Ascrizione ad un ordine cavalleresco.

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Ascrizione ad un ordine cavalleresco.

Messaggioda Vileblood » lunedì 5 ottobre 2020, 17:04

Salve a tutti,

Ammetto la mia neofita ignoranza per quanto concerne materie di questo genere, quindi ripongo in Voi - utenti più esperti e navigati di me - completa fiducia per ricevere risposte a tali quesiti: quali sono i requisiti per poter essere ordinato cavaliere in un ordine cavalleresco? Premetto che gli avi della mia famiglia paterna sono legati all'ordine di Santo Stefano da secoli, ma riconosco di non sapere se ci sia qualche diritto di iniziazione da parte dei discendenti di cavalieri blasonati. Aggiungo che di recente mio cugino si è ascritto all'ordine dei cavalieri di Malta, se ricordo bene, tuttavia la nobiltà dei miei ascendenti è solo da parte paterna, ho letto che in alcuni ordini bisogna dimostrare la propria nobiltà risalendo sia agli antenati materni che a quelli paterni.

Ringrazio tutti in anticipo, mi rimetto al vostro eloquio.
Pour Sa Majesté
Immagine
Avatar utente
Vileblood
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 21 settembre 2020, 3:09
Località: Granducato di Toscana

Re: Ascrizione ad un ordine cavalleresco.

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » lunedì 5 ottobre 2020, 18:42

Vileblood ha scritto:Salve a tutti,

Ammetto la mia neofita ignoranza per quanto concerne materie di questo genere, quindi ripongo in Voi - utenti più esperti e navigati di me - completa fiducia per ricevere risposte a tali quesiti: quali sono i requisiti per poter essere ordinato cavaliere in un ordine cavalleresco? Premetto che gli avi della mia famiglia paterna sono legati all'ordine di Santo Stefano da secoli, ma riconosco di non sapere se ci sia qualche diritto di iniziazione da parte dei discendenti di cavalieri blasonati. Aggiungo che di recente mio cugino si è ascritto all'ordine dei cavalieri di Malta, se ricordo bene, tuttavia la nobiltà dei miei ascendenti è solo da parte paterna, ho letto che in alcuni ordini bisogna dimostrare la propria nobiltà risalendo sia agli antenati materni che a quelli paterni.

Ringrazio tutti in anticipo, mi rimetto al vostro eloquio.


Bentrovato e benarrivato sul forum IAGI.
Oggi gli Ordini Cavallereschi sono cosa ben diversa rispetto a ciò che erano qualche secolo fa.
Per l'ingresso è richiesta anzitutto la Fede cattolica. Questo è il presupposto che non può mancare.
Questo importante requisito ha come conseguenza uno stile di vita adeguato: chi è separato, divorziato o comunque non vive in comunione con la Chiesa Cattolica difficilmente sarà accolto.
Un requisito fondamentale sono poi l'impegno e la serietà: entrare un Ordine Cavalleresco militante come lo SMOM ma anche il SMOC o il S.Stefano è un impegno di vita, da non prendere alla leggera.
Non è che uno entra e poi dopo un anno dice: "Mi sono sbagliato.. ci ho ripensato" oppure "Non mi piace più, ora preferisco fare un corso di cucina con uno chef stellato..".
Questi sono i presupposti che ritengo importantissimi ma a questi requisiti fondamentali poi ne andrebbero aggiunti molti altri .. e la lista sarebbe lunga.

Per quanto riguarda la nobiltà invece, l'appartenere a una famiglia storica non dà, di per sé, diritto all’ammissione in un Ordine Cavalleresco.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7016
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Ascrizione ad un ordine cavalleresco.

Messaggioda nicolad72 » lunedì 5 ottobre 2020, 19:16

Bevenuto.
L'Ordine di Santo Stefano Papa e Martire, conferito dalla Famiglia Granducale di Toscana (gli Asburgo-Lorena), è uno di quellil che prevede tra i requisiti di ammissione la prova dei 4/4 di nobiltà (ossia dovevano essere di nobili natali tutti e 4 i nonni) con il requisito - mi pare - di almeno 400 anni di nobiltà nel ramo paterno e almeno 200 in quello materno.
Il fatto di avere degli avi già ascritti può agevolare nel processo di raccolta delle prove di nobiltà.
Ovviamento questo è uno dei requisiti, ma non l'unico.
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10928
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Re: Ascrizione ad un ordine cavalleresco.

Messaggioda Vileblood » lunedì 5 ottobre 2020, 22:05

Grazie mille per le risposte, molto esaustive!

Mi chiedevo se ci fossero ordini che non prevedono le prove di 4/4, che sembra l'unico vincolo che mi precluderebbe un'eventuale iniziazione, inoltre volevo sapere quali sono gli obblighi quotidiani d'un cavaliere, ad esempio la sede dell'ordine di Santo Stefano è a Pisa e dista da me non poco, contando che abito in provincia della ghibellina Pistoia, quindi dovrei presenziare agli eventi dell'ordine periodicamente? Sul tema della fede credo che non ci siano problemi, sono anagraficamente molto giovane, alla volta del mio ventiduesimo anno di vits, ed ho ricevuto i tre sacramenti fondamentali!

P.S: una volta iniziati viene assegnato il vestiario, quali la croce e la fascia dell'ordine, giusto? Essi sono proprietà personali oppure sono una mera concessione dell'ordine, e che quindi se abbandonato debbano essere restituiti?

Grazie ancora, sto apprendo molto da questo forum!
Pour Sa Majesté
Immagine
Avatar utente
Vileblood
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 21 settembre 2020, 3:09
Località: Granducato di Toscana

Re: Ascrizione ad un ordine cavalleresco.

Messaggioda nicolad72 » lunedì 5 ottobre 2020, 22:55

Il cavaliere deve provvedere autonomamente al proprio corredo equestre, inoltre deve peovvedere - non solo con le opere - al mantenimento e allo sviluppo dell'istituzione, cosa che comporta una certa - e necessaria - disponibilità economica.
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10928
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29


Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti

cron