L'Ordine di Malta e la Russia

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Montenotte » domenica 10 giugno 2012, 0:04

piero59 ha scritto:Sempre in merito a questo argomento volevo segnalare anche il libro di Umberto Castagnino Berlinghieri "Congresso di Vienna e principio di legittimità" dove si parla dell'intervento dell'Ordine di Malta a questo congresso con propri delegati e si accenna alla questione russa.

Piero59


Eccellente libro che mostra come il principio di legittimità fosse concepito a geometria variabile ed applicato a seconda dei vantaggi ottenibili, in primis dalla perfida Albione. Illuminante la lettera del Cardinal Consalvi: "...ripeto che tutto annunzia che niuna spranza vi è da concepire per l'Ordine di Malta, a cui pregiudicano i beni, piacendo a tutti di ritenerseli. Lo riguardano inoltre come un ordine inutilissimo nei presenti tempi rapporto alli Barbareschi, tanto più forti; e quanto allo spirito di cavalleria, queste cose oggi si considerano come frasi e niente più. Purtroppo bisogna convincersi che i tempi sono cambiati affatto, affatto, affatto."
Sancisce la fine di un'epoca.
When you have eliminated the impossible, whatever remains, however improbable, must be the truth.
Avatar utente
Montenotte
 
Messaggi: 790
Iscritto il: sabato 19 settembre 2009, 21:41
Località: Dipartimento del Tanaro

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Romegas » domenica 10 giugno 2012, 0:12

Purtroppo il vile denaro ha sempre la meglio sugli ideali, e con scuse varie si cerca sempre di ottenere il proprio profitto a scapito degli altri.

Piero59
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4761
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Montenotte » mercoledì 11 luglio 2012, 18:29

piero59 ha scritto: I falsi ordini dicono di discendere da quelle nobili famiglie russe che avevano ricevuto delle commende dallo zar Paolo, spesso inventando alberi genealogici.
Piero59


Un ukase dello zar Alessandro datato 20 gennaio 1817, sopprimeva le commanderie ereditarie; i commendatori potevano mantenere il titolo ma non trasmetterlo agli eredi, "poichè l'Ordine non esiste in Russia", recitava il testo.
[cheers.gif]
When you have eliminated the impossible, whatever remains, however improbable, must be the truth.
Avatar utente
Montenotte
 
Messaggi: 790
Iscritto il: sabato 19 settembre 2009, 21:41
Località: Dipartimento del Tanaro

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Romegas » mercoledì 11 luglio 2012, 21:59

Esatto Montenotte, infatti è da questo problema che gli ordini melitensi illeggittimi hanno prolificato fino ad oggi.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4761
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Romegas » giovedì 12 marzo 2015, 17:29

Per chi fosse interessato a tale argomento, presso il Gran Magistero SMOM ci sono ancora varie copie stampate in inglese e francese del libro del Toumanoff dal titolo "The Order of Malta and the Russian Empire" al costo di 30 euro.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4761
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Romegas » mercoledì 30 ottobre 2019, 23:02

Lunedi scorso, presso la Villa Magistrale all'Aventino, alla presenza di S.Altezza Eminentissima il Gran Maestro e di numerose autorità melitensi e russe, è stato presentato il volume, gia' edito precedentemente in lingua russa ed ora in francese, dal titolo "La Russie et l'Ordre de Malte 1697-1817", pp.358, con numerose illustrazioni in b/n e a colori, dove vengono riportati e analizzati 85 documenti che riguardano i rapporti tra queste due istituzioni nei 120 anni presi in esame. Spesso si tratta di documenti inediti, reperiti in vari archivi europei. Una pubblicazione da non perdere.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4761
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Precedente

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti