Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Messaggioda kyros » giovedì 3 settembre 2020, 14:49

Buongiorno Illustrissimi,
chi di Voi oggi ha visto/partecipato alla Santa Messa presso il duomo di Scala presieduta dal card. Angelo Becciu per il Beato Gerardo Sasso, fondatore dell’Ordine di Malta? Ha notato le mie stesse cose?
Innanzitutto ho notato la scarsa presenza di Cavalieri e Dame per una così importante ricorrenza; mi ha anche lasciato perplesso la mancanza del saluto iniziale da parte dello SMOM ai presenti e mi pare di aver intravisto un impasse grave alla fine della funzione religiosa? Sembrava che S.E. Fra’ Ruy Gonçalo volesse/dovesse fare il suo discorso di ringraziamento/commiato, ma, il cardinale Becciu abbia preferito "chiudere" velocemente la funzione ed andare via.
Spero che sia stata una svista in buona fede di chiunque non abbia avvisato/organizzato bene la cerimonia e non sia dovuto ai rapporti evidentemente deteriorati tra le due Istituzioni.
Deferenti ossequi.
Con i sensi della mia più alta stima

Ciro dr.Urselli
Avatar utente
kyros
 
Messaggi: 55
Iscritto il: domenica 10 luglio 2005, 19:24
Località: Grottaglie (Ta)

Re: Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » giovedì 3 settembre 2020, 15:31

Purtroppo il tempo in cui stiamo vivendo ci costringe a gravi limitazioni. A causa della pandemia COVID gli intervenuti sono stati fortemente contingentati.
Se fosse stato 1 o 2 anni fa avremmo avuto una adunata oceanica di cavalieri e dame come accaduto in altre ricorrenze.
La Santa Messa del card.Becciu, in mezzo a tutte queste difficoltà, mi è comunque sembrata un segnale positivo di vicinanza del Santo Padre alla Sacra Religione Giovannita.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7007
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Messaggioda Romegas » venerdì 4 settembre 2020, 11:19

Vicinanza? Le Poste Vaticane non hanno emmesso neppure un francobollo per il Beato Gerardo. Ma lo SMOM non e' un ordine religioso o sbaglio? Emettono francobolli per tutto e tutti per l'istituzione melitense no. Stranamente dobbiamo ringraziare la laica Italia che lo ha fatto. Poi se vogliamo credere alle favole, padronissimi di farlo.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4913
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » venerdì 4 settembre 2020, 12:18

https://www.acistampa.com/story/il-card ... rita-14916

Il Cardinale Becciu ai Cavalieri di Malta: “Testimoniate il Vangelo della Carità”
Messa a Scala, per i 900 anni dalla morte del Beato Gerardo, fondatore del Sovrano Militare Ordine di Malta

Di Andrea Gagliarducci
SCALA (SA) , 03 settembre, 2020 / 2:00 PM (ACI Stampa).-
“Quanta generosità dobbiamo constatare in questi nove secoli! Quanti splendidi uomini e donne hanno testimoniato il Vangelo della carità, non solo in Terra Santa, ma in tante parti del mondo”. A nove secoli dalla morte del fondatore, il Sovrano Militare Ordine di Malta lo celebra con un Messa officiata dal Cardinale Angelo Becciu, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi e delegato speciale del Papa dello SMOM dalla crisi istituzionale di tre anni fa che portò alle dimissioni di un Gran Maestro e alla stagione delle riforme, ancora non completata e per ora come sospesa dall’improvvisa morte del Gran Maestro Giacomo dalla Torre.

Il beato Gerardo Sasso partì da Scala, un paesino in provincia di Salerno, arrivò in Terrasanta e vi dedicò la vita ad accogliere pellegrini e a dar loro assistenza sanitaria. Tra le sue opere, la casa di accoglienza e la chiesa di San Giovanni Battista a Gerusalemme, nonché la fondazione della Confraternita di San Giovanni, che prima diventerà Ordine dell’Ospedale San Giovanni di Gerusalemme e poi come Sovrano Militare Ordine di Malta.

È proprio a Scala, in provincia di Salerno, paese natale del beato, che si celebra la Messa. Rivolgendosi ai Cavalieri dell’Ordine di Malta (conta di 13500 membri e 80 mila volontari), il Cardinale Becciu sottolinea che “il campo ove espandere il vostro amore è vasto quanto il mondo. Avete sempre risposto con generosità agli appelli provenienti da varie parti della terra colpite da calamità. Anche in Italia durante il terribile periodo del covid siete stati e siete in prima linea nel mettervi a disposizione dei bisognosi sia in campo sanitario come nell’assistenza agli anziani o ai senza tetto.

Per il Cardinale Becciu, la festa del Beato Gerardo deve essere l’occasione perché “ogni membro dell’Ordine, si interroghi sulla qualità del suo impegno e se l’Ordine stesso come struttura risponda all’idea ispiratrice del fondatore”.

Il beato Gerardo – racconta il Cardinale Becciu – “aveva capito quanto fosse necessario che il Vangelo e la sua testimonianza di amore non dovessero mancare proprio nella terra in cui Gesù era nato e vissuto”.

Il Cardinale Becciu nota il segreto di “tanta e ininterrotta opera benefica” da parte dello SMOM viene dal fatto che si è agito “sempre in nome di Gesù” e raccomanda di essere “lucidamente consapevoli di essere sempre e soltanto relativi a Gesù Cristo, perché è nel suo nome che agiamo e nelle nostre opere buone deve trasparire la presenza di Dio”.

Il motto “Tuitio fidei et obsequium pauperum”, prosegue il prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, è al centro della missione dello SMOM, perché mette prima di tutto la “tuitio fidei”, la “difesa della fede”, vale a dire mette Dio al primo posto, chiamando ogni membro dell’Ordine di Malta ad essere prima di tutto “un evangelizzatore, rispettoso delle idee altrui, attento al contesto culturale, senza alcuna imposizione, ma capace di comunicare per attrazione e contagio la propria fede”.

Il Cardinale afferma che nel mondo in cui “l’individualismo appare una legge inesorabile”, i cavalieri “sono chiamati a testimoniare la comunione, ad accogliersi e rispettarsi gli uni gli altri, a vivere nella concordia e nell’amore fraterno, affinché la loro vita di credenti sia credibile e porti frutti di gioia e di pace”.

I nuovi aderenti, aggiunge, non saranno attratti dal “miraggio del potere o degli onori”, ma piuttosto dall’esempio di persone che “con coerenza vivranno l’ideale evangelico”. E questo perché “amare gli altri come ama Dio non è un optional, un corollario nella vita della Chiesa, ma è un’esigenza primaria, è il comando dell'amore”.

Esorta il cardinale Becciu: “Il campo ove espandere il vostro amore è vasto quanto il mondo. Avete sempre risposto con generosità agli appelli provenienti da varie parti della terra colpite da calamità. Anche in Italia durante il terribile periodo del Covid siete stati e siete in prima linea nel mettervi a disposizione dei bisognosi sia in campo sanitario come nell’assistenza agli anziani o ai senza tetto”.

Il cardinale sottolinea che “l’Ordine di Malta continuerà ad esistere e avrà senso se all’amore verso di Dio saprà coniugare l’amore verso i poveri, un amore che non si limiterà a un semplice ed episodico assistenzialismo, ma che si manifesterà in un impegno intelligente e adeguato ai tempi per contrastare quelle strutture di iniquità che generano il deturpamento della terra, le disuguaglianze sociali e il numero infinito dei diseredati delle società moderne”.

Da qui, l’invito che la memoria del Beato Gerardo “sia di stimolo a ben interpretare i segni dei tempi e a rimodellare l’Ordine nella fedeltà al suo carisma e in risposta alle attese dei tanti che vogliono impegnarsi a vivere con voi il Vangelo con serietà e coerenza. La Chiesa ha fiducia in voi, non deludeteci! Il mondo vi guarda!”
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7007
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Messaggioda Romegas » venerdì 4 settembre 2020, 13:51

Classico discorso di circostanza e nulla piu'.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4913
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Messaggioda Tilius » venerdì 4 settembre 2020, 17:00

Una osservazione di carattere generale: non lo ha il ordinato il dottore, di far parte dello SMOM. Se si ritiene che non vi siano più le condizioni ottimali (qualunque esse siano...), le dimissioni sono sempre state - in ogni tempo e in ogni luogo - una forma di protesta dall'alto valore morale e simbolico. Se si rimane, si devono seguire le regole. Fra cui obbedienza al Vicario di Cristo. Sempre e comunque.
;)
Маурицио Тигльери
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12803
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Messaggioda Sagittario » venerdì 4 settembre 2020, 20:23

Tilius ha scritto: (...) le dimissioni sono sempre state - in ogni tempo e in ogni luogo - una forma di protesta dall'alto valore morale e simbolico (...)


Spero di non uscire troppo fuori tema, ma è una mia curiosità... Come si scioglie il giuramento a suo tempo prestato? Basta una lettera per sciogliere un giuramento? E poi, è prevista la restituzione del diploma ?
Nessuno dei cavalieri interpellati ha finora saputo rispondere a queste domande, eppure ci saranno stati dei casi...
Socio Ordinario A.I.O.C.
Avatar utente
Sagittario
 
Messaggi: 536
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2010, 15:19

Re: Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » venerdì 4 settembre 2020, 21:27

Gli ascritti al terzo ceto SMOM non fanno giuramento. Essi fanno una istanza al Gran Maestro nella quale chiedono di essere ricevuti impegnandosi ad osservare le leggi dell'ordine e a conformare la propria vita ai precetti della Chiesa.
Per gli ascritti al terzo ceto dunque se non si vuole più far parte dell'ordine basta una semplice lettera di dimissioni.

Il diploma non deve essere restituito poiché esso certifica un qualcosa che realmente è avvenuto ossia l'ascrizione.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7007
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Messaggioda Sagittario » venerdì 4 settembre 2020, 23:05

Alessio Bruno Bedini ha scritto:(...) Per gli ascritti al terzo ceto dunque se non si vuole più far parte dell'ordine basta una semplice lettera di dimissioni.

Il diploma non deve essere restituito poiché esso certifica un qualcosa che realmente è avvenuto ossia l'ascrizione.


Grazie per la risposta, ma così per discutere... Uno lascia l'Ordine ma rimane per sempre ascritto al medesimo? Non capisco. A mio avviso, l'istanza di dimissione andrebbe accompagnata proprio dalla restituzione del diploma... Il restare in possesso del diploma, consente al tizio di dimostrare di essere un cavaliere dell'Ordine. O sbaglio? [hmm.gif]
Socio Ordinario A.I.O.C.
Avatar utente
Sagittario
 
Messaggi: 536
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2010, 15:19

Re: Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Messaggioda giubileum73 » venerdì 25 settembre 2020, 10:26

Buongiorno a tutti, volevo chiederVi un parere sulle dimissioni, accettate del Pontefice, del Card. Becciu.
Non aveva compiti di simil-vigilanza sullo SMOM?
Grazie.
giubileum73
 
Messaggi: 691
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2009, 11:33

Re: Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » venerdì 25 settembre 2020, 12:00

giubileum73 ha scritto:Buongiorno a tutti, volevo chiederVi un parere sulle dimissioni, accettate del Pontefice, del Card. Becciu.
Non aveva compiti di simil-vigilanza sullo SMOM?
Grazie.


Il card. Becciu era il delegato speciale del Papa nel SMOM. Avendo rinunciato a tutti gli incarichi e del tutto evidente che anche questo suo ruolo sia decaduto.
È un fatto grave per la Sacra Religione di Malta perché proprio in questi mesi si stava portando a termine la riforma costituzionale.
Credo comunque che il Santo Padre non lascerà per lungo tempo i suoi cavalieri senza una sua rappresentanza.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7007
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Messaggioda giubileum73 » venerdì 25 settembre 2020, 12:08

Alessio Bruno Bedini ha scritto:
giubileum73 ha scritto:Buongiorno a tutti, volevo chiederVi un parere sulle dimissioni, accettate del Pontefice, del Card. Becciu.
Non aveva compiti di simil-vigilanza sullo SMOM?
Grazie.


Il card. Becciu era il delegato speciale del Papa nel SMOM. Avendo rinunciato a tutti gli incarichi e del tutto evidente che anche questo suo ruolo sia decaduto.
È un fatto grave per la Sacra Religione di Malta perché proprio in questi mesi si stava portando a termine la riforma costituzionale.
Credo comunque che il Santo Padre non lascerà per lungo tempo i suoi cavalieri senza una sua rappresentanza.


Anche se nella mia scarna forma espressiva, era proprio a questo che volevo riferirmi; sono ormai anni che, nello SMOM non si vede la luce in fondo al tunnel.
giubileum73
 
Messaggi: 691
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2009, 11:33

Re: Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » venerdì 25 settembre 2020, 13:22

giubileum73 ha scritto:Anche se nella mia scarna forma espressiva, era proprio a questo che volevo riferirmi; sono ormai anni che, nello SMOM non si vede la luce in fondo al tunnel.


Hai perfettamente ragione: tutte queste difficoltà non fanno bene alla Religione di Malta.
A questo va aggiunto il fatto che da qualche mese anche il venerato Gran Maestro, Fra' Giacomo, è stato chiamato al cielo.
Non ci resta che pregare Nostro Signore, la Beata Vergine del Fileremo e San Giovanni Battista che questo periodo di incertezza possa essere presto un ricordo.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7007
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Messaggioda nicolad72 » sabato 26 settembre 2020, 8:54

il Santo Padre ha accettato la rinuncia dalla carica di Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi e dai diritti connessi al Cardinalato, presentata da Sua Eminenza il Cardinale Giovanni Angelo Becciu

dal bollettino ufficiale ha rinunciato alla carica di Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi e dai diritti connessi al Cardinalato. Nulla si dice in merito al ruolo di Delegato pontificio per il SMOM.
Quindi stando agli atti ufficiali ad oggi il Card. Becciu (che non ha rinunciato al cardinalato ma solo ai diritti connessi alla carica) riveste ancora tale ruolo.
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10919
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Re: Rapporti Santa Sede e SMOM ???

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » sabato 26 settembre 2020, 14:09

nicolad72 ha scritto:dal bollettino ufficiale ha rinunciato alla carica di Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi e dai diritti connessi al Cardinalato. Nulla si dice in merito al ruolo di Delegato pontificio per il SMOM.
Quindi stando agli atti ufficiali ad oggi il Card. Becciu (che non ha rinunciato al cardinalato ma solo ai diritti connessi alla carica) riveste ancora tale ruolo.


La spoliazione dei diritti connessi al cardinalato di Becciu non comporta anche automaticamente la perdita del ruolo di Delegato Speciale del Papa presso il SMOM.
E' di tutta evidenza però che questo sia un compito fiduciario e dobbiamo ammettere che la fiducia del Papa nel Cardinal Becciu dopo quanto accaduto non possa più essere considerata un presupposto esistente necessario al ruolo.
Credo dunque che il ruolo di Delegato Speciale del Papa presso il SMOM si debba considerare perlomeno sospeso di fatto sine die.

Sul punto anche Tosatti: https://www.marcotosatti.com/2020/09/26 ... e-accadra/

Ad oggi, dunque, l’Ordine di Malta risulta essere privo di un rappresentante della Santa Sede: il cardinale patrono (Burke) è solo “titolare” e certamente sarebbe fantascienza ipotizzare un suo ritorno in sella; il delegato speciale è congelato e crediamo anche in uno stato di prova emotiva nel quale di certo non penserà alle beghe dei parrucconi di Via Condotti ma piuttosto a dimostrare la propria innocenza e la propria estraneità ai fatti che gli si imputano.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7007
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Prossimo

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti