Onorificenza costantiniana e autorizzazione all'uso

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Onorificenza costantiniana e autorizzazione all'uso

Messaggioda mezzanotte » mercoledì 4 dicembre 2019, 16:42

Gentili forumisti,

avendo avuto in animo di ottenere dal ministero degli Affari Esteri l'autorizzazione a potermi fregiare dell'onorificenza di cavaliere costantiniano, tra i documenti che devo allegare, con mia sorpresa, mi è stato richiesto anche quello di iscrizione all'ordine dei cavalieri costantiniani. La mia sorpresa è originata dal fatto che, dopo la concessione dell'onorificenza, nessuno mi ha messo a parte dell'esistenza di un'associazione dei cavalieri costantiniani (ANCCI), con sede a Roma. Ho contattato tale associazione per richiedere il certificato di iscrizione all'ordine e mi è stato riferito che, oltre alle spese per il rilascio del suddetto certificato, devo versare almeno tre quote annuali pregresse di iscrizione al suddetto ordine. Mi sono dunque chiesto: perché mai, per il ministero degli Affari Esteri, non sono sufficienti, come documenti comprovanti la mia onorificenza, le copie fotostatiche del diploma di nomina e del relativo certificato che accompagna tale diploma?
mezzanotte
 
Messaggi: 38
Iscritto il: martedì 15 gennaio 2013, 15:48

Re: Onorificenza costantiniana e autorizzazione all'uso

Messaggioda nicolad72 » mercoledì 4 dicembre 2019, 17:45

Sicuramente si tratta dell'Obbedienza Franco-Napoletana dell'Ordine Costantiniano.
La documentazione attestante l'effettiva ascrizione ai ruoli dell'ordine è stata indicata da quel gran magistero (ogni ordine ha le sue prassi amministrative interne e faccio notare che uno dei gerenti di quell'istituzione è un ex ambasciatore della Repubblica).
Per l'obbedienza spagnola tale certificato non è richiesto.
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10761
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Re: Onorificenza costantiniana e autorizzazione all'uso

Messaggioda mezzanotte » mercoledì 4 dicembre 2019, 18:27

Ringrazio per la puntualizzazione, ma quello che non comprendo è la difformità della richiesta da parte dello Stato, di là dai diversi ordinamenti interni ai vari ordini, diffrormità che, a mio modestissimo parere, non avrebbe motivo di esserci.
E ancora, mi chiedo, qual sia la differenza tra un cavaliere che paga l'iscrizione all'ordine ed uno che non è iscritto . E' come si si creasse una sorta di "doppio canale" con relativo "doppio trattamento".
mezzanotte
 
Messaggi: 38
Iscritto il: martedì 15 gennaio 2013, 15:48

Re: Onorificenza costantiniana e autorizzazione all'uso

Messaggioda nicolad72 » mercoledì 4 dicembre 2019, 19:23

Purtroppo è così... non è il MAE che si inventa queste cose, è l'Ordine che gli dice cosa serve perché uno sia cavaliere di quell'ordine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10761
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29


Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Guido5 e 4 ospiti