Commissione vaticana e SMOM

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Re: Commissione vaticana e SMOM

Messaggioda adj » mercoledì 19 aprile 2017, 8:31

Aggiungo.
Lo stato italiano dovrebbe elevare una formale protesta diplomatica: da quando in qua il sovrano di uno stato terzo può ordinare a una persona (che non è neppure suo suddito) di non mettere piede in Italia? Scherziamo?
adj
 
Messaggi: 3786
Iscritto il: domenica 21 gennaio 2007, 19:21
Località: Torino

Re: Commissione vaticana e SMOM

Messaggioda Tilius » mercoledì 19 aprile 2017, 8:37

adj ha scritto:Spero che il Gran Maestro Festing abbia il coraggio di contravvenire a quest'ordine indecente e che i Cavalieri dell'Ordine aprano gli occhi al dispotismo di chi propugna una falsa misericordia solo a favore dei propri amici e trovino il coraggio di riconfermare la fiducia al Gran Maestro uscente.

Mah... desiderare cose simili é in pratica come desiderare il definitivo scioglimento dell'ordine.
Contenti voi... :roll:

PS: ma davvero non ce l'avete un candidato di bandiera che non sia questo riciclo illusorio & fantascientifico?
Immagine
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11386
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Commissione vaticana e SMOM

Messaggioda Tilius » mercoledì 19 aprile 2017, 8:43

adj ha scritto:Aggiungo.
Lo stato italiano dovrebbe elevare una formale protesta diplomatica: da quando in qua il sovrano di uno stato terzo può ordinare a una persona (che non è neppure suo suddito) di non mettere piede in Italia? Scherziamo?

Rileggiti la lettera (ammesso che sia autentica: dalle fiere ferite ci si può aspettare di tutto...).
É solo un caldo invito a non farsi vedere.***
Nessun divieto.
Nessun ordine.

PS: e aggiungo che, dopo i danni provocati, il non farsi vedere sarebbe il minimo. [angel]
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11386
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Commissione vaticana e SMOM

Messaggioda nicolad72 » mercoledì 19 aprile 2017, 8:52

Tilius ha scritto:
adj ha scritto:Aggiungo.
Lo stato italiano dovrebbe elevare una formale protesta diplomatica: da quando in qua il sovrano di uno stato terzo può ordinare a una persona (che non è neppure suo suddito) di non mettere piede in Italia? Scherziamo?

Rileggiti la lettera (ammesso che sia autentica: dalle fiere ferite ci si può aspettare di tutto...).
É solo un caldo invito a non farsi vedere.***
Nessun divieto.
Nessun ordine.

PS: e aggiungo che, dopo i danni provocati, il non farsi vedere sarebbe il minimo. [angel]


Beh... "Le chiedo questo come un atto di obbedienza" non è esattamente un invito o una richiesta da poter tranquillamente ed educatamente declinare...
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9521
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Commissione vaticana e SMOM

Messaggioda Tilius » mercoledì 19 aprile 2017, 9:00

Posso essere brutale? Se Sua Ex Altezza Eminentissima voleva tirar fuori gli attributi (mi si passi la colorita espressione...), il momento di farlo era quando gli sono state richieste le dimissioni.
Non accettando di rassegnarle.
Ora el xe un fià tardi, come direbbero in Veneto.
Ergo: ma di cosa stiamo a parlare...? Di fantascienza, appunto.
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11386
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Commissione vaticana e SMOM

Messaggioda Romegas » mercoledì 19 aprile 2017, 9:02

Tu fai le cose troppo facili. Non ti arrampicare sugli specchi.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 3802
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Commissione vaticana e SMOM

Messaggioda nicolad72 » mercoledì 19 aprile 2017, 9:05

Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9521
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Commissione vaticana e SMOM

Messaggioda adj » mercoledì 19 aprile 2017, 10:50

Tilius ha scritto:Mah... desiderare cose simili é in pratica come desiderare il definitivo scioglimento dell'ordine.
Contenti voi... :roll:

Forse sarebbe più decorosa una morte gloriosa, o almeno decorosa, che arrendersi una seconda volta a Napoleone, o divenire una casa dipendente dei gesuiti.
adj
 
Messaggi: 3786
Iscritto il: domenica 21 gennaio 2007, 19:21
Località: Torino

Re: Commissione vaticana e SMOM

Messaggioda adj » mercoledì 19 aprile 2017, 10:52

Tilius ha scritto:Posso essere brutale? Se Sua Ex Altezza Eminentissima voleva tirar fuori gli attributi (mi si passi la colorita espressione...), il momento di farlo era quando gli sono state richieste le dimissioni.
Non accettando di rassegnarle.
Ora el xe un fià tardi, come direbbero in Veneto.
Ergo: ma di cosa stiamo a parlare...? Di fantascienza, appunto.

Sulla prima parte non posso che concordare.
Forse il Gran Maestro aveva sottostimato la "misericordia" del suo interlocutore.
Quanto alla seconda parte, secondo me - invece - "non è mai troppo tardi".
adj
 
Messaggi: 3786
Iscritto il: domenica 21 gennaio 2007, 19:21
Località: Torino

Re: Commissione vaticana e SMOM

Messaggioda Sacha Fornaciari » mercoledì 19 aprile 2017, 11:48

adj ha scritto:Aggiungo.
Lo stato italiano dovrebbe elevare una formale protesta diplomatica: da quando in qua il sovrano di uno stato terzo può ordinare a una persona (che non è neppure suo suddito) di non mettere piede in Italia? Scherziamo?


Prescindendo da considerazioni in merito al significato, all'opportunità e alla portata dell'interdetto della Santa Sede nei confronti di fra' Matthew Festing, l'articolo 62 del Codice del SMOM recita: "Il Voto di obbedienza - Con il Voto di obbedienza i Cavalieri e i Cappellani Professi si obbligano a obbedire al Santo Padre e ai legittimi Superiori, secondo la Carta Costituzionale ed il Codice". Vista la locuzione "Le chiedo questo come un atto di obbedienza" riportata nella missiva del cardinale Becciu, temo che non vi sia possibilità di considerare illegittimo l'atto in oggetto. Resta una questione che forse i fini giuristi che frequentano il forum potrebbero dipanare: l'obbedienza del Cavaliere Professo è dovuta anche a un delegato del Santo Padre o il potere del superiore deve essere esercitato direttamente?

Cordiali saluti,

Sacha Fornaciari
Sacha Fornaciari
 
Messaggi: 25
Iscritto il: domenica 5 febbraio 2017, 19:48
Località: Udine

Re: Commissione vaticana e SMOM

Messaggioda Luca Bracco » mercoledì 19 aprile 2017, 12:04

E' evidente che il Delegato Speciale del Santo Padre, come da breve di nomina, esercita tutti i poteri di quest'ultimo in seno all'ordine pertanto l'invito formale all'obbedienza è perfettamente legittimo, dal punto di vista canonico.
Luca Bracco
Luca Bracco
 
Messaggi: 958
Iscritto il: giovedì 2 novembre 2006, 12:43
Località: Sanremo

Re: Commissione vaticana e SMOM

Messaggioda Cav.OSSML » mercoledì 19 aprile 2017, 12:50

Con la delega (o delegazione) si ha una sostituzione di un'autorità con un'altra nell'esercizio di funzioni appartenenti alla competenza della prima.
In altre parole, con questo istituto si ha un trasferimento da un organo superiore ad altro organo subordinato di determinate funzioni (cd. funzioni delegate).
Pertanto, monsignor Becciu, in quanto Delegato del Santo Padre, esercita tutti i poteri da quest'ultimo conferiti in seno al SMOM.
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 130
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Commissione vaticana e SMOM

Messaggioda adj » mercoledì 19 aprile 2017, 14:20

Sacha Fornaciari ha scritto:Prescindendo da considerazioni in merito al significato, all'opportunità e alla portata dell'interdetto della Santa Sede nei confronti di fra' Matthew Festing, l'articolo 62 del Codice del SMOM recita: "Il Voto di obbedienza - Con il Voto di obbedienza i Cavalieri e i Cappellani Professi si obbligano a obbedire al Santo Padre e ai legittimi Superiori, secondo la Carta Costituzionale ed il Codice". Vista la locuzione "Le chiedo questo come un atto di obbedienza" riportata nella missiva del cardinale Becciu, temo che non vi sia possibilità di considerare illegittimo l'atto in oggetto.

Sono due argomenti distinti:
1) Il diritto - a livello di diritto internazionale - da parte di uno stato di vietare a una persona che (a prescindere dal voto di obbedienza, obbedienza che dovrebbe comunque ogni buon cattolico) non è neppure suo suddito l'accesso in uno stato terzo: a me sembra una cosa abnorme.
2) L'obbedienza dovuta al Santo Padre: ci saranno pure dei limiti o il Santo Padre (o chi per esso) può ordinare qualsiasi cosa? Quanto qui ordinato mi pare configurarsi come un atto di arbitrio bello e buono. Non siamo ancor arrivati all'ordine di non mangiare o di non respirare, ma ci stiamo avvicinando a grandi passi.
adj
 
Messaggi: 3786
Iscritto il: domenica 21 gennaio 2007, 19:21
Località: Torino

Re: Commissione vaticana e SMOM

Messaggioda nicolad72 » mercoledì 19 aprile 2017, 21:14

oggi nulla ha più senso... appellarsi al diritto è anacronistico, perché nega la forza delle opinioni dei singoli!
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9521
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Commissione vaticana e SMOM

Messaggioda Egon von Kaltenbach » mercoledì 19 aprile 2017, 21:22

Con Francesco siamo in presenza di un pontefice antitradizionale, che interpreta in modo fortemente assertivo e inconsueto il suo ruolo e, finché siede su quella cattedra, non c'è da pensare che muti atteggiamento e idee. In questa difficile temperie è importante avere ben nette le priorità e ciò che importa è, in primo luogo, la permanenza dell'Ordine con tutte le sue tradizioni e peculiarità. Ben sapendo come, nel foro interiore della controparte, esse non godano certo né di particolare rispetto, né tanto meno di culturale simpatia: bizzarre sopravvivenze di una Chiesa che fu e che meritano solo gli opportunistici riguardi dell'agire diplomatico. Quindi, di fronte a una avversario contro il quale nel caso di un attacco distruttivo (l'abolizione dell'Ordine, sic et simpliciter) non c'è pressoché difesa alcuna è necessario non contraddirlo e trattare, trattare, trattare ... aspettando e sperando che passi la piena. Altre chances ci sarebbero state se avessimo avuto una sovranità territoriale, ma questa non è stata seriamente cercata e le opportunità presentatesi dopo Napoleone sono state tutte rifiutate con una mancanza di preveggenza che impressiona. Del resto – a parziale discolpa – si comprende quanto fosse arduo prevedere che la colonna sulla quale poggiava la stessa ragion d'essere dell'Ordine si sarebbe trasformata come oggi la vediamo. Altro che i saraceni!
Egon von Kaltenbach
 
Messaggi: 184
Iscritto il: sabato 6 ottobre 2012, 21:08

PrecedenteProssimo

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 5 ospiti