Rami SMOC: differenze estetiche

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Re: Rami SMOC: differenze estetiche

Messaggioda nicolad72 » martedì 28 giugno 2016, 8:39

Visto che la Ut sive sollicitate afferisce circa vestes, titulos et insignia generis Cardinalium, Episcoporum et Praelatorum ordine minorum... non comprendo il collegamento con i sacerdoti membri di ordini equestri...
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10875
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Re: Rami SMOC: differenze estetiche

Messaggioda Bessarione » martedì 28 giugno 2016, 9:41

nicolad72 ha scritto:Visto che la Ut sive sollicitate afferisce circa vestes, titulos et insignia generis Cardinalium, Episcoporum et Praelatorum ordine minorum... non comprendo il collegamento con i sacerdoti membri di ordini equestri...


In effetti la Ut sive sollicite si limita ad indicare la possibilità di future modifiche negli abiti dei semplici sacerdoti:
35. Quod denique spectat ad Canonicorum, Beneficiariorum Parochorumque vestes et titulos, aptae praescriptiones a S. Congregatione pro Clero in posterum edentur, quae ad huius tamen Instructionis rationes accommodabuntur, scilicet ut in hac etiam materia omnia ad simpliciorem formam redigantur. 


Bisogna quindi aspettare la lettera circolare Per Instructionem per avere queste modifiche.
quod attinet ad canonicorum, beneficiariorum et parochorum vestes chorales ac titulos.
[...]
1) Omnia privilegia, etiam centenaria et ab immemorabili, praesentibus Litteris abolentur iuxta statuta, quae in Litteris Apostolicis « Pontificalia insignia » die 21 mensis Iunii anno 1968, motu proprio datis et in Instructione « Ut sive sollicite » die 31 mensis Martii anno 1969 edita, continentur.
[...]
4) Quae in praedictis documentis Apostolicae Sedis de Cardinalibus atque Episcopis dicta sunt, vim habent, congrua congruis referendo, etiam ad ceteros coetus ecclesiasticorum virorum. 
In hoc signo vinces
Avatar utente
Bessarione
 
Messaggi: 216
Iscritto il: sabato 4 giugno 2016, 18:17

Re: Rami SMOC: differenze estetiche

Messaggioda gnr56 » martedì 28 giugno 2016, 13:17

Bessarione ha scritto:Investitura a Milano nel 2015:http://www.ordinecostantiniano.it/wp-content/uploads/2015/12/imm12.png


Sul colore della fodera interna del mantello, noto dalla foto, esistere una certa confusione anche in una (allora) Grande Carica dello SMOCSG Franco Napoletano.
gnr56
 
Messaggi: 1363
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: Rami SMOC: differenze estetiche

Messaggioda Cristiano Ciani » martedì 28 giugno 2016, 17:12

gnr56 ha scritto:
Bessarione ha scritto:Investitura a Milano nel 2015:http://www.ordinecostantiniano.it/wp-content/uploads/2015/12/imm12.png


Sul colore della fodera interna del mantello, noto dalla foto, esistere una certa confusione anche in una (allora) Grande Carica dello SMOCSG Franco Napoletano.
Già, è vero....
Cristiano Ciani
 
Messaggi: 609
Iscritto il: lunedì 27 marzo 2006, 23:02

Re: Rami SMOC: differenze estetiche

Messaggioda Bessarione » martedì 28 giugno 2016, 18:28

gnr56 ha scritto:
Bessarione ha scritto:Investitura a Milano nel 2015:http://www.ordinecostantiniano.it/wp-content/uploads/2015/12/imm12.png


Sul colore della fodera interna del mantello, noto dalla foto, esistere una certa confusione anche in una (allora) Grande Carica dello SMOCSG Franco Napoletano.

Da quando c'è questa differenza nel colore della fodera dei mantelli? Magari il personaggio in questione possiede questo mantello da prima dell'obbligatorietà della fodera celeste e magari la cosa è tollerata... le mie sono solo ipotesi, ma sarebbe utile che qualcuno di informato ci illuminasse sui decreti che hanno stabilito le attuali vesti (mantello con fodera rossa/celeste, mozzetta con posizione della croce sul cuore/sulla spalla, eventuale "croce pettorale", ecc).
In hoc signo vinces
Avatar utente
Bessarione
 
Messaggi: 216
Iscritto il: sabato 4 giugno 2016, 18:17

Re: Rami SMOC: differenze estetiche

Messaggioda nicolad72 » martedì 28 giugno 2016, 18:51

La "croce pettorale" è un vezzo di qualche ecclesiastico munito di fantasia (neppure troppo spiccata) o di capacità emulativa.
Il colore della fodera o la posizione della croce sono usi non codificati ma ormai da tempo "stabili" nelle due obbedienze... ma non obbligatori... io potrei farmi fare la fodera del mantello color "oro"... nulla mi par sia esoressamente previsto in materia.
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10875
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Re: Rami SMOC: differenze estetiche

Messaggioda Lord Acton » martedì 28 giugno 2016, 19:04

nicolad72 ha scritto:La "croce pettorale" è un vezzo di qualche ecclesiastico munito di fantasia (neppure troppo spiccata) o di capacità emulativa.

Perché? Croce (coronata) e laccio celeste sono previsti dai regolamenti...

Lord Acton
Amiamo il servizio straordinario... le imprese giudicate assurde o impossibili (A. Dumas)
Lord Acton
 
Messaggi: 2890
Iscritto il: giovedì 10 aprile 2003, 13:42
Località: Napoli

Re: Rami SMOC: differenze estetiche

Messaggioda Bessarione » martedì 28 giugno 2016, 19:09

nicolad72 ha scritto:La "croce pettorale" è un vezzo di qualche ecclesiastico munito di fantasia (neppure troppo spiccata) o di capacità emulativa.
Il colore della fodera o la posizione della croce sono usi non codificati ma ormai da tempo "stabili" nelle due obbedienze... ma non obbligatori... io potrei farmi fare la fodera del mantello color "oro"... nulla mi par sia esoressamente previsto in materia.

Grazie per la chiara risposta.
Ricapitolando:

berretta con fiocco celeste/tutta celeste e croce sulla fascia: abusi
mantello con fodera celeste: tipica del ramo franco-napoletano (ma non obbligatoria)
mantello con fodera rossa: tipica del ramo spagnolo (ma non obbligatoria)
mozzetta con croce sulla spalla: tipica del ramo franco-napoletano (ma non obbligatoria)
mozzetta con croce sul cuore: tipica del ramo spagnolo (ma non obbligatoria)

Lord Acton ha scritto:
nicolad72 ha scritto:La "croce pettorale" è un vezzo di qualche ecclesiastico munito di fantasia (neppure troppo spiccata) o di capacità emulativa.

Perché? Croce (coronata) e laccio celeste sono previsti dai regolamenti...

Lord Acton

Solo per il ramo franco-napoletano?
In hoc signo vinces
Avatar utente
Bessarione
 
Messaggi: 216
Iscritto il: sabato 4 giugno 2016, 18:17

Re: Rami SMOC: differenze estetiche

Messaggioda Lord Acton » martedì 28 giugno 2016, 19:21

Bessarione ha scritto:Solo per il ramo franco-napoletano?

No... per tutti... Articolo VIII degli statuti del 1934...

Lord Acton
Amiamo il servizio straordinario... le imprese giudicate assurde o impossibili (A. Dumas)
Lord Acton
 
Messaggi: 2890
Iscritto il: giovedì 10 aprile 2003, 13:42
Località: Napoli

Re: Rami SMOC: differenze estetiche

Messaggioda Bessarione » martedì 28 giugno 2016, 19:30

Lord Acton ha scritto:
Bessarione ha scritto:Solo per il ramo franco-napoletano?

No... per tutti... Articolo VIII degli statuti del 1934...

Lord Acton

Dagli Statuti:
I Cappellani portano al collo, pendente da un laccio di seta celeste, la Croce dell'Ordine sormontata dalla sola Corona Reale.
Sul lato sinistro del petto, per Real Dispaccio del 27 Ottobre 1815 hanno una placca in argento, di un terzo più piccola di quella dei Cavalieri e con raggi rientranti nei bracci della Croce.


Quindi la "croce pettorale" è riservata ai Cappellani, mentre i Cavalieri Ecclesiastici hanno il normale nastro di seta ondata?
In hoc signo vinces
Avatar utente
Bessarione
 
Messaggi: 216
Iscritto il: sabato 4 giugno 2016, 18:17

Re: Rami SMOC: differenze estetiche

Messaggioda Lord Acton » martedì 28 giugno 2016, 19:49

Nel ramo spagnolo sono tutti cappellani... mentre nel ramo francese gli ecclesiastici sono tutti cavalieri, per cui, in teoria, non potrebbero usare il laccio che, de facto, ultimamente è molto in uso... però c'è da dire che i cavalieri ecclesiastici usano la placca quadrata che è sempre stata dei cappellani per cui, in un certo qual modo, sono ad essi equiparati, dato che nessun articolo dei regolamenti parla specificamente dei cavalieri ecclesiastici e delle loro insegne.

Lord Acton
Amiamo il servizio straordinario... le imprese giudicate assurde o impossibili (A. Dumas)
Lord Acton
 
Messaggi: 2890
Iscritto il: giovedì 10 aprile 2003, 13:42
Località: Napoli

Re: Rami SMOC: differenze estetiche

Messaggioda Colonel Warden » martedì 28 giugno 2016, 22:28

Le principali differenze di categorie/gradi, in sintesi, sono:
Nel ramo spagnolo esistono solo i gradi di "Cavaliere/Dama" e "Cavaliere/Dama di Gran Croce" (oltre a Balì di Giustizia e Balì decorato del Collare), non esistono i gradi di Commendatore e Commendatore di Juspatronato.
La categoria Jure Sanguinis corrisponde a quella di Grazia del ramo francese.
I Cappellani sono divisi nelle tre categorie, relativamente alle prove nobiliari che possono essere prodotte.
Per la ricezione nelle categorie nobiliari, il postulante può essere esentato dal presentare il relativo processo se può produrre un certificato di nomina a Cavaliere SMOM (Onore e Devozione per Giustizia, Grazia e Devozione per Jure Sanguinis). Rimane la ricezione nelle stesse categorie nobiliari senza presentazione di prove ma per esclusivo motu proprio del Gran Maestro. Sempre per motu proprio del G.M. può essere conferita la Placca d'Oro ai Cavalieri Jure Sangunis e quella d'Argento ai Cavalieri di Merito.
Sempre nel ramo spagnolo non è prevista la categoria Speciale con Placca d'Oro e relativo Collare.
Nel ramo francese, come ricordava Lord Acton, gli ecclesiastici sono denominati Cavalieri Ecclesiastici (di Grazia e di Giustizia), non è prevista la categoria di merito per i sacerdoti in quanto ad essi viene comunque riconosciuta almeno la nobiltà personale, in virtù dell'Ordine Sacro che gli è stato conferito.
Le decorazioni sono pressoché uguali per le corrispondenti categorie/gradi dei due rami.
Nel ramo spagnolo è stata regolamentata la foggia del colletto del mantello per le varie categorie, mentre per entrambi i rami non c'é evidenza della regolamentazione del colore della fodera, che oggi può essere considerato consuetudinario.
Avatar utente
Colonel Warden
 
Messaggi: 53
Iscritto il: sabato 28 maggio 2016, 15:45

Re: Rami SMOC: differenze estetiche

Messaggioda gnr56 » mercoledì 29 giugno 2016, 14:05

GENS VALERIA ha scritto:
stefano55 ha scritto:Come da oggetto. Quali sono? Ci sono differenze nell'uso di mantello e decorazioni?
Grazie.

Nessuna differenza sull'uniforme militare ( diciamo di gala ) tranne per i mantelli , vedi sotto.

Per i mantelli ( in pratica abito da portare in chiesa ) :
1) Fodera azzurra per i franco-napoletani bordatura oro sul colletto ( cav. grazia = JS ) con fregi solo per i cavalieri di Giustizia.
2) Fodera rossa per gli spagnoli, con fregi sul colletto, per Merito /Jure Sanguinis ( corrispondente a Grazia ) e Giustizia ( in comune con i ranieristi )


Guanti bianchi nello Spagnolo.

Immagine

Senza guanti bianchi nel Franco Napoletano.

Immagine
gnr56
 
Messaggi: 1363
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: Rami SMOC: differenze estetiche

Messaggioda Bessarione » mercoledì 29 giugno 2016, 18:46

Qui si vede bene la croce dell'Ordine sulla fascia per i Cavalieri Ecclesiastici franco-napoletani:
http://www.smoctoscana.it/Mostra%20Ande/04.JPG

A quanto pare le Dame indossano il mantello in entrambi i rami:
Ramo franco-napoletano: http://www.smoctoscana.it/Conf%20Maria% ... LU/B05.JPG
Ramo spagnolo: http://www.constantinianorder.org/print ... c01869.jpg

Però io sapevo che questa cosa era prevista solo per le Dame del ramo franco-napoletano [hmm.gif]
In hoc signo vinces
Avatar utente
Bessarione
 
Messaggi: 216
Iscritto il: sabato 4 giugno 2016, 18:17

Re: Rami SMOC: differenze estetiche

Messaggioda GENS VALERIA » giovedì 30 giugno 2016, 9:11

Bessarione ha scritto:Qui si vede bene la croce dell'Ordine sulla fascia per i Cavalieri Ecclesiastici franco-napoletani:
http://www.smoctoscana.it/Mostra%20Ande/04.JPG

A quanto pare le Dame indossano il mantello in entrambi i rami:
Ramo franco-napoletano: http://www.smoctoscana.it/Conf%20Maria% ... LU/B05.JPG
Ramo spagnolo: http://www.constantinianorder.org/print ... c01869.jpg

Però io sapevo che questa cosa era prevista solo per le Dame del ramo franco-napoletano [hmm.gif]


Pratica che deploro.
Per gli Spagnoli sono pochissime e marginali , soprattutto al sud, delegati distratti ? Non ho mai visto donne con mantello costantiniano duranti Messe pontificali.
Tutti gli inviti ricevuti non danno adito ad equivoci :

Mantello e guanti bianchi su abito scuro con rosetta per i cavalieri
Abito vero , veletta ed onorificenze da petto per le dame
Mozzetta costantiniana per gli ecclesiastici.
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 5268
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

PrecedenteProssimo

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti