Organizzazioni non riconosciute

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda Romegas » venerdì 16 giugno 2017, 22:12

Basta che non venga creato l'Ordine della Reale Patacca di Neocastro.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4015
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Organizzazioni non riconosciute

Messaggioda T.G.Cravarezza » sabato 17 giugno 2017, 12:13

Come da regolamento, non è permesso discutere di ordini non riconosciuti dalla Repubblica Italiana, dal Vaticano e dall'ICOC, pertanto la discussione è chiusa.
Grazie
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6091
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Organizzazioni non riconosciute

Messaggioda Elmar Lang » sabato 17 giugno 2017, 13:11

Concordo con la decisione di separare la vicenda del "principe Cernetic" dalla divagazione nata quasi automaticamente: ciò consente di meglio focalizzarci sui due argomenti, entrambi di notevole interesse.

L'affaire Cernetic è stato finalmente l'occasione per scoperchiare la pentola. Ovvio che il fantasioso triestino-torinese è innocente fino a sentenza definitiva, ma certo i fatti oggettivi lasciano poco spazio ad altro, se non praticare alpinismo di VI grado su uno specchio.

Viviamo anche in un'epoca in cui ogni cosa dev'essere definita in modo tale da non offendere nessuno. Può darsi che un giorno un delinquente abbia diritto ad essere definito "cittadino (o persona) con diversa percezione della legge", ma io che sono della "vecchia scuola", amo chiamare le cose con il loro nome, senza mai mancare alle regole della buona educazione.

Per questo, trovo anche troppo buono definire "Organizzazioni non Riconosciute" certe pagliaccesche còngreghe pseudocavalleresche, il cui vero compito istituzionale è spillare denaro al prossimo.

Anche un appassionato con limitate conoscenze faleristiche e cavalleresche quale il sottoscritto, nel leggere anche superficialmente i siti di quegli ordini (la minuscola è voluta), può e deve rendersi conto che ci si trova di fronte a ben orchestrate pagliacciate, il cui confine con la violazione della legge è assai labile e permeabile.

So di affermare cosa in contrasto con le regole di questo Forum nel quale ho l'onore di partecipare, ma il divieto di parlare di certe organizzazioni credo sia sbagliato. Il non parlarne, non fa si che non esistano ed il nostro tacere anzi, da' spazio a quella gente di crearsi la propria area di manovra.

Ieri, ho usato un po' del mio tempo cercando alcuni di quei siti, per leggerli, per guardarne le immagini, ascoltarne perfino inni e musiche: nello stesso tempo, ho provato una sensazione di avvilito smarrimento. Poi però, ho provato più rabbia verso coloro che ci cascano: non sono dei poveracci, ma soprattutto professionisti, militari d'alto e medio grado (come può, un Tenente Colonnello dell'Esercito Italiano, ricoprire anche l'incarico di "Comandante della Guardia Imperiale" d'una di queste compagnie di begli spiriti?

Come può un altro personaggio apparire -tra l'altro- come vescovo (per quanto d'una oscura confessione cristiana) ed indossare una veste che può essere facilmente confusa con quella d'un Vescovo di SRC?

Ed un altro ancora definirsi tot-esimo Imperatore di Bisanzio?

Ed alla via così, farloccando.

Il proverbio "chi tace acconsente", in tutta questa faccenda appare nella sua semplice validità.

Ho paura che noi (per tema di venire aggrediti legalmente?) preferiamo tacere, ed il nostro silenzio, viene usato da quella risma di scaltri profittatori, quale conferma della loro "credibilità".

Scuserete la durezza del mio intervento.

E.L.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2506
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Organizzazioni non riconosciute

Messaggioda Romegas » sabato 17 giugno 2017, 13:55

Concordo cin Elmar in toto.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4015
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Organizzazioni non riconosciute

Messaggioda T.G.Cravarezza » sabato 17 giugno 2017, 14:13

Elmar Lang ha scritto:
Ho paura che noi (per tema di venire aggrediti legalmente?) preferiamo tacere, ed il nostro silenzio, viene usato da quella risma di scaltri profittatori, quale conferma della loro "credibilità".

Scuserete la durezza del mio intervento.

E.L.


In linea generale posso concordare appieno con il tuo intervento. Vi sono pero alcuni fatti da analizzare.

Innanzitutto ci sono due linee di pensiero a riguardo agli ordini farlocchi

Liste dei fasulli
Liste dei veri

Predisporre una lista dei fasulli ha il pregio di dichiarare apertamente il loro essere farlocchi, ma dall'altro lato fa loro pubblicità e soprattutto non si riuscirà mai a renderla completa.
Il forum ha pertanto scelto la seconda opzione, cioè la lista dei veri, così da escludere automaticamente i farlocchi [king.gif]

In secondo luogo, vista anche l'esperienza maturata con passate querele, per altro vinte, vogliamo evitarci la perdita di tempo ed economica di future querele. Questi falsi ordini non aspettano altro, anche se poi perdono le cause. Quindi... evitiamo.
Senza contare che sbugiardarli sul forum prendendoli in giro non serve poi a molto perché chi ci casca non segue il nostro forum e chi ha un minimo di conoscenza non ha bisogno del nostro topic. Insomma, è sicuramente divertente, ma come Amministrazione abbiamo scelto questa linea e speriamo sia compresa dagli utenti ,non è per acconsentire a tali ordini, ma è per semplicemente lasciarli nell'oblio e nel loro brodo.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6091
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Precedente

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti