Ordine Teutonico

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Ordine Teutonico

Messaggioda Sagittario » domenica 13 ottobre 2013, 7:47

Allo scopo di approfondire la materia, vorrei conoscere il vostro parere in merito alle prossime investiture di familiari dell'Ordine Teutonico - Commenda Autonoma di Santa Maria degli Alemanni - presso una Cattedrale Siciliana, alla luce della nota Precisazione della Segreteria di Stato Vaticana riguardo gli ordini cavallereschi.
Ricordo appena che l'ICOC censisce l' O.T. tra gli "Ordini semi-indipendenti" insieme all' OESSG, l'Alcantara, il Calatrava, il Santiago e pochi altri.
Ringrazio anticipatamente.
Socio Ordinario A.I.O.C.
Avatar utente
Sagittario
 
Messaggi: 437
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2010, 15:19

Re: Ordine Teutonico e

Messaggioda cassinelli » domenica 13 ottobre 2013, 8:31

Buongiorno.

Il termine tecnico è "ammissione dei Familiari".

I Familiari vengono ammessi come Terziari dell'Ordine Teutonico.

Ecco il perché della Celebrazione in Cattedrale.


Immagine
Alessio Cassinelli Lavezzo
Avatar utente
cassinelli
 
Messaggi: 1810
Iscritto il: martedì 26 dicembre 2006, 21:40
Località: Milano

Re: Ordine Teutonico e

Messaggioda T.G.Cravarezza » domenica 13 ottobre 2013, 10:25

Concordo, i familiari non sono cavalieri e la loro appartenenza all'Ordine è come quella di terziari di un ordine religioso. Ovviamente hanno alle loro spalle una grandissima tradizione cavalleresca passata (da cui deriva l'uso di un mantello e di un collare) di cui devono tenerne conto e fare memoria nel loro agire odierno, ma oggi, appunto, sono terziari, non cavalieri.
Al seguente link lo statuto apostolico dell'associazione pubblica dei familiari dell'Ordine teutonico: http://www.ordineteutonicosicilia.it/cr ... tolico.pdf
Leggendo lo statuto non si parla di ordine cavalleresco né di onorificenze né di cavalieri (a parte la classe dei cavalieri d'onore, ma è altro discorso), ma di ammissione di sacerdoti e laici in tale associazione pubblica ecclesiastica tramite il rito approvato, con la consegna del mantello e del collare. L'Istituto dei Familiari è aggregato all'Ordine Teutonico (come quindi un terz'ordine religioso, ad esempio quello francescano).
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6093
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Ordine Teutonico e

Messaggioda Sagittario » domenica 13 ottobre 2013, 21:27

Proprio stasera ho incontrato un amico abbastanza informato sull'argomento il quale mi insiste trattarsi di ammissione di laici come cavalieri e mi ha mostrato un fotocopia di una lettera dell'O.T. con sede in Palermo e datata giugno, riguardante tutte le spiegazioni in merito ai due giorni di cerimonia del 26 e 27 p.v. e nella quale viene precisata (a pochi mesi dall'ammissione...) la lista dei consueti documenti da presentare, l'importo donativo da versare entro la data d'ammissione presso certe coordinate bancarie intestate all'O.T., nonchè quello da versare annualmente dal prossimo 2014 entro aprile.
Non vorrei insistere ma, a mio avviso, potrebbe effettivamente trattarsi di cerimonia che riguarda diverse figure appartenenti all'O.T.... e quindi il discorso delle Precisazioni Vaticane rientrerebbe in ballo...
Voi che ne dite?
Socio Ordinario A.I.O.C.
Avatar utente
Sagittario
 
Messaggi: 437
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2010, 15:19

Re: Ordine Teutonico

Messaggioda Tilius » domenica 13 ottobre 2013, 21:58

Sagittario ha scritto:amico abbastanza informato sull'argomento il quale mi insiste trattarsi di ammissione di laici come cavalieri

Se l'amico sostiene questo, temo che egli sia dis-informato sull'argomento.
Si tratta dell'ammissione di familiari , ergo terziari - ergo NON cavalieri - dell'ordine, che é ordine religioso e le cui attività quindi sono assolutamente non ricomprese nelle recenti
note vaticane.
Non vorrei insistere ma, a mio avviso, potrebbe effettivamente trattarsi di cerimonia che riguarda diverse figure appartenenti all'O.T.... e quindi il discorso delle Precisazioni Vaticane rientrerebbe in ballo...
Voi che ne dite?

Noi (io nel mio piccolo, ed altri due utenti, entrambi estremamente competenti in materia) le abbiamo riaffermato tre volte la stessa cosa.

É certo possibile che qualcuno (fra cui il suo amico?) sia tratto in inganno da alcune peculiarità della cerimonia, dalla presenza di mantelli e croci.

Quanto poi all'affermazione che la "prova" di una natura cavalleresca della cerimonia sarebbe costituita da eventuali (vieppiù "precise"! cielo! cosa inaudita in Italia...!) indicazioni sui donativi, mi perdoni, ma é cosa davvero senza senso alcuno.
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11699
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Ordine Teutonico e

Messaggioda T.G.Cravarezza » domenica 13 ottobre 2013, 22:10

Sagittario ha scritto: ai due giorni di cerimonia del 26 e 27 p.v. e nella quale viene precisata (a pochi mesi dall'ammissione...) la lista dei consueti documenti da presentare, l'importo donativo da versare entro la data d'ammissione presso certe coordinate bancarie intestate all'O.T., nonchè quello da versare annualmente dal prossimo 2014 entro aprile.


Da cosa si evince che si tratti di investitura cavalleresca? Dal fatto che ci sia un obolo annuale da versare all'Ordine? Dal fatto che ci siano documenti da presentare per la propria ammissione? Mi pare normale che per essere ammessi quali familiari dell'Ordine (quindi come terziari) sia richiesta la presentazione di una serie di documenti tipici sia degli ordini cavallereschi sia di qualsiasi altra associazione di fedeli (curriculum, atti di battesimo e cresima, lettera di presentazione del proprio parroco...) come è normale la richiesta di un oblo da parte dei membri per le attività assistenziali dell'Ordine. Normale anche che si effettui un rito di ammissione che varia da associazione ad associazione: molte confraternite effettuano benedizione del nuovo membro e vestizione con la veste tradizionale della confraternita, ma non per questo sono equiparate agli ordini cavallereschi. Così anche i familiari sono ammessi nel loro Istituto aggregato all'Ordine Teutonico mediante una cerimonia di ingresso con l'imposizione del mantello e del collare, ma questo non significa che siano investiti "cavalieri".
Dovrebbe farsi mostrare il libretto della cerimonia e visionare così se ricorre il termine "cavalieri" o "ordine cavalleresco" riferito ai familiari. Noterà sicuramente che non sarà presente.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6093
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Ordine Teutonico

Messaggioda Luca Bracco » lunedì 14 ottobre 2013, 9:05

Per essere ammessi alla mia Confraternita è necessario almeno un anno di partecipazione alle varie attività, presentare il certificato di battesimo, pagare una quota annuale (di 15 euro) e durante la cerimonia di vestizione vengono benedetti i vari pezzi dell'abito.....ergo non siamo confratelli ma cavalieri?
Luca Bracco
Luca Bracco
 
Messaggi: 963
Iscritto il: giovedì 2 novembre 2006, 12:43
Località: Sanremo

Re: Ordine Teutonico

Messaggioda Cronista di Livonia » lunedì 14 ottobre 2013, 11:13

Allora, il sottoscritto, oltre a essere "abbastanza informato" in materia è anche Familiare dell'Ordine Teutonico e frequenta l'Ordine da molti anni. Posso assicurare, che per quanto vi siano alcuni elementi della tradizione cavalleresca dell'Ordine che permangono sino ad oggi e che riguardano anche la figura dei Familiari o Mariani, l'Ordine non è cavalleresco e i Familiari non sono Cavalieri.

La figura più simile al Familiare è forse quella del Donato del SMOM. I Familiari in origine questo erano.

Il problema è che sull'Ordine Teutonico pochi hanno le idee chiare e molti giocano sulla confusione che deriva sia dalla scarsa conoscenza in generale dell'Ordine e dei suoi Istituti sia sul fatto che l'Ordine abbia delle forme di aggregazione a "figura cavalleresca".
E' vero che la promessa che si emette ricorda quella degli antichi cavalieri (non è identica, ma simile), la decorazione e il mantello idem, ecc ecc, ma da qui al cavalierato ce ne corre. Come Familiari siamo eredi della tradizione cavalleresca dell'Ordine, ma non siamo certo cavalieri.

Se poi si volesse approfondire ulteriormente, non ne ho purtroppo il tempo al momento, si possono leggere le numerose discussioni in questo forum che riguardano l'Ordine Teutonico.
Cordialmente,

Il Cronista di Livonia
Cronista di Livonia
 
Messaggi: 999
Iscritto il: lunedì 10 luglio 2006, 14:09

Re: Ordine Teutonico

Messaggioda Sagittario » lunedì 14 ottobre 2013, 13:32

Ringrazio tutti gli intervenuti che hanno contribuito ad una mia maggiore conoscenza dell’Ordine Teutonico, e colgo l’occasione per ribadire che all’esterno non ci sono affatto idee chiare verso l’O.T. e, probabilmente, è lo stesso O.T. che non ci tiene a fare chiarezza, lasciando persistere un pò di confusione. Mi sembra però che anche alcuni ammittendi non abbiano le idee chiare… almeno colui che conosce il mio amico e che gli ha consegnato copia della predetta lettera .
Poco fa ho richiesto una scansione di tale lettera per poterne trarre utili notizie, con l’impegno che non l’avrei diffusa (in quanto indirizzata ad un determinato soggetto e contenente dati sensibili di singoli e del medesimo Ordine).
Credo che una spiegazione sul contenuto della lettera, datata Palermo, 3 giugno 2013, possa esserci d’aiuto per capire come possa essere sorto l’equivoco:
già da come è concepita e scritta, la lettera può essere fonte di equivoci in merito alla figura cavalleresca degli ammittendi (da parte di terzi come me e l'amico non documentati a sufficienza) e mi pare facile prevedere che una lettera possa sempre finire nelle mani di persone estranee; è composta da cinque pagine e mai viene indicata la qualifica o grado che deve ricevere l’ammittendo, né viene citata la parola Familiare” in qualsivoglia contenuto, eppure la lettera è indirizzata “Agli illustrissimi Novizi” e, per conoscenza, a “Sua Eccellenza Rev.ma il Gran maestro”; ha per oggetto “Cerimonia di investitura – località e data”; dispone l’abbigliamento da indossare durante la cerimonia - per i laici (abito scuro e cravattino) ed ecclesiastici (abito talare); la documentazione da produrre per l’ammissione; la quota d’ingresso; la quota annuale; le quote per le conviviali; la sistemazione alberghiera.
Questo ha evidentemente ingenerato l’equivoco nella persona che mi ha informato dell’investitura, ed io ho avviato questa discussione partendo da presupposti altrettanto errati.
Sperando nella clemenza dei bravissimi e più preparati forumisti, ripropongo ancora i miei ringraziamenti.
Socio Ordinario A.I.O.C.
Avatar utente
Sagittario
 
Messaggi: 437
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2010, 15:19

Re: Ordine Teutonico

Messaggioda T.G.Cravarezza » lunedì 14 ottobre 2013, 13:48

Ovviamente le mele marce sono presenti in ogni ambiente e quindi è facile che qualche familiare OT sfrutti la vicinanza storica, terminologica, estetica con i membri di ordini cavallereschi e si faccia passare per tale. Però l'Ordine Teutonico è chiaro sulla materia. Gli equivoci possono appunto generarsi o per malafede o per semplice ignoranza del soggetto e della sua storia: nel secondo caso, nulla di grave e si risolve con un po' di studio (o una domanda ad un forum preso a caso [thumbup.gif] ).
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6093
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Ordine Teutonico

Messaggioda nicolad72 » lunedì 14 ottobre 2013, 14:30

L'ordine teutonico ha rinunciato alla propria natura cavalleresca da anni. Ora è un ordine come lo sono i domenicani o i francescani o i benedettini (per intenderci...)
Nulla rileva che il capo dell'ordine usi il titolo di gran maestro.
I familiari sono dei terziari ascritti ad apposita (e quindi non all'ordine) associazione pubblica di fedeli affiliata all'ordine e da questo istituita in forza della potestà ordinaria del moderatore (il GM) dell'Ordine.
Hanno mantenuto apparenze equestri, ma non la natura equestre.

Io - ma questa è la mia personale opinione (almeno per ora) - non condivido che organizzazioni non cavalleresche (nel senso proprio del termine) usino segni o capi d'abbigliamento propri della cavalleria. E' facile ingenerare negli avventori errori circa la reale natura del sodalizio... questo valga per l'OT, ma anche per altre realtà come la confraternita di San Michele dell'Ala e altre organizzazioni che richiamandosi alla "natura cavalleresca" - espressione che trovo priva di senso perché propria della cavalleria: non puoi avere natura cavalleresca e non essere un ordine di cavalleria - si son fatte censire dall'ICOC.

Tra le altre cose io abolirei le distinzioni effettuate dalla commissione e mi limiterei a censire solo le realtà cavalleresche. Il resto serve solo a creare equivoci e far proliferare organizzazioni interessate che abbindolano o rischiano di abbindolare (non sempre lo fanno appositamente - va detto per onestà di intenti) ignari soggetti.
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9780
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Ordine Teutonico

Messaggioda T.G.Cravarezza » lunedì 14 ottobre 2013, 17:00

Da un lato concordo con te Nicola, ma è anche vero che la benedizione di un nuovo membro di un sodalizio religioso e la consegna dell'eventuale veste e/o altri segni distintivi, è in uso da sempre nella Chiesa. Esempio tipico sono le confraternite i cui riti di ingresso sono variabili in base ai luoghi e alle tradizioni locali. Di conseguenza svolgere una messa per l'ingresso di nuovi familiari, impartire loro una speciale benedizione per l'impegno che intraprendono, consegnare un mantello ed un segno distintivo (da usarsi solo in chiesa per le celebrazioni religiose), non credo sia così sconveniente ed equivoco (oltretutto il segno distintivo da appendersi ad un nastro al collo non è esteticamente configurabile alle classiche decorazioni cavalleresche da collo, perché molto più lasco, a mo' di semplice pendente, come usano i terziari domenicani).
Semmai l'equivoco è portato da coloro che vogliono farsi passare per cavalieri quando non lo sono, ma non si risolve ciò nell'eliminare un mantello, perché tanto chi è in malafede andrebbe comunque in giro spacciandosi per cavaliere dell'Ordine Teutonico e non per familiare. La questione si risolve solo con un'attenta formazione e selezione dei postulandi e questo ovviamente riguarda tutti gli ordini, religiosi e cavallereschi.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6093
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Ordine Teutonico

Messaggioda Tilius » lunedì 14 ottobre 2013, 18:19

Tomaso, tutto vero, tutto giusto.
Ma anche un più pprofondito studio della materia da parte degli spettatori (non é infatti solo questione di attori, investendi e/o postulandi e/o imposturandi) eviterebbe degli "al lupo, al lupo" quando davvero non ve ne é necessità alcuna.
Ma il forum é qui anche per questo, giusto?
;)
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11699
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Ordine Teutonico

Messaggioda nicolad72 » lunedì 14 ottobre 2013, 18:54

Tomaso tutto vero.
Ma un abito differente dal mantello magari più confraternale... in luogo di un abbigliamento tipico di un'uniforme militare (come il mantello)
una decorazione o un distintivo meno somigliante ad una "commenda"?

La fantasia non ha limiti e creare simboli che non riconducano ad un ordine cavalleresco è possibilissimo... anche con poco dispendio di energie.

Abbondano foto su questo forum di insigniti di confraternite che indossano miniatura e placca ad eventi di gala come se fosse una normale decorazione cavalleresca... è questo che non va... che lo facciano per errore o per callida intraprendenza non lo so... di sicuro che la placca e la ridotta o la croce simil commenda non esistessero (ma un fiocco come quello della confraternita dei santi maurizio e lazzaro per fare un esempio) ecco che il problema sarebbe risolto.
Probabilmente vi sarebbe anche un calo sensibile di richieste di ammissione con la conseguente diminuzione di oboli e quote... (forse l'aspetto che più fa gola).
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9780
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Ordine Teutonico

Messaggioda Cronista di Livonia » martedì 15 ottobre 2013, 11:05

Caro Nicola,

io opererei un distinguo. Comprendo la necessità di differenziare, ma come nel caso degli Ordini non nazionali eviterei di fare di tutta l'erba un fascio.
L'Ordine Teutonico è stato un Ordine cavalleresco per oltre 700 anni e che conservi delle forme di aggregazione a figura cavalleresca, oltre ad essere autorizzato dalla Santa sede, è un aggancio con la propria storia e tradizione.
Sugli Ordini portoghesi il discorso è ancora diverso, oggi sono tutti Vila Viciosa incluso, operanti come reali confraternite, conservanti al loro interno struttura e gradi cavallereschi. Si tratta di una scelta strategica, approvata dall'autorità religiosa locale. La scelta può essere ritenuta discutibile o anche errata, ma solo il tempo ci darà una risposta in materia.
Le decorazioni ecclesiastiche dei Patriarchi orientali vanno a loro volta viste in un contesto locale, dove il Patriarca era spesso il capo del millet o comunità "nazionale" nell'Impero ottomano.

Il tuo discorso è, almeno secondo me, invece perfettamente applicabile a tutte quelle istituzioni che sono a) antiche confraternite che tendono a far risaltare aspetti cavallereschi più o meno legittimi, ma in modo spropositato alla loro tradizione e importanza o b) di recentissima istituzione e nate quasi solo per concedere onori para-cavallereschi dichiarandosi confraternite e non già Ordini per non cadere da un lato sotto sanzione e per non essere detti sedicenti dall'altro.
Cordialmente,

Il Cronista di Livonia
Cronista di Livonia
 
Messaggi: 999
Iscritto il: lunedì 10 luglio 2006, 14:09

Prossimo

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti