Presupposti soggettivi per l'ammissione al ceto equestre

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Re: Presupposti soggettivi per l'ammissione al ceto equestre

Messaggioda Tilius » giovedì 22 febbraio 2018, 10:30

Elmar Lang ha scritto:Non so perché, ma penso che se qualcuno, dotato di buon uso della lingua italiana, di conoscenza delle regole delle Buone, raffinate maniere e via così, scrivesse un bel libro sullo stile degli antichi manuali Hoepli, dal titolo:
"More Nobilium - ovvero manuale completo per ammaestrare ciascun uomo, tanto plebeo, quanto borghese, ad accrescere la propria educazione e modi, insino ad avere quelle qualità che lo faranno ammettere negli alti circoli della Società e financo nella Cavalleria",
Quest'autore ne venderebbe un gran numero di copie.

...compresa una versione per tablet o smartphone, dedicata ai nativi digitali: "Nobility for dummies" o "How to become a Knight".


Ne prenoto fin d'ora una copia. [thumb_yello.gif]

Praliamo inoltre del titolo : "Presupposti soggettivi".
Siccome "soggettivo" é sempre implicitamente in contrapposizione a "oggettivo", non sarebbe meglio parlare di "Presupposti oggettivi"?
I "Presupposti soggettivi" mi danno l'idea che ciascheduno se li possa tagliare e confezionare a proprio uso e consumo, questi presupposti.
Il che sarebbe un po' una contraddizione in termini col concetto di presupposto. [hmm.gif]
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12128
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Presupposti soggettivi per l'ammissione al ceto equestre

Messaggioda nicolad72 » giovedì 22 febbraio 2018, 14:10

Soggettivo vuol anche dire legati alla "persona" e non solo "secondo l'idea di una persona"
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10192
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Presupposti soggettivi per l'ammissione al ceto equestre

Messaggioda Cav.OSSML » giovedì 22 febbraio 2018, 18:42

Elmar Lang ha scritto:Non so perché, ma penso che se qualcuno, dotato di buon uso della lingua italiana, di conoscenza delle regole delle Buone, raffinate maniere e via così, scrivesse un bel libro sullo stile degli antichi manuali Hoepli, dal titolo:
"More Nobilium - ovvero manuale completo per ammaestrare ciascun uomo, tanto plebeo, quanto borghese, ad accrescere la propria educazione e modi, insino ad avere quelle qualità che lo faranno ammettere negli alti circoli della Società e financo nella Cavalleria",
Quest'autore ne venderebbe un gran numero di copie.

...compresa una versione per tablet o smartphone, dedicata ai nativi digitali: "Nobility for dummies" o "How to become a Knight".

Temo invece che il bel libro, anche se in versione digitale, troverebbe nella società in cui viviamo, volutamente massificata e livellata verso il basso, ben pochi acquirenti.
Non penso, infatti, che l'apprendimento del galateo e delle buone maniere sia una delle maggiori aspirazioni e priorità del tempo presente, ma tuttavia è anche vero che qualche interessato/a si trova sempre.
Difatti, recentemente la Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, con una lodevole iniziativa, ha inviato a tutti i Sindaci facenti parte del territorio da lei governato un vademecum che insegni loro le buone maniere (galateo) ed il modo corretto di comportamento nelle occasioni formali ed ufficiali (cerimoniale).
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 312
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Presupposti soggettivi per l'ammissione al ceto equestre

Messaggioda Elmar Lang » giovedì 22 febbraio 2018, 19:52

... il trucco (commerciale, lo ammetto), sta nel fatto che l'aureo libretto, sommessamente promette che l'assimilazione dei suoi ammaestramenti, apra le porte ad alti circoli ed addirittura agli Ordini Cavallereschi...
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2944
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Presupposti soggettivi per l'ammissione al ceto equestre

Messaggioda Cav.OSSML » giovedì 22 febbraio 2018, 20:01

Elmar Lang ha scritto:... il trucco (commerciale, lo ammetto), sta nel fatto che l'aureo libretto, sommessamente promette che l'assimilazione dei suoi ammaestramenti, apra le porte ad alti circoli ed addirittura agli Ordini Cavallereschi...

Geniale [clapping.gif] [notworthy.gif]
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 312
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Presupposti soggettivi per l'ammissione al ceto equestre

Messaggioda Elmar Lang » giovedì 22 febbraio 2018, 21:31

Decisamente meno rischioso di creare un "self-styled order" e forse quasi altrettanto... remunerativo.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2944
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Presupposti soggettivi per l'ammissione al ceto equestre

Messaggioda nicolad72 » giovedì 22 febbraio 2018, 21:36

Ok, ma non diamo consigli ai fake-makers, ci manca solo di trovarceli anche come king-makers
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10192
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Presupposti soggettivi per l'ammissione al ceto equestre

Messaggioda Elmar Lang » giovedì 22 febbraio 2018, 22:22

Stai tranquillo che ci han già pensato: la realtà supera (quasi sempre) la fantasia.

L'unico freno per loro è saper scrivere un intero libro in buon italiano. Infatti, a leggere i siti web di certi "Ordini Cavallereschi" o di certe "Accademie", sorge seriamente il dubbio che gli estensori dei testi abbiano compiuto non dico la scuola dell'obbligo, ma anche le prime due classi elementari...
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2944
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Presupposti soggettivi per l'ammissione al ceto equestre

Messaggioda contegufo » domenica 25 febbraio 2018, 20:41

Cav.OSSML ha scritto:....
Chi decide di entrare a far parte di un Ordine Cavalleresco deve sapere che ciò comporta anche obblighi finanziari verso di esso che vanno puntualmente onorati.
....


Credo che si debba essere cooptati.....
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2351
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Presupposti soggettivi per l'ammissione al ceto equestre

Messaggioda Cav.OSSML » domenica 25 febbraio 2018, 21:46

contegufo ha scritto:
Cav.OSSML ha scritto:....
Chi decide di entrare a far parte di un Ordine Cavalleresco deve sapere che ciò comporta anche obblighi finanziari verso di esso che vanno puntualmente onorati.
....


Credo che si debba essere cooptati.....

Esatto.
Si viene chiamati a far parte dell’Ordine Cavalleresco, ed all’atto d’ingresso ci si impegna verso lo stesso, anche mediante il versamento delle quote dovute e necessarie a finanziarne le attività assistenziali e caritatevoli.
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 312
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Precedente

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Alessio Bruno Bedini, ukr1256 e 6 ospiti