri1.html

Re: Revoca onorificenza O.M.R.I.?

MessaggioInviato: lunedì 27 aprile 2009, 9:45
da Salvennor
Mario Volpe ha scritto:Riporto gli artt. 10, 11, 12 e 13 del D.P.R. 13 maggio 1952, n. 458 "Norme per l'attuazione della legge 3 marzo 1951, n. 178, concernente la istituzione dell'Ordine «Al merito della Repubblica italiana» e la disciplina del conferimento e dell'uso delle onorificenze".

[... omissis ...]

P.S. la normativa completa può essere visionata sul sito del Quirinale all'indirizzo: http://www.quirinale.it/onorificenze/fo ... omri1.html

La ringrazio per aver indicato gli articoli fondamentali relativi al decreto di revoca dei conferimenti O.M.R.I. Allora per la persona oggetto della mia attenzione si sarà verificata qualche circostanza compresa in tali articoli. Siccome tale persona ha rivolto spesso critiche all'attuale sistema italiano, dato che ho rilevato che egli è un giornalista, editore e consigliere del Presidente del Brasile, allora avevo pensato che tale revoca fosse legata a tali diatribe. Tutto questo l'ho scoperto in relazione alle ricerche genealogiche; in precedenza non avevo mai sentito parlare di tale editore, anche tenuto conto che è brasiliano dal 48. Saluti.

Re: Revoca onorificenza O.M.R.I.?

MessaggioInviato: mercoledì 5 agosto 2020, 11:24
da Alessio Bruno Bedini
Guardando tra le Gazzette Ufficiali mi sono accorto che le revoche sono davvero tante: decine e decine l'anno.