"Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Re: "Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Messaggioda Tilius » venerdì 21 marzo 2014, 8:17

É quello che stiamo cercando di capire. La sua perplessità é anche la nostra. Identica.
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12532
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: "Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Messaggioda fabione 66 » venerdì 21 marzo 2014, 9:40

La nomina è un semplice onore conferito non un diritto dovere riceverlo,è possibile a conoscenza rinunziarvi preventivamente,una volta ottenuto si può rispedirlo al mittente, a nomina avvenuta non credo ne possano disporre a piacimento ,nella vita si possono commettere errori che non si penserebbe mai di pagare con la revoca di un titolo a seguito di meriti acquisiti verso la nazione e forse per alcuni è la pena più grave inflitta oltre che un'onta all'onore ed alla reputazione personale.
Fabio
ci sono molte medaglie testimoni dell'incapacità degli stati a governare ...poche della capacità a fraternizzare... quali emularne le gesta ?
fabione 66
 
Messaggi: 1974
Iscritto il: venerdì 29 ottobre 2010, 10:53

Re: "Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Messaggioda Luca Bracco » venerdì 21 marzo 2014, 9:51

Mi spiace Fabio, ti deludo, ma se nella vita si commettono errori, questi si pagano anche con la REVOCA di un titolo o di una onorificenza.
Luca Bracco
Luca Bracco
 
Messaggi: 988
Iscritto il: giovedì 2 novembre 2006, 12:43
Località: Sanremo

Re: "Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Messaggioda fabione 66 » venerdì 21 marzo 2014, 9:55

Ciao Luca "ne possano disporre a piacimento" è riferito agli insigniti,
per il resto è giustissimo che ne sopportino le conseguenze magari a pubblicazione in guri avvenuta.
Ciao
Fabio
ci sono molte medaglie testimoni dell'incapacità degli stati a governare ...poche della capacità a fraternizzare... quali emularne le gesta ?
fabione 66
 
Messaggi: 1974
Iscritto il: venerdì 29 ottobre 2010, 10:53

Re: "Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Messaggioda antonio33 » venerdì 21 marzo 2014, 14:08

nicolad72 ha scritto:Chi sa trovare un giornalista che abbia cognizione di ciò di cui scrive... è bravo!


Caro Nicola, veramente ne conoscerei uno proprio in gamba e preparato...
O escludiamo i pensionati?
Princeps probitas iusti
Avatar utente
antonio33
 
Messaggi: 1120
Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 13:21

Re: "Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Messaggioda gnr56 » venerdì 21 marzo 2014, 14:21

L'approssimazione non è una caratteristica peculiare dei soli giornalisti.
gnr56
 
Messaggi: 1254
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: "Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Messaggioda T.G.Cravarezza » venerdì 21 marzo 2014, 14:29

Non mi pare ci siano molti dubbi da risolvere.
La normativa di riferimento, cioè la legge 194 del 1986, stabilisce che

Articolo 13.
Incorre nella perdita dell'onorificenza l'insignito che se ne renda indegno.
La proposta di revoca della onorificenza è comunicata all'interessato affinché, entro il termine di decadenza di giorni trenta, presenti per iscritto le difese da sottoporre alla valutazione del consiglio dell'Ordine, che esprime il proprio parere nei successivi sessanta giorni.
Sono vincolanti per il Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato le richieste di revoca indirizzategli dai soggetti di cui all'articolo 5, comma 1, della presente legge.
Previo parere del consiglio dell'Ordine e su proposta motivata del Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato, la revoca è disposta con decreto del Presidente della Repubblica.


Articolo 9. Il consiglio dell'Ordine è presieduto dal Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato o da un Sottosegretario di Stato da lui delegato ed è composto:
da un rappresentante della Presidenza del Consiglio dei Ministri;
un rappresentante del Ministero degli affari esteri;
un rappresentante del Ministero del bilancio e della programmazione economica;
un rappresentante del Ministero delle finanze;
un rappresentante del Ministero del tesoro;
un rappresentante del Ministero dell'agricoltura e delle foreste;
un rappresentante del Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato;
un rappresentante del Ministero del lavoro e della previdenza sociale;
un rappresentante del Ministero del commercio con l'estero;
un rappresentante del Ministero della marina mercantile;
un rappresentante del Ministero delle partecipazioni statali;
quattro membri in rappresentanza, ciascuno, degli industriali, degli agricoltori, degli operatori del commercio, del turismo e dei servizi, delle imprese del credito e delle assicurazioni, designati dalle rispettive organizzazioni sindacali o, in mancanza, dal Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato;
otto cavalieri al merito del lavoro scelti dal Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato tra un numero doppio di nomi proposti dalla Federazione nazionale dei cavalieri del lavoro.
Il consiglio dura in carica tre anni e i suoi membri non possono essere confermati per più di due volte.

Articolo 10. Il Consiglio dell'Ordine è convocato dal Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato entro la prima decade di maggio per esprimere le valutazioni di competenza sulle proposte.
Le riunioni del consiglio dell'Ordine sono valide se sono presenti almeno due terzi dei consiglieri.
Uno o più consiglieri sono incaricati di redigere una relazione sulle designazioni.
Le designazioni si intendono approvate dal consiglio qualora conseguano, con votazione segreta, il voto favorevole dei due terzi dei presenti.
Svolge funzione di segretario il funzionario preposto all'ufficio onorificenze del Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato.
I membri del consiglio dell'Ordine possono accedere, a partire dal ventesimo giorno antecedente la data di convocazione del consesso, all'ufficio onorificenze del Ministero per prendere visione delle candidature e della relativa documentazione.


Pertanto le "autosospensioni" possono avere un valore all'interno della Federazione dei Cavalieri del Lavoro (ente morale), ma non equivalgono ad una revoca del cavalierato né ad una remissione all'Ordine del proprio cavalierato.
Mi pare che l'unica procedura a riguardo la debba mettere in atto l'Ordine stesso ed il Consiglio dell'Ordine sopra riportato. Altre soluzioni non sono contemplate. Per il momento, quindi, il già Presidente del Consiglio dei Ministri Berlusconi è ancora Cavaliere del Lavoro. Almeno questo è il mio parere.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6508
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: "Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Messaggioda GENS VALERIA » venerdì 21 marzo 2014, 16:13

T.G.Cravarezza ha scritto:... le "autosospensioni" possono avere un valore all'interno della Federazione dei Cavalieri del Lavoro (ente morale), ma non equivalgono ad una revoca del cavalierato né ad una remissione all'Ordine del proprio cavalierato.
Mi pare che l'unica procedura a riguardo la debba mettere in atto l'Ordine stesso ed il Consiglio dell'Ordine sopra riportato. Altre soluzioni non sono contemplate. Per il momento, quindi, il già Presidente del Consiglio dei Ministri Berlusconi è ancora Cavaliere del Lavoro. Almeno questo è il mio parere.

Ed è anche il mio, ovvero :

in attesa di provvedimenti ufficiali , faccio un passo indietro.
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 5203
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: "Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Messaggioda contegufo » venerdì 21 marzo 2014, 20:36

Salve

Il problema di fondo è capire se gli errori sono superiori ai meriti oppure no; insomma un sereno bilancio per poi decidere.

Saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2488
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: "Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Messaggioda T.G.Cravarezza » venerdì 21 marzo 2014, 21:08

Al di là del caso specifico che vorrei evitare per non alimentare partigianerie politiche, ma discutendo il tema in generale, ritengo che un segno d'onore del livello di un Cavalierato del Lavoro, di un Omri o di una Stella d'Italia richiedano, oltre specifici meriti che ne comportano l'assegnazione, al tempo stesso anche una vita rispettosa delle leggi dello Stato che conferisce il segno d'onore. Pertanto condanne definitive ritengo siano motivo sufficiente alla revoca dei segni d'onore rilasciati dallo Stato, per quanto gli eventuali meriti possano essere superiori ai reati per cui si è stati condannati. Dopotutto non mi pare che si chieda l'impossibile: semplicemente mantenere il casellario giudiziale pulito! Non è impresa da supereroi e ritengo che un cittadino italiano che riceve dallo Stato un segno d'onore di livello debba, oltre ai meriti, dimostrare anche il rispetto generale alle leggi italiane. Con la fedina penale macchiata non si può iscriversi in moltissime associazioni, ma si può entrare nell'albo dei benemeriti della Repubblica? [sweatdrop.gif]

Posso essere più accondiscendente nei confronti delle medaglie al valore, civile e militare, in quanto sono segni d'onore che riconoscono un singolo, preciso atto che ha portato al salvamento di vite umane o comunque è stato di grande utilità sociale. In questo caso non si premia la vita della persona, il suo curriculum, il suo rispetto per lo Stato e la collettività, ma quella precisa azione.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6508
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: "Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Messaggioda Elmar Lang » sabato 22 marzo 2014, 22:44

Giuste osservazioni, in linea generale. E' corretto che un'ordine al merito venga revocato qualora il decorato si sia macchiato di reati sottoposti a giudizio e con sentenza passata in giudicato.

Ammiro anche la celerità con cui tanto la Magistratura, quanto la P.A. abbiano agito in questo noto frangente.

Mi è anche finalmente chiaro il perché il sig. Josip Broz (ovvero il sedicente "Maresciallo Tito"), già dittatore della Repubblica Socialista di Jugoslavia, ancorché notoriamente responsabile di orrendi crimini perpetrati anche a guerra finita contro civili e prigionieri militari Italiani inermi, al limite del reato di genocidio, sia ancora detentore delle decorazioni al merito della Repubblica Italiana a suo tempo conferitegli: non ha mai subito processi in Italia, o comunque, la sua fedina penale è immacolata.

Il che è bello ed istruttivo.

Personalmente, mi sentirei a disagio nel ricevere una classe qualunque dell'OMRI, sapendo che nei suoi ruoli sia ancora presente (ed onorato financo sul sito del Quirinale) un simile, abbietto criminale.

E.L.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3134
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: "Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Messaggioda Tilius » sabato 22 marzo 2014, 23:45

Enzo, la tua opinione in merito alla nomina OMRI del Maresciallo Tito ci é nota.
Questa é l'11ª (undicesima) volte che ce ne rendi edotti.

http://www.iagiforum.info/search.php?ke ... bmit=Cerca

Elmar Lang ha scritto:... con cui tanto la Magistratura, quanto la P.A. abbiano agito in questo noto frangente. Mi è anche finalmente chiaro il perché il sig. Josip Broz (ovvero il sedicente " Maresciallo Tito "), già dittatore della Repubblica Socialista di Jugoslavia, ancorché notoriamente responsabile ...

Elmar Lang ha scritto:... regnanti ora decadute, rimango fortemente sul mio punto di vista. (Lo so, urta anche me sapere che l'OMRI sia stato concesso a figuri quali Josip Broz ovvero il sedicente " Maresciallo Tito ". Quanto al presidente siriano Bashar al Assad, egli altro non è che un satrapo sanguinario, ...

Elmar Lang ha scritto:... l'OMRI (ad esempio, mi vengono i brividi a pensare che tra i cavalieri vi sia anche -benché fortunatamente defunto- il truce e pluriomicida Josip Broz, ovvero il sedicente " Maresciallo Tito ") A presto, E.L.

Elmar Lang ha scritto:... PCUS Leonid I. Brezhnev. Effettivamente, forse anche per ragioni strettamente personali e famigliari, mi offende che il sedicente Maresciallo J. Broz alias "Tito", rientri ancora tra i Gran Cordoni dell'OMRI. Un ritiro del conferimento, non me lo aspetto certo dall'attuale presidente ...

Elmar Lang ha scritto:... a revocare il "Virtuti Militari" conferito a Breznev (su sua pretesa), così come sicuramente il Gran Cordone dell'OMRI fu concesso al Broz per piatta accondiscendenza da parte italiana o ricatto quantomeno morale da parte di quel losco figuro slavo. Ora, in Italia esiste (finalmente) ...

Elmar Lang ha scritto:... Qui non si processano né quel volgare bandito di strada ed omicida assurto a rango di capo di stato (mi riferisco al sedicente maresciallo Broz detto " Tito "), né i suoi complici, alcuni dei quali citati nell'interrogazione parlamentare. Solo, ritengo personalmente che dei personaggi ...

Elmar Lang ha scritto:... che esigenze di "realpolitik" (o, temo, di piatta sottomissione ideologica) possano aver consentito la concessione del Gran Cordone a J. Broz, sedicente "maresciallo di Jugoslavia", autonominatosi presidente di quella nazione, in barba ad ogni regola di democrazia. Il Broz, ...

Elmar Lang ha scritto:Beh, cosa potrebbero farci, le ex-repubbliche federative jugoslave, se revocassimo l'OMRI conferito al Broz? Dichiararci guerra? Si, ricordo lo spiacevole episodio del Presidente Pertini che bacia la bandiera jugoslava. Pertini fu un buon Presidente: quella caduta di stile ...

Elmar Lang ha scritto:Visto che non siamo mai riusciti ad ottenere l'estradizione degli scherani del Broz da vivi, onde processarli per i loro crimini di guerra, si potrebbe invece chiedere l'estradizione della carcassa del "maresciallo".

Elmar Lang ha scritto:Salve, si, devo ammettere che il Broz fu presidente della Repubblica Federativa Jugoslava: come tale ricevette -per ovvie ragioni diplomatiche- altissime onorificenze da quasi tutto il mondo (un simpatico riassunto di tutto ciò è in: "Agli ...

Elmar Lang ha scritto:Re: Cavalieri di Gran Croce OMRI, decorati di Gran Cordone
... ritirato -sicuramente post mortem- il titolo di Gran Cordone dell'OMRI. Ben venga quindi il ritiro dello stesso al "Maresciallo" J. Broz alias Tito, i cui atti in negativo nei confronti dell'Italia sono stati ben più gravi di quelli che potrebbe aver commesso il poco compianto "Genio ...

Ti chiedo: é proprio necessario tirarla fuori ogniqualvolta si parla di onorificenze nazionali?
Grazie.
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12532
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: "Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Messaggioda Pantheon » lunedì 24 marzo 2014, 18:03

Mi permetto di dire che è veramente grave il fatto che nessuno abbia mai voluto rivedere questo conferimento essendo ampiamente assodate le pesantissime responsabilità in eccidi di massa. Ma sembra che i crimini e gli autori siano tali a secondo delle circostanze.... [zip.gif]
Pantheon
 
Messaggi: 3277
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2010, 13:29

Re: "Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Messaggioda nicolad72 » lunedì 24 marzo 2014, 19:26

Pantheon ha scritto:essendo ampiamente assodate le pesantissime responsabilità in eccidi di massa


Se ti fai una ricerca nelle rassegne stampa troverai articoli (tipo questo o quest'altro) in cui il dato da te riportato non è così unanimemente condiviso.

Ricordati che i cattivi son realmente tali solo quando oltre ad essere realmente cattivi sono anche stati sconfitti... i cattivi vittoriosi per la storia, la società ed il diritto semplicemente non esistono.

Però faccio notare come si stia andando manifestamente OT... l'oggetto della discussione è ben altro... sarebbe opportuno chiuder qui la deriva e tornare in rotta.
Nicola Ditta
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10556
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: "Autosospensione" (qualunque cosa significhi...)

Messaggioda Pantheon » lunedì 24 marzo 2014, 19:49

Io mi riferivo a situazioni di cui ho diretta contezza per aver compiuto direttamente particolari attività.
Questo spero spieghi il motivo della bocca chiusa...
Ritorno quasi "in topic" per dire che di certo il "noto maresciallo" non si può più nemmeno autosospendere... ;)
Pantheon
 
Messaggi: 3277
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2010, 13:29

PrecedenteProssimo

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: il-prof e 7 ospiti