L'orgoglio di un Cavaliere

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

L'orgoglio di un Cavaliere

Messaggioda Sagittario » venerdì 29 dicembre 2017, 23:04

Mi spiace per la qualità delle foto rubate stasera alla tv, sotto lo sguardo atterrito di mia moglie [mf_argue.gif], ma per noi il concetto è chiaro lo stesso. Forse quello di stasera al TG2 non era il momento più adatto, ma quello della dott.ssa Anna Baldry con l'insegna di Ufficiale OMRI (motu proprio del Presidente della Repubblica), io lo indicherei proprio come un bel gesto.
Immagine
Immagine
Socio Ordinario A.I.O.C.
Avatar utente
Sagittario
 
Messaggi: 461
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2010, 15:19

Re: L'orgoglio di un Cavaliere

Messaggioda Cav.OSSML » sabato 30 dicembre 2017, 0:25

Portare con orgoglio le onorificenze cavalleresche è senz’altro un bel gesto.
Ma dato l’abito indossato dalla dottoressa in questione e dato anche l’evento (trasmissione televisiva) a cui la stessa ha preso parte sarebbe stato semmai più indicato appuntare la spilla anziché esibire la miniatura della onorificenza di ufficiale OMRI.
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 272
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: L'orgoglio di un Cavaliere

Messaggioda Romegas » sabato 30 dicembre 2017, 1:01

Concordo con chi mi ha preceduto, però non è un vestito sul quale indossare la spilla. Meglio niente.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4230
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: L'orgoglio di un Cavaliere

Messaggioda Cav.OSSML » sabato 30 dicembre 2017, 1:17

Romegas ha scritto:Concordo con chi mi ha preceduto, però non è un vestito sul quale indossare la spilla. Meglio niente.

Esatto.
Infatti anche l’uso della rosetta per gli uomini e della spilla per le donne dovrebbe essere improntato ad un principio di opportunità, utilizzandola in occasione di cerimonie ufficiali, semi-ufficiali o di natura pubblica, ed in ogni caso la rosetta o la spilla non va mai indossata sull’abbigliamento sportivo o informale.
Proprio perché non riuscivo a capire bene dalle immagini postate di che abito si tratta, avevo inserito nel mio precedente intervento la parola “semmai”.
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 272
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: L'orgoglio di un Cavaliere

Messaggioda T.G.Cravarezza » sabato 30 dicembre 2017, 2:11

Sicuramente non era né l'occasione né l'abito adatto per la miniatura, su questo non ci sono dubbi.
Non sarei stato invece contrario all'uso della spilla (rosetta femminile): dopotutto era un'intervista sul secondo TG nazionale e non mi pare che indossasse una tuta da ginnastica, ma da quel ritaglio di foto sembra un classico tubino, quindi, seppur sarebbe stato più adatto forse un tailleur, non avrei visto nulla di grave se avesse usato la spilla OMRI relativa al proprio grado.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6292
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: L'orgoglio di un Cavaliere

Messaggioda Elmar Lang » sabato 30 dicembre 2017, 9:23

Sicuramente colpa mia, nel non capire: cosa sarebbe la "Spilla" OMRI alla quale si fa riferimento?

Comunque, non me la sento di lanciare pietre alla gentile Signora, orgogliosa dell'alto riconoscimento conferitole.

Non ricordo puntigliosi censori delle fantasiose esibizioni di onorificenze da parte della Signora M. P. Fanfani...
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2800
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: L'orgoglio di un Cavaliere

Messaggioda Cav.OSSML » sabato 30 dicembre 2017, 11:01

Il primo statuto della Legion d’Onore chiedeva di indossare le insegne onorifiche sempre e ovunque.
Le regole del cerimoniale moderno richiede invece di indossare le insegne onorifiche solamente su certi tipi di abiti e soltanto in certe occasioni.
Nell’anno 2001 sono state notoriamente modificate le insegne dell’OMRI.
Tale modifica da un lato, a mio giudizio estetico, ha comportato un imbruttimento delle insegne, ma dall’altro ha comportato anche che ora è presente una foggia distinta e più gentile per le signore.
La differenza per le insegne di ufficiale OMRI fra la rosetta maschile e la spilla (o rosetta femminile, che dir si voglia) è data dal fatto che la rosetta maschile è in seta con i colori verde e rosso dell'Ordine del diametro di mm. 10, caricata al centro dalla miniatura della croce da ufficiale, mentre la spilla è rappresentata da una miniatura della croce da ufficiale, della misura di mm. 10, saldata ad una spilla verticale con sicurezza.
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 272
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: L'orgoglio di un Cavaliere

Messaggioda Tilius » sabato 30 dicembre 2017, 22:57

Elmar Lang ha scritto:Non ricordo puntigliosi censori delle fantasiose esibizioni di onorificenze da parte della Signora M. P. Fanfani...

Ricordi male.
Innumerevoli ve ne furono,
anche su questi lidi,
quasi tutti ascrivibili alla categoria dei "rosiconi". :D
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 11980
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: L'orgoglio di un Cavaliere

Messaggioda Elmar Lang » domenica 31 dicembre 2017, 11:25

Tilius ha scritto: (...) Ricordi male.
Innumerevoli ve ne furono,
anche su questi lidi,
quasi tutti ascrivibili alla categoria dei "rosiconi". :D


Eh la memoria a quanto pare, "ingravescente aetate" sta svanendo come foschia al sole...

Circa il portare le proprie decorazioni con orgoglio, mi piace rammentare i "veterani" del lavoro o della Grande Guerra Patriottica in URSS, fieri anche dell'insegna di "eroe nella mietitura con trebbiatrici automatiche" o di "ottimo imbullonatore".
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2800
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: L'orgoglio di un Cavaliere

Messaggioda Elmar Lang » domenica 31 dicembre 2017, 14:35

E questa lunga convalescenza, mi fa un po' riflettere ed immaginare un sistema premiale italiano, che d'un colpo cancelli i "rosiconi" come classe.

Che ogni cosa, in ogni campo della società, abbia il suo onorifico distintivo.

I panettieri abbiano -in più gradi- la decorazione di "eccellente panificatore", affiancato dall'"ottimo addetto al forno", il "coraggioso lievitatore", ecc.

Le strade vedano l'"eroico netturbino" (ed in tante situazioni, se ne vede, di eroismo a giudicare da come sappiamo ridurre le strade in letamai...), gli asili gli "eccellenti costruttori dell'infanzia"

Ed alla via così, culminando col 1mo maggio e la "festa del popolo lavoratore" ove ognuno potrà sfoggiare i propri segni d'onore, in cui vedremo orgogliosi sfilare gli "assaltatori spulciatori zootecnici" sfoggiando le "zecche d'oro", accanto ai "meritevoli turbinisti idroelettrici".

Non vedo, una possibile società di tipo sovietico, ma una società ove tutti abbiano diritto alla medaglia!
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2800
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia


Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti