Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Per discutere sugli ordini cavallereschi e le onorificenze/ Discussions on orders of chivalry and honours

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Re: Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda T.G.Cravarezza » martedì 6 maggio 2014, 23:52

Guardia Nobile Pontificia ha scritto:anche se è pur vero che la decorazione andrebbe indossata alla presenza del Papa...


Solo per metter ei puntini sulle "i":
Questa Insegna sacra si può portare pubblicamente soltanto nelle solennità di culto, nelle processioni o pellegrinaggi, e alla presenza del Sommo Pontefice.


Quindi non un obbligo di indosso, ma una concessione all'indosso se il destinatario vuole. Quindi se sono alla presenza del Papa, mi pare ovvio che, se insignito di onorificenze pontificie, io le indossi come segno di rispetto e gratitudine nei confronti del Sommo Pontefice. Ma al tempo stesso indosserò solo i formati previsti, se previsti, per l'abito adeguato all'occasione e quindi, se sono alla presenza del Santo Padre in tuta da lavoro della protezione civile, non inosserò, per quanto alla Sua presenza, decorazioni, nastrini o rosette.
Il caso della SIH effettivamente è un po' particolare essendo previsto solo il grande formato che davvero stonerebbe su un abito da città, ma anche sul frac. Si crea quindi una contrapposizione tra il desiderio di dimostrare al Santo Padre il mio rispetto per la concessione di tale segno e la giusta sobrietà e umiltà nel non volere essere scambiato per un albero di natale ambulante. Da questo lato la proposta di Tilius di predisporre una miniatura o una rosetta o un nastrino , seppur non previsti dagli statuti, non è così peregrina, anche se lascia scoperto il fianco a interpretazioni estensive e troppo soggettive degli statuti e della reale volontà del concedente un segno d'onore che, se non ha voluto prevedere la miniatura, avrà avuto le sue ragioni (magari semplice dimenticanza, magari specifica volontà di impedire l'uso al di fuori del pellegrinaggio o di circostanze simili).
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6537
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda Guardia Nobile Pontificia » mercoledì 7 maggio 2014, 15:44

[/quote]
Quindi non un obbligo di indosso, ma una concessione all'indosso se il destinatario vuole.

Carissimo, infatti sempre per metteree i puntini sulle"i".....è proprio questo il motivo del mio intervento di cui sopra....ovvio che presentandomi con l'abito di città al cospetto del Santo Padre ed indossando la decorazione in argomento...sarei in un certo qual modo"inappropriato"....ergo....non è possibile indossarla...e sarebbe pure inopportuno indossarla(di fatto non è contemplata nelle disposizioni istitutive questa "opzione") ai raduni o manifestazioni militari unitamente alle altre decorazioni come si vede ad esempio per i membri delle associazioni combattentistiche!! Dunque a questo punto ritengo non sia indossabile...

Si badi bene a non fraintendere il mio intervento che non vuole essere polemico o di invito ad indossarla, bensì solo un semplice scambio di notizie/ vedute...tra le altre cose nemmeno la posseggo e dubito che la possiederò almeno a breve dato che non è nei mie progetti immediati recarmi in Terra Santa.
Guardia Nobile Pontificia
Guardia Nobile Pontificia
 
Messaggi: 336
Iscritto il: mercoledì 16 maggio 2007, 22:18

Re: Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda Lord Acton » giovedì 8 maggio 2014, 8:51

Ecco alcuni abiti su cui indossarla:

- Uniforme da pellegrinaggio dell'Ordine di Malta, chiaramente durante un pellegrinaggio in Terrasanta, alla stessa maniera in cui si indossano le medaglie dell'Hospitalitè NDL o le decorazioni dei benemeriti dei treni bianchi a Loreto

- Grande Uniforme dell'Ordine di Malta o dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro

- Frac da Gentiluomo di Sua Santità o Addetto di Anticamera o Addetto al cerimoniale del Circolo San Pietro, come unica decorazione da petto, e senza miniature, in occasione di visite di particolari personaggi connessi con la Terrasanta

- Abito a giacca o abito talare o abito religioso, in visita ufficiale al Patriarca di Gerusalemme o al Custode di Terrasanta

Tutto il resto è inutile ofanità e vanità.

Lord Acton
Amiamo il servizio straordinario... le imprese giudicate assurde o impossibili (A. Dumas)
Lord Acton
 
Messaggi: 2892
Iscritto il: giovedì 10 aprile 2003, 13:42
Località: Napoli

Re: Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda T.G.Cravarezza » giovedì 8 maggio 2014, 10:13

Sintesi impeccabile.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6537
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda Sagittario » giovedì 8 maggio 2014, 15:57

Lord Acton ha scritto:Ecco alcuni abiti su cui indossarla:

- Uniforme da pellegrinaggio dell'Ordine di Malta, chiaramente durante un pellegrinaggio in Terrasanta, alla stessa maniera in cui si indossano le medaglie dell'Hospitalitè NDL o le decorazioni dei benemeriti dei treni bianchi a Loreto

- Grande Uniforme dell'Ordine di Malta o dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro

- Frac da Gentiluomo di Sua Santità o Addetto di Anticamera o Addetto al cerimoniale del Circolo San Pietro, come unica decorazione da petto, e senza miniature, in occasione di visite di particolari personaggi connessi con la Terrasanta

- Abito a giacca o abito talare o abito religioso, in visita ufficiale al Patriarca di Gerusalemme o al Custode di Terrasanta

Tutto il resto è inutile ofanità e vanità.

Lord Acton


Un piccolo contributo sulla casistica reperibile in rete... ecco un frac (o smoking ...?) durante una cerimonia di investitura OESSG.

Immagine
Socio Ordinario A.I.O.C.
Avatar utente
Sagittario
 
Messaggi: 489
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2010, 15:19

Re: Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda Pantheon » giovedì 8 maggio 2014, 16:18

Smoking spererei proprio di no !
Saluti.
Pantheon
 
Messaggi: 3277
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2010, 13:29

Re: Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda Sagittario » giovedì 8 maggio 2014, 17:59

Pantheon ha scritto:Smoking spererei proprio di no !
Saluti.

La giacca, a ben guardare, sembra abbottonata in vita :(

Ma in giro c'è davvero tanta confusione e spesso una personalissima interpretazione delle regole, anche da parte di anziani "Gran Croce" di importanti Ordini.

Ecco uno scatto, da sito web, durante una cerimonia di un'Ordine autorizzabile ed anche quì qualcosa non quadra [zip.gif]
Immagine
Socio Ordinario A.I.O.C.
Avatar utente
Sagittario
 
Messaggi: 489
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2010, 15:19

Re: Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda nicolad72 » giovedì 8 maggio 2014, 18:19

Spesso la gente gioca a fare "i fini" spesso si dimostra di esser "grossi"
Il primo indice è sempre il buon gusto... poi puoi nasconderti dietro tutte le regole ed i formalismi che vuoi... restano solo e soltanto inutili scuse!

Un vecchio detto recita che chi nasce asino non muore cavallo!
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10628
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Re: Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda Tilius » giovedì 8 maggio 2014, 20:27

Sagittario ha scritto:
Pantheon ha scritto:Smoking spererei proprio di no !
Saluti.

La giacca, a ben guardare, sembra abbottonata in vita :(

no
é solo una illusione data dalla fascia di moiré nero (la gran croce OESSG...) sopra al panciotto.

anche se c'é da dire che il papillon grigio non mi fa esattamente impazzire...
...
Immagine
Avatar utente
Tilius
Amministratore
 
Messaggi: 12596
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda Ilenio » martedì 28 maggio 2019, 10:22

Buongiorno a tutti, è il mio primo messaggio in questo forum, che seguo con vivo interesse da ormai un anno. Senza scendere nei particolari, ad aprile mi è stata conferita la croce leonina nel grado oro. Sia per fini personali che per chiarire alcuni aspetti, l'uso di tale onorificenza va autorizzata con decreto del Presidente della Repubblica, come per certi cavalierati della Santa Sede, o basta il diploma di conferimento del Padre Custode? Simile dubbio mi è nato consultando colleghi dell'ufficio addetto del Comando Generale GdF.
Grazie
Se della virtù ti farai un modello e ti pregerai delle azioni eccellenti, non avrai invidia dei principi e dei signori. (M. De C.)
Avatar utente
Ilenio
 
Messaggi: 4
Iscritto il: venerdì 29 marzo 2019, 22:10
Località: Marcon (VE)

Re: Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda Guardia Nobile Pontificia » martedì 28 maggio 2019, 11:37

La croce non è fregiabile sull' uniforme.
Guardia Nobile Pontificia
Guardia Nobile Pontificia
 
Messaggi: 336
Iscritto il: mercoledì 16 maggio 2007, 22:18

Re: Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda Ilenio » martedì 28 maggio 2019, 11:59

Guardia Nobile Pontificia ha scritto:La croce non è fregiabile sull' uniforme.

Grazie per la cortese e celere risposta. Per quanto riguarda l'uso sul territorio italiano, su abiti civili e nelle occasioni previste, è necessaria l'autorizzazione? Grazie.
Se della virtù ti farai un modello e ti pregerai delle azioni eccellenti, non avrai invidia dei principi e dei signori. (M. De C.)
Avatar utente
Ilenio
 
Messaggi: 4
Iscritto il: venerdì 29 marzo 2019, 22:10
Località: Marcon (VE)

Re: Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda Sagittario » mercoledì 29 maggio 2019, 15:50

Ilenio ha scritto:
Guardia Nobile Pontificia ha scritto:La croce non è fregiabile sull' uniforme.

Grazie per la cortese e celere risposta. Per quanto riguarda l'uso sul territorio italiano, su abiti civili e nelle occasioni previste, è necessaria l'autorizzazione? Grazie.


No.
Ma tanto, può essere legittimamente utilizzata soltanto in rare e specifiche occasioni: ""... nelle sacre cerimonie, prendendo parte a pie processioni o pellegrinaggi, o in presenza del Sommo Pontefice..."" (Tratto dal Decreto Istitutivo). Inoltre, essendo prevista soltanto in formato ordinario (ovvero non è prevista la miniatura) secondo il bon ton cavalleresco può essere indossata sulle uniformi diplomatiche (vds. Fabio Cassani Pironti, "Ordini in ordine", Laurus Robuffo, 2004)
Socio Ordinario A.I.O.C.
Avatar utente
Sagittario
 
Messaggi: 489
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2010, 15:19

Re: Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda Ilenio » mercoledì 29 maggio 2019, 19:16

Sagittario ha scritto:
Ilenio ha scritto:
Guardia Nobile Pontificia ha scritto:La croce non è fregiabile sull' uniforme.

Grazie per la cortese e celere risposta. Per quanto riguarda l'uso sul territorio italiano, su abiti civili e nelle occasioni previste, è necessaria l'autorizzazione? Grazie.



No.
Ma tanto, può essere legittimamente utilizzata soltanto in rare e specifiche occasioni: ""... nelle sacre cerimonie, prendendo parte a pie processioni o pellegrinaggi, o in presenza del Sommo Pontefice..."" (Tratto dal Decreto Istitutivo). Inoltre, essendo prevista soltanto in formato ordinario (ovvero non è prevista la miniatura) secondo il bon ton cavalleresco può essere indossata sulle uniformi diplomatiche (vds. Fabio Cassani Pironti, "Ordini in ordine", Laurus Robuffo, 2004)

Grazie anche a Lei per la cortese risposta. La cosa che mi ha fatto pensare è che su Wikipedia (fonte certamente tutt'altro che attendibile ma comunque un buon riferimento per talune ricerche) viene riportata la presenza del nastrino, che immagino sia da divisa... Libera interpretazione del compilatore o ha qualche riferimento fondato?
Se della virtù ti farai un modello e ti pregerai delle azioni eccellenti, non avrai invidia dei principi e dei signori. (M. De C.)
Avatar utente
Ilenio
 
Messaggi: 4
Iscritto il: venerdì 29 marzo 2019, 22:10
Località: Marcon (VE)

Re: Croce "sacri itineris hierosolymitani"

Messaggioda Sagittario » mercoledì 29 maggio 2019, 22:22

Ilenio ha scritto:
Sagittario ha scritto:
Ilenio ha scritto:
Guardia Nobile Pontificia ha scritto:La croce non è fregiabile sull' uniforme.

Grazie per la cortese e celere risposta. Per quanto riguarda l'uso sul territorio italiano, su abiti civili e nelle occasioni previste, è necessaria l'autorizzazione? Grazie.



No.
Ma tanto, può essere legittimamente utilizzata soltanto in rare e specifiche occasioni: ""... nelle sacre cerimonie, prendendo parte a pie processioni o pellegrinaggi, o in presenza del Sommo Pontefice..."" (Tratto dal Decreto Istitutivo). Inoltre, essendo prevista soltanto in formato ordinario (ovvero non è prevista la miniatura) secondo il bon ton cavalleresco può essere indossata sulle uniformi diplomatiche (vds. Fabio Cassani Pironti, "Ordini in ordine", Laurus Robuffo, 2004)

Grazie anche a Lei per la cortese risposta. La cosa che mi ha fatto pensare è che su Wikipedia (fonte certamente tutt'altro che attendibile ma comunque un buon riferimento per talune ricerche) viene riportata la presenza del nastrino, che immagino sia da divisa... Libera interpretazione del compilatore o ha qualche riferimento fondato?


Nastrino ovviamente farlocco. Buonasera
Socio Ordinario A.I.O.C.
Avatar utente
Sagittario
 
Messaggi: 489
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2010, 15:19

PrecedenteProssimo

Torna a Ordini Cavallereschi, Onorificenze e Sistemi premiali/ Orders of Chivalry & Honours



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti