Ordine della Giara e investitura di nuovi titoli nobiliari

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Ordine della Giara e investitura di nuovi titoli nobiliari

Messaggioda Nicolella De Vicaris » venerdì 8 giugno 2018, 11:17

Cari amici del forum,

ho bisogno di alcune informazioni su alcuni quesiti che mi stanno a cuore. Spero che qualche utente del forum mi risponda con la consueta gentilezza.

1) Un mio antenato, Francesco De Vicariis, nel 1456 fu investito per la sua fedeltà ai re aragonesi, da Alfonso V d'Aragona, cavaliere dell'Ordine della Giara (ordine riservato ai fedelissimi dei d'Aragona). Stante la caduta dei d'Aragona, questo titolo è personale o trasmettibile ai discendenti? (suppongo la prima, quindi io non possiedo questo titolo di cavaliere).

2) Chi (re di case regnanti o non più regnanti europee, nobile a vario titolo, ecc.) può investire, per merito, una persona X di un titolo nobiliare di sana pianta OGGI? Lasciando da parte le cavolate dei titoli nobiliari (senza feudo, ricchezze, carrozze, cavalli, ecc.) comprati e venduti senza un minimo di ritegno oggigiorno da gente che spende milioni solo per scriversi "conte di Vattelappesca" sul citofono di casa per fare gli sboroni con gli amici, CHI oggi ha facoltà di ordinare cavaliere/conte/signore/barone un amico o una persona che per meriti personali merita un titolo nobiliare? E quale prassi si segue in questi casi? Il titolo nobiliare ex-novo (es. "marchese di contrada Superimonti" o "signore di Poggioreale", scusate non ho molta fantasia stamattina), dato che in questi casi ha una specifica indicazione geografica, può essere attribuito senza che gli abitanti di contrada Superimonti o del quartiere Poggioreale possano protestare, vedendosi infeudati dall'oggi al domani a Tizio o Caio? M'intrippa 'sta cosa, oggetto con i miei a tavola di tante risate ogni qualvolta vediamo le castronerie del Tg5 sui nobili e sulle teste coronate d'Europa. Noi De Vicaris, in qualità di marchesi, abbiamo secondo la legge facoltà di attribuire un titolo nobiliare a chicchessia?

Grazie per le risposte che vorrete dare a questa mia testa pazza napugliese (napoletana+pugliese) e buona vita a tutti.

don Damiano Nicolella De Vicaris
Nicolella De Vicaris
 
Messaggi: 120
Iscritto il: martedì 10 aprile 2018, 19:38

Re: Ordine della Giara e investitura di nuovi titoli nobilia

Messaggioda Cav.OSSML » venerdì 8 giugno 2018, 15:12

Temo che l'unico modo per diventare nobili in Italia è sperare che da qui a qualche anno venga ripristinata la monarchia e con essa tutti i titoli nobiliari decaduti con le disposizioni transitorie e finali della Costituzione della Repubblica Italiana.
Ma pare che al momento il ritorno della corona non sia purtroppo in programma.
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 391
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Ordine della Giara e investitura di nuovi titoli nobilia

Messaggioda Bessarione » venerdì 8 giugno 2018, 18:16

Cav.OSSML ha scritto:Temo che l'unico modo per diventare nobili in Italia è sperare che da qui a qualche anno venga ripristinata la monarchia e con essa tutti i titoli nobiliari decaduti con le disposizioni transitorie e finali della Costituzione della Repubblica Italiana.
Ma pare che al momento il ritorno della corona non sia purtroppo in programma.

Questo perchè solo un monarca regnante può concedere titoli nobiliari. Esistono pareri contrastanti in merito alla concessione di titolo da parte di sovrani che hanno perso il Trono senza aver abdicato: è il caso per esempio di Umbero II, il quale ha concesso titoli nobiliari durante l'esilio, ma appunto non è ben chiaro se queste concessioni abbiano validità. Di certo il figlio Vittorio Emanuele, per fare un esempio, non può conferire alcun titolo, poichè non ha mai regnato. Stessa cosa per gli attuali pretendenti al Trono di Parma, Toscana, Modena, Due Sicilie, Francia, Portogallo, Austria-Ungheria, ecc...
Non se un monarca possa concedere titoli nobiliari a cittadini stranieri, in questo caso l'unica possibilità sarebbe riuscire ad ottenere un titolo dalla Regina Elisabetta o da Re Filippo di Spagna (non mi sembra che gli altri sovrani nel mondo abbiano negli ultimi anni concesso titoli a persone estranee alla famiglia reale).
L'unica altra possibilità sarebbe il conferimento di un titolo da parte del Sommo Pontefice, ma credo che ciò non avvenga più dagli anni '20, quando Pio XI concesse il titolo di marchese alla famiglia Pacelli (il titolo di principe invece arriverà con decreto di Vittorio Emanuele III).
In hoc signo vinces
Avatar utente
Bessarione
 
Messaggi: 202
Iscritto il: sabato 4 giugno 2016, 18:17

Re: Ordine della Giara e investitura di nuovi titoli nobilia

Messaggioda contegufo » venerdì 8 giugno 2018, 18:18

1° Le onorificenze cavalleresche sia di natura monarchica come repubblicana sono personali e quindi NON trasmissibili.
2* Anche se oggi possa sembrare anacronistico chi è titolare di fons honorum, almeno i reali in carica oggi Vaticano compreso, hanno questa facoltà peraltro mai esercitata da un nobile qualsiaisi.

Non va dimenticato che tale prerogativa era/è propria della Repubblica di San Marino nonostante questa non sia più stata attuata da anni.
Circa i titoli elargiti da Umberto II servivano tre passaggi, re, primo ministro, corte dei conti, e questo basti a far capire il loro valore oggi: niente!

Saluti [nono.gif]
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2415
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Ordine della Giara e investitura di nuovi titoli nobilia

Messaggioda Elmar Lang » sabato 9 giugno 2018, 19:46

Oppure, trovare un amico facoltoso, fargli acquistare uno scoglio in acque internazionali, far sì che il detto amico si proclami re di quell'ameno luogo e, grazie alle sue ricchezze mòver mari e monti per costruire una rete diplomatica e di reciproci riconoscimenti (qualche scombinato ma disponibile satrapo del terzo mondo, con seggio all'ONU, si trova sempre) ed ecco che con poca fatica avremo una fons honorum dalla quale farci concedere titoli e predicati altisonanti, quali "Lord of the Abyss", "Duke of Windy Rock", "Marquis of Wreck Shore" magari anche il rango di "Admiral of the Fleet"... perché anche il più derelitto isolotto, un paio di scialuppe, le avrà pure!...
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3058
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Ordine della Giara e investitura di nuovi titoli nobilia

Messaggioda contegufo » sabato 9 giugno 2018, 21:53

Mi dimenticavo che per "modica cifra" ci sarebbe l'escamotage della aggregazione a nobile famiglia così da aggiungere quel cognome a quello di origine.
Nel passato istituto monarchico l'adozione non consentiva il trasferimento del titolo ma siccome la materia non è più regolata.....
Mi risulta che sia anche possibile l'adozione da parte di nobili tedeschi comprendendo nel cognome anche il titolo, sempre per chi avesse smania e portafoglio gonfio!
Il conto appare salato.....

Saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2415
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Ordine della Giara e investitura di nuovi titoli nobilia

Messaggioda Elmar Lang » domenica 10 giugno 2018, 9:51

In Germania, mi è noto il caso di un notissimo antiquario, che negli anni '50 vide bene di perfezionare la sua "adozione" da parte di un decrepito, ultimo rappresentante d'una antica famiglia, ottenendo quindi per sé e per la sua discendenza, nientemeno che il titolo di Reichsgraf.

L'ultimo erede, ormai anziano, è una persona assai simpatica e dal tratto decisamente aristocratico, uso a trascorrere la stagione estiva sul Garda, nella sua villa.

Magari, con un ben ragionato investimento e cercando bene, ci si potrà fregiare del "von und zu" (raccomanderei però parallelamente, lo studio matto e disperatissimo della lingua tedesca).

E.L.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3058
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Ordine della Giara e investitura di nuovi titoli nobilia

Messaggioda nicolad72 » domenica 10 giugno 2018, 12:49

E perché? Così ad un titolo ridicolo si accompagnerebbe un analogo uso della lingua
Nicola Ditta
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Ordine della Giara e investitura di nuovi titoli nobilia

Messaggioda Elmar Lang » domenica 10 giugno 2018, 14:05

Certo, ma il quadro sarebbe esilarante.

Ricordo la battuta di mia nonna altoatesina (di lingua italiana), con la quale prendeva in giro gli italofoni "todescanti" : "mi son ben todésc, ma mi 'l todésc nol so!"
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3058
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Ordine della Giara e investitura di nuovi titoli nobilia

Messaggioda Nicolella De Vicaris » lunedì 11 giugno 2018, 10:07

Vi adoro.

Mi sono fatto certe risate a leggere le vostre (sempre cortesi) risposte, il titolo "von und zu" (sono nato in Svizzera, quindi conosco 'sti inghippi della lingua tedesca) significa pressappoco "Conte di Va e Vieni", mi sto scompisciando dalle risa! Papà dice: "E che faje, comm'a chelle ca se vonno spusà e te dumannane apprima si 'o tiene 'o titolo?" AHAHAHAHAH! Grazie a Dio io il mio marchesato me lo tengo per me, essendo persona devota ho sposato i Santi Medici Cosma e Damiano e tanto mi basta, quindi il titolo non lo trasmetto a nessuno!!! Dopo otto secoli i De Vicaris rimangono senza vicario e non saranno più rappresentati! Vabbuò, allora non posso creare nessuno marchese o conte di Va e Vieni o barone del quartiere Chiancaro (il quartiere dove abito). Meglio così, non mi trovo a dover poi domare eventuali rivolte di sudditi. Già la settimana scorsa ne ho domata una nel mio condominio dove, dopo ben 24 anni di silenzio e continui schiamazzi diurni e notturni, per la prima e ultima volta mentre i bambini indisciplinati facevano come al solito fracasso durante i miei studi preparatori per la Rai, ho alzato la voce e gli ho fatto un solenne gavettone. Indietro, plebaglia!

Noblesse oblige. E' obbligatorio essere nobili (Totò, "47 morto che parla"). Tanti saluti (senza gavettoni) dal marchesato di contrada Chiancaro, ultima enclave rimasta del Regno delle Due Sicilie. Vostro,

N.H. don Damiano Alessio Nicolella De Vicaris de Venusio Carone Martucci
patrizio napoletano, marchese di Santa Lucia (e di contrada Chiancaro)
Nicolella De Vicaris
 
Messaggi: 120
Iscritto il: martedì 10 aprile 2018, 19:38

Re: Ordine della Giara e investitura di nuovi titoli nobilia

Messaggioda Elmar Lang » lunedì 11 giugno 2018, 11:10

... ed io scriverò una cortese lettera al premier turco Erdoğan, per chiedere se, una volta divenuto sultano, potrà concedermi l'agognato titolo di Beylerbey (a casa ho già un antico fez rosso granato, d'antica manifattura).

Circa gli schiamazzi in condominio, già atteggiandomi a nobiluomo ottomano, posso solo dirti con tutto il cuore: geçmiş olsun!


E.L.

P.S.: il "von und zu" è un po' più complesso: significa che la famiglia nobile è anche in possesso delle terre del suo predicato.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3058
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Ordine della Giara e investitura di nuovi titoli nobilia

Messaggioda Nicolella De Vicaris » sabato 16 giugno 2018, 12:15

Arkìa, pàides! (greco)
Nicolella De Vicaris
 
Messaggi: 120
Iscritto il: martedì 10 aprile 2018, 19:38


Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti