distintivo pontificio - Circolo di San Pietro

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

distintivo pontificio - Circolo di San Pietro

Messaggioda Modicensis » lunedì 17 ottobre 2016, 10:19

buongiorno a tutti, è la prima volta che scrivo sul forum anche se lo leggo con gusto da diverso tempo per cui spero che questa sia la sezione appropriata.
Due domeniche fa mi trovavo in piazza San Pietro per la Cappella Papale e, prima della Messa, ho notato diversi gentiluomini in frac intenti ad occuparsi della disposizione di invitati e fedeli. Ho immaginato potesse trattarsi dei Gentiluomini di SS. e/o degli addetti d'anticamera, però nessuno indossava la classica "catena" ma lo stemma di cui invio l'immagine. grazie a tutti.
Allegati
DSC_0998 (800x536).jpg
Modicensis
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 17 ottobre 2016, 7:56

Re: distintivo pontificio

Messaggioda Bessarione » lunedì 17 ottobre 2016, 10:30

In hoc signo vinces
Avatar utente
Bessarione
 
Messaggi: 141
Iscritto il: sabato 4 giugno 2016, 18:17

Re: distintivo pontificio

Messaggioda Modicensis » lunedì 17 ottobre 2016, 10:33

perfetto grazie mille per la delucidazione, per un attimo (forse qualcosa di più di un attimo lo confesso), ho temuto avessero sostituito gli storici "catenoni" di gentiluomini, addetti d'anticamera ecc...
Modicensis
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 17 ottobre 2016, 7:56

Re: distintivo pontificio Circolo S.Pietro

Messaggioda Silvaticus » martedì 7 febbraio 2017, 11:11

Buongiorno a tutti, qualche notizia sul Distintivo tradizionale del Circolo S.Pietro.

Dal Circolo S.Pietro nel Centenario di sua fondazione 1869 - 28 aprile - 1969 - Stampe Staderini Roma
Il Distintivo Sociale
"Precorrendo i tempi, che vollero essere e sono di intensa riorganizzazione sociale, idearono quegli animosi (i soci fondatori e primi soci) la tessera sublime di coloro che, redenti nello spirito, vivevano come la luce di dio ed incarnarono uno dei migliori, tecnico distinto ed artista di alte doti, l'ing. Emanuele Ceccarelli, ora defunto,
perché disegnasse ed imprimesse il segno augurale".
Il socio Raffaele Bersani propose - e venne approvato - che alle aste della Croce fossero aggiunte le parole: Preghiera - Azione - Sacrificio.
Cosi sorse il distintivo nella estate del 1877 e cosi - in sintesi - fu disciplinato:
- I distintivi debono essere tutti uguali di forma, di grandezza e di metallo;
- I soci lo indosseranno in caso di ricevimenti, di funzioni religiose e simili, e nei casi in cui l'Ufficio di Presidenza stimerà ciò necessario ed opportuno.

il distintivo "è il compendio più bello e luminoso del nostro passato, l'atto di fede risoluto per l'avvenire, la testimonianza del dovere fervidamente compiuto per l'ora
che volge. Il motto della Gioventù Cattolica - Preghiera, Azione, Sacrificio - vi brilla dentro come luce di gemma nello splendore di aureo anello; vi si innesta la Croce di Pietro, cioè del Cristianesimo di Roma, cioè del papato che non passa".

Del Distintivo comunque, ne esistono diverse varianti, usate nel passato e ormai in disuso e direi anche quasi sconosciute. La prima variante fu utilizzata dai Soci del Circolo in occasione del Giubileo Sacerdotale di Leone XIII nel 1888, dove il Circolo S.Pietro fu invitato a prestare il Servizio d'Onore durante le Celebrazioni Liturgiche presiedute dal Santo Padre. Sempre in quella occasione, il Circolo fu incaricato di custodire inventariare i moltissimi doni pervenuti a Leone XIII.
Successivamente, circa negli anni '40 fu istituito un particolare Distintivo da utilizzarsi esclusivamente durante il Servizio d'Onore, chiamato scherzosamente dai soci, l'Ovo sodo. Questo distintivo però andò in disuso negli anni '70, e sul Frac dei Soci del Circolo durante il Servizio d'Onore, ritornò a campeggiare il Distintivo tradizionale.
Negli anni '80 fu invece istituito in piccolo distintivo, da utilizzarsi nelle occasioni informali o di tutti i giorni, ispirato al più pomposo 'Ovo sodo', e che oggi si può indossare normalmente sull'abito di città.
silvaticus_circolosanpietro01.JPG

silvaticus_circolosanpietro03.JPG
silvaticus_circolosanpietro03.JPG (46.13 KiB) Osservato 474 volte


Dal nuovo Statuto del Circolo - 2008 - all'Art. 13 del Regolamento, viene così riportato: " il distintivo sociale, istituito nel 1877, è formato dal monogramma "Chi rho" con innestata la Croce di Pietro e recante il motto "Preghiera Azione Sacrifizio" e la scritta Circolo S.Pietro, esso è in metallo argentato di cm. 3,5.
I Soci lo indosseranno in caso di manifestazioni ufficiali, di funzioni religiose o riunioni a carattere religioso e su disposizione della Presidenza.
a) In occasione del 25° anno di appartenenza al Sodalizio, il Presidente potrà concedere al Socio il distintivo dorato;
b) in occasione del 50° anno di appartenenza al Sodalizio, il Presidente protrà concedere al Socio la medglia dorata.
La medaglia ha il diametro di cm. 3 e reca nel dritto l'immagine del Santo patrono S.Pietro, si porta sospesa ad un nastro (fiocco per le Socie) di colore giallo e rosso. I Soci potranno indossarla, in sostituzione del distintivo tradizionale, in caso di manifestazioni ufficiali, di funzioni religiose o riunioni a carattere religioso e su disposizione della Presidenza;
silvaticus_circolosanpietro02.JPG

c) il distintivo di Socio Onorario è formato da un ovale con inserito il monogramma "Chi rho" con innestata la Croce di Pietro; di colore oro, pendente da un nastro o fiocco per le Socie, con i colori di giallo e rosso.
Avatar utente
Silvaticus
 
Messaggi: 30
Iscritto il: domenica 8 maggio 2005, 17:40
Località: Roma


Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti