L'Ordine di Malta e la Russia

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Romegas » domenica 15 aprile 2012, 15:18

Ho potuto leggere con attenzione e piacere il libro di Laura Maria Venniro dal titolo "Storia dell'Ordine di Malta in Russia" uscito l'anno scorso e voglio consigliarlo ai fruitori del forum in quanto è un argomento poco studiato e che solo recentemente ha potuto usufruire di documenti d'archivio russi rimasti nascosti fino al crollo dell'URSS. Mi ricordo che molti anni fa se ne era occupato Fra Cirillo Toumanoff, allora Alto consulente storico dello SMOM, da me conosciuto, la cui pubblicazione è di difficile reperimento. Proprio da questa parte della storia melitense derivano certe pretese di falsi ordini di Malta di derivazione sopratutto amaricana. Cosa ne pensate?
Piero59
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4757
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Enomis » domenica 15 aprile 2012, 19:47

piero59 ha scritto: Proprio da questa parte della storia melitense derivano certe pretese di falsi ordini di Malta di derivazione sopratutto amaricana. Cosa ne pensate?


Dopo l'ultimo Gran Maestro Ferdinand von Hompesch (1797-1799) e il passaggio della carica de facto a Paolo I alcuni sostengono che l'Ordine di Malta sia cessato, e questa tesi la sostengono anche, guarda un pò, alcuni self styled order. La quasi totalità degli studiosi invece ha dimostrato che la carica di Paolo I venne assunta appunto de facto e che la continuità dell'Ordine (Gran Maestro successivo Giovanni Battista Tommasi 1803-1805) non sia mai stata messa in discussione. Sarebbe interessante disquisire in merito per un ulteriore approfondimento "tecnico"...
Avatar utente
Enomis
 
Messaggi: 50
Iscritto il: venerdì 9 marzo 2012, 11:17

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Romegas » domenica 15 aprile 2012, 21:31

Infatti lo zar AlessandroI rinunciò al titolo di gran maestro e rimise tutto nelle mani di PioVII, il quale preferì per il momento nominare un luogotenente per reggere le sorti dell'Ordine. Lo zar conservò solo il protettorato sull'Ordine, ma non i suoi successori. I falsi ordini dicono di discendere da quelle nobili famiglie russe che avevano ricevuto delle commende dallo zar Paolo, spesso inventando alberi genealogici.
Piero59
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4757
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Milesxpi » lunedì 16 aprile 2012, 0:17

Il vero problema di legittimazione per i Falsi Ordini Giovanniti di discendenza russa ed ortodossa (anche se oggi si auto definiscono "ecumenici") è che l'Ordine degli Ospitalieri è sempre stato monastico cavalleresco e non dinastico, per cui i presunti eredi discendenti dei cavalieri dei priorati del periodo russo zarista non sono di fatto membri dell'Ordine di Malta, né tantomeno cavalieri, a meno che non abbiano fondato ex novo uno "pseudo Ordine Ospitaliero di San Giovanni" che non è certo quello detto di Rodi e poi di Malta...
Avatar utente
Milesxpi
 
Messaggi: 98
Iscritto il: martedì 27 ottobre 2009, 13:59

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Montenotte » lunedì 16 aprile 2012, 17:24

piero59 ha scritto:Infatti lo zar AlessandroI rinunciò al titolo di gran maestro


Titolo che la Santa Sede si rifiutò sempre di riconoscere, in quanto il Papa non avrebbe mai potuto avallare la nomina a capo di un Ordine religioso di una personalità non cattolica e scismatica.
When you have eliminated the impossible, whatever remains, however improbable, must be the truth.
Avatar utente
Montenotte
 
Messaggi: 790
Iscritto il: sabato 19 settembre 2009, 21:41
Località: Dipartimento del Tanaro

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Romegas » lunedì 16 aprile 2012, 22:29

Esatto, caro Montenotte, poichè lo zar Paolo I fu gran maestro "de facto" e non "de iure" per i motivi da te egregiamente descritti. Però ai profani viene confezionata una bella favoletta stile russo per fargli credere che lo SMOM è l'ordine papalino, mentre i vari falsi ordini melitensi sono quelli originari.
Piero59
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4757
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Montenotte » martedì 17 aprile 2012, 16:42

Buongiorno Piero,

dovrebbero allora spiegare come mai il balì Giulio Litta richiese alla Santa Sede l’approvazione e il riconoscimento della nomina, senza ricevere risposta (ovviamente). Inoltre il gran priorato di Lombardia subordinò il riconoscimento alle decisioni della S.Sede e quello di Baviera fu convinto con le minacce. [nonono.gif]
When you have eliminated the impossible, whatever remains, however improbable, must be the truth.
Avatar utente
Montenotte
 
Messaggi: 790
Iscritto il: sabato 19 settembre 2009, 21:41
Località: Dipartimento del Tanaro

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Romegas » martedì 17 aprile 2012, 18:13

Esattamente, infatti tutto si basa su questo equivoco di base, ma solo chi ha fatto studi approfonditi sulla milizia giovannita riesce a distinguere tra realtà e favola e così per appartenere a questo ordine si è disposti a mettersi nelle mani di certi personaggi con pochi scrupoli e desiderosi di fare cassa a spese altrui.
Piero59
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4757
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Montenotte » martedì 24 aprile 2012, 20:33

piero59 ha scritto: Mi ricordo che molti anni fa se ne era occupato Fra Cirillo Toumanoff, allora Alto consulente storico dello SMOM, da me conosciuto, la cui pubblicazione è di difficile reperimento. Proprio da questa parte della storia melitense derivano certe pretese di falsi ordini di Malta di derivazione sopratutto amaricana. Piero59


Grazie Piero per l’indicazione, mi è capitato di trovarlo a pochi euro e, appena completo la lettura della frizzante M.me Engel, mi ci dedicherò prontamente.Immagine
Desidero segnalare, a chi è interessato all’argomento che su Google libri è disponibile il Terrinoni, Memorie Storiche della resa di Malta, corredato con numerosi allegati e pezze giustificative.
Immagine
When you have eliminated the impossible, whatever remains, however improbable, must be the truth.
Avatar utente
Montenotte
 
Messaggi: 790
Iscritto il: sabato 19 settembre 2009, 21:41
Località: Dipartimento del Tanaro

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Romegas » martedì 24 aprile 2012, 23:12

Grazie Montenotte per l'ottimo suggerimento che mi hai dato sul Terrinoni. Mi piacerebbe sapere dove hai trovato il libro del Toumanoff.

Piero59
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4757
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda herald » mercoledì 25 aprile 2012, 13:23

Abebooks. 53euro
ad ventura capiendum
Avatar utente
herald
 
Messaggi: 137
Iscritto il: sabato 15 marzo 2003, 17:32
Località: tagliacozzo

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Montenotte » mercoledì 25 aprile 2012, 19:49

piero59 ha scritto:Grazie Montenotte per l'ottimo suggerimento che mi hai dato sul Terrinoni. Mi piacerebbe sapere dove hai trovato il libro del Toumanoff.

Piero59


Casualmente sul noto sito. All'occorrenza su Amazon UK sono disponibili tre copie.
Cordialmente
When you have eliminated the impossible, whatever remains, however improbable, must be the truth.
Avatar utente
Montenotte
 
Messaggi: 790
Iscritto il: sabato 19 settembre 2009, 21:41
Località: Dipartimento del Tanaro

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Romegas » mercoledì 25 aprile 2012, 23:44

Sempre in merito a questo argomento volevo segnalare anche il libro di Umberto Castagnino Berlinghieri "Congresso di Vienna e principio di legittimità" dove si parla dell'intervento dell'Ordine di Malta a questo congresso con propri delegati e si accenna alla questione russa.

Piero59
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4757
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Elmar Lang » giovedì 26 aprile 2012, 11:39

Sulla questione dell'Ordine di Malta in Russia ne scrissero ampiamente tanto lo Spasskij che il Durov, con ampia dovizia di documentazione, già ai tempi dell'URSS, quando gli studi di faleristica godevano laggiù di notevole libertà di studio e ricerca.

Purtroppo, nessuna delle loro opere mi pare sia stata tradotta in lingue europee occidentali.

E.L.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3228
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: L'Ordine di Malta e la Russia

Messaggioda Romegas » mercoledì 9 maggio 2012, 0:06

Volevo far presente che ci sarà una conferenza su questo argomento, tenuta dall'autrice del libro, il 24 maggio p.v. presso la chiesa di Santa Maria in Aventino nella storica sede del Gran Priorato di Roma dello SMOM, in vista della mostra sui tesori dell'Ordine di Malta che si terrà a Mosca dal 5 luglio al 9 settembre 2012.

piero59
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4757
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Prossimo

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 6 ospiti