Corpo di Soccorso San Lazzaro

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda nicolad72 » domenica 1 ottobre 2017, 10:17

Tilius ha scritto:Dopo, venute subitaneamente meno tanto la prima [tutela normativa, nda]) quanto la seconda [struttura sociale,nda] (e in rapidissimo svaporamento la terza) [religiosità, nda], é stato un liberi-tutti improvviso quanto accelerato, che nel volgere di pochi anni ha portato alla situazione che tutti conosciamo (la quale quindi non è né recente né tantomeno dovuta a crisi fascinatorie di nostalgici quid militar-sovrani).


Cosa ci sia di pagliaccesco in questa analisi e soprattutto in ciò che descrive ho serie difficoltà ad individuarlo...

Poi se è motivo di vanto vedere queste cose tanto da biasimare chi le chiama con il loro nome.... scusate ma sono io a chiedermi che cosa si frequenti a fare questo forum...
Immagine
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9739
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Egon von Kaltenbach » domenica 1 ottobre 2017, 21:10

Gli esempi limite non sono un argomento di spessore.
Egon von Kaltenbach
 
Messaggi: 214
Iscritto il: sabato 6 ottobre 2012, 21:08

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda nicolad72 » domenica 1 ottobre 2017, 21:15

Limite?
Io non direi
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9739
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Elmar Lang » lunedì 2 ottobre 2017, 8:07

Insomma, per farla breve, l'ennesima "farloquerie" pseudocavalleresca.
Alla fine il più volte discusso principe Cernetic ne esce quasi meglio di questi devoti areligiosi di San Lazzaro...
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2476
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Egon von Kaltenbach » lunedì 2 ottobre 2017, 9:25

D'accordo. Posso aggiungere che, com'era da immaginare, ci sono già le prime, entusiastiche adesioni clericali. Ormai, anche in quell'ambiente, la bussola è sparita da tempo e queste sono solo le colpe minori.
Egon von Kaltenbach
 
Messaggi: 214
Iscritto il: sabato 6 ottobre 2012, 21:08

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda nicolad72 » lunedì 2 ottobre 2017, 10:10

Ah i chierici... quelli che l'obbedienza la predicano ma non la praticano!!!
ed il bello è che più la predicano meno la praticano...
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9739
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Tilius » lunedì 2 ottobre 2017, 10:19

Egon von Kaltenbach ha scritto:Fermo restando che il secondo dopoguerra ha visto quanto sappiamo e che lei giustamente ricorda, direi poi che, nella logica ben evidente nelle conclusioni del suo intervento, chiudiamo il forum e mandiamo nel dimenticatoio tutto quanto ne costituisce l'oggetto: le divise cavalleresche sono insulsaggini da operetta, occuparsi di genealogia una mania da riscemiti, l'araldica è chiaramente un'inutile perdita di tempo, le patacche di cui si discetta roba da ottusi amanti di chincaglierie ... si può continuare, ma questo è il giudizio che la sua risposta esprime, lascio quindi a lei i passi successivi: passare a più confacente compagnia non richiede grandi sforzi e poi sarebbe, meno che mai un sacrificio, ma immagino una liberazione.

Le divise - che in sé sono cosa serissima - diventano "da operetta" quando si pretenda di ammantarle di chissà quali valori fondanti in relazione alla militanza cristiana.

Se si vuole invece fare questa operazione, si abbia il coraggio di chiamarla col suo nome: bigottismo fai-da-te.

L'inqualificabile invito a sloggiare che Lei mi rivolge é una cosa che, di converso, La qualifica pienamente, caro Signore-che-non-ha-nemmeno-il-coraggio-di-firmarsi-col-suo-proprio-nome.

E con Lei il suo degno sodale "romegas".

Cordialità.
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11662
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Egon von Kaltenbach » lunedì 2 ottobre 2017, 10:31

Per quello nemmeno lei si firma col suo vero nome.
Egon von Kaltenbach
 
Messaggi: 214
Iscritto il: sabato 6 ottobre 2012, 21:08

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Tilius » lunedì 2 ottobre 2017, 10:38

Egon von Kaltenbach ha scritto:Per quello nemmeno lei si firma col suo vero nome.

Caro Signore, Lei, fra le altre cose, deve avere un deficit visivo in una qualche rilevante misura.
Aguzzi la vista...
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11662
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Egon von Kaltenbach » lunedì 2 ottobre 2017, 11:03

Vorrei aggiungere che, sempre per obbedire a raziocinio, è ovvio che le divise non servono per una generica militanza cristiana. Infatti, non avrebbe gran senso le avessero i Focolarini, Comunione e Liberazione o l'Azione Cattolica. Il discorso cambia se la militanza si realizza in uno storico e cattolico ordine militare i cui riferimenti cavallereschi sono sempre stati dominanti e non rendersene conto fa dubitare del buon senso e della coerenza di chi, proprio da questa specifica tribuna, esprime tali opinioni.
Quanto all'anonimato su internet è fondamentale e rimproverarlo è del tutto privo di senso. Tanto più che le cose dette riguardano soltanto la consecutio logica di un certo punto di vista e non certo la personale onorabilità di chi lo esprime. Spero di essere stato chiaro.
Egon von Kaltenbach
 
Messaggi: 214
Iscritto il: sabato 6 ottobre 2012, 21:08

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda T.G.Cravarezza » lunedì 2 ottobre 2017, 12:18

Primariamente invito tutti a rasserenare gli animi e a maggiore calma.

Riguardo le uniformi negli ordini cavallereschi, cerchiamo di non eccedere da un lato e dall'altro a mero scopo partigiano.

E' ovvio che indossare l'uniforme cavalleresca senza vivere in concreto i valori cavallereschi (e religiosi per quegli ordini cavallereschi che si rifanno alla Chiesa), non ha senso e svilisce la stessa uniforme a mera apparenza.

E' altresì ovvio che per vivere i valori cavallereschi e religiosi della propria appartenenza, non è necessario buttare alle ortiche la tradizione e i simboli del passato, uniforme compresa.

Specificato ciò, eviterei però di considerare l'uso o il disuso odierno dell'uniforme di rappresentanza di un ordine cavalleresco come "fondamenta" di quello stesso ordine. Ritengo che le fondamenta siano altre e se il Gran Magistero dello SMOM, dell'OESSG e degli ordini dinastici decide che oggi, 2017, l'uniforme di rappresentanza sia maggiormente limitata nell'uso... si può essere più o meno d'accordo, ma da qui a lanciare grida apocalittiche di fine della cavalleria cristiana solo perché un cavaliere SMOM non interviene con l'uniforme rossa di rappresentanza alla festa del 2 giugno in Italia e preferisce indossare un normale completo scuro con la rosetta... mi pare eccessivo, ripeto, pur nel rispetto di chi non è d'accordo. E' una scelta che l'Ordine ha fatto, ormai da più di 50 anni (perché mi pare che negli eventi pubblici laici l'uniforme rossa sia stata accantonata da tempo, almeno in Italia) e che non è così tragica.

Sicuramente troverei più negativa la scelta di preferire un completo scuro al posto dell'abito da chiesa per una Messa dell'Ordine o di abbandonare l'uniforme nera di servizio nei pellegrinaggi.

In ultimo, ed è da qui che è partita la diatriba, pensare che il motivo per cui ci sia un abbandono degli ordini legittimi a favore degli ordini farlocchi, sia da attribuirsi al fatto che gli ordini legittimi hanno accantonato l'uniforme di rappresentanza, sinceramente lo trovo eccessivo sia perché comunque chi entra negli ordini farlocchi solitamente non sarebbe ammesso in quelli legittimi sia perché se qualche cavaliere appartenente agli ordini legittimi li abbandona per quelli farlocchi solo perché così può nuovamente indossare una qualche uniforme... allora significa che la sua appartenenza alla cavalleria era data unicamente dall'apparenza delle croci e delle uniformi e cavalieri così è meglio perderli che trovarli.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6067
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Elmar Lang » lunedì 2 ottobre 2017, 12:37

Circa le uniformi degli ordini cavallereschi, direi che certuni le difendono a spada tratta, solo perché della Cavalleria, essi ne vedono e ne bramano la sola esteriorità, onde potersi paludare in mantelli, marsine e magari piumati copricapi.

Lo dico con amarezza, credetemi.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2476
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda T.G.Cravarezza » lunedì 2 ottobre 2017, 13:59

Elmar Lang ha scritto:Circa le uniformi degli ordini cavallereschi, direi che certuni le difendono a spada tratta, solo perché della Cavalleria, essi ne vedono e ne bramano la sola esteriorità, onde potersi paludare in mantelli, marsine e magari piumati copricapi.

Lo dico con amarezza, credetemi.


In tutti gli ambienti vi sono persone che vi aderiscono solo per l'apparenza, per una medaglietta o un distintivo o poter dire di essere membro di..., e questo vale dagli ordini cavallereschi alle confraternita alle normali associazioni.
E sicuramente non si elimineranno tali persone semplicemente abolendo le medaglie o i distintivi da bavero o le uniformi, perché tanto ci saranno sempre.
Durante i pellegrinaggi SMOM ho sentito miei confratelli avanzare l'idea di eliminare le tradizionali medaglie di partecipazione (Loreto, Lourdes...) proprio perché un po' stufi della presenza di alcune persone che partecipano unicamente per le medagliette (sul piano sociale e legale del tutto insignificanti, se non per il loro valore morale).
Pur non avendo grande interesse per tali medaglie (anzi, sinceramente mi creano solo fastidio per il loro tintinnio sull'uniforme mentre si lavora), non so se la loro abolizione eliminerebbe il problema dei partecipanti "apparenti", perché tanto anche solo il fatto di poter dire di essere andato in pellegrinaggio con lo SMOM per queste persone è già un modo di apparire ed è sufficiente.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6067
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda nicolad72 » lunedì 2 ottobre 2017, 14:43

Per quanto io possa conoscere i protagonisti della diatriba posso affermare con certezza che in questi ultimi interventi si sta navigando ad anni luce dalla realtà. Anzi certe prese di posizione tutto possono sortire che non rasserenare gli animi.
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9739
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Corpo di Soccorso San Lazzaro

Messaggioda Egon von Kaltenbach » lunedì 2 ottobre 2017, 15:40

Proprio per rasserenare il discorso vorrei puntualizzare che condivido in toto le considerazioni sullo scambiare la forma per la sostanza dei fini non solo di un Ordine, ma di qualsivoglia istituzione. Non era certamente tale la mia posizione ancorché ciò mi appaia talmente ovvio che il doverlo ora precisare non poco mi stupisce. Quello che mi aveva indotto a questi interventi erano sì anche le luttuose immagini della consueta visita ad limina del Sovrano Consiglio, ma soprattutto le notizie che mi giungevano a proposito della frequente trascuratezza nell'uso dell'uniforme di servizio e, in alcuni casi, anche della cocolla. Insomma, giriamola come ci pare, ma un Ordine nell'espletamento delle sue funzioni assistenziali, in maglietta o in sobrio tweed per me non fa la cosa giusta e se a qualcuno ciò appare accettabile è naturalmente libero di pensarlo e qui di esporlo. Deve però rendersi conto che, per l'operatore, l'uniforme è una tutela, per l'assistito una garanzia e per l'esterno essa attribuisce doverosamente all'Ordine quanto si sta facendo. Tornando all'oggetto di questa discussione, il mio solito informatore mi comunica che a fine mese, l'Ordinario del luogo "sdoganerà" in forma solenne il Corpo di Soccorso San Lazzaro.
Egon von Kaltenbach
 
Messaggi: 214
Iscritto il: sabato 6 ottobre 2012, 21:08

Precedente

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 6 ospiti