Presentazione al MAE delle domande di autorizz. a fregiarsi

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Presentazione al MAE delle domande di autorizz. a fregiarsi

Messaggioda Mario Volpe » lunedì 11 giugno 2007, 15:54

Su suggerimento di alcuni nostri utenti, ritengo utile riepilogare le modalità attualmente in uso presso il Ministero degli Affari Esteri (MAE) per la presentazione delle domande di autorizzazione a fregiarsi di onorificenze di Stati esteri o di ordini cavallereschi non nazionali.

Le suddette istanze possono essere inviate dai soggetti (civili) interessati direttamente al Ministero degli Affari Esteri – Cerimoniale Diplomatico della Repubblica – Ufficio II – Reparto Onorificenze - P.le della Farnesina 1 – 00194 ROMA, in carta semplice e allegando una copia autenticata del diploma di conferimento.
Per semplificazione delle procedure burocratiche - a partire dal 2006 - non viene più richiesto l’invio delle suddette domande tramite la Prefettura di residenza e non viene più richiesta l’affissione della marca da bollo sulla domanda stessa.
Per i militari rimane invece invariata la prassi dell’invio delle istanze tramite il Ministero della Difesa (o tramite Comando Generale della Guardia di Finanza, o Dipartimento della Polizia di Stato).

Allego un modello di domanda di autorizzazione a fregiarsi di onorificenza estera o non nazionale che può essere utilizzato dagli interessati per la trasmissione al Ministero degli Affari Esteri (MAE) delle relative istanze.
Il modello qui riprodotto, vorrei segnalare, non presenta alcun carattere di obbligatorietà in quanto non esiste presso il Ministero un modulo predefinito per questo tipo di domande.
Raccomando comunque di indicare sempre i propri dati anagrafici completi e l’indirizzo esatto della propria residenza, dove dovrà poi essere inviato il relativo certificato di autorizzazione a fregiarsi.
Ricordo in tale ambito che l’emissione dei decreti ministeriali di autorizzazione a fregiarsi di onorificenze estere o non nazionali, viene per prassi effettuato raggruppando in blocchi (normalmente tre o quattro volte l’anno) le richieste che pervengono al MAE da parte degli interessati.
Essendo i decreti polinominativi, per ragioni di privacy, questi non vengono né inseriti in Gazzetta Ufficiale né possono essere diffusi pubblicamente.
Una volta firmato il decreto dal Ministro, vengono compilati i certificati individuali di autorizzazione a fregiarsi (a firma del Capo del Cerimoniale Diplomatico, per il Ministro degli Affari Esteri), che saranno singolarmente inviati ai richiedenti (per i militari e le forze dell’ordine tramite il Ministero della Difesa, il Comando Generale della G.d.F. o il Dipartimento di P.S.).


Al Ministero degli Affari Esteri
Cerimoniale Diplomatico
della Repubblica - Ufficio II
P.le della Farnesina, 1
00194 - ROMA


Data, ………………………….


Oggetto: istanza di autorizzazione a fregiarsi di onorificenza estera o non nazionale.


Il sottoscritto …………….. ……………………………… (nome e cognome)

nato a ……………………., il …………………, (città e data)

residente in ……………………………………………., (città)

Via/Piazza ………………………….……., n. …….,

essendo stato insignito dell’onorificenza di …….……..…. (classe)

del ……………………………………………… (ordine cavalleresco)

in data …………………, come da accluso diploma magistrale in fotocopia,

chiede

l’autorizzazione a fregiarsi nel territorio nazionale della suddetta onorificenza ai sensi della legge n. 178 del 3.3.1951.

Distinti saluti,


(firma)

…………………………


Saluti a tutti,

Mario Volpe
Ultima modifica di Mario Volpe il martedì 15 gennaio 2008, 9:46, modificato 1 volta in totale.
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3451
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Messaggioda pompiere » lunedì 11 giugno 2007, 22:30

Gent.mo Dottore

grazie per questa preziosa serie di notizie! Senza dubbio questo topic offre un notevole servizio a tutti gli utenti grazie alla sua nota competenza!
Dat virtus locum flammaeque recedunt
(Motto della Federazione Tecnica dei Corpi Pompieri Italiani 1899-1937)
Avatar utente
pompiere
 
Messaggi: 232
Iscritto il: giovedì 10 marzo 2005, 14:38

Messaggioda Mario Volpe » martedì 12 giugno 2007, 14:47

Mi sono stati segnalati alcuni problemi nelle procedure di autenticazione delle copie dei diplomi di conferimento, tra i quali la possibile richiesta da parte dei funzionari comunali di una traduzione giurata del diploma stesso, quando in lingua straniera (o anche in latino...).
Mi è stato tra l'altro segnalato che l'operazione di autenticazione di questa tipologia di documenti, richiederebbe l'apposizione di una marca da bollo da 15 euro e mezzo...
A questo punto, le esperienze vissute dai frequantatori che hanno dovuto confrontarsi con questi problemi, nonchè gli eventuali suggerimenti per mettere in atto e, se possibile semplificare, le suddette operazioni, sarebbero quanto mai graditi in questo topic.

Cordialmente,

Mario Volpe
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3451
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Messaggioda Mario Volpe » lunedì 16 luglio 2007, 14:35

Ripensando agli scopi che mi hanno indotto a suo tempo ad aprire questo topic, mi accorgo ora dell'opportunità di fornire alcune precisazioni.

Innanzitutto vorrei ricordare ai nostri amici lettori che le procedure più sopra descritte riguardano esclusivamente le richieste di autorizzazione a fregiarsi di onorificenze conferite a cittadini italiani da Stati esteri o da ordini cavallereschi “non nazionali”.

Per quanto invece concerne le onorificenze degli Ordini equestri della Santa Sede (Ordine del Cristo, dello Speron d’Oro, di S. Gregorio Magno, di S. Silvestro Papa), nonché dell’Ordine Equestre del Santo sepolcro di Gerusalemme, ricordo che la ormai famosa legge n. 178/51 - lasciando invariate le disposizioni precedentemente in vigore - prevede che le relative richieste di autorizzazione a fregiarsi debbano essere inviate alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ufficio Onorificenze e Araldica.

Mi risulta che le procedure di inoltro delle suddette domande, la cui emissione avviene in via "automatica", ossia senza l'esecuzione di controlli né sull'onorificenza conferita né sulla persona che l'ha ricevuta, siano in sostanza piuttosto simili a quelle adottate dal MAE. Ma non sono in grado di fornire precisazioni dettagliate.

Ogni indicazione e suggerimento in proposito da parte dei nostri frequentatori che sono a conoscenza delle suddette modalità o che hanno dovuto richiedere una di queste autorizzazioni, sarà naturalmente il benvenuto.

Ritengo utile, ad ogni buon fine, fornire i recapiti del suddetto Ufficio, presso il quale gli utenti interessati potranno direttamente richiedere dei chiarimenti:

Presidenza del Consiglio dei Ministri
Ufficio Onorificenze e Aaraldica
Via della Mercede, 9 - 00187 Roma
tel. 0667795470 oppure 0667795462/3 - fax 0667795469
e-mail i.sapora@palazzochigi.it

Vorrei Infine ricordare che per fregiarsi delle onorificenze, decorazioni e distinzioni cavalleresche del Sovrano Militare Ordine di Malta (S.M.O.M.), non è necessaria alcuna autorizzazione.

Cordialmente,

Mario Volpe
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3451
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Re: Presentazione al MAE delle domande di autorizz. a fregiarsi

Messaggioda enzo961 » lunedì 17 novembre 2008, 17:32

Voglio prima di tutto ringraziare colui e/o coloro che hanno dato vita a questo sito e che lo mantengono cosi efficente ed utile.
Vorri sapere, per quanto concerne il riconoscimento di una onorificenza straniera da parte del M.A.E. se è sufficiente spedirne una copia della stessa oppure va acclusa anche la traduzione?
Per i militari o equiparati, sempre nel caso di una onorificenza straniera, vale la stessa procedura con il M.A.E. o gerachica?
Grazie.
enzo961
 
Messaggi: 0
Iscritto il: martedì 7 ottobre 2008, 21:37

Re: Presentazione al MAE delle domande di autorizz. a fregiarsi

Messaggioda Mario Volpe » lunedì 17 novembre 2008, 17:52

enzo961 ha scritto:Voglio prima di tutto ringraziare colui e/o coloro che hanno dato vita a questo sito e che lo mantengono cosi efficente ed utile.

GRAZIE A LEI...

Vorri sapere, per quanto concerne il riconoscimento di una onorificenza straniera da parte del M.A.E. se è sufficiente spedirne una copia della stessa oppure va acclusa anche la traduzione?

E' SUFFICIENTE UNA COPIA AUTENTICATA DEL DIPLOMA DI CONFERIMENTO. CERTO CHE SE SI TRATTA DI UN TESTO IN ARABO,IN RUSSO O IN ALTRE LINGUE DI SCARSA CIRCOLAZIONE, UNA TRADUZIONE NON FAREBBE MALE...

Per i militari o equiparati, sempre nel caso di una onorificenza straniera, vale la stessa procedura con il M.A.E. o gerachica?

COME INDICATO, IN QUESTO CASO VA SEGUITA LA VIA GERARCHICA INVIANDO LE ISTANZE AL MAE TRAMITE IL PROPRIO COMANDO.

Grazie.
Si Deus nobiscum quis contra nos
(motto dell'Ordine di Filippo il Magnanimo - Assia-Darmstadt)
Avatar utente
Mario Volpe
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 3451
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 18:58
Località: Roma

Re: Presentazione al MAE delle domande di autorizz. a fregiarsi

Messaggioda fralari » mercoledì 11 marzo 2009, 20:09

Cortesi amici,
innazitutto un caro saluto a tutti, sono neofita del gruppo che ho scoperto visionando altre discussioni dello stesso forum. Vorrei porre una domanda in merito alla registrazione del titolo perchè sono cavaliere del santo sepolcro e fino ad oggi non mi ero posto il problema. Quali potrebbero essere i vantaggi o le necessità di una "registrazione" del titolo? Io indosso correntemente la spilletta e nessuno mi ha mai fatto osservazioni. Grazie di nuovo saluti a tutti
fralari
 
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 13 gennaio 2009, 19:10

Re: Presentazione al MAE delle domande di autorizz. a fregiarsi

Messaggioda nicolad72 » mercoledì 11 marzo 2009, 21:28

Innanzitutto l'obbedienza ad un precetto normativo che impone, prima di indossare una insenga cavalleresca in pubblico la preventiva autorizzazione da parte (nel suo caso) della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Non si tratta di una Registrazione, ma di una autorizzazione, attraverso la quale si procede a verificare la legittimità del titolo cavalleresco che è stato conferito, anche perchè un titolo illegittimo mai verrebbe autorizzato, e come sappiamo di Ordini di Cavalleria non proprio in "regola" ve ne sono a bizzeffe...

Mi permetto di ricordare che l'uso pubblico non autorizzato delle insegne cavalleresche diverse da quelle statuali o dello SMOM è Sanzionato.
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9793
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Presentazione al MAE delle domande di autorizz. a fregiarsi

Messaggioda Morello » giovedì 26 marzo 2009, 14:13

Io ho inoltrato la richiesta di autorizzazione alla Presidenza del Consiglio tramite la Prefettura competente per territorio. Ovvero non ho spedito i documenti a Roma ma li ho consegnati, appunto, ad una Funzionaria della Prefettura. Una volta esperita la pratica e giunta l'autorizzazione a firma del Presidente del Consiglio, il Prefetto, gentilmente ha invitato noi tre insigniti dell'OESSG, ad una cerimonia sobria ma ufficiale per la consegna dell'autorizzazione, durante il conferimento dell'OMRI a vari concittadini. Stando ai funzionari di Prefettura, era la prima volta che avveniva questa consegna ufficiale durante la consegna OMRI, ma devo confessare che anche questa semplice cerimonia "laica" è stata molto emozionante.
Cordialmente.
Morello
Morello
 
Messaggi: 1043
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 8:42

Re: Presentazione al MAE delle domande di autorizz. a fregiarsi

Messaggioda Lord Acton » giovedì 26 marzo 2009, 14:51

Morello ha scritto: il Prefetto, gentilmente ha invitato noi tre insigniti dell'OESSG, ad una cerimonia sobria ma ufficiale per la consegna dell'autorizzazione, durante il conferimento dell'OMRI a vari concittadini.

Un sentito plauso al Prefetto... ottima iniziativa e giusta collocazione...

Lord Acton
Amiamo il servizio straordinario... le imprese giudicate assurde o impossibili (A. Dumas)
Lord Acton
 
Messaggi: 2891
Iscritto il: giovedì 10 aprile 2003, 13:42
Località: Napoli

Re: Presentazione al MAE delle domande di autorizz. a fregiarsi

Messaggioda nicolad72 » giovedì 26 marzo 2009, 15:16

[jump.gif] ma allora vi è un giudice a Berlino....
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9793
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Presentazione al MAE delle domande di autorizz. a fregiarsi

Messaggioda Morello » giovedì 26 marzo 2009, 15:53

L'iniziativa ha sorpreso un po' tutti, un mio confratello si è pure commosso, ma il Prefetto ha insistito per questa bella soluzione. Speriamo venga emulato dai suoi colleghi.
Morello
Morello
 
Messaggi: 1043
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 8:42

Re: Presentazione al MAE delle domande di autorizz. a fregiarsi

Messaggioda immites » lunedì 8 giugno 2009, 16:14

Buon pomeriggio a tutti,

gradirei sapere, se possibile, quali sono i tempi per il rilascio dell'autorizzazione alla trascrizione matricolare dell'onorificenza del SMOCSG e quindi
la possibilità di portare il relativo nastrino.Richiesta avanzata tramite gerarchico nel mese di aprile c.a.
Grazie a tutti
immites
immites
 
Messaggi: 8
Iscritto il: martedì 20 gennaio 2009, 16:05

Re: Presentazione al MAE delle domande di autorizz. a fregiarsi

Messaggioda giubileum73 » lunedì 29 giugno 2009, 21:41

Gentile, le posso rispondere adesso, in quanto tale documentazione era in ufficio.
Rilascio Medaglia di Bronzo di Benemerenza SMOCSG - Ramo Napoli il 22.02.2008
Invio richiesta autorizzazione al fregio e trascrizione il 10.04.2008
Rilascio autorizzazione Persomil il 29.04.2008
Risposta Comando Generale il 21.05.2008.
Per cui dall'invio della documentazione alla comunicazione arrivata al Comando sono passati circa 40 giorni. Ottimo direi!
Invece non sono a conoscenza se Persomil abbia fatto richiesta al MAE per l'autorizzazione ....... dovrò informarmi ......... nel caso lo farò io seguendo le indicazioni del dr. Volpe.
Alle prossime
giubileum73
 
Messaggi: 688
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2009, 11:33

Re: Presentazione al MAE delle domande di autorizz. a fregiarsi

Messaggioda Lupo » lunedì 13 luglio 2009, 18:39

Salve,

il MAE non è competente a rilasciare autorizzazioni "al fregio" delle benemerenze (oro, argento e bronzo) del SMOCSG. L'Ufficio competente è quello del Ministero della Difesa, Dir. Gen. Pers. Mil., III° Reparto, 10^ Divisione Ricompense e Onorificenze, 4^ Sezione. Il MAE, nel caso del SMOCSG, ha competenza per l'autorizzazione "al fregio" del cavalierato.
Cordialità
Socio fondatore AIOC
Avatar utente
Lupo
 
Messaggi: 338
Iscritto il: martedì 13 novembre 2007, 21:48
Località: Napoli

Prossimo

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti