Corpo di Soccorso San Lazzaro

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Tilius » venerdì 29 settembre 2017, 11:54

Detto che non si dovrebbero fare le pulci semantico-ortografiche su ogni singola parola, mi sembra che le vostre posizioni (Nicola, Tomaso) siano sostanzialmente equivalenti.
Ergo il quid di tanto animoso discutere, mi sfugge.
Se proprio vogliamo sottilizzare, si potrebbe dire che quella non é sostanza cavalleresca (né potrebbe esserlo, ovviamente), bensì é solo forma cavalleresca, data dall'utilizzo (indebito, o quantomeno altamente inopportuno, in questo caso) di terminologia cavalleresca.
Che poi la forma cavalleresca costituisca la sostanza di una critica alla volontà di utilizzare tale forma col malcelato intento di corroborare una sostanza inesistente... [sweatdrop.gif]
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11662
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda nicolad72 » venerdì 29 settembre 2017, 13:28

Non è fare le pulci semantiche....
è solo spazzar via dubbi di un linguaggio tutt'altro che chiaro, mai univoco e solo foriero (e forse espressione) di dubbi e mai di vere risposte.
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9739
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Tilius » venerdì 29 settembre 2017, 13:42

Tomaso, sii più conciso.
Meno prolissità e più univocità. :D
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11662
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Tilius » venerdì 29 settembre 2017, 13:46

PS: Bertrand Russell metteva in guardia dall'assenza di dubbi. :D
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11662
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda nicolad72 » venerdì 29 settembre 2017, 14:21

Paolo di Tarso da chi li semina...
Il problema non è avere o meno dubbi... ma è diffonderli... anche se pare stia divenendo una moda.

L'abc del buon senso dice: hai dei dubbi? Chiedi! Ma astieniti dal dar risposte....
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9739
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Tilius » venerdì 29 settembre 2017, 14:26

Tomaso Apostolo del Dubbio. [arf2.gif]
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11662
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Egon von Kaltenbach » venerdì 29 settembre 2017, 22:03

Quando si crea un vuoto c’è sempre qualcosa o qualcuno che lo riempie. Allo svilimento degli autentici ordini cavallereschi, con Malta in abituccio scuro, con la paura di definirsi militare e forse anche sovrano, con il timore che qualificarsi con una divisa dia ombra alla suprema istanza, allora c’è il farlocco che si propone e offre in abundatia il soddisfacimento di quell’esprit régalien che, periclitante nelle sedi legittime, trova così grottesche opportunità altrove.
Egon von Kaltenbach
 
Messaggi: 214
Iscritto il: sabato 6 ottobre 2012, 21:08

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda T.G.Cravarezza » venerdì 29 settembre 2017, 22:16

Non penso che gli ordini farlocchi sopravvivano e aumentino a causa dell'assenza degli ordini legittimi (o del loro mettere da parte uniformi ottocentesche o del termine "militare"), poiché molti di coloro che oggi (e ieri) entrano a far parte degli ordini farlocchi difficilmente potrebbero accedere agli ordini legittimi.

Il punto è che le persone sicuramente sono affascinante dal simbolismo cavalleresco e quindi se un'organizzazione offre loro gli aspetti esteriori (croci, uniformi, investiture...) ad un prezzo abbordabile e senza troppi vincoli (anche di tipo religioso), è facile che ottengano successo.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6067
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda nicolad72 » sabato 30 settembre 2017, 5:30

Tomaso Egon non ha sbagliato bersaglio!
Il tuo "non credo" sa tanto di: "queste cose non si possono dire" (oggi tanto di moda) ....
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9739
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Egon von Kaltenbach » sabato 30 settembre 2017, 11:09

T.G.Cravarezza ha scritto:Non penso che gli ordini farlocchi sopravvivano e aumentino a causa dell'assenza degli ordini legittimi (o del loro mettere da parte uniformi ottocentesche o del termine "militare"), poiché molti di coloro che oggi (e ieri) entrano a far parte degli ordini farlocchi difficilmente potrebbero accedere agli ordini legittimi.

Il punto è che le persone sicuramente sono affascinante dal simbolismo cavalleresco e quindi se un'organizzazione offre loro gli aspetti esteriori (croci, uniformi, investiture...) ad un prezzo abbordabile e senza troppi vincoli (anche di tipo religioso), è facile che ottengano successo.


Ma è proprio qui il punto: gli ordini cavallereschi sono tali se mantengono la loro natura che è fatta di un peculiare spirito e di una ben precisa forma e i due aspetti sono indissolubilmente legati, perché senza entrambi diventano altro. Ci sono allora enti e organismi che, senza riferimenti religiosi e tradizionali, svolgono quei servizi sociali di cui la comunità ha in ogni caso bisogno, ma il proliferare dei “farlocchi” sta proprio a segnalarci come, senza quel quid il richiamo non c’è e allora lo si inventa. Penso anch’io che chi sa non cade nella trappola (si spera), ma chi davvero sa è anche ben consapevole come la spinta eversiva attuale, se dovesse riuscire nei suoi intenti, avrà reciso quell’ormai tenue filo che ancora ci lega alle nostre origini e il danno, rendendo inconsistente la militanza, sarà irreversibile.
Egon von Kaltenbach
 
Messaggi: 214
Iscritto il: sabato 6 ottobre 2012, 21:08

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Tilius » sabato 30 settembre 2017, 15:18

Egon von Kaltenbach ha scritto:Quando si crea un vuoto c’è sempre qualcosa o qualcuno che lo riempie. Allo svilimento degli autentici ordini cavallereschi, con Malta in abituccio scuro, con la paura di definirsi militare e forse anche sovrano, con il timore che qualificarsi con una divisa dia ombra alla suprema istanza, allora c’è il farlocco che si propone e offre in abundatia il soddisfacimento di quell’esprit régalien che, periclitante nelle sedi legittime, trova così grottesche opportunità altrove.


Lei ha ragione a dire che quando si crea un vuoto, inevitabilmente qualcosa va poi a riempirlo.

Peccato che Lei sbagli clamorosamente la collocazione temporale di questo vuoto, riconducibile non certo alle traversie più o meno recenti dello SMOM, bensì al passaggio epocale del secondo dopoguerra.

Prima, tanto una situazione legislativa di forte tutela delle materie cavalleresche quanto una struttura sociale ancora fortemente classista- e in quanto tale atta a mantenere tutti al proprio posto - contribuivano al mantenimento dell'ordine costituito, se mi passa il gioco di parole.

A questo si aggiunga una religiosità infinitamente più intensa e vincolante di quella odierna.

Dopo, venute subitaneamente meno tanto la prima quanto la seconda (e in rapidissimo svaporamento la terza), é stato un liberi-tutti improvviso quanto accelerato, che nel volgere di pochi anni ha portato alla situazione che tutti conosciamo (la quale quindi non é né recente né tantomeno dovuta a crisi fascinatorie di nostalgici quid militar-sovrani).

Voler ricondurre tali problematiche ai recenti disagi melitensi, mi sembra francamente pretestuoso ai limiti del ridicolo.

La militanza oggi si fa con le opere.

Non certo con l'ammantare le vanità esteriori di alti significati, che non hanno né hanno mai avuto.

Se l'uniforme da operetta deve essere il richiamo principe e il valore fondante, allora é davvero meglio mandare tutti a casa, ché non c'é più niente da mantenere.
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11662
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Egon von Kaltenbach » sabato 30 settembre 2017, 16:41

Fermo restando che il secondo dopoguerra ha visto quanto sappiamo e che lei giustamente ricorda, direi poi che, nella logica ben evidente nelle conclusioni del suo intervento, chiudiamo il forum e mandiamo nel dimenticatoio tutto quanto ne costituisce l'oggetto: le divise cavalleresche sono insulsaggini da operetta, occuparsi di genealogia una mania da riscemiti, l'araldica è chiaramente un'inutile perdita di tempo, le patacche di cui si discetta roba da ottusi amanti di chincaglierie ... si può continuare, ma questo è il giudizio che la sua risposta esprime, lascio quindi a lei i passi successivi: passare a più confacente compagnia non richiede grandi sforzi e poi sarebbe, meno che mai un sacrificio, ma immagino una liberazione.
Egon von Kaltenbach
 
Messaggi: 214
Iscritto il: sabato 6 ottobre 2012, 21:08

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Romegas » sabato 30 settembre 2017, 21:52

Giusto Egon, Il fenomeno è aumentato rispetto al dopoguerra. Non capisco poi cosa ci possa fare un moderatore come Tilius in un forum come questo, visto che per lui tutto è una pagliacciata, tranne quello che dice lui, a volte molto opinabile.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 3990
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Egon von Kaltenbach » sabato 30 settembre 2017, 22:12

Sì, non riesco a capire certe contraddizioni. Inoltre mi stupisce vedere come le peggiori banalità del politicamente corretto, siano ripetute a ogni occasione: possibile che non ci sia un soprassalto di orgoglio e sempre si ceda con tanta acquiescenza al più trito spirito del tempo? Poi l'odio per le divise non si limita all'uniforme cavalleresca: mi scrive un confratello che nella sua delegazione la divisa di servizio sia sempre più sostituita da magliette (sic!) o da abiti qualsiasi. La scusa che è tutto più pratico non regge: tale comportamento è invece gravemente lesivo non solo delle regole ufficiali dell'Ordine, ma anche del buon senso dove la visibilità dell'appartenenza è di tutela per gli operatori mentre, per gli esterni, è evidente segnacolo di chi sia l'attore di quelle attività caritative.
Egon von Kaltenbach
 
Messaggi: 214
Iscritto il: sabato 6 ottobre 2012, 21:08

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Romegas » sabato 30 settembre 2017, 22:19

Mi ricordo nei servizi sanitari che facevo, che le persone preferivano rivolgersi a noi per farsi assistere piuttosto che ad altri enti, anche in virtù di come eravamo vestiti oltre che per la professionalità dimostrata, e questo mi riempiva di orgoglio. Purtroppo queste cose le comprende chi le fa, il resto sono chiacchiere da salotto radical-chic, che vedo sempre più prendere piede anche qui nel forum.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 3990
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

PrecedenteProssimo

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti