Statuti mauriziani: il mistero degli articoli perduti

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Statuti mauriziani: il mistero degli articoli perduti

Messaggioda cassinelli » venerdì 31 gennaio 2014, 0:16

Carissimi,

ho recentemente acquistato un libro di Mario Visentin sull'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro, datato 1988.

Sfogliando l'appendice, mi sono imbattuto in una serie di articoli aggiuntivi agli Statuti del 1985, datati 23 gennaio 1988.

Ve li presento, poiché (almeno per me) sono una novità assoluta.

Non voglio anticipare nulla... eccoli.

Immagine

Immagine

Immagine
Alessio Cassinelli Lavezzo
Avatar utente
cassinelli
 
Messaggi: 1809
Iscritto il: martedì 26 dicembre 2006, 21:40
Località: Milano

Re: Statuti mauriziani: il mistero degli articoli perduti

Messaggioda stefano55 » venerdì 31 gennaio 2014, 11:56

Tutto il mondo è paese. Penso che tale nobiltà sia identica a quella attribuita da alcune ex case sovrane note e pagata fior di quattrini. Se ho capito bene il valore è nullo per mancanza di una fons onorum derivante dal governo di un territorio fisico.
Della nobiltà personale data dal cavalierato OSSML si era poi già partato molto sul forum.
Comunque la mia opinione lascia il tempo che trova. La parola agli esperti.
stefano55
 
Messaggi: 209
Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2012, 15:02

Re: Statuti mauriziani: il mistero degli articoli perduti

Messaggioda Pliniano » venerdì 31 gennaio 2014, 12:23

Chiedo venia: ma questo Ordine equestre non è da considerarsi ''farlocco''?
Pliniano
 
Messaggi: 3
Iscritto il: mercoledì 24 luglio 2013, 17:21
Località: Palermo

Re: Statuti mauriziani: il mistero degli articoli perduti

Messaggioda pierpu » venerdì 31 gennaio 2014, 12:47

Pliniano ha scritto:Chiedo venia: ma questo Ordine equestre non è da considerarsi ''farlocco''?

direi proprio di no.
"Non è nei titoli di onorificenza che alberga sapienza, scienza e valenza; spesso in quella danza che prima del nome avanza, si cela la più cieca ignoranza".
Avatar utente
pierpu
 
Messaggi: 162
Iscritto il: domenica 9 dicembre 2012, 13:32
Località: Toscana


Re: Statuti mauriziani: il mistero degli articoli perduti

Messaggioda pierpu » venerdì 31 gennaio 2014, 14:05

l'OSSML non è certo di nuova istituzione!
la questione che Lei segnala è stata già ampiamente sviscerata qui nel forum.
per quanto occorer possa ricordo, sommessamente e senza spirito di provocazione, i luoghi in cui si è svolto l'ultimo Capitolo generale del 2013..
"Non è nei titoli di onorificenza che alberga sapienza, scienza e valenza; spesso in quella danza che prima del nome avanza, si cela la più cieca ignoranza".
Avatar utente
pierpu
 
Messaggi: 162
Iscritto il: domenica 9 dicembre 2012, 13:32
Località: Toscana

Re: Statuti mauriziani: il mistero degli articoli perduti

Messaggioda T.G.Cravarezza » venerdì 31 gennaio 2014, 14:36

Consiglio di visionare il registro della Commissione Internazionale permanente per lo studio degli ordini cavallereschi: http://www.icocregister.org/
Sulla questione del riconoscimento da parte della Santa Sede, se n'è discusso a lungo sul forum e ci sono varie teorie a riguardo.
Comunque che la Santa Sede riconosca ufficialmente o meno gli ordini dinastici, essi hanno comunque valore ed esistenza propria in virtù della fons honorum della Casa già Reale che ne detiene il magistero. Poi si può discutere sul fatto che non sono più gli ordini militanti cattolici che erano 200 anni orsono ed è per questo che molti hanno interpretato la nota della Santa Sede in senso restrittivo nei loro confronti.
E' comunque indubbio che non siano ordini farlocchi, ci mancherebbe altro.

Ritornando al tema della discussione, personalmente ritengo che gli ordini dinastici non possano essere nobilitanti, almeno nel senso storico del termine. Sono organizzazioni di grande importanza morale e sociale e di conseguenza l'ingresso in tali ordini ha un suo valore anche pubblico/sociale e sicuramente ha un suo valore all'interno della "corte" della Casa Reale che ne detiene il magistero. Però gli studiosi della materia sono abbastanza concordi nell'affermare che i discendenti di Casa Reali non possano nobilitare e pertanto tale modifica degli statuti ha un valore prettamente interno all'Ordine.
Sarebbe interessante visionare gli attuali statuti per vedere se sono ancora previsti tali articoli.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6069
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Statuti mauriziani: il mistero degli articoli perduti

Messaggioda cassinelli » venerdì 31 gennaio 2014, 14:57

In realtà mi ha particolarmente colpito il ripristino della ricezione "per grazia" e "per giustizia", anche se il Grado e la Categoria sono gli stessi in entrambi i casi.
Alessio Cassinelli Lavezzo
Avatar utente
cassinelli
 
Messaggi: 1809
Iscritto il: martedì 26 dicembre 2006, 21:40
Località: Milano

Re: Statuti mauriziani: il mistero degli articoli perduti

Messaggioda Cav.OSSML » venerdì 31 gennaio 2014, 22:49

Mi risulta che l'ultimo Statuto dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro è quello dell'anno 1996, che dovrebbe essere quello in vigore attualmente, e dove non viene distinto tra ammissione per grazia o per giustizia.
Ad ogni modo, che differenza c'è secondo Voi tra il conferimento della Nobiltà Personale Morale per i Cavalieri Ufficiali e per i Cavalieri ed il conferimento della Nobiltà Personale per i Cavalieri di Gran Croce, i Grandi Ufficiali ed i Commendatori contenuta nella fonte statutaria dell'anno 1988?
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 161
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Statuti mauriziani: il mistero degli articoli perduti

Messaggioda Pliniano » sabato 1 febbraio 2014, 18:17

A proposito dell'OSSML qualcuno saprebbe dirmi se c'è una Delegazione presente in Sicilia Occidentale? Grazie.

http://www.youtube.com/watch?v=Pxgz0qlR6aQ
Pliniano
 
Messaggi: 3
Iscritto il: mercoledì 24 luglio 2013, 17:21
Località: Palermo

Re: Statuti mauriziani: il mistero degli articoli perduti

Messaggioda pierpu » sabato 1 febbraio 2014, 19:04

http://www.ordinidinasticicasasavoia.it ... at=16&p=17
Certo che c'è. Può trovare maggiori info sul sito nazionale degli Ordini dinastici.
"Non è nei titoli di onorificenza che alberga sapienza, scienza e valenza; spesso in quella danza che prima del nome avanza, si cela la più cieca ignoranza".
Avatar utente
pierpu
 
Messaggi: 162
Iscritto il: domenica 9 dicembre 2012, 13:32
Località: Toscana

Re: Statuti mauriziani: il mistero degli articoli perduti

Messaggioda Cronista di Livonia » lunedì 3 febbraio 2014, 12:00

Pagine molto interessanti e personalmente troverei ottimo il ritorno alle origini con le due Categorie di Grazia e Giustizia, temo però che si sia optato per una versione meno retrò.
Cordialmente,

Il Cronista di Livonia
Cronista di Livonia
 
Messaggi: 999
Iscritto il: lunedì 10 luglio 2006, 14:09

Re: Statuti mauriziani: il mistero degli articoli perduti

Messaggioda nicolad72 » lunedì 3 febbraio 2014, 13:57

Se si fossero limitati alla previsione delle due categorie senza tutte quelle altre robe strane (e davvero non proprio in linea le regole) sulla nobiltà sarebbe stata davvero un'ottima iniziativa che preludeva ad un ritorno "alle origini" del mauriziano... contestuale alla scomparsa dell'ultimo re d'italia i cui predecessori avevano provveduto "prestare" l'ordine allo stato, ed in ragione del quale era stato "stravolto" nella sua effettiva natura...
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9744
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Statuti mauriziani: il mistero degli articoli perduti

Messaggioda GENS VALERIA » lunedì 3 febbraio 2014, 21:43

T.G.Cravarezza ha scritto:Consiglio di visionare il registro della Commissione Internazionale permanente per lo studio degli ordini cavallereschi: http://www.icocregister.org/
(...)
Ritornando al tema della discussione, personalmente ritengo che gli ordini dinastici non possano essere nobilitanti, almeno nel senso storico del termine. Sono organizzazioni di grande importanza morale e sociale e di conseguenza l'ingresso in tali ordini ha un suo valore anche pubblico/sociale e sicuramente ha un suo valore all'interno della "corte" della Casa Reale che ne detiene il magistero. Però gli studiosi della materia sono abbastanza concordi nell'affermare che i discendenti di Casa Reali non possano nobilitare e pertanto tale modifica degli statuti ha un valore prettamente interno all'Ordine.
Sarebbe interessante visionare gli attuali statuti per vedere se sono ancora previsti tali articoli.

cassinelli ha scritto:In realtà mi ha particolarmente colpito il ripristino della ricezione "per grazia" e "per giustizia", anche se il Grado e la Categoria sono gli stessi in entrambi i casi.


Il problema , come ha intuito Cassinelli è la nuova istituzione dei gradi " per grazia" e " per giustizia " che non potendo vantare una tradizione pongono una ipoteca al riconoscimento nobiliare , seppure limitato alla sfera privata, come del resto lo sono tutte le dignità nobiliari oggi in Italia:
Vengono infatti a mancare i requisiti elencati nei princìpi ICOC i quali , tuttavia , sono del tutto applicabili in altri ordini preunitari elencati del registro e che vantino successione dinastica ma, soprattutto , tradizionali ed ininterrotti requisiti storicamente nobiliari.
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 4947
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: Statuti mauriziani: il mistero degli articoli perduti

Messaggioda brixianus » martedì 4 aprile 2017, 21:29

cassinelli ha scritto:Carissimi,

ho recentemente acquistato un libro di Mario Visentin sull'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro, datato 1988.

Sfogliando l'appendice, mi sono imbattuto in una serie di articoli aggiuntivi agli Statuti del 1985, datati 23 gennaio 1988.

Ve li presento, poiché (almeno per me) sono una novità assoluta.

Non voglio anticipare nulla... eccoli.


Scusate, dove sono finite le immagini di cui sopra?
Avatar utente
brixianus
 
Messaggi: 79
Iscritto il: mercoledì 2 gennaio 2013, 11:14

Prossimo

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 5 ospiti