Talvolta lo Stato si muove

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda nicolad72 » venerdì 16 giugno 2017, 16:50

L'avvocatessa chiarisce poi il valore dei titoli rilasciati da Cernetic in mezzo mondo: "Il principe rilascia solo attestati araldici nella qualità di Gran Maestro del suo ordine e gli stessi titoli non hanno valore pubblico, bensì afferiscono solo ed esclusivamente ai ruoli interni del suo casato reale


Ecco come la stramba teoria dei titoli privati (in sé un ossimoro) trova effettivo uso!

A stento riesco a trattenere il mio "ve l'avevo detto!".

Quando si elabora una tesi si deve sempre valutare il suo impatto....
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9793
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda Elmar Lang » venerdì 16 giugno 2017, 16:56

Un avvocato deve fare tutto ciò in suo potere per difendere il proprio assistito, ma sostenere che quello del Cernetic sia un "casato reale", mi pare un po' azzardato...

E.L.

P.S.: sto per redigere gli statuti del mio Sublime Ordine Navale di Oluc Alì, che come Beylerbey del Dodecanneso ho diritto di rinnovare, nella sua storica importanza. Al mio ritorno dalle vacanze al mare, accoglierò e valuterò le domande dei postulanti.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2580
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » venerdì 16 giugno 2017, 22:32

La questione andrebbe approfondita da parte delle autorità competenti.
Mi hanno riferito, e non so quanto sia vero, che il "contributo" per essere investiti del titolo di Conte da parte di questo "Signore", ammontava a 70mila euro.
Non posso e non voglio credere che qualcuno sia disposto a "investire" in questo modo una tale somma..
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6266
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda Romegas » venerdì 16 giugno 2017, 22:40

Scusa Alessio, ma pensavi che era tutto gratis?
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4069
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda Elmar Lang » venerdì 16 giugno 2017, 22:53

Alessio Bruno Bedini ha scritto:(...) Mi hanno riferito, e non so quanto sia vero, che il "contributo" per essere investiti del titolo di Conte da parte di questo "Signore", ammontava a 70mila euro.
Non posso e non voglio credere che qualcuno sia disposto a "investire" in questo modo una tale somma..


Ma per cosa credi che esistano gli ordini farlocchi, solo per giocare a principi e principesse?

Ed un titolo di Conte... vuoi mettere il prestigio, a fronte di un obolo?

Io credo che molti di coloro che hanno speso soldi presso quei furbacchioni, se lo siano meritato.

E.L.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2580
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » venerdì 16 giugno 2017, 23:18

Cari amici .. no .. non ci voglio ancora credere che possa esistere qualcuno che cade in queste reti.. [crybaby.gif] [nono.gif] :o [hmm.gif]
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6266
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda adj » sabato 17 giugno 2017, 8:30

Alessio Bruno Bedini ha scritto:Cari amici .. no .. non ci voglio ancora credere che possa esistere qualcuno che cade in queste reti.. [crybaby.gif] [nono.gif] :o [hmm.gif]

Basta guardare le immagini messe in rete da questi ordini farlocchi e deliziarsi alla vista di prelati e militari (e non di basso grado) tutti gongolanti per essere stati buggerati.
adj
 
Messaggi: 3815
Iscritto il: domenica 21 gennaio 2007, 19:21
Località: Torino

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda Romegas » sabato 17 giugno 2017, 8:54

Non solo prelati e militari, ma imprenditori e dirigenti che non vedevano l'ora di distinguersi dagli altri.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4069
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda cassinelli » sabato 17 giugno 2017, 9:58

Mah.. più che imprenditori e dirigenti, che si sono comunque ben distinti dagli altri per la loro carriera e i loro successi, a mio parere sono i piccoli borghesi alla Fantozzi il bersaglio ideale di queste farloccate.

Dai... un bel mutuo trentennale ed ecco racimolati i 5000 euro per comprare una fantastica Gran Croce.

Poi, tanto, un bel "gratta e vinci" o una fantastica puntata al "Bingo" riporteranno in sesto le finanze familiari.
Alessio Cassinelli Lavezzo
Avatar utente
cassinelli
 
Messaggi: 1813
Iscritto il: martedì 26 dicembre 2006, 21:40
Località: Milano

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda T.G.Cravarezza » sabato 17 giugno 2017, 12:08

Come da regolamento, non è permesso discutere di ordini non riconosciuti dalla Repubblica Italiana, dal Vaticano e dall'ICOC, pertanto ho provveduto a separare la discussione relativa alle indagini pubbliche sul signor Cernetic e quelle relative ad organizzazioni non riconosciute.
Invito in questa discussione a proseguire solo con interventi riguardanti la vicenda Cernetic.
Grazie
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6131
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda adj » sabato 17 giugno 2017, 14:06

Fine del divertimento. [crybaby.gif] [crybaby.gif] [crybaby.gif]
E' arrivata la Signora Maestra. [nono.gif] [nono.gif] [nono.gif]
adj
 
Messaggi: 3815
Iscritto il: domenica 21 gennaio 2007, 19:21
Località: Torino

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda Elmar Lang » sabato 17 giugno 2017, 14:44

Credo che la soluzione sarebbe una sola, semplice anche se un po' drastica:

Repubblica Italiana

Legge xx/xx/2xxx N. xx

"Tutela del prestigio degli Ordini e Decorazioni della Repubblica Italiana e degli Stati Sovrani riconosciuti dalla stessa"

Art. 1
I Cittadini Italiani sono autorizzati a ricevere unicamente gli ordini cavallereschi e le decorazioni conferiti dallo Stato Italiano e dai governi degli stati riconosciuti dalla Repubblica Italiana, con l'eccezione degli Ordini e decorazioni di stato, conferiti dal Governo Polacco in Esilio (Londra), limitatamente al periodo 1939-1960.
Un Cittadino Italiano non può accettare ed indossare insegne di ordini o decorazioni che non rientrino in quanto stabilito nel comma 1.


Art. 2
Sono tassativamente proibiti gli ordini cavallereschi e le decorazioni conferiti da "dinastie ex-regnanti" e quelli cosiddetti "non nazionali", oltre alle Organizzazioni non statali, con l'eccezione della Croce Rossa, dell'Accademia Svedese (Premio Nobel) e delle Nazioni Unite.

Art. 3
E' fatto divieto ai cittadini ed alle associazioni, di istituire, fondare, creare e conferire qualsiasi sorta di ricompensa in forma di segno distintivo, la cui forma ed apparenza possa assomigliare ad insegne caratterizzanti un sistema premiale.

Art. 4
I contravventori a quanto disposto nell'art. 1 sono punibili con l'ammenda da Euro 600,- ad Euro 6.000,- e l'interdizione da 1 a 6 anni, dai pubblici uffici.
I contravventori a quanto disposto all'art. 3 sono punibili con l'ammenda da Euro 1.500,- ad Euro 15.000,- e contemporanea interdizione da 3 a 6 anni dai pubblici uffici; nei casi più gravi (richiesta di danaro per concedere una decorazione), i contravventori saranno puniti contemporaneamente con la multa di Euro 100.000,-, la reclusione da 2 a 6 anni e l'interdizione perpetua dai pubblici uffici.


Lo so, è una cosa da libro dei sogni, ma con un semplicissimo atto, ci si libererebbe -pur con qualche piccolo sacrificio- da una piaga che rende ridicolo ogni stato che tollerasse certe situazioni.

E.L.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2580
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda T.G.Cravarezza » sabato 17 giugno 2017, 15:08

In questo modo però si vieterebbero anche tutti i vero ordini dinastici accumunandoli ai farlocchi.
Io adotterei i tuoi articoli per i pubblici ufficiali e per le autorizzazioni di medaglie e nastrini sulle uniformi dei Corpi militari e civili (quindi autorizzabili solo ordini di Stati sovrani).
Ma il comune cittadino... lo lascerei libero di ricevere e indossare la medaglia di topolino. Ovviamente quella medaglia e eventuali trattamenti non potranno mai avere valore pubblico e legale, quindi per la Repubblica Italiana "cav." è solo l'insignito di ordini nazionali o di Stati sovrani. Ma a casa propria... se vogliono vestirsi da pagliacci con assurdi mantelli... facciano pure.

Diverso ovviamente il caso di truffa (vendita passaporti et similia).
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6131
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda Cav.OSSML » sabato 17 giugno 2017, 19:12

Perfettamente d'accordo con l'amministratore del forum.
La regolamentazione normativa prospettata da Elmar Lang porterebbe al divieto non solo degli ordini cavallereschi "farlocchi", o perlomeno di quelli ritenuti tali, ma anche al divieto di tutti i veri e legittimi ordini dinastici, prevedendo per l'inosservanza di tale divieto addirittura delle piuttosto draconiane sanzioni penali.
Per quanto concerne detti Ordini Dinastici comunemente si è ritenuto, e ancora si ritiene, che la natura dinastico-familiare di un Ordine comporti che, in caso di perdita del trono per le più varie cause, da parte della Dinastia che ne detiene il magistero, il nuovo governo (monarchico o repubblicano che sia) possa, se lo ritiene opportuno, negare valore o disconoscere il diritto a fare uso delle onorificenze dell’Ordine in questione ed, eventualmente, disporre dei beni di questo presenti sul territorio dello Stato ma che non possa, legittimamente ed efficacemente, sopprimerlo perché l’eventuale soppressione sarebbe del tutto irrilevante rispetto ai soggetti e agli ordinamenti che avevano operato per la sua costituzione o per il suo riconoscimento, all’interno ma anche all’esterno dell’ordinamento statuale di diretto riferimento, ciò per l’essere stati istituiti da poteri pubblici e in riconoscimento della dottrina della “pluralità delle fonti” (Santi Romano).
Detto questo, ho sempre ritenuto che anche le opinioni peggiori vadano combattute con le opinioni e i comportamenti disdicevoli contrastati con quelli virtuosi e non a colpi di galera e/o di sanzioni penali.
Se infatti si colpissero penalmente da parte di uno Stato democratico (o perlomeno che si ritiene e si dichiara tale) condotte come quelle descritte nella proposta normativa di Elmar Lang, si entrerebbe in una brutta spirale che sarebbe l'anticamera del dispotismo.
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 196
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Talvolta lo Stato si muove

Messaggioda Tilius » sabato 17 giugno 2017, 19:18

Elmar Lang ha scritto:Credo che la soluzione sarebbe una sola, semplice anche se un po' drastica:

Repubblica Italiana

Legge xx/xx/2xxx N. xx

"Tutela del prestigio degli Ordini e Decorazioni della Repubblica Italiana e degli Stati Sovrani riconosciuti dalla stessa"

La legge 3 marzo 1951, n. 178 norma già in tal senso, con una sintesi e una stringatezza che le leggi odierne non riescono più ad avere.
Perché sfornare nuove leggi quando basterebbe far rispettare quelle esistenti?
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11707
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

PrecedenteProssimo

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti